logo

Un business plan è un documento che evidenzia tutte le caratteristiche di una futura organizzazione, analizza possibili problemi e rischi, le loro previsioni e i metodi con cui possono essere evitati.

In poche parole, un business plan per un imprenditore e un investitore è la risposta alla domanda "Devo finanziare un progetto o inviarlo nella spazzatura?".

È importante! Un business plan è redatto su carta, tenendo conto di alcune regole e regolamenti. Una tale presentazione del progetto in qualche misura materializza la tua idea, mostra il tuo impegno e la tua volontà di lavorare. La documentazione semplifica inoltre la percezione dell'idea da parte dell'investitore.

Autodidatta di un business plan

Non è così difficile creare un business plan, devi solo pensare attentamente all'idea. Prima di prendere la calcolatrice e calcolare il reddito, è necessario fare alcuni passi.

  1. Identificare i pro e i contro dell'idea emergente. Se il numero di "svantaggi" si abbassa, non correre a rinunciare. Alcuni aspetti possono essere girati nella direzione opposta, pensare a modi per risolvere tali "contro".
  2. Le caratteristiche importanti sono la competitività e la sostenibilità del mercato.
  3. Il mercato deve essere pensato nei minimi dettagli.
  4. Il recupero dei beni (servizi) e il tempo di ricevere il primo profitto ti consentiranno di determinare (approssimativamente) l'importo necessario per gli investimenti.

Se, dopo un'analisi così superficiale, non volevi rinunciare alla tua prole, allora è il momento di fare un foglio pulito e iniziare a creare un piano aziendale.

Importante sapere! Non esiste una singola struttura e istruzioni dettagliate su come calcolare un business plan. Pertanto, la presenza e l'ordine degli articoli inclusi nel piano sono determinati in modo indipendente. Tuttavia, gli esperti hanno stabilito la versione ottimale della struttura del piano. Se non c'è esperienza nella stesura di tali documenti, è necessario utilizzare queste raccomandazioni per compilare in modo competente il lavoro.

La struttura e l'ordine del piano aziendale

La struttura di un buon piano d'impresa, secondo gli economisti, dovrebbe comprendere 12 punti. Ognuno di loro è descritto di seguito.

Frontespizio

I seguenti parametri sono indicati qui:

  • nome del progetto;
  • nome dell'organizzazione in cui è pianificato l'implementazione del progetto, con numeri di telefono, indirizzi e altre informazioni di contatto;
  • il capo della suddetta organizzazione;
  • lo sviluppatore (team o manager) del business plan;
  • data del documento;
  • È consentito collocare sul primo foglio gli indicatori più significativi dei calcoli finanziari per il progetto.

Informativa sulla privacy

Questo documento è necessario per proteggere il copyright dell'idea e del business plan. Riflette la consapevolezza del lettore che non ha il diritto di distribuire le informazioni contenute nel documento senza il permesso dell'autore. Ci possono essere anche istruzioni per vietare la copia, la duplicazione di un documento, il trasferimento a un'altra persona, l'obbligo di restituire il business plan in lettura all'autore se l'investitore non accetta l'accordo.

Di seguito è riportato un esempio di un memorandum sulla riservatezza.

Le seguenti 2 sezioni del piano - "Un breve riassunto" e "L'idea principale del progetto" - sono introduttive. Possono essere utilizzati come offerta preliminare (per conoscenza) a partner e investitori, fino alla nomina dei negoziati.

Breve riassunto

Sebbene un breve riassunto di tale documento sia all'inizio, di conseguenza è scritto nella fase finale. Un curriculum è una descrizione abbreviata dell'idea di progetto e un elenco delle caratteristiche più significative della componente finanziaria.

Qui le seguenti domande ti aiuteranno, rispondendo a quali puoi ottenere un ottimo curriculum:

  1. Quale prodotto sta pianificando la vendita dell'azienda?
  2. Chi vorrà comprare questo prodotto?
  3. Quali sono le vendite pianificate (produzione) per il primo anno della società? Quale sarà il ricavato?
  4. Quanto costa il progetto?
  5. Come si formerà l'impresa sulla forma giuridica?
  6. Quanti lavoratori sono previsti per attrarre?
  7. Quanto investimento di capitale è necessario per il progetto?
  8. Quali sono le fonti di finanziamento per questo progetto?
  9. Quanto è il profitto totale (redditività) per un periodo specifico, periodo di ammortamento, l'ammontare di denaro alla fine del primo anno dell'impresa, la redditività. Valore attuale netto

Importante sapere! Il sommario viene letto prima dall'investitore. Pertanto, l'ulteriore destino del progetto dipende da questa sezione: l'investitore diventerà interessato o noioso. Questa parte non deve superare 1 pagina.

L'idea principale del progetto

Qui l'autore descrive l'idea sulla base della quale vuole organizzare un'impresa. In questa parte del piano devi rispondere alle seguenti domande:

  1. Qual è l'obiettivo principale del progetto?
  2. Quali sono gli obiettivi dell'azienda per raggiungere l'obiettivo principale?
  3. Ci sono degli ostacoli all'obiettivo e come aggirarli?
  4. Quali azioni precise intende proporre l'autore per ottenere risultati nel più breve tempo possibile e raggiungere l'obiettivo? Quali sono queste scadenze?

È importante! È necessario fornire argomenti chiari, reali ed espliciti che confermino la fiducia nella redditività e nel successo del progetto. Il volume di questa parte è ottimale entro 1-2 pagine.

Nella stessa sezione, è consuetudine utilizzare l'analisi SWOT condotta: valutazione delle caratteristiche forti e deboli dell'impresa, opportunità (prospettive) e possibili minacce. È improbabile che un piano aziendale sia corretto e completo senza un'analisi del genere.

Nell'analisi SWOT, ci sono 2 lati che influenzano la vita dell'organizzazione: quella interna, relativa all'impresa stessa, e quella esterna (tutto all'esterno dell'azienda che non può cambiare).

Non dimenticare: descrivi la compagnia, non il prodotto! Un errore frequente degli autori è che iniziano a scrivere le caratteristiche dei beni nella colonna "forze".

Ecco alcuni parametri per descrivere i punti di forza o di debolezza che possono essere utilizzati:

  • produzione high-tech;
  • servizio e assistenza post vendita;
  • multifunzionalità del prodotto (senza intaccare le sue proprietà specifiche);
  • il livello di qualifica e professionalità dei lavoratori;
  • il livello di attrezzature tecniche dell'impresa.

I fattori esterni ("opportunità" e "minacce") includono:

  • tassi di crescita del mercato;
  • livello di concorrenza;
  • situazione politica nella regione, paese;
  • caratteristiche della legislazione, sostegno del governo;
  • caratteristiche di solvibilità del consumatore.

