logo

Stato americano con un modello agricolo industriale dell'economia. Nel paese, sia l'industria che il complesso agricolo sono ugualmente ben sviluppati. Tuttavia, nell'ultimo decennio si è registrata una tendenza a ridurre il volume di produzione del settore agricolo, che è spiegato dalla crescita dell'economia industriale.

Industria degli Stati Uniti

Dal 1977, il settore industriale dell'economia statunitense è costantemente aumentato. Ad oggi, oltre il 25% della popolazione attiva totale è coinvolta in questo settore.

La qualità dei prodotti, la capacità degli apparati di produzione e il flusso degli investimenti di capitale sono i fattori che consentono agli Stati Uniti di occupare una posizione di leadership tra gli altri paesi produttori.

La varietà di industrie nel complesso industriale statunitense è dovuta alle ricche riserve di materie prime, alla presenza di specialisti professionisti e a una base di ricerca sviluppata.

USA - il leader mondiale nella produzione di carburanti ed energia. Lo stato produce annualmente più del 35% della quantità di elettricità prodotta nel mondo.

Il gas e il petrolio dominano il bilancio energetico dello stato, mentre fino al 1970 il carbone è rimasto il prodotto industriale dominante di questo settore. La produzione di combustibile viene effettuata in stati come la California, l'Alaska, il Texas ei principali giacimenti petroliferi sono concentrati sulla piattaforma continentale del Golfo del Messico.

Il ramo più grande del complesso industriale statunitense è l'ingegneria. Molti di questi prodotti vengono esportati. Le imprese di questo settore sono dislocate in modo irregolare nello stato.

Alcuni dei più importanti centri di ingegneria e lavorazione dei metalli sono Boston, Filadelfia, New York, Cleveland, St. Louis, Dallas, Milwaukee. 40% di auto e attrezzature industriali prodotte nello stato del Michigan.

È qui che si trovano produttori di automobili come Chevrolet, Plymouth, Cadillac, Ford. Il controllo sull'industria automobilistica nel paese appartiene al monopolista General Motors.

Le principali aree dell'industria statunitense sono anche la produzione di prodotti chimici, alimentari, elettronici, tessili e calzaturieri. Le imprese di queste industrie si trovano principalmente nei centri industriali di New York, Filadelfia, Boston, Chicago, Houston, Dallas.

Agricoltura degli Stati Uniti

Gli Stati Uniti sono un paese con un complesso agrario - industriale molto sviluppato. L'efficienza della produzione agricola è assicurata dal finanziamento statale, dalla formazione di un personale qualificato e dall'introduzione dell'NTP.

Ci sono più di 2,5 milioni di fattorie private nello stato, al lavoro in cui sono coinvolte più di 20 milioni di persone. Prerequisiti di risorse naturali favorevoli, l'introduzione della NTP nella produzione e gli investimenti pubblici sono fattori che contribuiscono allo sviluppo della produzione agricola negli Stati Uniti.

Il complesso agricolo statunitense ha molte industrie, dominanti tra le quali l'agricoltura. Sulle pianure centrali del paese, che coprono il territorio dal confine del Canada allo stato del Texas, vengono coltivate principalmente colture di grano di sorgo, orzo, grano, mais e riso.

Sono i cereali a costituire la base delle esportazioni alimentari statunitensi. Cotone, canna da zucchero e arachidi sono coltivati ​​nel sud dello stato, nella cosiddetta "terra di pesche". Gli Stati Uniti sono il più grande esportatore mondiale di prodotti del tabacco, la cui base di materie prime si trova in Kentucky, North Carolina e Virginia.

Anche la zootecnia è all'avanguardia e si concentra principalmente sulla soddisfazione delle richieste dei prodotti nazionali. Le fattorie coltivano soprattutto bovini, maiali e pollame. Il bestiame è comune in tutto lo stato, ad eccezione degli Stati della Georgia, del Maryland e della Florida, le cui economie non sono state in grado di trasformarsi dal modello agricolo classico in uno misto.

Industria e agricoltura degli Stati Uniti

Gli Stati Uniti d'America sono il paese economicamente più sviluppato nel mondo occidentale. In termini di area, sono molto più grandi dell'Europa, tuttavia, più piccoli della Federazione Russa. Lo stato comprende cinquanta stati e il distretto di Columbia. Di questi, quarantotto stati, bagnati dalle acque dell'Atlantico e dell'Oceano Pacifico, si trovano nella parte meridionale del Nord America. Nella parte nord-occidentale dello stato dell'Alaska, confina a est con il Canada. Uno degli arcipelaghi del Pacifico (Hawaii) è uno stato separato. Lo stato è caratterizzato da un modello economico-agrario dell'economia. Ciò significa che, insieme all'industria, il complesso agrario è ugualmente ben sviluppato nello stato. Tuttavia, negli ultimi dieci anni, con la crescita del settore, il paese ha registrato un calo del ritmo e del volume di sviluppo nel settore agricolo dell'economia.

popolazione

A causa del gran numero della sua popolazione, secondo questo indicatore, gli Stati Uniti sono al terzo posto nel mondo. Circa duecentosettanta milioni di persone vivono nel paese. L'immigrazione di massa ha dato un contributo significativo all'educazione della composizione nazionale della popolazione. Nel secolo scorso, gli Stati Uniti emigrarono principalmente dagli stati dell'Europa occidentale e successivamente dai paesi agricoli dell'Europa orientale.

(China District "China Town" negli Stati Uniti)

Di recente, gli immigrati provenienti da stati asiatici sono in testa tra gli immigrati. Il tasso di natalità nel paese è del 16%, il tasso di mortalità è del 9%, con un'aspettativa di vita di 73 anni (uomini) e 80 anni (donne). Tra la popolazione moderna del paese, che ha più di un centinaio di gruppi etnici, ci sono tre principali gruppi etnici. Il primo di questi gruppi è in realtà americano, il secondo gruppo comprende immigrati e il terzo gruppo - aborigeni. Quasi l'ottanta per cento degli abitanti sono americani bianchi di origine europea, il 12 per cento sono negri.

(Stazione, sala d'attesa, USA)

Negli Stati Uniti non ci sono territori specifici abitati da diversi gruppi etnici, sebbene alcune aree siano caratterizzate da una percentuale più alta di rappresentanti di un particolare gruppo etnico rispetto al resto. In questo caso, il reinsediamento dei residenti nel territorio dello stato è estremamente disuguale. Questa differenza è particolarmente evidente quando si confrontano gli stati marittimi e montani. I più popolosi sono: California, New York, Texas e Florida. Tra le tre maggiori regioni economiche del paese, il Nord industriale è leader, dove vive quasi la metà della popolazione totale. Gli Stati Uniti sono uno dei paesi più urbanizzati del mondo. Nelle città, il 75 percento della popolazione vive. Nelle zone rurali, le persone vivono per lo più in fattorie separate, mentre le condizioni di vita non differiscono molto dalle condizioni di vita nelle città.

