logo

Conti di apertura per i cittadini non-UAE nelle banche locali

Oggigiorno è quasi impossibile fare a meno dei servizi bancari. La miriade di conti da pagare, assegni da redigere, trasferimenti di denaro a parenti all'estero, vari abbonamenti fatti attraverso una banca - in breve, strette relazioni con istituzioni finanziarie sono diventati un elemento essenziale della vita di tutti i giorni.

Oggigiorno è quasi impossibile fare a meno dei servizi bancari. La miriade di conti da pagare, assegni da redigere, trasferimenti di denaro a parenti all'estero, vari abbonamenti fatti attraverso una banca - in breve, strette relazioni con istituzioni finanziarie sono diventati un elemento essenziale della vita di tutti i giorni.

Utilizzando il servizio di gestione elettronica, il titolare del conto può monitorare transazioni e saldi di conti e carte di plastica, controllare il saldo, anche su una carta di credito, designare una terza parte come destinatario di fondi, effettuare trasferimenti da un conto all'altro in qualsiasi parte del mondo, luogo fondi per depositi, modifica delle condizioni di pagamento e molto altro.

Sistema bancario degli Emirati Arabi Uniti

Gli Emirati Arabi Uniti possono essere orgogliosi del sistema bancario progressivo, che è rappresentato da settori nazionali ed esteri. Con una popolazione di 3,3 milioni, gli Emirati Arabi Uniti hanno uno dei più alti rapporti nel mondo del rapporto tra il numero di banche e il capitale disponibile. Ora il paese ha 21 banche locali con 724 filiali e 27 banche estere con 109 filiali.

A causa della politica della Banca Centrale degli EAU, che impone richieste eccessive di adeguatezza patrimoniale rispetto agli standard internazionali, le banche degli EAU rimangono tra le più affidabili al mondo. L'ampia gamma di servizi offerti dalle banche alle persone giuridiche e ai privati ​​è paragonabile ai servizi delle banche di altri paesi in termini di struttura degli interessi, costi e requisiti minimi di bilancio.

I vantaggi del sistema bancario degli EAU riflettono la progressiva politica di innovazione del paese nel suo complesso. Ad esempio, lo scorso anno la Banca nazionale di Dubai ha aperto la prima filiale completamente automatizzata del paese, dotata di sportelli bancomat e chioschi che consentono di utilizzare i servizi bancari in tempo reale. Il paese migliora costantemente l'infrastruttura legislativa per rendere i servizi bancari più efficienti e attraenti per le società straniere, anche semplificando il processo di risoluzione delle controversie commerciali e introducendo un sistema di misure che impediscono il riciclaggio di capitale "nero".

Di norma, tutte le banche senza difficoltà speciali aprono conti per persone - titolari di un visto di residenza, per i non residenti sarà più difficile, per molti aspetti la decisione della banca di aprire un conto dipenderà dal paese di provenienza del richiedente.

Negli ultimi anni, le banche sono diventate estremamente caute nei confronti dei clienti dalla Russia. Dopo lo scandalo con Bank of New York, molte banche si sono categoricamente rifiutate di lavorare con clienti russi. Il problema principale è l'ambiguità dell'origine del "denaro russo": l'incapacità di verificare la loro "purezza" è un serio ostacolo all'apertura dei conti. In questo senso, le banche con un protettorato americano e inglese sono particolarmente categoriche. Pochissime banche accettano di aprire conti per i cittadini russi che arrivano negli Emirati Arabi Uniti con un visto turistico. Di norma, in questo caso, le banche sono invitate a fornire lettere di raccomandazione da clienti rispettabili che hanno conti nella stessa banca.

Per quanto riguarda i conti aziendali, uno dei requisiti principali delle banche è la registrazione negli EAU. Tuttavia, alcune banche aprono conti per società registrate nel territorio di altri stati e persino in zone offshore, ovviamente, se esiste un pacchetto completo di documentazione richiesta, debitamente legalizzato dal Ministero degli Affari Esteri degli Emirati Arabi Uniti. Inoltre, la banca può chiedere il bilancio della società negli ultimi anni e copie delle dichiarazioni di altre banche in cui vi sono conti di questa società, nonché lettere di raccomandazione di altre società che hanno conti con la stessa banca. La decisione di aprire un conto per una determinata società è considerata dalla banca in ciascun caso specifico separatamente.

Negli Emirati Arabi Uniti, i conti bancari possono essere aperti da turisti e visitatori

Esatto, anche un turista può aprire un conto in banca! I servizi delle banche degli Emirati Arabi possono essere necessari per le persone che vengono spesso negli Emirati Arabi Uniti negli affari, sia per le navette ordinarie che per i grandi grossisti. Avendo un conto in una qualsiasi delle banche degli EAU, essi, prima di tutto, si liberano dalla necessità di portare con sé denaro e formalità burocratiche associate all'esportazione di valuta dalla Russia e dai paesi della CSI.

Cosa può essere aperto dai turisti e dagli ospiti degli Emirati Arabi Uniti?

Il sistema bancario degli Emirati Arabi Uniti offre agli individui l'opportunità di aprire due tipi principali di conti bancari: attuali e di risparmio, anche se è possibile una varietà di opzioni, comprese quelle combinate.

Di norma, le persone che non hanno lo status di residente di un paese possono aprire solo un conto di risparmio. La principale differenza tra un conto di risparmio e un conto corrente è che al suo proprietario non viene fornito un libretto degli assegni e la possibilità di ottenere prestiti bancari. In questo caso, il proprietario del conto di risparmio ha l'opportunità di realizzare un profitto sul proprio contributo. In questo caso, di norma, ogni banca imposta i propri tassi di interesse.
Sulla base del fatto che non tutte le banche promuovono attivamente questo servizio, la rivista Aviamost ha parlato con le più famose.

La nostra scelta è caduta su 2 banche locali e 2 internazionali situate a Dubai.

Dubai National Bank (Banca nazionale di Dubai)

Questa è una banca locale nota per la sua cordialità nei confronti dei non residenti (turisti e visitatori degli Emirati Arabi Uniti). Per aprire un conto di risparmio, è necessario depositare un minimo di 1000 DX. Emirati Arabi Uniti. NBD, come Mi Bank, non applica alcuna penalità per la mancanza di un saldo minimo nel tuo account.

I vantaggi dell'apertura di un conto presso la Banca nazionale di Dubai

- Accesso al tuo account tramite la carta VISA ELECTRON. Questa carta di debito multifunzionale ti consente di accedere al tuo account in qualsiasi parte del mondo. Oltre 22 milioni di negozi accettano VISA ELECTRON per il pagamento, così come oltre 700 mila bancomat accettano carte con il logo VISA, ELECTRON o PLUS.
Sul territorio degli Emirati Arabi Uniti, l'accesso all'account è possibile attraverso qualsiasi ATM che accetta le carte della banca centrale dello SWITCH degli EAU.
Per le persone fisiche, la banca fornisce anche un servizio per telefono (incluso il cellulare) e via Internet in qualsiasi momento e da qualsiasi parte del mondo.

Gli interessi sui depositi a risparmio in dirham degli EAU sono pagati al cliente dalla banca ogni sei mesi il 30 giugno e il 31 dicembre in base al saldo minimo mantenuto durante il mese.

Per aprire un account, è necessario presentare
- passaporto con una copia certificata dalla tua banca estera
- lettera di raccomandazione della tua banca estera

Mi Bank della banca di nuova generazione

Sistema bancario remoto

Mi Bank (meBank) è una divisione separata di Emirates Bank Group (Emirates Bank Group), che offre servizi bancari per privati ​​esclusivamente tramite Internet.

Abbiamo concluso che questa è la banca più flessibile quando si tratta di aprire conti per non residenti. Apparentemente, è anche una delle poche banche negli EAU, dove i clienti non devono mantenere il saldo minimo nel proprio account. Ciò significa che la banca non impone penali, anche quando il saldo è pari a zero. (Altre banche applicano le multe se il saldo scende al di sotto del limite fissato dalla banca. Per gli individui, di solito varia da 1 000 a 10 mila dr. UAE, a seconda della banca).

Il vantaggio di Mi Bank è, soprattutto, la manutenzione e la gestione dell'account esclusivamente tramite Internet. Forse questo spaventerà i sostenitori dell'approccio tradizionale, abituato al sistema classico. Va anche notato che la banca è più popolare tra i giovani, che spesso preferiscono lavorare in remoto.

I clienti delle banche hanno accesso 24 ore su 24 e quotidianamente all'account da qualsiasi parte del mondo. Si noti che la gestione del proprio account via Internet è la più economica di tutti i metodi offerti dalle banche (rispetto, ad esempio, ai servizi bancari per telefono, quando le negoziazioni internazionali possono costare un sacco di soldi).