Caratteristiche del settore nel mercato

Qui l'autore deve dimostrare nuovamente la validità del progetto, basato su un'analisi di mercato della situazione del mercato. Si consiglia di utilizzare i seguenti indicatori qui:

  • vendite di prodotti simili nel settore negli ultimi anni;
  • tasso di crescita dell'industria di mercato;
  • tendenze e caratteristiche dei prezzi;
  • valutazione completa dei concorrenti;
  • ricerca e indicazione di nuove e giovani imprese nel settore, nonché una descrizione delle loro attività;
  • descrizione del mercato dei consumatori, i loro desideri, intenzioni, requisiti, opportunità;
  • valutazione del possibile impatto degli aspetti scientifici, sociali, economici;
  • prospettive di sviluppo nel mercato.

L'essenza del progetto

Questa sezione rivela l'idea, l'oggetto di un piano aziendale. Riflette anche il livello di preparazione dell'impresa alla comparsa di "nella luce", la presenza di tutti i mezzi necessari per questo.

Le disposizioni più importanti in questa sezione sono:

  • obiettivi primari;
  • descrizione del segmento di consumatori target;
  • fattori chiave di prestazione per il successo del mercato;
  • una visione dettagliata del prodotto, le cui caratteristiche devono essere comprese nel segmento di mercato definito;
  • la fase di sviluppo del prodotto (se la produzione è avviata), la purezza del brevetto e dell'autore;
  • caratteristiche dell'organizzazione;
  • costo totale del progetto, con indicazione del programma di finanziamento per i periodi e gli importi degli investimenti;
  • spese necessarie del periodo iniziale per la campagna di marketing e la formazione di una struttura organizzativa armoniosa.

Piano di marketing

Ecco gli obiettivi, gli obiettivi della politica di marketing e i metodi per la loro soluzione e realizzazione. È importante indicare quale attività è per il personale a cui è destinata, in quale arco di tempo è necessaria la sua implementazione e con l'aiuto di quali strumenti. Anche i fondi necessari per questi ultimi devono essere specificati.

Un piano di marketing è una strategia, un insieme di passaggi consecutivi e / o simultanei, che è stato creato per attrarre i consumatori e trarne vantaggio effettivo.

L'investitore sarà attento a oggetti come:

  • un sistema ben sviluppato per ricerche e analisi di mercato complete;
  • il volume pianificato di vendite di beni (servizi) e la sua gamma, dipinte da periodi di tempo fino a quando l'impresa raggiunge la sua piena capacità;
  • modi per migliorare i prodotti;
  • descrizione della confezione del prodotto e politica dei prezzi;
  • sistema di approvvigionamento e vendita;
  • strategia pubblicitaria - chiaramente definita e comprensibile;
  • pianificazione del servizio;
  • controllo sull'attuazione delle strategie di marketing.

Piano di produzione

Tutto ciò che riguarda direttamente la creazione di prodotti si riflette in questa parte. Pertanto, è consigliabile rendere questa sezione solo per quelle società che pianificano non solo la distribuzione, ma anche la produzione.

Momenti richiesti per specificare:

  • capacità produttiva richiesta;
  • interpretazione dettagliata del processo;
  • una descrizione dettagliata delle operazioni assegnate ai subappaltatori;
  • equipaggiamento necessario, caratteristiche, costo e modalità di acquisto o affitto;
  • subappaltatori;
  • l'area richiesta per la produzione;
  • materie prime, risorse.

È importante indicare il costo di tutto ciò che costa.

Piano organizzativo

In questa fase vengono sviluppati i principi della gestione strategica organizzativa dell'azienda. Se la società esiste già, allora questa clausola è ancora obbligatoria: questo determina la conformità della struttura esistente con gli obiettivi previsti. La parte organizzativa deve necessariamente contenere i seguenti dati:

  • nome della forma giuridica (IP, OJSC, partnership e altri);
  • sistema di gestione, che riflette la struttura sotto forma di schema, disposizioni e istruzioni, comunicazioni e dipendenze delle unità;
  • fondatori, loro descrizione e dati;
  • team di gestione;
  • interazione con il personale;
  • sistema di gestione della fornitura con le risorse materiali e tecniche necessarie;
  • posizione dell'azienda.

Piano finanziario

Questo capitolo del piano aziendale fornisce una valutazione economica cumulativa di un progetto scritto, accompagnato da calcoli del livello di redditività, periodo di ammortamento, stabilità finanziaria dell'impresa.

Il piano finanziario per l'investitore è molto importante, qui determina se il progetto è attraente per lui.

Qui è necessario fare alcuni calcoli e fare il punto su di essi:

  • dinamica valutaria "rublo - dollaro";
  • pagare le tasse e i loro tassi di interesse;
  • fonti di capitale (capitale, prestiti di emissione di capitale, ecc.);
  • Reporting plan per profitti e perdite, ad esempio, ad esempio:
  • tabella riepilogativa flusso di cassa (flussi di cassa e loro movimento);
  • bilancio (posizione finanziaria della società per un determinato periodo);
  • punto di pareggio calcolato con metodi matematici e grafici, ad esempio:
  • Il calcolo del VAN (valore attuale netto del VAN) e il periodo di rimborso dei fondi investiti (sotto forma di grafico). L'immagine sotto mostra un esempio di tale grafico:
  • Indice di redditività del PI (esempio sotto);
  • L'indicatore del tasso interno di rendimento IRR a diversi tassi di sconto. Calcolato dalla formula:

Analisi del rischio

In un'analisi del rischio, l'autore deve esaminare il progetto e rilevare potenziali minacce che potrebbero portare a una diminuzione del reddito. È necessario tenere conto dei rischi finanziari, industriali, naturali, sociali e di altro tipo. Allo stesso tempo è necessario sviluppare un piano dettagliato ed efficace per prevenirli o minimizzare l'impatto sull'azienda. Pertanto, il piano aziendale deve specificare:

  • un elenco di tutti i potenziali problemi;
  • un insieme di tecniche e strumenti che prevengono, eliminano o minimizzano i rischi;
  • modelli del comportamento dell'azienda in caso di eventi che non favoriscono il suo sviluppo;
  • la logica della bassa probabilità di tali problemi.

applicazioni

Questo è l'ultimo link nella struttura di un business plan. Comprende documenti, citazioni, fonti, copie di contratti, accordi, certificati, lettere di consumatori, partner, statistiche, tabelle di calcolo utilizzate nella preparazione di questo documento. Sull'applicazione nel testo del piano aziendale è richiesto di inserire collegamenti e note a piè di pagina.

Requisiti generali per il documento

  • è necessario scrivere un business plan in un linguaggio chiaro e preciso, senza un linguaggio lungo e complesso;
  • volume desiderabile: 20-25 villaggi;
  • il piano aziendale dovrebbe coprire tutte le informazioni richieste dall'investitore per intero;
  • il documento deve essere basato su fatti reali, proposte razionali ragionevoli;
  • il piano deve avere una base strategica: rigorosa, delineata e completata, con obiettivi chiari;
  • interconnessione, complessità e coerenza sono caratteristiche importanti di un piano;
  • l'investitore deve vedere il futuro, le prospettive per lo sviluppo dell'idea progettuale;
  • la flessibilità del business plan è un vantaggio significativo. Se è possibile apportare correzioni, le modifiche al progetto scritto sono un gradito bonus per l'investitore;
  • le condizioni e le modalità di controllo sul funzionamento dell'impresa dovrebbero far parte del piano aziendale.