Industria degli Stati Uniti

(Impianti di alluminio negli Stati Uniti negli anni '70)

Dalla fine degli anni settanta, la produzione industriale negli Stati Uniti è cresciuta costantemente. Attualmente, oltre il 25% della popolazione totale in età lavorativa del paese è impiegata in questo settore.

A causa della qualità dei prodotti, della capacità produttiva e di un significativo afflusso di investimenti, gli Stati Uniti conducono invariabilmente e con sicurezza tra gli altri paesi produttori.

(Raffineria di petrolio della Louisiana)

Il paese è un leader mondiale nella produzione di carburanti ed energia. Oltre il 35% di tutta l'energia elettrica generata nel mondo proviene dagli Stati Uniti. Fino agli anni settanta, il carbone era il prodotto dominante nel bilancio energetico del paese, oggi il gas e il petrolio sono le risorse predominanti. I maggiori giacimenti di risorse di carburante degli Stati Uniti sono stati come Alaska, California, Texas, nonché la piattaforma continentale nel Golfo del Messico.

(Impianto per la costruzione di macchine KIA della Corea del Sud negli Stati Uniti)

L'ingegneria meccanica è la più grande industria del complesso industriale statunitense. La quota principale di questo prodotto viene esportata all'estero. I più importanti centri di ingegneria e lavorazione dei metalli si trovano a Boston, Filadelfia, New York, St. Louis, Dallas, Milwaukee. Fino al quaranta per cento di tutte le auto e altre attrezzature produce lo stato del Michigan. Concentra le fabbriche di produttori come Chevrolet, Ford, Plymouth, Cadillac. Il monopolista dell'azienda, che controlla l'intera industria automobilistica americana, è la famosa "General Motors".

(Impianto di biomateriali negli Stati Uniti)

Industrie leader negli Stati Uniti d'America: chimica e petrolchimica, produzione alimentare, elettronica, tessuti e calzature. La produzione si trova nella maggior parte dei casi in grandi centri industriali, in particolare a New York, Philadelphia, Boston, Chicago, Houston e Dallas.

Agricoltura degli Stati Uniti

(Tipica fattoria americana)

Il settore agricolo e industriale è molto sviluppato negli Stati Uniti d'America. Grazie al finanziamento governativo da parte del governo, alla formazione di personale qualificato e all'introduzione attiva del progresso scientifico e tecnologico, è possibile ottenere la massima efficienza della produzione agricola nel paese.

Negli Stati Uniti, ci sono oltre due milioni e mezzo di fattorie private in cui vivono e lavorano più di venti milioni della popolazione totale degli Stati Uniti.

(Raccolta di campi di mais nella provincia statunitense)

L'agricoltura domina nel complesso agrario. Le pianure centrali che coprono il territorio dai confini con il Canada al Texas vengono utilizzate per coltivare principalmente colture di cereali (sorgo, orzo, grano, riso e mais). Quasi la metà del paese è occupata da terreni coltivati, prati e pascoli. Il grano è la principale coltura alimentare, tuttavia, supera il volume delle piante foraggere, così come i semi oleosi, le fibre, le colture zuccherine, le verdure e i frutti. È l'esportazione di cereali che costituisce la base delle esportazioni alimentari americane.

(Coltivando cotone nei campi negli Stati Uniti)

Negli stati del sud, chiamato il "bordo di pesca", cotone coltivato, canna da zucchero e arachidi. Gli Stati Uniti sono il più grande esportatore mondiale di prodotti del tabacco, le cui materie prime sono coltivate negli stati del Kentucky, del Nord Carolina e della Virginia. Il bestiame nel paese si concentra principalmente sulla soddisfazione delle esigenze alimentari nazionali. Le aziende agricole allevano bovini da latte e razze di carne, pollame e allevamento suino sono ben sviluppati.

(Fattoria nello stato provinciale degli Stati Uniti)

Negli Stati Uniti ci sono aree agricole specializzate in una o in un'altra area agricola come frumento, soia, latte, cotone. Tuttavia, accade anche che aree di allevamento di bestiame o di piante compaiano sul sito del cotone, o quelle in cui l'allevamento del bestiame e la coltivazione di ortaggi si stanno sviluppando con successo insieme alla coltivazione del cotone e le colture di grano sono state coltivate con successo.

Forme organizzative e legali degli affari negli Stati Uniti

Forme organizzative e legali degli affari negli Stati Uniti

Oggi negli Stati Uniti esistono le seguenti forme organizzative e legali di base:

singole imprese private,
partenariato,
società
società a responsabilità limitata (LLC).

Ogni forma di proprietà ha una propria, caratteristica, struttura interna e status giuridico, dimensioni e ambito di attività. Tutte le forme di proprietà hanno i loro vantaggi e svantaggi e la scelta di ciascuna di esse comporta sia il suo grado di rischio per i proprietari sia i loro stessi benefici.

Aziende individuali

Come in molti altri paesi del mondo, un individuo può condurre la propria attività sotto forma di ditta individuale. La responsabilità dell'imprenditore è illimitata. Una causa può essere applicata a tutte le sue proprietà. Questo modulo è scelto per le piccole imprese. Il suo svantaggio è la limitata capacità finanziaria. Le singole imprese operano nel settore della vendita al dettaglio e del commercio all'ingrosso di piccole dimensioni, forniscono servizi a livello locale. Come proprietari unici, gli agenti di cambio operano spesso. Non è richiesta l'esecuzione di alcuna formalità per la registrazione di una ditta individuale. L'unico documento ufficiale è una dichiarazione dei redditi. I registri finanziari sono facoltativi. Il loro mantenimento è necessario, prima di tutto, ai fini fiscali: le spese professionali sono qualificate da una legislazione diversa da quella personale. Alcune attività richiedono licenze da parte delle agenzie statali.

Partnership generale

a / La Corporation è un soggetto indipendente di diritto civile, che conduce un'esistenza indipendente dai suoi membri;
b / L'esistenza di una società non può essere risolta diversamente da una decisione del tribunale o dei partecipanti della stessa società, adottata sulla base della carta e delle leggi;
c) Per le obbligazioni di una società, la stessa società ha la responsabilità esclusiva all'interno della proprietà che le appartiene;
g / La Società è soggetta a doppia imposizione, poiché il suo reddito è tassato due volte - sia come profitto della società sia come reddito degli azionisti, che ricevono dopo la sua distribuzione

Il capitale delle società è costituito dalla sottoscrizione delle loro azioni. Le aziende possono emettere scorte di vario tipo. Le principali sono le azioni "ordinarie" / ordinarie / e preferite / preferenziali. Il dividendo sulle azioni ordinarie dipende dalla redditività dell'impresa e sulle azioni privilegiate è fissato a un livello fisso. Le azioni privilegiate non conferiscono diritti di voto nelle assemblee generali degli azionisti. Le società, soggette alle procedure previste dalla legge, hanno il diritto di vendere le loro azioni sul mercato aperto.