A differenza delle banche tradizionali, le filiali e i centri servizi di Mi Bank dispongono di computer speciali installati per i clienti. I clienti possono prelevare contanti da un bancomat utilizzando una carta bancomat. I centri di assistenza sono aperti 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana. C'è sempre un rappresentante della banca per aiutare il cliente, se necessario.
È interessante notare che in ogni filiale della Banca è presente una speciale macchina per il denaro, attraverso la quale il cliente può depositare denaro sul proprio conto in pochi minuti.

Aprire un conto in Mi Bank

Mi Bank offre i suoi prodotti e servizi ai suoi clienti aprendo un account personale universale "Mi Account" ("meAccount").

"Mi Account" può essere aperto sia dai residenti che dagli ospiti del paese (compresi i turisti).
Una delle eccezioni per ospiti e turisti è che per loro viene aperto solo il cosiddetto conto di risparmio e, a differenza dei titolari di conti correnti, non viene fornito il libretto degli assegni e la possibilità di ottenere un prestito bancario. Tuttavia, come abbiamo detto, il vantaggio del deposito cumulativo è che gli interessi vengono pagati su di esso.

In caso contrario, tutti i clienti hanno le stesse opportunità: ottenere le carte bancarie, effettuare trasferimenti di denaro, pagare varie bollette, utilizzare servizi di posta elettronica sicuri e ottenere informazioni sull'account 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana da qualsiasi parte del mondo.

I depositi di risparmio possono essere aperti in una delle 7 valute: in dirham degli Emirati Arabi Uniti, dollari USA, sterline inglesi, franchi svizzeri, dollari australiani, dollari canadesi ed euro.

Per aprire un account, devi presentare un passaporto, una lettera di raccomandazione dalla tua banca e un estratto conto per gli ultimi 3 mesi.

Tassi di interesse sui depositi a risparmio

Gli interessi sui depositi a risparmio in dirham degli EAU sono pagati al cliente dalla banca ogni sei mesi in base al saldo minimo nel conto tra il sesto e l'ultimo giorno del mese. Per quanto riguarda i conti di deposito in una valuta diversa, gli interessi sono pagati trimestralmente in termini simili.

Vantaggi dell'apertura di un conto di risparmio in Mi Bank

1) non è necessario mantenere un saldo minimo
2) attivazione dell'account via Internet
3) fornire a terzi l'opportunità di utilizzare l'account previo accordo e nella misura necessaria
4) tassi d'interesse interessanti sui depositi
5) nessuna restrizione sull'importo di denaro prelevato dal conto
6) nessuna restrizione sulla dimensione del deposito in valuta estera
7) accesso al conto 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana da qualsiasi parte del mondo

HSBC (Banking Corporation di Hong Kong e Shanghai)

Questo famoso gruppo bancario internazionale è orgoglioso della sua versatilità. Conosce bene la cultura e le tradizioni dei paesi in cui opera, il che si riflette in gran parte nella natura delle sue campagne pubblicitarie. Il valore reale del servizio bancario del gruppo HSBC è rivelato durante il viaggio, poiché la sua rete di banche si è diffusa in quasi tutto il mondo.

Per aprire un conto di risparmio, è necessario inviare
- passaporto internazionale
- lettera di raccomandazione dalla tua banca
Successivamente, è necessario mantenere un saldo minimo di 5 mila. EAU (o 2 mila dollari USA, inglese, sterline o euro, a seconda della valuta in cui hai un conto). Ogni volta che il saldo scende al di sotto del limite impostato, un importo di 100 DX verrà detratto dall'account ogni mese. Emirati Arabi Uniti, $ 50, 50 Euro o 25 Ing. sterline rispettivamente.

Questa banca internazionale, così come HSBC, è nota per una rete globale diffusa in tutto il mondo.

Un conto di risparmio in Citibank può essere aperto sia in dirham degli Emirati Arabi Uniti che in dollari USA.
Successivamente, è necessario mantenere un saldo minimo di 10 mila. Emirati Arabi Uniti. Ogni volta che il saldo scende al di sotto del limite impostato, un importo di 100 DX verrà detratto mensilmente dal tuo account. Emirati Arabi Uniti.

La banca offre inoltre ai suoi clienti l'accesso al conto da qualsiasi parte del mondo, CitiPhone - servizio bancario per telefono, Citibank Online - servizio bancario via Internet, Citibank Alerting - servizio bancario tramite telefono cellulare tramite messaggi brevi (SMS) o e-mail.

Per aprire un account, è necessario presentare
- passaporto internazionale
- lettera di raccomandazione della tua banca estera o locale
- Il tuo estratto conto bancario negli ultimi 6 mesi.

Certo, le banche restano banche, mentre le condizioni per aprire i conti sono quasi le stesse per tutte le banche che abbiamo menzionato. Alcuni di loro, tra le altre cose, organizzano sconti per i loro clienti in numerosi negozi e centri commerciali negli Emirati Arabi.

Tuttavia, nonostante l'apertura e la cordialità, ciascuna banca si riserva il diritto di mettere in discussione la fonte del proprio denaro e, se necessario, informare le autorità locali.

Questa politica è particolarmente rilevante alla luce degli attacchi terroristici dell'11 settembre e della intensa lotta mondiale contro il terrorismo internazionale e il riciclaggio di denaro "sporco".

Allo stesso tempo, osiamo assicurarti che non c'è nulla di cui preoccuparsi se la fonte delle tue entrate è legale e pulita.

In definitiva, caro lettore, la scelta della banca è tua.

Si tenga presente che il nostro articolo è redatto esclusivamente a scopo informativo e non sostituisce le informazioni specifiche e dettagliate fornite dalle banche stesse. Inoltre, la nostra rivista non è responsabile per eventuali perdite materiali o morali sostenute da voi a seguito della collaborazione con le istituzioni finanziarie sopra menzionate.

Se sei interessato ad ottenere informazioni più dettagliate, ti consigliamo di contattare direttamente i rappresentanti delle banche:

meBank: 800 4644 (numero verde - per le chiamate dagli EAU)
Indirizzo Internet: http://www.mebank.ae

HSBC: 800 4440 (numero verde - per le chiamate dagli EAU)
+971 4 228 8007 (per chiamate dall'estero)
Indirizzo Internet: http://www.hsbc.co.ae

National Bank of Dubai: 800 4444 (numero verde - per le chiamate dagli EAU)
Indirizzo Internet: http://www.nbd.co.ae

Citibank: 800 4000 (numero verde - per le chiamate dagli EAU)
Indirizzo Internet: http://www.citibank.co.ae

Fonte: emiratesbazaar

settore auto. Calcolo rapido della redditività dell'impresa in questo settore

Calcola il profitto, il recupero, la redditività di qualsiasi attività in 10 secondi.

Inserisci gli allegati iniziali
ulteriormente

Per iniziare il calcolo, inserire il capitale iniziale, fare clic sul pulsante successivo e seguire le ulteriori istruzioni.

Profitto netto (al mese):

Vuoi fare un calcolo finanziario dettagliato per un business plan? Utilizza la nostra app Android gratuita per le aziende su Google Play o ordina un piano aziendale professionale al nostro esperto in pianificazione aziendale.

Sistema bancario degli Emirati Arabi Uniti

Determinazione del ruolo della Banca centrale nel funzionamento dei flussi di cassa dell'economia nazionale degli Emirati Arabi Uniti. Banche locali registrate e straniere OFE. Istituzioni commerciali di investimento dello stato in questione.

Invia il tuo buon lavoro nella base di conoscenza è semplice. Utilizza il modulo sottostante.

Studenti, dottorandi, giovani scienziati che usano la base di conoscenze nei loro studi e nel lavoro saranno molto grati a voi.