Fare un business plan da zero senza l'aiuto di uno specialista non è facile, ma possibile. È importante rispettare le regole di cui sopra, costruire la struttura ed evitare errori.

Suggerimenti video da esperti

Gli errori più comuni

  • Sillaba analfabeta

Le regole della lingua non possono essere trascurate. Accade spesso che l'idea più incredibile e promettente vola nel cestino insieme a un mucchio di piani inutili per ipeshnikov. E tutto perché gli errori di ortografia, vocabolario, punteggiatura e scarsa presentazione del testo scoraggiano completamente il desiderio di ogni investitore.

Il layout dovrebbe essere lo stesso in tutto il documento: indicatori, intestazioni, elenchi, caratteri, dimensioni, numerazione, spaziatura, ecc. Contenuto, titoli, numerazione, titoli di figure e tabelle, la designazione dei dati sulle colonne è obbligatoria!

Per elaborare correttamente un piano aziendale, è necessaria una quantità esauriente di informazioni. Le sezioni del documento sopra elencate sono un minimo che deve essere incluso incondizionatamente nel progetto.

Il lavoro dovrebbe essere "come in una farmacia sulla bilancia". Dichiarazioni di obiettivi chiari, definiti, specifici e (importante!) Idee.

Un'abbondanza di termini tecnici, finanziari e di marketing aiuterà solo negli esami. Per un piano aziendale, è necessario selezionare solo i dettagli più significativi. Se è necessaria una descrizione approfondita di qualsiasi processo, è possibile portarlo all'applicazione.

Proposte commerciali simili si basano su ipotesi. Pertanto, l'autore deve avvicinarsi razionalmente all'idea e avere uno sfondo valido, la vera ragione supportata dai calcoli.

Per ogni ipotesi - la sua logica - è reale, reale. I fatti danno al lavoro significato e fiducia. Anche la fonte dei fatti non vale la pena di organizzarla e, se portata via, guardiamo alla regola sui dettagli.

La regola principale: non c'è business senza rischi. Non esistono affari in cui "pace e tranquillità". L'investitore lo sa, l'autore dovrebbe anche saperlo. Pertanto, è tempo di scendere dalle nuvole a terra e studiare, investigare, analizzare.

Il concorrente, come il rischio, è sempre lì. Può essere diretto o indiretto. Studia attentamente e meticolosamente questo argomento, e un avversario apparirà all'orizzonte agitando una penna verso di te.

  • Trascuratezza dell'assistenza

Creare un business plan da solo non significa assolutamente fare tutto da solo. Inoltre, ottenere risultati di alta qualità è possibile grazie all'impegno congiunto di diversi specialisti. Non aver paura degli assistenti!

Un esempio di come fare un business plan da solo

Prova come creare un business plan per l'apertura di una piccola impresa

Nessun progetto imprenditoriale può fare a meno di un business plan. Questo documento è l'istruzione dettagliata di aprire un'attività commerciale, dove i gradini sono dipinte con compiti che devono essere affrontate per raggiungere l'obiettivo finale (vale a dire per massimizzare i profitti), così come i metodi e le modalità con le quali l'imprenditore sta per usare. Senza un piano aziendale, è impossibile né ricevere investimenti in un progetto commerciale, né richiedere alla banca un prestito per lo sviluppo del business. Tuttavia, anche se l'imprenditore non ha intenzione di attirare fondi di terzi, ha ancora bisogno di un business plan - per se stesso.

La base di ogni progetto è un'idea imprenditoriale, per il quale, infatti, tutto è pianificato. Un'idea è un servizio o un prodotto che porterà profitto a un imprenditore. Il successo di un progetto è quasi sempre determinato dalla giusta scelta dell'idea.

  • Qual è un'idea di successo?

Il successo di un'idea è la sua potenziale redditività. Quindi, in ogni momento ci sono direzioni che inizialmente sono favorevoli al profitto. Ad esempio, qualche tempo fa era di moda importare yogurt nella Federazione Russa - questo prodotto ha immediatamente guadagnato popolarità tra la popolazione, e in proporzione a questa popolarità il numero delle ditte di importazione è aumentato. Solo un imprenditore sfortunato e incompetente potrebbe travolgere un progetto in questo settore e rendere le attività non redditizie. Ora, l'idea di vendere yogurt è molto probabile che non abbia successo: il mercato è già saturo di prodotti nazionali, è improbabile che i beni importati vengano accolti favorevolmente dai consumatori a causa dei prezzi elevati e delle difficoltà doganali e i principali attori in questo segmento sono già trincerati nel mercato e hanno stabilito canali di fornitura e vendita.

  1. - un potenziale acquirente sta vivendo il bisogno del tuo prodotto o ne comprende l'utilità (per esempio, una persona potrebbe non sapere ancora su un determinato farmaco, ma si rende conto che qualcosa del genere può curare la sua malattia);
  2. - l'acquirente è disposto a pagare per il tuo prodotto o servizio) è il prezzo che si prevede di richiedere (per esempio, vuole comprare una macchina, quasi tutti - ma, come sappiamo, la macchina può permettersi non è per tutti).

E ancora un'osservazione riguardante le idee imprenditoriali innovative - l'eccessiva originalità può solo danneggiare il profitto, dal momento che il potenziale pubblico potrebbe semplicemente non essere pronto per la tua proposta (la maggior parte dei consumatori è conservatrice per natura e difficilmente modifica le proprie abitudini). L'opzione meno rischiosa è quella di attenersi alla media aurea, ovvero portare prodotti o servizi già familiari sul mercato, ma in una forma migliorata.

  • Come determinare che questa idea di business è giusta per te?

Anche un'idea imprenditoriale potenzialmente di successo potrebbe non essere tale nella pratica se non si adatta ad un particolare imprenditore. Quindi, aprire un salone di bellezza è relativamente facile, ma se non comprendi la complessità del business del salone, è improbabile che il tuo cervello sia in grado di offrirti un buon profitto. Un'idea imprenditoriale deve necessariamente essere supportata dall'esperienza dell'imprenditore, delle sue conoscenze e, ovviamente, delle opportunità. Quali indicatori suggeriscono che il tuo progetto sarà in grado di farti?

  1. - Professionalità. Potresti avere un'educazione specializzata nel campo scelto, o potresti anche essere appassionato di autodidatta. La cosa principale è che tu abbia una comprensione del processo di produzione e altre conoscenze necessarie nel campo scelto.
  2. - Entusiasmo. Ti piacerebbe quello che stai per fare e offrire. E simili, devono non solo il prodotto finale, ma anche il processo, perché il caso non amato non sarà in grado di dedicare tutte le mie forze, e quindi sarà difficile portarlo a un buon livello. Ricorda il noto proverbio: "trova un lavoro che ti piace - e non dovrai lavorare un solo giorno nella tua vita".
  3. - Caratteristiche personali Se sei una persona chiusa e non comunicativa, ti senti a disagio in compagnia di altre persone, allora sarà difficile per te negoziare. E se voi, ad esempio, siete vegetariani convinti, non ha senso considerare il commercio di prodotti a base di carne semilavorati - anche se questo business può portare buoni profitti, sarete ancora a disagio con loro.
  4. - Cosa hai (terreni, immobili, attrezzature, ecc.). Avviare qualsiasi produzione sarà molto meno costoso se hai già l'attrezzatura giusta. E se hai ereditato, per esempio, una casa privata non lontana dalla strada, allora questa è una buona opportunità per ricavare profitti dal commercio su strada, perché i tuoi concorrenti, se esistono, non hanno una posizione così buona, e questo vantaggio potrebbe addirittura bloccare la tua inesperienza.