1 /. Preparazione e firma dell'accordo di fondazione. Nell'atto costitutivo, le parti definiscono i principi di base del funzionamento della società, la composizione degli azionisti, gli obblighi delle parti e la responsabilità per gli obblighi derivanti dallo status di "società nella fase di registrazione" / essere registrati /;
2 /. Sottomissione al Segretario di Stato della domanda per il nome della società;
3 /. Sviluppo e presentazione di articoli di associazione al segretario di stato / statuto /;
4 /. Verifica dei documenti da parte del Secretary of State. Il Segretario di Stato rilascia il certificato di incorporazione / certificato di incorporazione /.

La American Corporation svolge le sue attività in conformità con la Carta - il cosiddetto. Articoli sull'associazione / Statuti / e regolamenti / statuti interni /. La presenza di questi due documenti distingue la società americana dalle società per azioni russe, dove una carta è sufficiente. I regolamenti sono interni alla società. Approvazione ufficiale, non passa. Gli articoli di associazione contengono le disposizioni inerenti agli statuti delle società nella maggior parte dei paesi del mondo. I regolamenti completano e dettagliano gli articoli dell'Associazione, che sono generalmente formulati in forma sintetica. I regolamenti non possono contraddire la Carta. In caso di controversie, viene data priorità alla Carta. Le modifiche al regolamento sono apportate dal consiglio di amministrazione di una società, salvo diversa disposizione dello statuto.

Dunphy di Oldbridge Kosher, LLC

settore auto. Calcolo rapido della redditività dell'impresa in questo settore

Calcola il profitto, il recupero, la redditività di qualsiasi attività in 10 secondi.

Inserisci gli allegati iniziali
ulteriormente

Per iniziare il calcolo, inserire il capitale iniziale, fare clic sul pulsante successivo e seguire le ulteriori istruzioni.

Profitto netto (al mese):

Vuoi fare un calcolo finanziario dettagliato per un business plan? Utilizza la nostra app Android gratuita per le aziende su Google Play o ordina un piano aziendale professionale al nostro esperto in pianificazione aziendale.

Posizione geografica degli Stati Uniti

Posizione economica e geografica degli Stati Uniti

Territorio - 9,4 milioni di km

Popolazione - 263,2 milioni di persone (1995)

Capitale - Washington

Posizione geografica, panoramica

Gli Stati Uniti sono lo stato economicamente più sviluppato in Occidente. In termini di area, gli Stati Uniti superano tutta l'Europa, ma sono inferiori alla Russia. Il paese è composto da 50 stati e il distretto di Columbia. 48 stati si trovano nella metà meridionale del continente nordamericano e sono bagnati dalle acque dell'Atlantico e dell'Oceano Pacifico. Lo stato dell'Alaska occupa la parte nord-occidentale del continente, a est confina con il Canada. Isole hawaiane - stato isolato in uno degli arcipelaghi dell'Oceano Pacifico.

L'accesso degli Stati Uniti agli oceani Atlantico e Pacifico contribuisce, da un lato, ai trasporti e alle relazioni economiche con molti paesi e, dall'altro, isola il paese da focolai di guerre e tensioni in Europa e in Asia.

Lo sviluppo degli Stati Uniti ebbe luogo dal 16 ° secolo, quando qui furono fondate le prime colonie inglesi, olandesi, svedesi (sulla costa atlantica) e spagnole nel Pacifico. Inizialmente, gli Stati Uniti erano composti da 13 colonie britanniche. il

Nel 1776 fu proclamata la loro indipendenza e furono separati dall'Inghilterra. Le linee moderne degli Stati Uniti furono adottate nel 1959, quando furono ufficialmente composte dagli stati dell'Alaska e delle Hawaii, che prima erano colonie.

Attualmente, gli Stati Uniti sono una repubblica federale.

Il capo dello stato è il presidente. Il potere legislativo è conferito al Congresso. Il paese ha una costituzione, adottata nel 1787.

Condizioni naturali e risorse degli Stati Uniti

Una parte significativa del territorio del paese è favorevole alle condizioni naturali e all'attività economica. Gli Stati Uniti sono diversi e ricchi di risorse naturali. Il territorio del paese è diviso in una parte occidentale montuosa e prevalentemente arida e in un est, piatto, piuttosto umido.

Gli Stati Uniti si distinguono per le sue risorse minerarie ricche e diversificate. Soprattutto grandi risorse di carburante e di energia. Ci sono anche grandi riserve di minerali ferrosi e non ferrosi, miniere e materie prime chimiche.

Le aree carbonifere occupano 1/10 del paese. Riserve di carbone: 1,6 trilioni. Gli Stati Uniti sono ricchi di petrolio e gas naturale. In termini di estrazione, gli Stati Uniti sono al secondo posto nel mondo. Le maggiori riserve di petrolio e gas si trovano in Alaska, nel sud del paese e sulla costa del Pacifico.

Le risorse principali del minerale di ferro si trovano nell'area del Lago Superiore; le risorse di molibdeno, tungsteno e metalli preziosi nei depositi degli stati montani sono significative. In termini di riserve di piombo, gli Stati Uniti sono nel gruppo dei leader mondiali. I minerali di piombo-zinco sono concentrati negli stati di Idaho, Utah, Montana, Missouri.

Nonostante la presenza di una ricca base di risorse minerali, gli Stati Uniti sono costretti ad importare nickel, manganese, cobalto, bauxite, stagno e sali di potassio.

Le condizioni climatiche degli Stati Uniti sono diverse. La maggior parte del territorio si trova nella zona del clima temperato e subtropicale, solo a sud della Florida - nel tropicale. L'Alaska si trova nelle zone subartiche e temperate e nelle Hawaii, nell'area della fascia tropicale marina. Il clima continentale è in aumento nelle regioni centrali e occidentali. In generale, le condizioni climatiche consentono di coltivare negli Stati Uniti una diversa composizione di colture provenienti dalle zone temperate e subtropicali e contribuire alla diffusione dell'allevamento di pascoli.

Le risorse idriche abbondanti e diversificate sono distribuite geograficamente in modo molto disuguale: il 60% del flusso cade a est del paese. Ecco il più grande sistema lacustre del mondo: i Grandi Laghi.

Il sistema fluviale principale del paese è il Mississippi e i suoi affluenti. I suoi affluenti di sinistra hanno risorse idriche significative, e quelli giusti sono usati per l'irrigazione.

Popolazione statunitense

In termini di popolazione, gli Stati Uniti sono al 3 ° posto nel mondo. Il numero di abitanti del paese ammonta a 270 milioni di persone.