Pubblicato a http://www.allbest.ru/

MINISTERO DELL'EDUCAZIONE E DELLA SCIENZA DELLA FEDERAZIONE RUSSA Stato federativo BUDGET ISTITUZIONE EDUCATIVA DELL'ISTRUZIONE PROFESSIONALE SUPERIORE

UNIVERSITÀ DI STATO DEL TUMORE

Sistema bancario degli Emirati Arabi Uniti

Tyumen, 2014

Il ruolo della Banca centrale nell'economia nazionale. La banca centrale svolge un ruolo diverso nell'economia nazionale degli Emirati Arabi Uniti. Oltre alla "banca di tutte le banche" nel paese, è anche un banchiere e consulente finanziario del governo. La competenza della Banca centrale comprende la formulazione e l'attuazione della politica bancaria, creditizia e monetaria del paese per attuare e conseguire gli obiettivi della politica economica, compresa la stabilità dei prezzi, il sostegno al dirham degli EAU e la sua libera convertibilità in tutte le valute. La Banca Centrale ha iniziato le sue attività ufficiali l'11 dicembre 1980 in conformità con la legge degli Emirati Arabi Uniti n. 10 del 1980, in sostituzione della legge n. 2 del 1973, che ha istituito l'ex consiglio monetario. Definendo gli obiettivi della Banca centrale, l'articolo 5 della legge afferma che la Banca centrale "guida le politiche monetarie, creditizie e bancarie e controlla la loro attuazione in conformità con la politica generale dello stato in modo tale da sostenere lo sviluppo dell'economia nazionale e la stabilità della moneta". Per raggiungere questi obiettivi, la legge conferisce alla Banca Centrale i seguenti poteri:

- svolgere le funzioni di emissione dell'autorità valutaria;

- mantenere la stabilità della moneta all'interno del paese e all'estero, assicurare la sua libera convertibilità in valuta estera;

- perseguire la politica del credito in modo tale da promuovere una crescita equilibrata dell'economia nazionale;

- organizzare e promuovere le attività bancarie e monitorare l'efficacia del sistema bancario;

- svolgere le funzioni di una banca del governo del paese entro i limiti stabiliti dalla legge;

- consigliare il governo in materia finanziaria e monetaria;

- mantenere le riserve auree e le riserve di valuta estera del paese;

- funzionare come la banca principale del paese;

- agire come rappresentante finanziario dello stato nel Fondo monetario internazionale, la Banca internazionale per la ricostruzione e lo sviluppo e altri fondi e istituzioni internazionali e arabi, e svolgere operazioni statali con queste organizzazioni.

Banche locali registrate e banche straniere.

Le banche negli EAU sono divise in due categorie principali: banche locali registrate e società per azioni autorizzate in conformità alle disposizioni della legge n. 10 degli Emirati Arabi Uniti nel 1980 e filiali di banche straniere che hanno ricevuto licenze della Banca centrale per condurre attività bancarie nel paese in conformità con le disposizioni della presente legge. Storicamente, le banche nazionali (con un capitale azionario di proprietà di imprese nazionali) e le banche estere esistevano prima della creazione dell'ex consiglio monetario, cioè prima della creazione e dell'inizio delle operazioni della Banca centrale. Date queste circostanze storiche, il numero delle banche e delle loro filiali nel paese e all'estero è aumentato molto rapidamente, creando una certa sproporzione tra il numero di banche e la capacità del mercato locale. Di conseguenza, l'organismo di controllo all'epoca ha interrotto l'emissione di licenze a nuove banche e ridotto il numero di filiali di banche estere, limitandole al massimo. La Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti ha rilasciato cinque nuove licenze a banche e istituzioni finanziarie straniere nel 2003, portando il numero totale di uffici di rappresentanza di banche estere negli Emirati Arabi Uniti a 48. Il numero di filiali di 21 banche nazionali è cresciuto alla fine del 2003 a 330 rispetto a 310 alla fine del 2002. Sono stati aperti due nuovi uffici di cambio delle banche nazionali, portando il loro numero nel 2003 a 37, e con l'apertura di una nuova filiale di una banca estera, il numero totale di filiali e uffici di cambio di 25 banche estere ha raggiunto 87. Nel 2003, mediatore di credito monetario Successivamente, il numero totale di broker autorizzati era di 32 uffici principali e di una filiale. Il numero di società finanziarie è rimasto invariato (6 società) alla fine del 2003.

Banche con licenza limitata.

Una banca con una licenza limitata è una banca commerciale, privata del diritto di accettare depositi da residenti in dirham, ma con il permesso di accettare depositi in valuta estera. Tale banca può anche fornire prestiti a residenti e non residenti.

La legge degli Emirati Arabi Uniti n. 10 del 1980 definiva una banca d'investimento come una banca che non accetta depositi con una durata inferiore a due anni, ma può contrarre prestiti nella sua sede principale, da banche locali o straniere o nei mercati finanziari.

Il sistema Hawala.

Havala svolge un ruolo importante nel garantire il trasferimento di fondi, in particolare i fondi dei lavoratori migranti, ed è parte integrante del sistema finanziario internazionale. Gli Emirati Arabi hanno recentemente confermato il loro atteggiamento nei confronti di hawala, affermando che la loro posizione continuerà e sarà volta a regolamentare e prevenire gli abusi, e non a vietare il sistema di regolamento finanziario che è stato stabilito per molti anni. Gli Emirati Arabi Uniti collaborano con la Banca mondiale e il Fondo monetario internazionale per raggiungere questi obiettivi. Hawala ha preceduto il modo tradizionale o "occidentale" di fare affari nel Medio Oriente e in Asia. Prima della creazione della prima banca occidentale in Asia, approssimativamente nel 1770, sarafs e pottedars (cambiavalute e hawaldars) giocarono un ruolo importante in quasi tutte le transazioni commerciali e finanziarie. Oggi, sia i sistemi bancari hawala che quelli occidentali sono vitali e spesso intrecciati in economie come India, Pakistan e Bangladesh. Gli Emirati Arabi Uniti hanno un gran numero di lavoratori migranti provenienti da questi paesi, il che contribuisce a un significativo aumento delle operazioni hawala negli Emirati. La banca centrale ha adottato misure per stabilire il controllo in questo sistema, emettendo licenze agli operatori di hawala nel paese in modo che tali concessionari potessero condurre legalmente la propria attività. Regolando il sistema hawala, la Banca Centrale ha imposto ai commercianti di hawala l'obbligo di segnalare qualsiasi transazione sospetta alle autorità. A causa dell'anonimato esistente in precedenza e della quasi totale mancanza di documentazione, il sistema hawala era caratterizzato da abusi da parte di individui e gruppi di individui che trasferivano fondi per finanziare attività illegali.

Istituzioni finanziarie funzionanti.

Alcune banche nazionali e straniere negli Emirati Arabi:

Banche domestiche che operano negli EAU:

- Abu Dhabi Islamic Bank;

- Abu Dhabi Commercial Bank (Abu Dhabi Commercial Bank);

- Banca araba per gli investimenti e il commercio estero (Arab Bank for Investment Commercio estero);

- Bank of Sharjah;

- Commercial Bank International (Commercial Bank International);

- Commercial Bank of Dubai;

- Dubai Bank (Dubai Bank);

- Dubai Islamic Bank, Dubai Islamic Bank;

- Emirates Bank International (Emirates Bank International);

- Prima banca del Golfo;

- Invest Bank (Invest Bank);

- Mashreg Bank (Mashreq Bank);

- Middle East Bank (Middle East Bank);

- Banca nazionale di Abu Dhabi (Banca nazionale di Abu Dhabi);

- National Bank of Dubai (Banca nazionale di Dubai);

- Banca nazionale di Fujairah (Banca nazionale di Fujairah);

- Banca nazionale di Ras Al Khaimah (Banca nazionale di Ras Al Khaimah);

- Banca nazionale di Sharjah (Banca nazionale di Sharjah);

- Banca nazionale di Umm Al Qaywan (Banca nazionale di Umm Al Qaiwain);

- Union National Bank (Union National Bank);

- United Arab Bank.

Banche straniere che operano negli EAU:

- Al-Ali Bank of Kuwait KSS (Al Ahli Bank of Kuwait K.S.C.);

- ABN AMRO Bank NV (ABN-Amro Bank N.V.);

- Arab African International Bank;

- Arab Bank Plc (Arab Bank plc.);

- Bank of Baroda;

- Bank Melli Iran;

- Bank Saderat Iran (Bank Saderat Iran);

- Banque Banorabe;

- Barclays Bank Plc (Barclays Bank Plc.);

- Banque du Caire;

- Credito Agricole Indosuez (Credit Agricole Indosuez);

- Credit Suisse;

- BLS (Francia) S.A. (BLC (Francia) S.A.);

- BNP Paribas (BNP Paribas);

- HSBC Bank Middle East (HSBC Bank Middle East);

- Citibank N.A. (Citibank N.A.);

- El-Nilein Bank (El-Nilein Bank);

- Habib Bank A.G. Zurich;

- Habib Bank Limited (Habib Bank Limited);

- Janata Bank;

- Lloyds TSB Bank Plc (Lloyds TSB Bank Plc.);

- Banca nazionale del Bahrain (Banca nazionale del Bahrain);

- Banca nazionale di Oman SAOG (National Bank of Oman S.A.O.G.);

- Rafidan Bank (Rafidain Bank);

- Standard Chartered Bank;

- Société Générale (Société Generale);

Gli Emirati Arabi Uniti possono essere orgogliosi del sistema bancario progressivo, che è rappresentato da settori nazionali ed esteri. Con una popolazione di 3,3 milioni, gli Emirati Arabi Uniti hanno uno dei più alti rapporti nel mondo del rapporto tra il numero di banche e il capitale disponibile. Ora il paese ha 21 banche locali con 724 filiali e 27 banche estere con 109 filiali.