Concorrenza: come diventare speciali:

Come accennato in precedenza, per applicare i loro sforzi imprenditoriali, è meglio scegliere quelle aree in cui la concorrenza non è seria o è completamente assente. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, gli imprenditori devono in qualche modo confrontarsi con i concorrenti e gli uomini d'affari devono affrontare la domanda: come distinguersi dal loro background? Questo può essere fatto a causa dei seguenti vantaggi:

  1. - Il clou del prodotto (servizio) - cioè, apporti davvero modifiche all'offerta già familiare. Quindi, un lavaggio a secco offriva ai clienti vestiti con appendini - il costo di acquistare grucce alla rinfusa era simbolico, e i clienti erano soddisfatti, perché ricevevano ulteriore convenienza per il servizio ordinato, e questo dava a questa lavasecco un vantaggio rispetto ad altri concorrenti.
  2. - Evidenzia qualsiasi proprietà positiva del prodotto. Si noti che alcune lavatrici nella pubblicità sono posizionate come lavaggio accurato, altre come assolutamente silenziose, e altre ancora come affidabili e non si rompono da molto tempo. Pertanto, c'è un'alta probabilità che gli intenditori del silenzio acquisiscano un marchio "silenzioso", anche se costa più delle sue controparti, e coloro che sono alla ricerca di una lavatrice "per secoli" optano per l'azienda che afferma. Che i suoi prodotti sono assolutamente affidabili.
  3. - Puntare un determinato gruppo di clienti e convincerli che il prodotto (servizio) è destinato a loro. Cosa ne pensi, un bar con musica primitiva, deliberatamente senza pretese interiore e servizio di classe economica mettere radici in centro? Quasi. Ma da qualche parte alla periferia della città una tale istituzione sarà presa "con il botto", mentre un formato più raffinato difficilmente avrà abbastanza visitatori. Come ulteriore esempio di questa regola può provocare dolci pubblicità, respiro rinfrescare, "Minton" chiaramente rivolto ai giovani, e "Rondo", al contrario, per le persone di mezza età.

Vantaggi competitivi

Nel dichiararti ai potenziali consumatori, cerca immediatamente di attirare la loro attenzione sui vantaggi che distinguono la tua offerta da quelli di quelli simili, in modo che i clienti possano vedere che sei tu che puoi soddisfare i loro bisogni nel miglior modo possibile. Non esitare a sottolineare i loro vantaggi e non affidarti all'ingegno dei consumatori: è improbabile che si chiedano perché il tuo prodotto (servizio) sia diverso dal prodotto (servizio) dei tuoi concorrenti per il meglio. Ad esempio, se la ricetta del pane cotto da te comporta l'arricchimento del prodotto con vitamine e altre sostanze benefiche, assicurati di trasmettere questo fatto ai tuoi futuri clienti. Non vale la pena posizionare il pane semplicemente come un prodotto gustoso e fresco, perché i tuoi concorrenti hanno esattamente la stessa cosa: è improbabile che qualcuno possa vendere un prodotto insipido e scaduto. Ma vitamine: questo è il tuo vantaggio competitivo e l'acquirente deve assolutamente informarlo, quindi devi pensare di conseguenza alla pubblicità.

Quindi, abbiamo smantellato alcune delle sfumature della preparazione preliminare per la stesura di un business plan, e ora possiamo prestare molta attenzione a questo specifico documento e alle sue sezioni principali.

1. Pagina del titolo.

La pagina del titolo è il "volto" del tuo piano aziendale. Prima di tutto, sono i tuoi potenziali investitori o dipendenti della banca che decidono di concederti un prestito per lo sviluppo del business. Pertanto, dovrebbe essere chiaramente strutturato e contenere tutte le informazioni chiave sul tuo progetto:

  1. - Il nome del progetto (ad esempio "Produzione di spazzoloni auto-schiacciati" o "Creazione e sviluppo di una stazione radio Internet commerciale denominata" XXX ");
  2. - La forma legale del progetto e il nome della persona giuridica (se ci sono diverse persone di questo tipo, allora è richiesta una lista che indichi le aree di responsabilità);
  3. - Autore e coautori del progetto
  4. - Annotazione del progetto (ad esempio, "questo documento è un piano dettagliato per la creazione e lo sviluppo di una stazione radio commerciale...");
  5. - Costo del progetto (capitale iniziale richiesto)
  6. - Luogo e anno di creazione ("Perm, 2016").

2. Riepilogo.

Questo articolo è una breve descrizione dell'idea progettuale, i tempi della sua attuazione, i principali obiettivi e obiettivi per la realizzazione dell'idea, il fatturato atteso e i volumi di produzione. previsione di indicatori chiave - redditività del progetto, periodo di ammortamento, investimento iniziale, vendite, utile netto, ecc.

3. Analisi di mercato

Questa sezione riflette lo stato del settore in cui il progetto sarà implementato, la valutazione del livello di concorrenza, le caratteristiche del target di riferimento e le tendenze del settore. E 'importante che l'analisi del mercato effettuata sulla base di ricerche di mercato qualitative contiene dati reali (falsificato o l'analisi imprecisa del piano industriale apporta un valore quasi a zero). Se il datore di lavoro non è sufficiente competenza nel settore prescelto, al fine di evitare errori e imprecisioni dovrebbe essere la vostra ricerca di mercato di outsourcing ordinando in un'agenzia di marketing provata.

  1. - Descrizione generale dell'industria selezionata (dinamica, tendenze e prospettive di sviluppo - con specifici indicatori matematici);
  2. - Caratteristiche dei principali attori del mercato (cioè concorrenti diretti e indiretti), un'indicazione dei vantaggi competitivi e delle caratteristiche del vostro progetto imprenditoriale rispetto ad altri soggetti;
  3. - Caratteristiche del pubblico di riferimento (posizione geografica, età, sesso, livello di reddito, tipo di comportamento del consumatore e dell'utente, ecc.). Creare un ritratto di un "cliente tipico" con l'indicazione dei principali motivi e valori che lo guidano nella scelta di un prodotto (servizio), previsioni pessimistiche (cioè il flusso minimo) dei consumatori di un prodotto (servizio);
  4. - Panoramica dei canali più efficaci e modi per promuovere un prodotto (servizio);
  5. - Riesaminare e identificare i rischi più probabili che un imprenditore può incontrare in questo segmento di mercato e suggerire modi per eliminarli o ridurli al minimo (bisogna ricordare che i rischi sono circostanze esterne e fattori che non dipendono dall'imprenditore);
  6. - Previsione di possibili cambiamenti in questo segmento di mercato, nonché una panoramica dei fattori che possono influenzare la redditività del progetto.