L'immigrazione ha avuto un ruolo enorme nel plasmare la popolazione degli Stati Uniti. Fino alla fine del secolo scorso, si trattava principalmente di immigrati provenienti dai paesi dell'Europa occidentale e successivamente dai paesi agricoli dell'Europa orientale. Negli ultimi anni, gli immigrati sono dominati da immigrati provenienti dalle Americhe e dall'Asia.

Il tasso di natalità annuale medio è del 16%, il tasso di mortalità è del 9%. L'aspettativa di vita è di 73 anni per gli uomini e di 80 anni per le donne.

Nella moderna popolazione degli Stati Uniti (più di 100 gruppi etnici in totale), ci sono tre principali gruppi etnici: americani statunitensi, gruppi di immigrati e gruppi aborigeni. In generale, negli Stati Uniti, gli americani di origine europea costituiscono l'80% della popolazione, i negri - il 12%.

Diversi gruppi etnici non hanno determinati territori in cui vivere, ma alcune parti del paese sono assegnate a un'alta percentuale di rappresentanti di determinati gruppi, ad esempio, i messicani negli Stati del sud-ovest, ecc.

In termini di densità di popolazione media, gli Stati Uniti sono in ritardo rispetto a molti paesi economicamente sviluppati (28 persone per 1 km). Ma il posizionamento della popolazione del territorio

molto disomogeneo: quasi il 70% dei residenti vive in un'area che occupa il 12% dell'area. Particolarmente grandi sono le differenze tra gli stati costieri (sul lago) e quelli montani: da 350 a 2 - 3 persone per 1 km 2. Stati più popolati della California

(31,2 milioni di persone, 1993), New York (18,2 milioni), Texas (18,0 milioni), Florida

(13,7 milioni). Il principale delle tre principali regioni economiche degli Stati Uniti è il Nord industriale (circa 1/2 della popolazione).

Gli Stati Uniti sono uno dei paesi più urbanizzati del mondo (il 75% sono abitanti delle città). Ci sono circa 10 mila città negli Stati Uniti, 8 di loro sono città milionarie. Come in tutti i paesi economicamente sviluppati, il processo di suburbanizzazione è diffuso negli Stati Uniti.

La popolazione rurale degli Stati Uniti vive principalmente in fattorie situate separatamente, ma le condizioni di vita non sono affatto diverse da quelle urbane.

Fattoria degli Stati Uniti

Gli Stati Uniti hanno un potente potenziale economico, scientifico, tecnico e militare. In molti modi, il paese determina la politica del mondo moderno.

Il PNL moderno del paese non ha eguali. Gli Stati Uniti sono il maggior produttore mondiale di prodotti industriali e agricoli. Il paese è uno dei tre leader mondiali nella fusione di petrolio, gas naturale, carbone e acciaio, mentre nella produzione di elettricità, il livello di sviluppo dell'industria chimica, la fusione di metalli non ferrosi, la produzione di automobili e aeroplani e il livello di sviluppo dell'elettronica, dell'ingegneria elettrica e dell'industria aerospaziale.

I rami della specializzazione internazionale degli Stati Uniti sono elettrici ed elettronici, aerospaziali, militari, nucleari e così via.

La quota dell'industria mineraria, metallurgica, tessile e dell'abbigliamento è diminuita in modo significativo nell'economia del paese. La quota dell'industria chimica, dell'ingegneria meccanica e della lavorazione dei metalli è aumentata.

In generale, sotto l'influenza della rivoluzione scientifica e tecnologica nella struttura settoriale del PIL, vi è una riduzione della quota di produzione materiale e un aumento della sfera di non produzione.

Industria energetica

La base dell'energia statunitense è il suo buon approvvigionamento energetico: carbone, petrolio, gas naturale. Inoltre, petrolio e gas sono parzialmente importati. Secondo la capacità totale delle centrali elettriche e la produzione di energia elettrica (3215 miliardi di kW / h, 1990), gli Stati Uniti sono al primo posto nel mondo. Nella struttura della produzione di energia elettrica, la sua produzione ai TPP che operano su carbone, gas, olio combustibile prevale - il 70%, il resto è prodotto da centrali idroelettriche e centrali nucleari.

Metallurgia ferrosa

Come in altri paesi economicamente sviluppati, la quota di questa industria di base è in diminuzione sia per numero di dipendenti che per volume di prodotti.

L'industria statunitense sta cercando di ripristinare la competitività del settore intensificando la produzione, riducendo il consumo di energia e materiali. In connessione con il riorientamento del settore per importare minerale di ferro di alta qualità, insieme con i vecchi centri e le aree della metallurgia (ad esempio, nella regione dei Grandi Laghi), la regione metallurgica di Priatlantichesky (Baltimora, Morisville) è emersa e si sta sviluppando.

Lo sviluppo del settore sta creando nuove mini-fabbriche orientate al consumatore.

Metallurgia non ferrosa

La metallurgia non ferrosa fa affidamento su un'energia potente e su una base di materie prime proprie e importate. Le principali aree di localizzazione delle imprese - Stati montani, dove si trova la maggior parte dei giacimenti, Pacific North-West, la regione atlantica.

Ingegneria meccanica e lavorazione dei metalli

L'ingegneria meccanica e la lavorazione dei metalli è la più grande branca dell'industria americana. Impiega il 40% della popolazione e produce il 40% dell'industria manifatturiera. L'ingegneria statunitense è fortemente monopolizzata.

L'industria più importante è l'industria automobilistica, con il 75% della domanda nazionale di automobili fornita da General Motors, Ford Motor e Chrysler. L'industria automobilistica è comune in 20 stati, ma l'area principale è la Lakeshore, in particolare il Michigan.

L'industria aeronautica viene spesso definita aerospaziale. I più grandi monopoli sono Boeing, United Tech Nolodiz, McDonell Douglas. Ci sono centri in molti stati, ma gli Stati del Pacifico e, soprattutto, Los Angeles e Seattle sono particolarmente importanti.

L'industria cantieristica degli Stati Uniti ha un'importanza molto inferiore rispetto ad altri rami dell'ingegneria meccanica, non regge alla concorrenza con altri paesi del mondo. Le principali imprese sono concentrate nel nord-est.

L'industria dell'ingegneria elettrica e dell'elettronica produce sia a livello industriale che domestico. Nell'area dei prodotti di consumo, gli Stati Uniti stanno vivendo una forte concorrenza da parte di imprese straniere (soprattutto giapponesi).

In ingegneria, il processo di cooperazione tra industria e scienza è stato manifestato molto chiaramente: sono emersi complessi territoriali scientifico-industriali, ad esempio la Silicon Valley in California.