A causa della politica della Banca Centrale degli EAU, che impone richieste eccessive di adeguatezza patrimoniale rispetto agli standard internazionali, le banche degli EAU rimangono tra le più affidabili al mondo. L'ampia gamma di servizi offerti dalle banche alle persone giuridiche e ai privati ​​è paragonabile ai servizi delle banche di altri paesi in termini di struttura degli interessi, costi e requisiti minimi di bilancio.

Il paese migliora costantemente l'infrastruttura legislativa per rendere i servizi bancari più efficienti e attraenti per le società straniere, anche semplificando il processo di risoluzione delle controversie commerciali e introducendo un sistema di misure che impediscono il riciclaggio di capitale "nero".

Di norma, tutte le banche senza difficoltà speciali aprono conti per persone - titolari di un visto di residenza, per i non residenti sarà più difficile, per molti aspetti la decisione della banca di aprire un conto dipenderà dal paese di provenienza del richiedente. Negli ultimi anni, le banche sono diventate estremamente caute nei confronti dei clienti dalla Russia. Dopo lo scandalo con Bank of New York, molte banche si sono categoricamente rifiutate di lavorare con clienti russi.

Il problema principale è l'ambiguità dell'origine del "denaro russo": l'incapacità di verificare la loro "purezza" è un serio ostacolo all'apertura dei conti. In questo senso, le banche con un protettorato americano e inglese sono particolarmente categoriche.

Pochissime banche accettano di aprire conti per i cittadini russi che arrivano negli Emirati Arabi Uniti con un visto turistico. Di norma, in questo caso, le banche sono invitate a fornire lettere di raccomandazione da clienti rispettabili che hanno conti nella stessa banca.

Per quanto riguarda i conti aziendali, uno dei requisiti principali delle banche è la registrazione negli EAU. Tuttavia, alcune banche aprono conti per società registrate nel territorio di altri stati e persino in zone offshore, ovviamente, se esiste un pacchetto completo di documentazione richiesta, debitamente legalizzato dal Ministero degli Affari Esteri degli Emirati Arabi Uniti. Inoltre, la banca può chiedere il bilancio della società negli ultimi anni e copie delle dichiarazioni di altre banche in cui vi sono conti di questa società, nonché lettere di raccomandazione di altre società che hanno conti con la stessa banca.

La decisione di aprire un conto per una determinata società è considerata dalla banca in ciascun caso specifico separatamente. Anche un turista può aprire un conto in banca! I servizi delle banche degli Emirati Arabi possono essere necessari per le persone che vengono spesso negli Emirati Arabi Uniti negli affari, sia per le navette ordinarie che per i grandi grossisti. Avendo un conto in una qualsiasi delle banche degli EAU, essi, prima di tutto, si liberano dalla necessità di portare con sé denaro e formalità burocratiche associate all'esportazione di valuta dalla Russia e dai paesi della CSI.

Il sistema bancario degli Emirati Arabi Uniti offre agli individui l'opportunità di aprire due tipi principali di conti bancari: attuali e di risparmio, anche se è possibile una varietà di opzioni, comprese quelle combinate. Di norma, le persone che non hanno lo status di residente di un paese possono aprire solo un conto di risparmio. La principale differenza tra un conto di risparmio e un conto corrente è che al suo proprietario non viene fornito un libretto degli assegni e la possibilità di ottenere prestiti bancari. In questo caso, il proprietario del conto di risparmio ha l'opportunità di realizzare un profitto sul proprio contributo. In questo caso, di norma, ogni banca imposta i propri tassi di interesse.

Banca nazionale di Dubai (Banca nazionale di Dubai).

Questa è una banca locale nota per la sua cordialità nei confronti dei non residenti (turisti e visitatori degli Emirati Arabi Uniti). Per aprire un conto di risparmio, è necessario depositare un minimo di 1.000 dars. Emirati Arabi Uniti. NBD, come Mi Bank, non applica alcuna penalità per la mancanza di un saldo minimo nel tuo account. I vantaggi dell'apertura di un conto presso la Banca nazionale di Dubai. Accesso al tuo account tramite la carta VISA ELECTRON. Questa carta di debito multifunzionale ti consente di accedere al tuo account in qualsiasi parte del mondo. Oltre 22 milioni di negozi accettano VISA ELECTRON per il pagamento, così come oltre 700 mila bancomat accettano carte con il logo VISA, ELECTRON o PLUS.

Sul territorio degli Emirati Arabi Uniti, l'accesso all'account è possibile attraverso qualsiasi ATM che accetta le carte della banca centrale dello SWITCH degli EAU. Per gli individui, la banca fornisce anche un servizio per telefono (compresi: cellulare) e via Internet in qualsiasi momento e da qualsiasi parte del mondo.

Gli interessi sui depositi a risparmio in dirham degli EAU sono pagati al cliente dalla banca ogni sei mesi il 30 giugno e il 31 dicembre in base al saldo minimo mantenuto durante il mese. Per aprire un account, è necessario inviare:

- passaporto internazionale, insieme a una copia, certificata dalla tua banca estera;

- lettera di raccomandazione della tua banca estera.

Mi Bank è una banca di nuova generazione.

Mi Bank (meBank) è una divisione separata di Emirates Bank Group (Emirates Bank Group), che offre servizi bancari per privati ​​esclusivamente tramite Internet.

Abbiamo concluso che questa è la banca più flessibile quando si tratta di aprire conti per non residenti.

Apparentemente, è anche una delle poche banche negli EAU, dove i clienti non devono mantenere il saldo minimo nel proprio account. Ciò significa che la banca non impone penali, anche quando il saldo è pari a zero. Altre banche applicano multe se il saldo scende al di sotto del limite fissato dalla banca. Per gli individui, di solito varia da 1 a 10 mila drx. Emirati Arabi Uniti a seconda della banca. Il vantaggio di Mi Bank è, soprattutto, la manutenzione e la gestione dell'account esclusivamente tramite Internet. Forse questo spaventerà i sostenitori dell'approccio tradizionale, abituato al sistema classico.

Va anche notato che la banca è più popolare tra i giovani, che spesso preferiscono lavorare in remoto. I clienti delle banche hanno accesso 24 ore su 24 e quotidianamente all'account da qualsiasi parte del mondo. Si noti che la gestione del proprio account via Internet è la più economica di tutti i metodi offerti dalle banche (rispetto, ad esempio, ai servizi bancari per telefono, quando le negoziazioni internazionali possono costare un sacco di soldi).

Aprire un conto in Mi Bank.

Mi Bank offre i suoi prodotti e servizi ai suoi clienti aprendo un account personale universale "Mi Account" ("meAccount").

"Mi Account" può essere aperto sia dai residenti che dagli ospiti del paese (compresi i turisti). Una delle eccezioni per ospiti e turisti è che per loro viene aperto solo il cosiddetto conto di risparmio e, a differenza dei titolari di conti correnti, non viene fornito il libretto degli assegni e la possibilità di ottenere un prestito bancario. Tuttavia, come abbiamo detto, il vantaggio del deposito cumulativo è che gli interessi vengono pagati su di esso. In caso contrario, tutti i clienti hanno le stesse opportunità: ottenere le carte bancarie, effettuare trasferimenti di denaro, pagare varie bollette, utilizzare servizi di posta elettronica sicuri e ottenere informazioni sull'account 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana da qualsiasi parte del mondo. I depositi di risparmio possono essere aperti in una delle 7 valute: in dirham degli Emirati Arabi Uniti, dollari USA, sterline inglesi, franchi svizzeri, dollari australiani, dollari canadesi ed euro. Per aprire un account, devi presentare un passaporto, una lettera di raccomandazione dalla tua banca e un estratto conto per gli ultimi 3 mesi.

HSBC (Banking Corporation di Hong Kong e Shanghai).

Questo famoso gruppo bancario internazionale è orgoglioso della sua versatilità.

Conosce bene la cultura e le tradizioni dei paesi in cui opera, il che si riflette in gran parte nella natura delle sue campagne pubblicitarie.

Il valore reale del servizio bancario del gruppo HSBC è rivelato durante il viaggio, poiché la sua rete di banche si è diffusa in quasi tutto il mondo. banca d'investimenti commerciali

Per aprire un conto di risparmio, è necessario inviare:

- lettera di raccomandazione dalla tua banca.

Successivamente, è necessario mantenere un saldo minimo di 5 mila. EAU (o 2 mila dollari USA, inglese, sterline o euro, a seconda della valuta in cui hai un conto). Ogni volta che il saldo scende al di sotto del limite impostato, un importo di 100 DX verrà detratto dall'account ogni mese. Emirati Arabi Uniti, $ 50, 50 Euro o 25 Ing. sterline rispettivamente.