4. Caratteristiche dei beni (servizi) e loro attuazione

Questo articolo descrive in dettaglio i prodotti che l'imprenditore produrrà o quei servizi che venderà. Un'attenzione particolare dovrebbe essere rivolta ai vantaggi competitivi di un'idea imprenditoriale, ovvero, ciò che farà risaltare questa proposta rispetto alla diversità generale. Tuttavia, non si dovrebbe tacere sulle carenze e sui punti deboli dell'idea, se ce ne sono - è meglio giocare un gioco leale con investitori e creditori, inoltre, possono analizzare questo articolo da soli, e nel caso di una descrizione unilaterale si rischia di perdere la fiducia, e con esso - e spero in investimenti finanziari nella tua idea.

  1. - breve descrizione dell'idea;
  2. - metodi di attuazione;
  3. - descrizione del ciclo di vita del prodotto (servizio);
  4. - percentuale di acquisti secondari;
  5. - la capacità di creare linee aggiuntive di prodotti o opzioni di servizio, la possibilità di segmentazione del prodotto proposto;
  6. - la modifica prevista dell'offerta in base alle variazioni della situazione sul mercato e ai fattori che influenzano il profitto.

5. Metodi di promozione aziendale (marketing e piani strategici)

In questo capitolo, un imprenditore descrive in che modo ha intenzione di informare un potenziale consumatore sul suo prodotto e su come promuoverà questo prodotto. Qui sono riflessi:

  1. - problemi di prezzo (i calcoli economici nel campo delle politiche dei prezzi sono fatti tenendo conto dei costi di lancio di un progetto, del costo delle merci (servizi), del livello di reddito del pubblico di destinazione e dei profitti attesi) - sarà meglio se offri immediatamente agli investitori diversi schemi tenendo conto delle variazioni dei fattori esterni che influenzano condizioni di mercato;
  2. - uno schema per portare un prodotto (servizio) sul mercato (è più comodo usare schemi visivi, ad esempio il diagramma di Gantt, che dimostra l'algoritmo delle attività pianificate e l'ammontare degli investimenti finanziari necessari per la loro implementazione;
  3. - strategia di sviluppo (un piano per "catturare" il segmento consumer, che è stato sviluppato specificamente per un progetto specifico - sarebbe anche meglio dargli una forma visualizzata e visualizzarla, ad esempio, sotto forma di un albero delle attività, dove l'obiettivo comune è "biforcato" nelle attività e le misure corrispondenti);
  4. - canali di vendita e sistema di vendita (è preferibile presentarlo di nuovo sotto forma di schema visivo, che rifletta chiaramente tutte le fasi - dalla ricezione della merce prodotta nel magazzino fino al suo acquisto finale);
  5. - tattiche di supporto alla pubblicità (pianificazione dei media e progetti pubblicitari su larga scala)

6. Descrizione del processo di produzione

Il piano di produzione è una descrizione dettagliata dell'algoritmo completo per la produzione di un prodotto da trovarlo allo stato grezzo fino a quando il prodotto finito è nelle finestre del negozio. Questo piano include:

  1. - descrizione delle materie prime necessarie e dei principali requisiti richiesti, nonché i fornitori dai quali si prevede di acquistare tali materie prime;
  2. - ricezione, elaborazione e pre-produzione di materie prime;
  3. - il processo stesso;
  4. - la resa del prodotto finito;
  5. - procedura per testare il prodotto finito, il suo imballaggio e il trasferimento al magazzino e la successiva consegna all'acquirente.

Oltre alla descrizione effettiva del processo di produzione, questo capitolo dovrebbe anche riflettere:

  1. - caratteristiche dell'apparecchiatura utilizzata, nonché i locali in cui verrà effettuato il processo di produzione - indicando tutti gli standard e i requisiti necessari;
  2. - elenco di partner chiave;
  3. - la necessità di attrarre risorse e fondi presi in prestito;
  4. - programma di sviluppo del business - dall'inizio della produzione al momento in cui i fondi investiti nel progetto pagheranno.

7. La struttura dell'impresa. Staff e gestione.

Questo capitolo descrive lo schema interno del progetto di business, cioè il piano amministrativo-organizzativo. Il capitolo può essere suddiviso nelle seguenti sotto-clausole:

  1. - la forma legale dell'impresa (LLC, IP, ecc.);
  2. - la struttura interna dell'impresa, la distribuzione delle responsabilità tra i servizi, i canali della loro interazione (sarebbe meglio se questo comma fosse ulteriormente illustrato dagli schemi pertinenti);
  3. - la tabella del personale, l'elenco delle mansioni di ciascun dipendente, il suo stipendio, i canali e i criteri in base ai quali sarà selezionato il personale;
  4. - un elenco di misure politiche nel campo del lavoro con il personale (formazione avanzata, formazione, riserva del personale, ecc.)
  5. - partecipazione a eventi di sviluppo del business (concorsi, conferenze, fiere, borse di studio, programmi governativi, ecc.).

8. Valutazione dei rischi. Modi per ridurre al minimo i rischi.

Lo scopo di questo articolo è una valutazione preliminare delle possibili circostanze negative che influenzeranno il raggiungimento degli indicatori desiderati (reddito aziendale, traffico del cliente, ecc.) - la base per questa valutazione è, ancora una volta, la ricerca di mercato. I rischi sono suddivisi in esterni (ad esempio, la concorrenza più dura e l'emergere di nuovi attori forti in questo segmento, l'aumento dei canoni di locazione e delle bollette, disastri naturali ed emergenze, cambiamenti nella legislazione fiscale verso un aumento delle tariffe, ecc.) E interni ( ciò può verificarsi direttamente all'interno dell'impresa: guasti alle apparecchiature, lavoratori disonesti, ecc.).

9. Previsione dei flussi finanziari

Forse il capo più responsabile di un business plan. Per la sua importanza, dovresti affidare la sua scrittura ai professionisti se l'imprenditore stesso non ha una formazione economica e finanziaria. Quindi, molte start-up che hanno idee creative, ma non hanno sufficiente alfabetizzazione finanziaria, in questo caso ricorrono ai servizi delle società di investimento, che in seguito mettono sul loro business plan il loro visto di certificazione - questa è una sorta di garanzia di affidabilità dei calcoli e darà al business plan un peso aggiuntivo agli occhi degli investitori e dei finanziatori.

  1. - bilancio finanziario;
  2. - calcolo delle spese (salari dei dipendenti, spese di produzione, ecc.);
  3. - conto economico e rendiconto finanziario;
  4. - ammontare dell'investimento esterno richiesto;
  5. - calcolo del profitto e della redditività.

La redditività del progetto è un indicatore chiave che ha un'influenza decisiva sulla decisione degli investitori di investire in questo business. I calcoli su questo argomento coprono il periodo dall'input al progetto di capitale iniziale e investimenti di terze parti fino al momento in cui il progetto può essere considerato un pareggio e inizia a generare profitti netti.