Industria chimica

Gli Stati Uniti in termini di produzione di prodotti chimici sono uno dei leader mondiali. Nonostante il fatto che l'industria sia rappresentata in molte dozzine di centri, la sua maggiore concentrazione in certe aree è anche molto caratteristica. Le principali aree dell'industria chimica sono gli stati del Nord, dove la chimica è associata alla metallurgia, all'industria automobilistica, all'industria tessile e all'agricoltura (New York, Ohio, Pennsylvania, Michigan).

L'area principale della petrolchimica statunitense si è sviluppata all'interno del bacino del petrolio e del gas del Golfo del Messico.

Industria tessile

Recentemente, c'è stata una "migrazione" di questa industria dagli stati del Nord Atlantico all'Atlantico meridionale, più vicina alle aree di manodopera più economica, alle aree di produzione di cotone e fibre sintetiche e ai mercati di vendita.

Industria alimentare

L'industria alimentare statunitense si allinea con le industrie più importanti e sorpassa tessile, abbigliamento e calzature. Si basa sull'agricoltura sviluppata. Le principali imprese dell'industria alimentare sono nel nord (impianti di inscatolamento delle carni), a ovest (lavorazione del latte), in California e in Florida (produzione di frutta e verdura in scatola).

Negli Stati Uniti c'erano diverse importanti aree di concentrazione dell'industria manifatturiera: la cintura industriale nel nord (specializzata in metallurgia, ingegneria, chimica e altre industrie), la costa del Golfo del Golfo del Messico (petrolchimica, raffinazione del petrolio, ingegneria, cibo, abbigliamento e ecc.), nella valle del fiume. Tennessee (industrie ad alta intensità energetica di chimica, metallurgia, industria militare), negli Stati della montagna (principalmente le industrie metallurgiche non ferrose), negli Stati del Pacifico (aerei e imprese radioelettroniche, petrolchimica, ecc.) Sono stati sviluppati.

agricoltura

Nonostante il fatto che solo il 3% della popolazione sia impiegato in questo settore e la sua quota nel PIL del paese sia di circa il 2%, l'agricoltura è un'industria molto importante per gli Stati Uniti. In termini di produzione agricola, gli Stati Uniti superano di gran lunga qualsiasi altro paese al mondo. Gli Stati Uniti prima andarono all'agribusiness. La produttività del lavoro nel settore agricolo sta crescendo ancora più velocemente che nell'industria. L'agricoltura diversificata fornisce non solo la necessità del paese, ma fornisce anche prodotti significativi per l'esportazione.

Le basi per un'agricoltura altamente sviluppata erano le grandi risorse terrestri e climatiche. La terra coltivata, i prati, i pascoli occupano quasi la metà del territorio principale degli Stati Uniti.

Il profilo della produzione agricola negli Stati Uniti è determinato principalmente dalle colture di cereali (2/3 di tutte le aree). La principale coltura alimentare è il grano, ma le colture foraggere vengono raccolte molto più. Un ruolo importante è giocato da semi oleosi, fibre, raccolti zuccherini, frutta e verdura.

Il bestiame degli Stati Uniti determina principalmente l'allevamento di bovini da latte e da carne e il pollame.

Una specie di aree agricole specializzate - grano, mais, soia, latte e cotone - si sono sviluppate negli Stati Uniti. Tuttavia, sul sito della ex regione del "cotone", sono emerse nuove aree di bestiame e colture, dove si sviluppa la coltivazione del cotone insieme all'agricoltura e all'allevamento di bestiame, alla coltivazione di ortaggi e alla frutticoltura.

trasporto

Il trasporto degli Stati Uniti è il primo al mondo nella maggior parte degli indicatori. La rete di comunicazioni è circa 1/3 della rete globale. Gli Stati Uniti rappresentano circa il 40% della capacità di trasporto e circa il 30% della capacità di trasporto del mondo capitalista.

La grande importanza del trasporto negli Stati Uniti è determinata dalla vastità del territorio del paese, dalle caratteristiche dell'insediamento e dal processo di suburbanizzazione, nonché dall'interposizione delle principali aree di produzione e consumo, ecc.

Allo stato attuale, tutti i principali modi di trasporto negli Stati Uniti hanno quasi lo stesso valore in termini di trasporto merci (ferrovia - 27%, strada - 24%, acqua - 27%, gasdotto - 21%). E cresce la quota di automobili, gasdotti e anche i tipi di trasporto aereo.

La struttura della rete di trasporti degli Stati Uniti forma autostrade transcontinentali, che si estende dall'Atlantico all'Oceano Pacifico e dal confine canadese a quello messicano. Sembra essere sovrapposto a una rete di vie navigabili interne. All'incrocio tra terra e vie d'acqua e linee aeree costituivano importanti snodi di trasporto.

Relazioni estere degli Stati Uniti

Gli Stati Uniti svolgono un ruolo molto importante nel commercio mondiale. Ma, sebbene il paese superi tutti gli altri paesi economicamente sviluppati in termini di fatturato del commercio estero, la dipendenza dell'economia statunitense dal commercio estero è inferiore a quella dell'Europa.

La quota delle esportazioni nel PIL statunitense è di circa il 10% e nei paesi europei del 20-30%. Gli Stati Uniti hanno un enorme mercato interno. Grande economia di esportazione negli stati costieri e frontalieri degli Stati Uniti. Nel commercio estero statunitense, il ruolo dei vicini è grande: Canada, Messico e anche il Giappone (il 40% del fatturato del commercio estero è passato attraverso di loro).

In media, circa il 15% dei prodotti industriali statunitensi viene esportato. Un ruolo molto più ampio è giocato dalle esportazioni nella produzione agricola.

Differenze interne

A livello macro dagli anni '80. Le statistiche americane hanno iniziato a identificare quattro macro-regioni, diverse per le loro caratteristiche storiche e culturali e per il carattere del moderno sviluppo socio-economico.

  1. Nord-Est. È la più piccola delle macroregioni, ma la sua vantaggiosa posizione economica e geografica, la ricchezza del carbone, in particolare la colonizzazione, lo hanno trasformato in un "laboratorio della nazione", anche se la sua importanza nella seconda metà del XX secolo. un po 'ridotto.
  2. Il Midwest. È una regione di grande industria e agricoltura, ricca di carbone, minerale di ferro e con condizioni agro-climatiche estremamente favorevoli. Dà circa 1/2 dei prodotti agricoli.
  3. Sud. Per lungo tempo si è sviluppata lentamente, aiutata dall'economia della piantagione degli schiavi e dal profilo delle materie prime agricole dell'economia. Ma ora la regione ha preso il primo posto nel paese nell'estrazione di carbone, petrolio, gas naturale, fosforo e nella produzione di tessuti. Ma il livello di sviluppo dei singoli stati del Sud non è lo stesso.
  4. L'Occidente è il distretto macro più giovane e dinamico degli Stati Uniti, il più grande. I contrasti al suo interno sono particolarmente pronunciati. La struttura dell'Occidente include l'Alaska, la principale area di risorse del nuovo sviluppo, Hawaii - isole di ananas e turismo. Il Far West: le praterie delle Grandi Pianure, la terra del ranch e dei cowboy. Mountain West - il bordo delle Montagne Rocciose e deserti, il Pacifico occidentale, che comprende lo "stato d'oro" della California.