Questa banca internazionale, così come HSBC, è nota per una rete globale diffusa in tutto il mondo.

Un conto di risparmio in Citibank può essere aperto sia in dirham degli Emirati Arabi Uniti che in dollari USA. Successivamente, è necessario mantenere un saldo minimo di 10 mila. Emirati Arabi Uniti.

Ogni volta che il saldo scende al di sotto del limite impostato, un importo di 100 DX verrà detratto mensilmente dal tuo account. Emirati Arabi Uniti. La banca offre inoltre ai suoi clienti l'accesso al conto da qualsiasi parte del mondo, CitiPhone - servizio bancario per telefono, Citibank online - servizio bancario via Internet, Citibank Alerting - servizio bancario tramite telefono cellulare tramite messaggi brevi (SMS) o e-mail. Per aprire un account, è necessario inviare:

- lettera di raccomandazione della tua banca estera o locale;

- Il tuo estratto conto bancario negli ultimi 6 mesi.

riferimenti

1. Antipova O.N. Prassi estera di controllo sulla creazione di banche commerciali / Banche. 2010 - №5. - con. 28.

2. Antipova O.N. Regolamentazione e vigilanza delle banche all'estero / Banking. 2011 - №6. - con. 28.

3. Egorin A.Z., Isaev V.A. Emirati Arabi Uniti. - M.: IIIIBV e IV di RAS. - 1997. - Pag. 287.

4. Kazimagomedov A. A. Protezione e assicurazione dei depositi bancari nei paesi del Medio Oriente / Banking. 2007 - №8. - con. 237.

5. Sinitsky A. Oil paradise nelle sabbie // giornale Izvestia, 12 febbraio 2000 (versione elettronica, pagina 1-6).

Pubblicato su Allbest.ru

Documenti simili

Le banche e la struttura del sistema bancario. Classificazione delle banche. Banche centrali Banche commerciali e altre istituzioni finanziarie. Tendenze nella regolamentazione monetaria in Russia. Segreto bancario. Crisi bancarie

Il ruolo della Banca Centrale della Federazione Russa. La gamma di fluttuazioni dei tassi di interesse sui prestiti. Indicazioni sulla politica della Banca centrale in materia di liquidazione e servizi di cassa. Cassa di Risparmio della Federazione Russa. Banche commerciali come parte del sistema bancario.

La struttura del sistema bancario, banche commerciali e rischi bancari. Banca Centrale della Federazione Russa, le sue funzioni e operazioni. Storia, missione e clienti della banca commerciale di Sverdlovsk. Il ruolo della banca nel determinare la relazione tra industria e popolazione.

L'essenza e la struttura del sistema bancario. Banche specializzate e istituti di credito. Banca centrale e banche commerciali. Le loro funzioni e interazione. Nozioni di base sul funzionamento della banca. Fallimento delle banche. Politica monetaria in Russia.

Sistema bancario moderno. Banca Centrale della Federazione Russa e banche commerciali. Le loro funzioni e interazione. Sistema bancario e politica monetaria in Russia. Il sistema bancario della Federazione Russa dopo la crisi del 1998.

Sistema bancario moderno. Tendenze nello sviluppo del sistema bancario della Federazione Russa. Il concetto e gli obiettivi della politica monetaria. Banche commerciali della Russia. Politica monetaria della Banca centrale. Lo sviluppo delle banche commerciali in Russia, il loro rifinanziamento.

Banche, società di servizi e organizzazioni, così come la popolazione - i loro clienti. Banche commerciali - il principale anello di collegamento del sistema bancario. Banche commerciali come soggetti indipendenti dell'economia. L'obiettivo principale nella banca commerciale.

Informazioni generali sulla Banca Centrale, la sua essenza e le sue funzioni. La politica della Banca centrale nella regolamentazione monetaria dell'economia. Il ruolo della Banca centrale nella regolamentazione del sistema bancario della Russia.

L'emergere e lo sviluppo delle banche, la loro essenza. Sistema bancario: concetto, segni, modelli. La funzione e il ruolo delle banche nell'economia. Banche centrali Banche commerciali Tipi di banche nella Federazione Russa e le basi organizzative ed economiche del loro funzionamento.

La legge della circolazione monetaria. Politica monetaria della Banca centrale. Banche commerciali: tipi, funzioni, creazione, riorganizzazione e cessazione di attività. Istituzioni finanziarie specializzate. Mediazione e altre operazioni.

Le opere negli archivi sono progettate magnificamente secondo le esigenze delle università e contengono disegni, diagrammi, formule, ecc.
I file PPT, PPTX e PDF sono presentati solo negli archivi.
Raccomandiamo di scaricare il lavoro.

Sistema bancario degli Emirati Arabi Uniti - Fatti utili e vantaggi principali

Gli Emirati Arabi Uniti sono uno dei paesi più favorevoli per fare affari. Le informazioni sul sistema bancario di questo stato saranno utili a coloro che stanno pianificando di avviare un'impresa negli Emirati.

La banca centrale degli Emirati Arabi Uniti è stata fondata nel 1980. Come in molti altri paesi del mondo, il suo compito principale è assicurare il funzionamento stabile dell'economia del paese. La banca centrale controlla anche i prezzi e l'inflazione ed è responsabile per il fondo oro e valuta estera.

Oltre alla Banca centrale, ci sono quattro tipi principali di banche negli EAU, vale a dire:

  • Banca commerciale;
  • Punto vendita bancario / banca di investimento;
  • Banca islamica;
  • Banca industriale.

Recentemente, le banche islamiche stanno diventando sempre più influenti negli Emirati Arabi Uniti. La banca islamica implica che gli affari devono essere condotti in conformità con le regole e i regolamenti religiosi. Le caratteristiche principali del sistema bancario islamico sono:

  • Mancanza di interesse sui prestiti, poiché le difficoltà di una persona non possono essere utilizzate a vantaggio e arricchimento;
  • L'attività economica della banca non dovrebbe essere collegata a una sfera immorale o non etica dal punto di vista religioso (ad esempio, il gioco d'azzardo, la vendita di alcolici o tabacco, ecc.)

Le banche islamiche stanno guadagnando popolarità e stanno diventando più comuni anche al di fuori del mondo islamico (compresi alcuni paesi europei).

La principale differenza tra banche commerciali, investimenti e industriali è che hanno diverse linee di business. Le banche commerciali forniscono denaro per attività commerciali, emettono prestiti e gestiscono i conti di persone fisiche e imprese. Le banche industriali supportano le attività produttive delle imprese. Le banche di investimento stanno comprando e vendendo azioni.

Oltre alle banche locali, ci sono 28 banche estere con 115 filiali nel sistema bancario degli EAU. Il sistema fiscale per le banche locali è in qualche modo diverso dal sistema fiscale per le affiliate estere. Le banche locali sono completamente esenti dal pagamento delle tasse. Con le banche straniere tassate ad un tasso del 20% dei profitti.

Le più grandi banche negli Emirati Arabi Uniti (ovvero Dubai e Abu Dhabi) includono:

  • Dubai Islamic Bank (DIB).
  • Banca nazionale di Abu Dhabi (NBAD);
  • Banca commerciale di Abu Dhabi (CBAD);
  • Emirates National Bank of Dubai (Emirates NBD);
  • Prima Gulf Bank (PBZ);

Se si desidera aprire un account in una delle banche summenzionate, è necessario preparare un set standard di documenti ed eseguire una serie di semplici procedure. Per sentirti più sicuro, puoi chiedere aiuto a una delle agenzie di consulenza.

La maggior parte delle rimesse nel paese viene effettuata utilizzando il sistema Havala: questo è uno degli elementi chiave del sistema finanziario.

Sistema bancario degli Emirati Arabi Uniti

"Operazioni bancarie internazionali", 2013, N 1

Gli Emirati Arabi Uniti sono l'unico tra i paesi membri del Consiglio di cooperazione per gli stati arabi del Golfo Persico, che ha una struttura federale. Gli Emirati Arabi Uniti sono un paese con un'economia aperta, un alto livello di reddito pro capite (nel 2011, circa 48 mila USD) e un saldo commerciale positivo impressionante (79,5 miliardi di USD).

Al Imarat al Arabiya al Muttahidah (arabo).

Banca centrale

Il sistema bancario degli Emirati Arabi Uniti è diretto dalla Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti (di seguito la Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti), che agisce sulla base della Legge dell'Unione del 02.08.1980 n. 10 "Sulla Banca centrale, Circolazione monetaria e Organizzazione del sistema bancario" (di seguito - Legge n. 10).