10. Base normativa

Elenca tutti i documenti necessari per il supporto legale di un'azienda: certificati e licenze per merci, permessi per determinati tipi di attività, atti, approvazioni, ecc. - descrivere le condizioni e i termini della loro ricevuta, nonché i costi. Se alcuni documenti sono già nelle mani di un imprenditore, questo deve essere indicato, e questo fatto diventerà anche un vantaggio agli occhi degli investitori.

11. Applicazioni

Alla fine di un piano aziendale, un imprenditore fornisce tutti i calcoli, grafici, grafici e altri materiali di supporto che sono stati utilizzati per fare previsioni finanziarie, analisi di mercato, ecc., Nonché tutti i materiali che visualizzano i punti del business plan e ne facilitano la percezione.

Alla fine dell'articolo vorrei dire alcune parole sugli errori più comuni commessi da imprenditori inesperti nella stesura dei piani aziendali. Quindi, cosa dovresti evitare se non vuoi spaventare i potenziali investitori dal tuo progetto?

Esempio di piano aziendale: 5 fasi della creazione di un documento

Piano aziendale: campione e scopo del documento + motivi per la compilazione + 5 fasi di creazione + peculiarità di scrittura per investitori e per scopi personali + struttura + 15 suggerimenti + 7 esempi illustrativi.

Qualsiasi azione deve essere pianificata e visualizzata su carta. Questo è particolarmente vero per l'imprenditorialità. Senza pianificazione aziendale, ad es. ottimizzazione dettagliata delle risorse e identificazione di ulteriori compiti, anche un imprenditore esperto non sarà in grado di raggiungere gli obiettivi.

Pertanto, è così importante avere un business plan di esempio e renderlo correttamente. Questo materiale ti aiuterà con questo.

Perché e chi ha bisogno di un business plan?

Su Internet ci sono diverse definizioni di un business plan.

Ecco i più comuni:

ie Un business plan è un documento che descrive in dettaglio l'idea di business e come implementarla. Grazie a lui, puoi implementare il tuo progetto, valutare l'efficacia delle decisioni prese, capire la convenienza dei finanziamenti per una determinata attività.

Il piano aziendale mostra:

  • prospettive per lo sviluppo del caso;
  • il volume del mercato, i potenziali consumatori;
  • redditività del progetto;
  • spese imminenti per la produzione e la vendita di prodotti, la fornitura del suo mercato, ecc.

Un piano di sviluppo aziendale è uno strumento che fornisce una valutazione dei risultati finali di un'attività in un determinato periodo di tempo. Può essere utilizzato per attirare investitori ed è necessario per creare il concetto di fare business, la strategia dell'azienda.

Fare un business plan è una delle fasi cruciali e importanti della pianificazione. È sviluppato per quelle imprese che producono beni e per coloro la cui specializzazione è la fornitura di servizi.

Prima di scrivere un business plan, gli specialisti o il proprietario dell'azienda determinano i compiti, i mezzi per la loro implementazione. Il documento sviluppato può attrarre i creditori a tradurre idee. Per questo motivo, è impossibile esagerare il suo significato.

Scopo di un piano di sviluppo aziendale:

  • analisi degli aspetti dell'imprenditorialità;
  • gestione competente della finanza, operazioni;
  • giustificazione della necessità di ottenere investimenti (prestiti bancari, partecipazione al capitale di società nel progetto, stanziamenti di bilancio, ecc.);
  • contabilizzazione delle opportunità e delle minacce finanziarie (rischi) dell'impresa;
  • la scelta della direzione ottimale di sviluppo.

Gli imprenditori scrivono piani aziendali per tali motivi:

Caratteristiche di redigere un piano per scopi personali e istituti di credito

È importante vedere la differenza tra un piano aziendale, che è scritto per uso interno, e un documento, per così dire "parata", da trasferire ai creditori.

1. Creare un piano per uso personale.

Se intendi utilizzare un business plan di esempio e crearlo per te stesso, tieni presente che assumerà la forma di una guida pratica per ulteriori azioni.

Il piano di sviluppo aziendale in questo caso dovrebbe rispondere alle seguenti domande:

  1. Che tipo di attività fai?
  2. Quale prodotto / servizio offre la tua azienda al mercato?
  3. Chi sono i consumatori, i clienti?
  4. Quali obiettivi dovresti raggiungere?
  5. Quali sono i mezzi necessari per raggiungere gli obiettivi?
  6. Chi è responsabile per l'esecuzione di determinati compiti?
  7. Quanto ci vuole per far fronte?
  8. Quali sono gli investimenti richiesti, la fonte della loro ricevuta?
  9. Quali risultati dovrebbero guidare l'azione?

Devi capire che, mentre compili un documento di lavoro, devi riflettere il reale stato delle cose per sapere quale direzione andare, cosa intraprendere, cosa cercare.

2. Documento per gli investitori.

Quando si sviluppa un piano aziendale per fornire finanziatori / investitori, la tecnica è diversa. La persona o l'organizzazione che finanzierà la tua attività dovrebbe ricevere un documento che descriva la situazione e le attività principali.

È necessario convincere i depositanti che i loro soldi saranno utilizzati razionalmente e indicare i benefici per loro. Il piano aziendale deve essere redatto logicamente, ogni azione deve essere giustificata.

Se sei in dubbio in qualche area, studia più attentamente, perché secondo il programma delineato da te, i creditori avranno probabilmente domande "scomode". E il modo in cui rispondi dipenderà dalla quantità di investimento iniziale nell'apertura / sviluppo della tua attività.

Di particolare importanza è anche la sicurezza del deposito. È utile se riesci a visualizzare le statistiche nel piano aziendale, facendo riferimento all'esempio di un'altra azienda. Ciò aumenterà le possibilità di ottenere un investimento.

Quando si scrive un piano aziendale è necessario rispettare lo stile aziendale e rispettare la struttura.

Esempio di piano aziendale: struttura

Indipendentemente dallo scopo per cui si effettua un piano, il lavoro con esso si svolge in 5 fasi:

Come creatore di un'azienda, puoi facilmente fare i primi due punti. Ma quale dovrebbe essere la struttura competente di un business plan?

Esaminiamo le sezioni principali, quali informazioni contengono e come compilarle correttamente.

№1. Frontespizio

Lui è un tale biglietto da visita. Indica: il nome della tua azienda, le informazioni di contatto, i dati degli indirizzi, i numeri di telefono dei fondatori.

Inoltre, il titolo dovrebbe contenere il contenuto dell'intero documento (capitolo - numero di pagina). Quando si compone un titolo, essere concisi, indicare le informazioni in modo conciso.

Il volume totale del business plan è di circa 30-35 pagine con l'applicazione.

* Piano aziendale (esempio di frontespizio)

№2. La parte introduttiva del piano di sviluppo aziendale di esempio.

Ci vogliono circa 2 fogli di A4. L'introduzione descrive gli aspetti principali della tua attività, la sua essenza, quali vantaggi ha.