Stati Uniti d'America nelle moderne attività commerciali;

I principali indicatori economici dei paesi sviluppati

Stati Uniti nelle relazioni economiche internazionali Secondo le dimensioni del territorio e della popolazione, gli Stati Uniti sono uno dei più grandi paesi del mondo. Gli Stati Uniti sono al primo posto nel mondo in termini di produzione e servizi.

Nel 2008, il PIL degli Stati Uniti rappresentava il 20,6% del PIL totale mondiale (secondo il FMI). Il tasso di crescita medio annuo degli Stati Uniti negli anni '90 era stimato al 2,2% e dal 1996 al 2000 al 4%, superando le cifre corrispondenti del resto dei paesi membri del G8. Ma dalla fine del 2000, non superano l'1,5%.

Promuovere e sostenere la libertà economica, sostenere la concorrenza, limitare i monopoli sono gli obiettivi strategici perseguiti dal governo degli Stati Uniti. La politica antitrust statunitense è un esempio per molti stati dell'economia di mercato. Nel 1980, gli Stati Uniti hanno adottato lo Sherman Antitrust Act, che è diventato l'inizio della politica antitrust e rimane ancora un importante atto legislativo statunitense.

America del Nord. Il Nord America occupa una posizione speciale in termini di indicatori economici negli Stati Uniti. Nel mondo di oggi, il Nord America ha un posto significativo. È una delle regioni economicamente più forti del mondo capitalista, occupa il primo posto in esso nelle industrie manifatturiere e minerarie, nonché nella produzione di prodotti agricoli. Questa regione detiene circa il 41% della produzione capitalistica di beni industriali e quasi il 40% di prodotti agricoli.

L'industria del Nord America ha una base di materiali ampia e tecnicamente attrezzata. Tuttavia, anche le aziende dei più nuovi settori di attività stanno lavorando con il sottocarico; la disoccupazione è in costante aumento. In Nord America, tutte le industrie leader si sono sviluppate in molti paesi. Il ruolo principale nel settore energetico appartiene al petrolio e al gas naturale. Più della metà del petrolio prodotto nel paese e ancora più gas naturale proviene dallo stato del Texas. Il carbone è estratto in più di 15 stati, ma i principali "stati del carbone" del paese sono Kentucky, West Virginia, Pennsylvania.

Tra i rami dell'ingegneria meccanica, elettrica, radioelettronica, aeronautica e costruzione di razzi, che sono in gran parte sotto gli ordini militari, si stanno sviluppando più velocemente di altri.

L'America del Nord è la principale regione agricola del mondo, che non solo fornisce il suo fabbisogno di cibo e colture industriali, ma ha anche grandi eccedenze di esportazione. Per l'esportazione di prodotti agricoli, questa regione è molto più avanti di tutti gli altri paesi capitalisti (Tabella 5.1).

Relazione tra la Russia e gli Stati Uniti. Parlando delle relazioni tra Russia e Stati Uniti, è importante non dimenticare che gli scambi della Russia con Stati Uniti, Canada e Messico rappresentano solo il 4,5% di tutte le operazioni di commercio estero in Russia. Le relazioni economiche con gli Stati Uniti sono strettamente intrecciate con la componente politica. Con l'avvento al potere di un nuovo presidente nel 2008, Barack Obama, hanno grandi speranze nei cambiamenti sia in campo politico che economico.

Utilizzando la mappa della popolazione e dell'economia del Nord America nell'atlante, indicate i principali tipi di attività economica della popolazione

Lo stato dell'Alaska, dal momento della sua adesione al territorio degli Stati Uniti, è stato il principale fornitore di oro e petrolio nella parte centrale dello stato. Al momento, questa tendenza è continuata. Ora l'Alaska estrae annualmente circa il 20% della quantità totale di petrolio negli Stati Uniti. Inoltre, la maggior parte della popolazione è impegnata nel settore minerario, le cui risorse principali sono l'estrazione di zinco, oro, argento e altri metalli.

Dato che il clima della regione è molto rigido, meno del 10% della popolazione è impiegata in agricoltura. Il tipo principale dei loro prodotti è l'allevamento del bestiame, così come la coltivazione di ortaggi.

Attività imprenditoriali negli Stati Uniti

Tra le forme organizzative e legali del business, le ditte individuali sono diventate diffuse negli Stati Uniti. Si tratta principalmente di piccole imprese nel commercio all'ingrosso e al dettaglio e nel settore dei servizi. Qui la responsabilità dell'imprenditore è illimitata, una causa può essere depositata su tutti i suoi beni.

La procedura di registrazione per tali imprese è estremamente semplice. In sostanza, non è richiesta l'esecuzione di alcuna formalità associata alla registrazione di una ditta individuale. L'unico documento ufficiale è una dichiarazione dei redditi. I registri finanziari non sono richiesti, il loro bisogno è principalmente correlato ai fini fiscali. Tuttavia, per alcuni tipi di attività, le licenze sono richieste dall'amministrazione statale in cui è prevista l'esecuzione di questa attività.

Tale forma organizzativa di business come una partnership - un analogo di una partnership russa, è abbastanza diffusa negli Stati Uniti.

Una società in nome collettivo (società in nome collettivo), o semplicemente una società di persone, opera sulla base di una legge e di un accordo tra i partner. I partner hanno diritti uguali per la gestione e la proprietà della partnership, se non diversamente specificato negli accordi tra di loro. Come nelle ditte individuali, gli imprenditori di società di persone hanno una responsabilità comune illimitata per gli obblighi della partnership.

È interessante notare che il partenariato generale è disciplinato dalla Uniform Partnership Act, adottata nel 1914 e operativa in 44 paesi su 50.

Le partnership negli Stati Uniti non sono tassate, dal momento che le imposte vengono pagate sul reddito degli imprenditori che compongono la partnership. I partner, tuttavia, presentano le dichiarazioni dei redditi. Quindi un modulo speciale K1 viene inviato a ciascun partner, stabilendo la sua quota di profitti e perdite della partnership; È depositato presso le autorità fiscali insieme alla dichiarazione dei redditi individuali.

Un'altra forma giuridica di partnership è una società in accomandita. Qui ci sono prese due categorie di partner partecipanti: con piena e limitata responsabilità. I soci limitati sono responsabili per gli obblighi della partnership solo nella misura del loro contributo. Tali partnership combinano specialisti altamente qualificati per svolgere attività professionali nel campo dei servizi legali e finanziari, della medicina, ecc. Di solito sono piccole e medie imprese.