La legge del 02.08.1980 n. 10 "Sulla Banca centrale, la circolazione monetaria e l'organizzazione del sistema bancario" ha abolito la precedente legge del 19.05.1973 N 2 "sull'Autorità monetaria degli EAU" e ha emesso il trasferimento di tutti i poteri per regolare la circolazione monetaria e il sistema finanziario e bancario dalla UAE Monetary Board (The UAE Currency Board) alla Banca Centrale degli EAU (The Central Bank of UAE).

Secondo questa legge, la Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti è una società statale che opera secondo i principi del sistema bancario commerciale. Tutte le transazioni con le controparti sono considerate come commerciali. La Banca Centrale degli EAU ha ampi diritti ed è largamente indipendente dalle disposizioni normative generali relative alle attività delle banche, in particolare:

  • ad esso si applicano solo le linee guida per gare d'appalto, aste, contabilità, servizio pubblico, che sono emesse dalla Banca Centrale degli EAU;
  • L'ente di controllo statale (The Audit Institution) può effettuare solo un controllo a posteriori delle operazioni della Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti, senza interferire con le operazioni di quest'ultima e le sue politiche;
  • il consiglio di amministrazione può decidere in merito alla creazione di succursali, filiali e uffici di rappresentanza negli emirati sindacali, nonché all'adesione della Banca centrale degli Emirati Arabi alle relazioni di agenzia e corrispondenti con istituti finanziari negli EAU e all'estero;
  • la banca è esente da tutte le imposte, tasse e qualsiasi tipo di pagamento per capitale, riserve, utili, immobili, contratti e altri documenti. La banca è inoltre esentata dalle spese processuali e dalla fornitura delle garanzie richieste dal tribunale;
  • il governo a titolo gratuito garantisce la sicurezza degli edifici e dei locali bancari e fornisce anche un supporto affidabile per i fondi e gli oggetti di valore trasportati;
  • Una banca può essere liquidata solo sulla base di una legge che determina una procedura specifica e termini esatti per la liquidazione.

La legge N 10 della Banca centrale degli Emirati Arabi Uniti prescrive lo sviluppo e la conduzione di politiche monetarie e creditizie del paese, monitora i progressi della sua attuazione in conformità con la linea politica generale dello stato per sviluppare l'economia nazionale e mantenere la stabilità della valuta nazionale - dirham.

Nota. I sette emirati che si sono uniti nel 1972 dopo aver dichiarato l'indipendenza dal protettorato inglese in un unico stato includono Abu Dhabi, Ajman, Fujairah, Sharjah, Dubai, Ras al-Khaimau e Umm al-Qaywein.

Regolazione e controllo del sistema bancario

Una delle funzioni più importanti della Banca Centrale degli EAU è l'organizzazione di un funzionamento efficace, la fornitura di supporto e supervisione delle attività del sistema bancario del paese. In questa sua ipostasi, la Banca Centrale degli EAU, come la grande maggioranza delle banche centrali, emette varie direttive, istruzioni, circolari, istruzioni e raccomandazioni, sia generali che individuali.

Le più importanti, a nostro avviso, sono le regole generali per tutte le banche, che sono determinate dal consiglio di amministrazione della Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti, per il mantenimento degli standard di base ai livelli necessari a garantirne la liquidità e l'affidabilità creditizia.

Prima di tutto, questo si riferisce alla relazione tra:

  1. importo totale dei fondi propri della banca (capitale più riserve) e importo totale dei depositi a vista e delle passività a breve termine;
  2. l'ammontare delle attività liquide della banca e l'ammontare totale dei depositi a vista e delle passività a breve termine;
  3. importo totale dei fondi propri della banca (capitale più riserve) e importo totale delle passività potenziali (accettazioni bancarie e garanzie).
Disponibilità liquide e mezzi equivalenti (denaro, oro, pietre preziose, depositi a vista presso banche centrali e altre banche), depositi in altre banche fino a 1 mese, titoli a breve termine privati ​​e pubblici, note commerciali e altri fondi negoziabili della banca.

Inoltre, l'UAE CB può fissare limiti individuali per le banche, ad esempio:

  1. l'importo massimo di cambiali, crediti e anticipi consentiti per l'emissione in una data specifica;
  2. limite massimo di credito per cliente (persona fisica e giuridica) in percentuale delle dimensioni dei fondi propri della banca;
  3. la quota di depositi di riserva presso la Banca Centrale degli EAU in relazione all'ammontare totale dei depositi presi da una banca commerciale (e sottostimati, secondo la Banca Centrale degli EAU, i depositi di riserva dalla banca sono dovuti a una penalità di 0,002, che continua ad essere addebitata fino a che il deficit non è stato eliminato);
  4. l'importo minimo ammissibile di fondi depositati dai clienti bancari in contanti come copertura per le lettere di credito documentario aperte dalla banca;
  5. tassi di interesse pagati su depositi e tassi di interesse e commissioni addebitate sui prestiti.

Oltre all'istituzione di standard e limiti specifici, la Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti pubblica spiegazioni sul significato dei termini bancari contenuti nelle sue istruzioni, nonché sulle formule per il calcolo degli standard richiesti.

Il controllo delle attività delle banche commerciali e di investimento, nonché delle istituzioni finanziarie è svolto dal dipartimento di controllo composto da ispettori e revisori dei conti, la cui composizione, funzioni e condizioni di lavoro sono stabilite dal Consiglio di amministrazione della Banca centrale degli EAU.

I controlli sulle condizioni finanziarie delle banche (pianificate e improvvise, complesse e su singole questioni) sono effettuati in qualsiasi momento che la Banca Centrale ritiene opportuno. Se il rapporto sull'instabilità finanziaria della banca è redatto sulla base della relazione presentata dal revisore, può essere richiesto di adottare misure per porre rimedio alla situazione e, con l'approvazione del consiglio di amministrazione, nominato un osservatore-consulente qualificato che non ha l'autorità del curatore fallimentare, ma riceve una remunerazione dalla banca controllata.

Le dichiarazioni annuali e le altre dichiarazioni stabilite, certificate dai revisori concordati o nominati dalla Banca Centrale degli EAU, sono presentate dalle banche alla Banca Centrale degli EAU in forma consolidata entro i termini stabiliti. Nel caso delle banche locali, le relazioni di revisione dei conti annuali devono essere lette all'assemblea generale annuale degli azionisti a seguito della relazione del consiglio di amministrazione. Non oltre 15 giorni dopo la data della riunione, tre copie di ciascuno di questi documenti devono essere inviate alla Banca Centrale degli EAU. Per le filiali di banche straniere che sono obbligate a informare la propria sede centrale, il termine per inviare rapporti di audit alla Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti è di 15 giorni dalla data della conclusione. Ovviamente, nessuno dei revisori può far parte del consiglio di amministrazione, del personale o semplicemente essere un consulente permanente della banca a cui è assegnato.

Interessante, a nostro parere, è un organismo di controllo aggiuntivo sotto la Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti come Ufficio Rischi di Credito. Il suo compito è quello di ricevere e analizzare le informazioni periodiche fornite da banche e dati statistici sui prestiti da loro rilasciati nelle forme stabilite e in tempo. I costi di transazione degli uffici di manutenzione sono distribuiti tra tutte le banche nell'importo determinato dalla Banca Centrale degli EAU.

Dalle banche che non hanno presentato rapporti e richiesto informazioni in modo tempestivo, la Banca degli Emirati Arabi Uniti riscuote una sanzione per un importo non superiore a 200 dirham (circa US $ 55) al giorno.

Tutte le informazioni trasmesse dalla Banca Centrale degli EAU sono considerate riservate, ad eccezione dei dati statistici, che possono essere pubblicati in forma consolidata.

Il sistema bancario e finanziario degli Emirati Arabi Uniti è piuttosto diversificato e comprende, oltre alla Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti, i seguenti elementi:

  1. istituti finanziari disciplinati dalla legge n. 10:
  • banche commerciali (banche commerciali);
  • banche di investimento (banche di investimento);
  • società finanziarie (società finanziarie) e istituzioni che offrono prodotti bancari all'ingrosso (servizi bancari all'ingrosso);
  • intermediari monetari e finanziari (intermediari monetari e finanziari);
  • uffici di cambio valuta (società di cambiavalute);
  • uffici di rappresentanza (uffici di rappresentanza);
  1. istituti finanziari regolati da altri documenti normativi (principalmente il codice civile):
  • istituti di credito statale specializzati (istituti di credito pubblico specializzati);
  • istituzioni / agenzie di investimento governative;
  • fondi di sviluppo governativo;
  • risparmio privato e fondi pensione (risparmio privato e fondi pensione);
  • compagnie e agenzie di assicurazione e di riassicurazione.