È necessario scrivere ciò che il prodotto / servizio è attraente per gli acquirenti, qual è la dimensione del profitto atteso. Se intendi raccogliere fondi per un'azienda, nella parte introduttiva indica la quantità di capitale di cui hai bisogno.

Di solito l'introduzione è dedicata a tali punti del piano:

La parte introduttiva è l'ultima, perché lei descrive il quadro generale dell'azienda.
Puoi descriverlo per intero solo dopo aver studiato tutte le sfumature del caso.

È possibile studiare un campione di questa e di altre parti del piano alla fine di questo materiale: qui vengono raccolti esempi di questo documento per le principali aree di business.

№3. La parte principale del piano aziendale.

La sezione principale riguarda il tipo di attività e tutti i suoi punti chiave, il costo del progetto.

Consiste di sottosezioni:

  • produzione;
  • finanziaria;
  • commercializzazione;
  • organizzare;
  • calcolo della performance aziendale;
  • rischi.

Li considereremo separatamente.

Alla fine segue parte finale. In esso è necessario fare un bilancio del lavoro svolto, dare una chiara definizione dei compiti.

Sottosezioni della parte principale dei piani aziendali

№1. Sviluppo della sottosezione di produzione del business plan.

La sezione principale del documento è la più capiente. Le sue sottosezioni portano le caratteristiche di ciascun lato della tua attività.

Per esempio produzione mostra quali attrezzature saranno utilizzate, quali premesse hai, quanti soldi avrai bisogno per acquistare e avviare un'impresa.

Inoltre, questo piano è progettato in modo da poter calcolare la capacità di produzione, determinare le probabili prospettive di crescita dei volumi di produzione.

Inoltre, contiene informazioni sulla fornitura completa di materie prime, componenti, copre domande sulla necessità di manodopera, costi temporanei e fissi di business.

Affinché la sottosezione di produzione del piano abbia una struttura chiara e contenga tutte le informazioni necessarie, specificare:

  • quanto è organizzato il processo di produzione, se esistono soluzioni innovative;
  • modalità di approvvigionamento delle risorse, grado di sviluppo del sistema di trasporto;
  • piena caratteristica delle tecnologie, perché sono state scelte;
  • se è necessario acquistare / affittare una stanza per affari;
  • la composizione del personale richiesto e tutti i dati su di lui, i costi di manodopera;
  • possibile volume massimo di prodotti;
  • informazioni su fornitori, subappaltatori aziendali;
  • il costo di ciascun prodotto;
  • stima con riferimento alle spese correnti, ecc.

№2. Sviluppo della suddivisione del piano finanziario.

Piano finanziario riassume tutti i dati presentati dagli indicatori economici per le imprese, ad es. in forma di valore.

Questi includono rapporti commerciali:

  • Bilancio (a conferma della capacità dell'azienda di calcolare tempestivamente i propri obblighi monetari).

Sui risultati finanziari, profitti e perdite.

Evidenzia le fonti di profitto, come sono apparse le perdite, una valutazione delle variazioni delle entrate / uscite aziendali verificatesi nel periodo di rendicontazione, ecc.

Sul movimento di denaro.

Questo rapporto consente di vedere i risultati di produzione, l'affidabilità creditizia a lungo termine e la liquidità a breve termine.

La sottosezione finanziaria di un business plan è inoltre caratterizzata dalla presenza di:

  • analisi di pareggio
  • future programmazioni finanziarie,
  • Descrizioni di probabili investimenti.

Considerare attentamente la possibilità di investire, se sarà redditizio, sull'orientamento al target del contributo. Scrivi come restituirai il denaro attratto dal business.

Prova a vedere nella parte finanziaria del tuo piano aziendale:

№3. Sviluppo di un piano di sub-attività di marketing.

La suddivisione del marketing riguarda l'analisi del mercato per i prodotti fabbricati dalla vostra impresa. Dovresti indicare in termini di dimensioni, dinamiche e tendenze del mercato, i suoi segmenti, congiunture.

Inoltre, la sottosezione informa chi sono i consumatori dei prodotti dell'azienda, che tipo di strategia di promozione del prodotto verrà utilizzata.

Qui vengono calcolati i volumi di consumo, la quota stimata occupata nel mercato, vengono descritte le leve utilizzate per influenzare la domanda (campagna pubblicitaria, prezzi, sviluppo del prodotto, ecc.), La competitività delle imprese.

È necessario valutare il prodotto dal punto di vista del consumatore, quanto è attraente, qual è il suo valore per il consumatore, se è sicuro da usare e la vita utile.

Elaborare un piano di marketing, fare affidamento su questi elementi:

Per compilare un piano di marketing, le informazioni vengono prese dall'ambiente esterno, vengono condotte ricerche e sondaggi pertinenti e vengono coinvolti professionisti del marketing per studiare la situazione del mercato.

№4. Sviluppo di un sub-piano organizzativo.

In termini di fare affari, le questioni organizzative sono considerate ugualmente importanti. Pertanto, in questa sottosezione, sei obbligato a elencare tutti i passaggi che saranno presi per implementare il progetto.

Ad esempio, come mostrato nell'esempio nella figura:

Le informazioni nel piano sono meglio servite sotto forma di tabella, in modo che la sequenza delle tue azioni possa essere chiaramente vista. Non sarebbe male menzionare gli atti normativi e legislativi che regolano il campo di attività prescelto.

In termini organizzativi, vale la pena scrivere il lato gestionale, le responsabilità di tutti i dipendenti, il sistema di subordinazione e ricompensa (remunerazione), descrivere la modalità interna dell'azienda.

Ricorda che devi seguire una struttura come quella del campione:

№5. Come fare un calcolo dell'efficacia e dei rischi probabili?

Nelle penultima sezione è necessario fornire una valutazione obiettiva dell'efficacia della società, per mostrare le prospettive attese sulla base di stime, stato patrimoniale, soglia di redditività, volume di vendite pianificato.

Lo sviluppatore del business plan deve scrivere un periodo di recupero dell'investimento, NII (valore attuale netto).

L'opzione migliore sarebbe quella di sistemare questo nella tabella, come nell'esempio seguente:

Dovrebbero anche essere considerati i rischi aziendali. Assicurati di indicare nel piano quali misure prenderà in caso di loro occorrenza per ridurre al minimo, a quale programma di autoassicurazione si ricorre a.

Gli autori esperti del piano aziendale prestano particolare attenzione ai rischi e considerano la probabilità del peggior risultato. Prendendo appunti sull'eliminazione delle difficoltà percepite, faciliterete il vostro lavoro in futuro. Se si verificano perdite e perdite finanziarie, saprai già come compensarle.

Quando questa sezione del piano aziendale causa difficoltà, si rivolgono agli esperti per chiedere aiuto.

Spesso, l'analisi SWOT del business viene utilizzata per questo scopo:

Questo è un metodo per identificare i fattori esterni / interni che influenzano lo sviluppo del business.

Grazie a lui, puoi apprezzare:

  • le sue debolezze (supponiamo la necessità di affittare un edificio, marchio irriconoscibile),
  • vantaggi (prezzo basso, servizio elevato, personale professionale),
  • Individuare le opportunità (tra cui la disponibilità di fondi per l'innovazione, l'uso di attrezzature moderne, la copertura di un segmento di mercato più ampio, ecc.).