Negli Stati Uniti, le partnership sono disciplinate dalla Uniform Limited Partnership Act, adottata nel 1916 e operativa in 47 stati, nonché dalla Revised Uniform Limited Partnership Act, emendata nel 1978.

La creazione di una partnership richiede almeno un partner completo e uno limitato. La creazione di partnership richiede alcune formalità formali: i partner devono passare alla segreteria di stato un certificato firmato da loro contenente informazioni sul tipo di attività della partnership, i suoi membri, la struttura del capitale, ecc. Nella tassazione, la posizione delle società in accomandita è simile a quella di quelle generali.

La forma più comune e universale di affari negli Stati Uniti è una società (società), che svolge le sue attività in conformità con lo statuto (vale a dire articoli sull'associazione, statuti) e regolamenti interni (statuto). La presenza di questi due documenti distingue la società americana dalle società per azioni russe, dove una carta è sufficiente. Allo stesso tempo, il regolamento è un documento interno della società, non dovrebbe essere approvato da nessuna parte. Gli articoli di associazione contengono le disposizioni inerenti agli statuti delle società nella maggior parte dei paesi del mondo. Il regolamento integra e dettaglia gli articoli sull'associazione, che sono generalmente formulati in forma concisa. Il sistema fiscale federale prevede agevolazioni fiscali per! piccole imprese (piccole imprese): sono esenti dall'imposta sul reddito.

Nel 1997, c'erano 23,6 milioni di imprese negli Stati Uniti, tra cui 4,7 milioni di aziende (19,9%), 1,8 milioni di partnership (7,5%) e 17,2 milioni di imprese individuali (72,6 %). In termini di vendite, le aziende si sono classificate al primo posto (circa l'88%), le partnership sono state le seconde (7,2%) e le singole imprese (4,8%). La quota era piccola (con un massimo di 100 dipendenti) e le medie imprese (da 100 a 500) rappresentavano il 41% delle vendite totali, mentre il 51,9% della forza lavoro totale era impiegato nelle piccole e medie imprese.

Negli ultimi anni, negli Stati Uniti, una simile forma organizzativa e giuridica di impresa di incapacità limitata (LLC) sta guadagnando una popolarità diffusa. Si tratta di una struttura legale ibrida o combinata che combina le caratteristiche di una società (limitata alla responsabilità di proprietà dei partecipanti) e delle partnership (i ricavi LLC sono tassati allo stesso modo delle entrate della partnership, cioè solo come redditi dei suoi membri). Questo è il loro principale vantaggio rispetto alle società, che, come sapete, pagano anche le imposte sul reddito, quindi LLC è perfettamente accettabile per la pianificazione fiscale e una società è più adatta per un'azienda per la quale l'immagine è importante.

Caratteristiche comuni del Nord America

Caratteristiche comuni dell'economia. Nel mondo moderno, il Nord America ha un posto di rilievo. Questa è la regione economicamente più potente del mondo capitalista, che occupa il primo posto in essa, sia nei prodotti manifatturieri e minerari, sia nella produzione di prodotti agricoli. Fornisce circa il 41% della produzione capitalistica di beni industriali e quasi il 40% della produzione agricola. La regione è al primo posto nella produzione di elettricità e di gran parte dei principali prodotti industriali, tra cui automobili, aerei e razzi, macchine utensili e molti altri, oltre che nell'estrazione di carbone, gas naturale, minerale di ferro, minerali metalliferi di base, fusione dell'alluminio e altro ancora. Per molto tempo ha eccelso nella produzione di petrolio, ma negli ultimi anni è stato portato al secondo posto dal Medio Oriente.

Fino alla seconda guerra mondiale, la regione era uno dei principali fornitori di materie prime minerali sul mercato mondiale. In seguito, tuttavia, il consumo di materie prime nella regione è aumentato così tanto che è diventato uno dei più grandi dei suoi importatori, pur continuando ad esportare molte delle sue specie in quantità significative, compreso il carbone.

L'America del Nord è una delle principali regioni agricole del mondo, che non solo fornisce il suo fabbisogno di cibo e colture industriali, ma ha anche grandi eccedenze nelle esportazioni. Per l'esportazione di prodotti agricoli, è molto più avanti di tutte le altre regioni del mondo capitalista. In particolare, rappresenta più della metà del grano esportato, più di 3/4 di mais e più di 9/10 di soia. La direzione delle esportazioni dell'agricoltura è particolarmente pronunciata in Canada, che esporta più di Y4 dei suoi prodotti commerciabili, mentre gli Stati Uniti hanno circa Y5. Con molto meno che negli Stati Uniti, il Canada produce circa il% delle esportazioni mondiali di grano.

Nel fondo fondiario dell'America del Nord, il terreno sotto le fattorie è solo V4 della superficie totale, e la terra coltivata è circa V10, ma l'area agricola assoluta è molto grande: 520 milioni di ettari sono sotto le fattorie, di cui circa 220 milioni di ettari coltivati. Ottengono 3/5 del raccolto nel mondo capitalista di mais e soia, più del grano Y3, quasi cotone Y3, fino a 2/5 carne; La regione si distingue anche per la produzione di frutta e verdura.

L'agricoltura in Nord America ha una serie di caratteristiche legate principalmente al fatto che l'insediamento della principale area agricola del continente nella seconda metà del XIX e all'inizio del XX secolo. tenuto in condizioni di abbondanza di terreno sequestrato dagli indiani, e lo sviluppo dei rapporti capitalistici in agricoltura vestigia stento trattenuto del feudalesimo (come è stato, in particolare in Europa).

La sua prima caratteristica è l'elevata disponibilità di terra pro capite. Ci sono più di 2 ettari di terreno agricolo per canadese, oltre 1 ettaro per cittadino statunitense, mentre in Europa occidentale meno di 0,2 ettari. L'abbondanza di terra è associata alla natura relativamente estesa dell'agricoltura nordamericana. Il costo del lavoro e del capitale, l'uso di fertilizzanti per unità di superficie è molto più basso qui che in Europa; rendimenti notevolmente inferiori. Tuttavia, l'area coltivata per persona occupata in agricoltura è molte volte più che in Europa. Ciò è dovuto ad un'altra caratteristica dell'agricoltura nella regione: una produttività del lavoro molto elevata, che continua a crescere. La rivoluzione scientifica e tecnologica in Nord America ha avuto il maggior impatto sull'agricoltura. Di conseguenza, solo il 4% circa della popolazione economicamente attiva (incluso il 6% in Canada) è impiegato in questo settore, cioè molto meno che in Europa. La produzione agricola totale nel Nord America continua a crescere, anche se sta diventando sempre meno occupata. Uno impiegato in agricoltura qui fornisce cibo per circa 50 persone.