Va notato che in ognuna delle categorie sopra elencate ci sono istituzioni finanziarie e bancarie che operano sulla base dei principi della Sharia, le cosiddette istituzioni finanziarie islamiche. Il documento normativo che regola il loro stato, le funzioni, i principi di costruzione, le forme di segnalazione e controllabilità è la legge federale del 15/12/1985 N 6 "Sulle banche islamiche, le istituzioni finanziarie e le società di investimento".

I dati quantitativi che caratterizzano la struttura generale degli istituti finanziari e bancari regolamentati dalla Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti in conformità con la legge n. 10 sono riportati nella tabella.

Istituzioni finanziarie autorizzate dalla Banca Centrale degli EAU per attività bancarie, finanziarie, di investimento, di intermediazione, di cambio e di consulenza finanziaria

Fonte: Banca Centrale degli EAU (http://www.centralbank.ae).

Dati a partire dal 1 gennaio 2012

Banche commerciali

Le banche commerciali negli EAU sono organizzazioni autorizzate a condurre operazioni bancarie commerciali in conformità con la legge o le normative governative e sono società per azioni. Un'eccezione a questa regola sono le filiali di banche straniere che operano negli EAU.

Le banche commerciali negli Emirati Arabi Uniti sono divise in due categorie: banche locali per azioni e filiali di banche straniere. Storicamente, le banche nazionali e straniere esistevano già negli Emirati Arabi Uniti prima della costituzione del Comitato monetario degli Emirati Arabi Uniti nel 1973 e, quindi, prima della creazione degli Emirati Arabi Uniti. In tali circostanze, il numero delle banche e delle loro filiali negli EAU è cresciuto molto rapidamente e in evidente squilibrio con le capacità del mercato locale. Ciò ha spinto le autorità monetarie a frenare in quella fase l'emissione di licenze a nuove banche e a perseguire una politica di riduzione del numero di filiali di banche estere a un massimo di otto filiali.

A partire dal 1 ° gennaio 2012, 23 banche nazionali (di cui 5 islamiche) e 28 filiali di banche straniere sono state registrate e gestite negli Emirati Arabi Uniti.

Il criterio principale per attribuire un'organizzazione alle banche commerciali è che le banche commerciali di solito formano risorse per l'emissione di prestiti e anticipi attirando depositi (su richiesta (o scuola), con preavviso e urgenza) da parte dei clienti pubblici e aziendali, nonché mercato del debito (cambiali, obbligazioni, certificati di deposito). Le banche commerciali sono inoltre caratterizzate dallo svolgimento di operazioni per l'emissione e la riscossione di assegni, l'organizzazione di collocamenti di obbligazioni pubbliche e private, operazioni con valute estere e metalli preziosi e altre operazioni bancarie consentite dalla legge o svolte dalla prassi bancaria ordinaria.

Il Consiglio di amministrazione della Banca centrale degli EAU determina la direzione e la portata delle attività delle banche commerciali con una licenza limitata e, se necessario, stipula i casi di non proliferazione delle disposizioni della legislazione sulle banche commerciali.

Il capitale versato di una banca commerciale nazionale dovrebbe essere di almeno 40 milioni di dirham (circa $ 10,9 milioni). Le filiali di banche estere sono obbligate a collocare nella Banca Centrale degli EAU l'equivalente di tale importo in valuta liberamente convertibile come fondi di capitale per le attività bancarie. I requisiti per l'importo minimo ammissibile di capitale di una banca commerciale possono essere rivisti su proposta del consiglio di amministrazione della Banca centrale degli EAU, approvato dal Consiglio dei ministri. Un ordine governativo è soggetto a pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale. In caso di una diminuzione della quantità di capitale inferiore al livello stabilito dalla legge, il Comitato Esecutivo della Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti determina l'ammontare dei fondi mancanti e assegna un termine alla banca per ricostituire il capitale all'importo richiesto. Questo periodo non può superare un anno. Il Comitato Esecutivo ha il diritto esclusivo di risolvere tali questioni.

Di seguito, il calcolo viene effettuato al tasso di 3,67208 dirham degli Emirati Arabi Uniti per USD 1 (tasso al 28.11.2012). Fonte: http://www.oanda.com/lang/ru/currency/converter/.

Al momento di decidere se rilasciare licenze bancarie a banche commerciali della Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti, vi è una clausola nelle loro carte di deposito del 10% dell'utile netto come riserva speciale fino a quando la riserva raggiunge il 50% del capitale versato o equivalente in una valuta liberamente convertibile nella banca centrale degli EAU filiali di banche straniere.

Una licenza bancaria è un prerequisito per l'avvio di una banca commerciale. È emanato su decisione del Presidente del Consiglio di amministrazione della Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti o di una persona da questi autorizzata con il consenso del Consiglio di amministrazione con la pubblicazione delle informazioni pertinenti nella Gazzetta Ufficiale e l'iscrizione alla banca autorizzata nel registro gestito dalla Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti. In caso di rifiuto di rilasciare una licenza, un avviso dello stesso sarà inviato alla banca richiedente entro 15 giorni dalla data della decisione di rifiuto.

La Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti pubblica annualmente nella Gazzetta Ufficiale le informazioni sulle banche iscritte nel registro.

Il Consiglio di Amministrazione della Banca Centrale degli EAU determina la procedura obbligatoria per la richiesta di licenze, un elenco di documenti e informazioni da presentare, nonché le regole per l'apertura delle filiali da parte delle banche (apertura di nuove filiali negli EAU o all'estero, trasferimento in altri luoghi, chiusura).

Eventuali modifiche alle carte delle banche entrano in vigore dalla data della loro iscrizione nel registro sulla base della decisione del Governatore della Banca Centrale degli EAU. Le richieste respinte per la registrazione delle modifiche allo statuto possono essere impugnate al consiglio di amministrazione della Banca Centrale degli EAU, la cui decisione è definitiva.

La cessazione delle operazioni da parte di una banca commerciale (anche in connessione con una fusione con un'altra banca) è consentita solo con il permesso del presidente del consiglio di amministrazione o di una persona da lui autorizzata con il consenso del consiglio di amministrazione. Il permesso non può essere rilasciato finché la Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti non assicura che il richiedente abbia adempiuto a tutti i suoi obblighi nei confronti di clienti e creditori o li abbia risolti in una forma accettabile per la Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti.

L'esclusione di una banca commerciale dal registro è possibile nei seguenti casi:

  • su richiesta di una banca commerciale;
  • se la banca non ha iniziato le operazioni entro un anno dalla data di notifica della registrazione;
  • se la banca ha cessato le operazioni per più di un anno;
  • se la banca è dichiarata fallita;
  • in caso di fusione con un'altra banca;
  • in caso di grave deterioramento della liquidità e della solvibilità della banca;
  • in caso di gravi violazioni da parte della banca di leggi, regolamenti, istruzioni, direttive e istruzioni che disciplinano le attività bancarie nel paese.

L'esclusione di una banca commerciale dal registro è autorizzata dal presidente del consiglio di amministrazione o da una persona da lui autorizzata con il consenso del consiglio di amministrazione. La decisione di escludere una banca dal registro entra in vigore sia dalla data della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, sia dal giorno direttamente indicato nella decisione. In questo caso, la licenza bancaria viene automaticamente revocata dal giorno in cui viene inserita la decisione di escludere il nome della banca dal registro.

L'esclusione del nome della banca dal registro rende obbligatoria la sua liquidazione, salvo nel caso in cui una banca presenti una domanda di registrazione per la sua esclusione dal registro. La liquidazione è effettuata in conformità con la legislazione vigente e le istruzioni contenute nella decisione di escludere una banca dal registro.

La regola generale è di pubblicare un annuncio sulla liquidazione di una banca commerciale nella Gazzetta Ufficiale e in almeno due quotidiani nella sede dell'indirizzo legale della banca. L'annuncio dovrebbe indicare un periodo di tolleranza per i clienti e i creditori per adottare misure per esercitare i loro diritti, il nome del liquidatore autorizzato a effettuare pagamenti sui depositi in sospeso, nonché altre transazioni che possono verificarsi dopo la chiusura della banca e per i quali i clienti non sono stati informati in precedenza nessun suggerimento

Quando una banca viene liquidata a causa della cancellazione del proprio nome dal registro bancario, il presidente del consiglio di amministrazione o il suo rappresentante autorizzato possono specificare la data di chiusura della banca e il nome dell'organizzazione incaricata del completamento delle operazioni che non sono regolate alla data di chiusura nella loro decisione di escludere dal registro. La Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti sovrintende alle operazioni della banca, che è in fase di liquidazione, fino alla chiusura definitiva dei suoi uffici.