E, in ultima analisi, le minacce sono considerate che non si è in grado di annullare, ad esempio:

  • crisi economica
  • deterioramento della situazione demografica
  • aumento dei dazi doganali
  • aumentare le tensioni politiche,
  • concorrenza dura, ecc.

Se nel documento viene fornito un algoritmo di gestione del rischio chiaro e ragionevole, è garantito che è possibile attrarre partner e creditori nella propria attività.

15 consigli per i principianti per scrivere un business plan

Lavorare su un business plan è molto faticoso e difficile. Nel processo della sua preparazione ci saranno molte domande. Per questo motivo, la maggior parte dei neofiti commette errori.

Per evitarli e rendere redditizio il business plan, attenersi alle seguenti linee guida:

Prima di iniziare a scrivere, è meglio guardare più di un campione di un business plan.

È facile trovare esempi illustrativi su Internet e potrebbero persino toccare la linea di business.

Non c'è bisogno di "versare acqua", pensando che il documento dovrebbe essere voluminoso.

Un business plan dovrebbe contenere solo informazioni importanti e realistiche che siano interessanti per gli investitori e utili per condurre gli affari (come negli esempi seguenti).

  • È severamente vietato la presenza di errori, correzioni, errori di battitura.
  • Il piano aziendale dovrebbe riflettere la possibilità che la vostra impresa raggiunga un livello più alto e punti di forza del gruppo dirigente.
  • Sviluppando un business plan, non è possibile sottovalutare la concorrenza, le possibili difficoltà.
  • Se le informazioni che desideri visualizzare sono soggette a riservatezza, devi saltarle.

    Non organizzare rapidamente un documento.

    Tale piano non avrà l'impressione desiderata sui creditori. Se lo componi da solo, lo stesso non dovrebbe essere nella forma di una versione bozza.

    Usa più tabelle, grafici (come negli esempi qui sotto).

    Fornire statistiche in modo simile rende il materiale più visivo.

    L'analisi del mercato è spesso imprecisa.

    Pertanto, avvicinarsi responsabilmente alla sezione marketing, raccogliere tutti i dati necessari.

    Assicurati di includere nel piano aziendale caratteristiche competitive e distintive.

    Escludere dal piano aziendale le espressioni troppo astruse, così come quelle che si intendono con ambiguità e dimostrare la propria incoerenza.

    Ad esempio, "merci che non hanno analoghi", "nella fase di considerazione", "facilità di implementazione", ecc.

    Considera assolutamente tutti i costi del business.

    I creditori considerano questa colonna particolarmente importante. Pertanto, possono avere un sacco di domande per voi su articoli come personale salariale, tasse, acquisto di materie prime, ecc.

    Non ignorare la considerazione del rischio.

    Come già accennato, ciò servirà da difesa contro i problemi incontrati sulla strada verso il raggiungimento degli obiettivi, oltre a consentire agli investitori di vedere in te un imprenditore serio e responsabile.

  • Focalizza la tua attenzione sul piano aziendale non sul primo profitto, sui grandi guadagni, ma su un flusso di cassa stabile.

    Non dimenticare di specificare i limiti di tempo.

    Qualsiasi attività ha una scadenza (trimestre, anno, diversi anni).

    Se non sei sicuro di padroneggiare il piano aziendale da solo, anche con l'uso dei campioni indicati di seguito, non risparmiare denaro per uno specialista.

    Capisce questo problema più di te, quindi preparerai un documento con precisione, senza errori tecnici, metodici e concettuali che puoi fare senza una adeguata esperienza.

  • Schema dettagliato di un business plan di qualità con spiegazioni

    Troverete in questo video:

    Piani aziendali pronti (campioni) per diverse attività

    L'industria farmaceutica non perde la sua rilevanza, perché il bisogno di medicinali non scompare. Inoltre, la maggior parte del bilancio familiare, di norma, viene speso in medicinali.

    Per questo motivo, aprire una farmacia è un affare molto redditizio.

    Pertanto, ha senso guardare l'esempio della progettazione di un piano aziendale del genere in questo esempio: vedere il piano aziendale finito della farmacia.

    Se vuoi fare un'altra zona, prendi in considerazione l'idea di aprire un bar.

    Ci sono molti stabilimenti simili e la competizione è grande. Tuttavia, la domanda per loro è in crescita. Se prendi in considerazione tutti i momenti dell'accordo, offrirai una dieta salutare, sarai sicuro di riuscire.

    La metà maschile della popolazione potrebbe essere interessata all'idea di organizzare un centro di assistenza per automobili.

    Il proprietario della stazione di servizio non resterà senza entrate se l'attività di riparazione e manutenzione dei veicoli sarà descritta dettagliatamente con tutti i fattori connessi al piano aziendale.

    Le donne saranno più piacevoli ad aprire un salone di bellezza.

    Assicuriamo, nonostante il numero di istituzioni esistenti per la fornitura di servizi cosmetici, la vostra "impresa" nel settore della bellezza sarà richiesta. Ciò è dovuto al fatto che ogni cliente desidera che il salone sia collocato fianco a fianco e non è necessario spostarsi in un altro trimestre.

    Ti verrà richiesto di fornire servizi di qualità, prendersi cura dell'aumento dei visitatori. Tutte le attività sono dettagliate nel campione: un piano aziendale pronto per un salone di bellezza.

    Rappresentanti della bella metà dell'umanità possono penetrare nelle attività commerciali e creare un negozio di fiori. Il principale vantaggio dell'idea è un piccolo capitale di start-up.

    Questa piccola impresa richiede anche una pianificazione. E anche se i negozi di fiori non sono molto popolari in Russia, chissà, forse cambierai questo.

    Per fare questo, è necessario creare un piano aziendale ben congegnato (un esempio del quale è possibile: studiare attraverso questo link).

    L'attività alberghiera è un'opzione molto più complicata, che implica la presa in considerazione di molti fattori, in particolare il marketing.

    Se non sai quale dimensione della stanza hai bisogno, quali investimenti sono necessari, ottieni le informazioni di interesse in un campione tipico:
    piano aziendale per l'hotel.

    Non meno tempo richiede il processo di implementazione di un progetto in una fattoria. Ma in questo caso, sarete in grado di ottenere supporto finanziario e benefici dallo stato.

    Un buon esempio di un piano che può attrarre investitori governativi e dimostrare chiaramente gli obiettivi può essere studiato qui gratuitamente.

    L'implementazione di qualsiasi idea inizia con un business plan. Senza di esso, è impossibile identificare i compiti necessari, comprendere la fattibilità degli investimenti e dei costi. Molti uomini d'affari ignorano questo fatto e non usano questo utile strumento.

    Se non hai avuto esperienza nella scrittura, qualsiasi esempio di un piano aziendale dato qui, grazie al quale puoi facilmente impostare una linea guida per ulteriori azioni, ti aiuterà a capire tutti gli standard per la stesura.

    Top