La terza caratteristica dell'agricoltura nella regione è un livello molto alto di sviluppo del capitalismo. Più di 3/5 dei prodotti delle materie prime forniscono grandi aziende agricole, che sono tipiche di imprese capitaliste, dotate di attrezzature costose, ampiamente utilizzando i risultati delle moderne organizzazioni di tecnologia agricola e di produzione utilizzando lavoro salariato. I piccoli e medi agricoltori non possono competere e sono rovinati. Dalla seconda guerra mondiale, il numero totale di aziende agricole è diminuito di oltre 2 volte; Allo stesso tempo, il numero di aziende agricole di grandi dimensioni e soprattutto le più grandi è notevolmente aumentato e la concentrazione su terreni, bestiame, macchinari, costi del lavoro è aumentata, ma la quota di queste aziende nella produzione di prodotti commerciabili è aumentata ancora di più.

L'agricoltura della regione ha anche la peculiarità che si integra nel cosiddetto agro-complesso, che unisce la produzione di prodotti agricoli, il loro stoccaggio, trasporto, lavorazione, commercializzazione, così come la produzione di macchinari, fertilizzanti e altri prodotti necessari per l'agricoltura. In questo modo, il capitale industriale soggioga e l'agricoltura. Il Nord America si distingue e un alto grado di specializzazione regionale dell'agricoltura. Un certo numero di "cinture" e distretti individuali formata qui con chiare differenze nella direzione principale dell'economia. Questa specializzazione regionale è un fattore importante per aumentare la produzione e la produttività. Riflette il processo spontaneo dello sviluppo della divisione geografica del lavoro, basato sull'uso dei vantaggi naturali o delle peculiarità della posizione delle singole regioni.

A differenza di altre regioni, il Nord America consiste in realtà solo in due paesi. Ciò consente di concentrarsi sulle caratteristiche di questi paesi, riducendo in qualche modo la descrizione generale dell'area. Allo stesso tempo, il ruolo di mostrare la relazione tra questi paesi è in aumento.

Nel mondo capitalista ci sono pochi paesi che sarebbero così strettamente interconnessi come gli Stati Uniti e il Canada. Si tratta principalmente della loro integrazione economica, sotto la bandiera del "continentalismo-ma" nordamericano, che significa il desiderio degli Stati Uniti di ottenere un accesso ancora più libero alle risorse del Canada. Il Canada rappresenta gli Stati Uniti per tutti gli investimenti esteri statunitensi; Di conseguenza, il capitale di quest'ultimo è effettivamente controllato da una serie di settori chiave dell'economia canadese, le cui imprese principali sono essenzialmente rami dei più grandi monopoli americani, una specie di officine canadesi per Ford, General Motors, General Electric, Exxon e altri. Canada, con i suoi spazi ampi e spesso ancora molto poco sviluppato e abbondanti risorse naturali, minerarie su larga scala e di trasformazione delle materie prime, di proprietà straniera, e in particolare gli Stati Uniti. Prendendo dal Canada le materie prime più preziose (comprese quelle strategiche) per la sua industria, gli Stati Uniti vendono al suo interno circa il% delle merci esportate - più che in qualsiasi altro paese. A loro volta, più degli U2 degli investimenti esteri e 2/3 del fatturato del commercio estero del Canada hanno rappresentato per gli Stati Uniti, a cui il mercato è strettamente legato.

compenetrazione economica facilitata dalla lingua comune, un enorme lunghezza del confine comune, la facilità di collegamenti sui Grandi Laghi tra le parti più sviluppate di entrambi i paesi. Essa trova espressione in un intenso scambio di servizi, informazioni scientifiche e tecniche per lo sviluppo di specializzazione e la cooperazione sulla scala delle singole aziende e intere industrie nello scambio quotidiano del lavoro, compresi i "pendolo" viaggi di residenti provenienti da un paese all'altro per lavorare. Nell'area di "integrazione spirituale", media e comunicazioni "comuni", un ampio scambio di programmi radiofonici e televisivi, giornali, riviste, ecc. Giocano un ruolo importante: con l'enorme superiorità del potenziale economico degli Stati Uniti e molte volte della loro popolazione, tutto ciò porta rafforzare la dipendenza economica e ideologica del Canada dal suo vicino meridionale.

Allo stesso tempo, nei rapporti tra Canada e Stati Uniti, la tendenza allo scontro si fa sempre più pronunciata. La crescente popolazione del Canada e il rafforzamento del suo potere economico portano a rafforzare la posizione del capitale monopolistico canadese, cercando di sbarazzarsi della tutela del "socio anziano" e aumentare la sua partecipazione ai profitti dallo sfruttamento delle risorse del paese. Le manifestazioni vivaci di questo processo sono il declino nel ruolo delle fonti straniere di finanziamento dello sviluppo dell'economia canadese, limitando la partecipazione di capitale straniero in una serie di settori chiave dell'economia, la rapida crescita di grandi società monopolistiche controllate dal capitale canadese e entrate nel mercato mondiale.

I vasti ambienti pubblici canadesi si oppongono all'eliminazione della ricchezza naturale del paese da parte dei monopoli americani, al rafforzamento del controllo nazionale nell'economia, alla conservazione e allo sviluppo dell'identità nazionale dei Canadesi, alla conduzione di una politica interna ed estera più indipendente e al Canada di essere legato al carro di un potente vicino meridionale.

Negli ultimi anni, le controversie USA-Canada sono state alimentate dal fatto che gli Stati Uniti, nel contesto dell'indebolimento della propria posizione economica esterna, aggravando la crisi delle materie prime e dell'energia e riducendo le possibilità di sfruttare le risorse dei paesi in via di sviluppo, stanno sempre più cercando di risolvere i loro problemi a spese del Canada.

Sia gli Stati Uniti che il Canada sono paesi capitalisti economicamente molto sviluppati. In termini di indicatori relativi di sviluppo, tra cui la produttività del lavoro e il prodotto lordo pro capite, il Canada è quasi buono come gli Stati Uniti. Tuttavia, le dimensioni assolute del prodotto nazionale lordo e della produzione industriale al suo interno sono circa 11 volte più piccole. Ciò determina la correlazione delle forze a cui il Canada mantiene la sua dipendenza economica e politica dagli Stati Uniti. L'economia canadese, più che l'economia degli Stati Uniti, si concentra sulla produzione di prodotti per l'esportazione. Il ruolo dell'agricoltura e in particolare l'industria estrattiva è molto più alto qui che negli Stati Uniti. In Canada, l'industria mineraria rappresenta il 12% del prodotto nazionale lordo, mentre negli Stati Uniti è solo del 4%. In termini di costo dei minerali e del combustibile estratto, il Canada è inferiore nel mondo capitalista solo agli Stati Uniti e (dopo un forte aumento del prezzo del petrolio) all'Arabia Saudita, e in termini di esportazione è in testa agli Stati Uniti.

Top