Per quanto riguarda i tipi di operazioni effettuate dalle banche commerciali degli EAU, va notato che sono simili alle operazioni delle banche commerciali in altri paesi del mondo e della regione e sono stati considerati da noi, in particolare, nell'articolo sul sistema bancario dello Stato del Qatar. Qui ci soffermeremo brevemente sulle restrizioni legali per l'attuazione di determinate operazioni da parte delle banche commerciali negli Emirati Arabi Uniti.

Khoroshilov S.D. Il sistema bancario del Qatar // Operazioni bancarie internazionali. 2006. N 6. S. 51 - 66.

Restrizioni per le banche commerciali

In particolare, alle banche commerciali è vietato impegnarsi nelle proprie attività relative alla produzione e (o) all'acquisto e alla vendita di beni. L'eccezione è la ricezione di beni nel rimborso di crediti da parte di controparti bancarie. Tuttavia, la proprietà ottenuta in questo modo è prescritta per essere implementata entro i termini stabiliti dal gestore di una banca commerciale.

Il diritto delle banche commerciali di acquisire per proprio conto (accettare nel suo bilancio) beni immobili che non sono beni immobili (edifici per uffici e locali, case residenziali per il personale) o beni trasferiti dal debitore per pagare il suo debito alla banca è anche limitato. Gli immobili ricevuti nella compensazione del debito, di norma, devono essere venduti entro tre anni dalla data di acquisizione, tuttavia, il periodo di implementazione può essere esteso dal gestore di una banca commerciale.

Alle banche commerciali è vietato detenere o negoziare le proprie azioni, a meno che non siano ricevute come pagamenti di debito. In questo caso, sono soggetti a vendita entro due anni dalla data della loro acquisizione.

Le banche commerciali non possono acquistare azioni o obbligazioni di società commerciali private in importi superiori al 25% dell'importo dei fondi propri della banca, salvo nel caso in cui vengano acquistati per rimborsare il debito. In questo caso, le eccedenze di titoli devono essere vendute entro due anni dalla data della loro acquisizione. Questa restrizione non si applica all'acquisizione da parte di banche commerciali di azioni e obbligazioni emesse o garantite dal governo federale o da organizzazioni statali.

Un gruppo separato di restrizioni consiste nei limiti di prestito per il personale dirigente delle banche commerciali, dei singoli clienti e delle strutture:

  • i crediti e gli anticipi a membri di consigli di amministrazione, direttori di dipartimenti e altro personale dirigente entro i limiti dei loro saldi correnti bancari possono essere emessi solo in conformità con una stima annuale preventivamente approvata;
  • le banche non sono autorizzate a concedere prestiti ai loro clienti contro la sicurezza delle loro azioni nel capitale della banca;
  • L'ammontare totale dei prestiti e dei prestiti emessi per la costruzione di immobili commerciali o residenziali non può superare il 20% dell'importo totale dei depositi. Un'eccezione è fatta solo per le banche specializzate nella fornitura di mutui ipotecari in conformità con una licenza speciale della Banca Centrale degli EAU;
  • Senza previa autorizzazione della Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti, alle banche commerciali non è consentito emettere assegni turistici.

Banche di investimento e società di investimento

Le banche di investimento sono istituzioni che, a differenza delle banche commerciali, non accettano depositi per un periodo inferiore a due anni. Le fonti di finanziamento sono per loro prestiti esterni dalle loro sedi centrali (se si tratta di un'unità specializzata di una banca commerciale), banche locali e filiali / filiali di banche straniere, oltre che nei mercati finanziari. Il Consiglio di amministrazione della Banca centrale degli EAU determina le dimensioni e le procedure per condurre operazioni da parte di istituti di questo tipo e, se necessario, specifica le specifiche del loro funzionamento. Le regole per le licenze delle banche di investimento sono definite nell'Ordine della Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti del 14 giugno 1988, n. 21/2/88. A partire dal 10 gennaio 2010, vi erano cinque unità di investimento di banche estere e società finanziarie e di investimento che effettuano operazioni di investimento.

Possono anche essere chiamati (avere le parole nel titolo): "commerciante" - commerciante, "sviluppo" - sviluppo, "medio" - a medio termine e "a lungo termine" - a lungo termine.

Le istituzioni finanziarie che non sono registrate come banche commerciali o di investimento non hanno il diritto di utilizzare le parole "banca", "banca", "banca" o qualsiasi altra espressione nel loro nome o pubblicità che possa indurre in errore il pubblico sulla natura delle loro attività. La violazione di questa disposizione comporta la reclusione fino a tre mesi o una multa non superiore a 2.000 dirham (545 USD), o entrambi.

Le società di investimento in conformità con la Risoluzione del Consiglio di Amministrazione della Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti del 18 aprile 1995 N 164/8/94 sono denominate società impegnate in una o più delle seguenti attività:

  1. aprire conti di investimento e gestire portafogli di investimento per conto di clienti (persone fisiche o società);
  2. preparazione di pareri di esperti su progetti di investimento, marketing di offerte di titoli pianificate dalle holding;
  3. organizzazione e / o gestione di fondi fiduciari di investimento;
  4. organizzazione e / o gestione di altri fondi di investimento o gestione di fondi affidati a un fondo fiduciario per conto del beneficiario (proprietario di fondi);
  5. sottoscrizione di azioni di società e partecipazione a prestiti sindacati.

Una società di investimento può essere solo una persona giuridica con un capitale minimo di 25 milioni di dirham (6,8 milioni di dollari), soggetto ad un aumento proporzionale alla prevista crescita del volume delle transazioni. La quota di azionisti residenti nella società deve essere pari almeno al 51% del capitale versato.

A partire dal 1 ° gennaio 2012, 22 società erano tra le società di investimento.

Società finanziarie

Le risoluzioni del Consiglio di Amministrazione della Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti in data 04.14.1996 N 58/3/96 e del 6 dicembre 2004 N 165/06/2004 regolano rispettivamente le attività delle società finanziarie tradizionali e islamiche.

In questo caso, intendiamo le società che operano secondo i principi della Sharia. Per maggiori dettagli vedi: Khoroshilov SD Sistema bancario iraniano // International Banking. 2006. N 1. P. 45 - 53; Khoroshilov S.D. Settore bancario degli Stati membri del Consiglio di cooperazione del Golfo // International Banking. 2006. N 4. P. 41 - 63; Khoroshilov S.D. Sistema finanziario e bancario del Kuwait // International Banking. 2006. N 5. S. 37 - 52.

Le principali funzioni delle società finanziarie sono:

  1. concessione di anticipazioni e (o) prestiti individuali a vari fini di consumo;
  2. commercio e finanziamento di progetti, apertura di lettere di credito e rilascio di garanzie a favore dei clienti;
  3. una sottoscrizione per l'acquisto di azioni nel capitale delle società e (o) ulteriori emissioni di azioni, obbligazioni e certificati di deposito. L'ammontare dei fondi investiti nel capitale di un'altra società, l'emissione di titoli non deve superare il 7% dei fondi propri della società finanziaria.

Le società finanziarie non hanno il diritto di attrarre i depositi dei clienti sotto forma di depositi, ma possono prendere in prestito risorse dalle loro sedi centrali, dalle banche (locali e straniere) e dagli strumenti di debito che emettono sui mercati finanziari. La procedura per il rilascio di licenze e la revoca delle licenze di istituti finanziari è simile alla procedura stabilita per le banche commerciali.

Il capitale versato di una società finanziaria non può essere inferiore a 35 milioni di dirham (più di 9,5 milioni di dollari), e la quota di azionisti residenti in essa è inferiore al 60%.

A partire dal 1 ° gennaio 2012, c'erano 24 società finanziarie negli Emirati Arabi Uniti.

Intermediari monetari

Un intermediario monetario e finanziario è un individuo e (o) entità giuridica (non un istituto finanziario) impegnata nell'attività:

  • uffici di cambio valuta - FOC (acquisto e vendita di valuta, documenti in contanti in valuta estera, tutti i tipi di monete e assegni turistici);
  • agenti di borsa o commercianti (che agiscono per conto proprio o come agenti di organizzazioni straniere) per l'acquisto di titoli azionari (azioni e obbligazioni) in valute nazionali e straniere.

Il Consiglio di amministrazione della Banca centrale degli Emirati arabi uniti determina la necessità di classificare le professioni sopra indicate come tipi di attività autorizzati, stabilisce una procedura per la concessione di licenze agli intermediari monetari, il volume di requisiti professionali per loro, le misure di controllo sulle loro attività e le circostanze in cui le licenze sono soggette a revoca.

Gli affari dei cambi sono in pieno boom a causa della struttura demografica della popolazione degli EAU, che è caratterizzata da una grande percentuale di lavoratori espatriati in visita che regolarmente effettuano rimesse in patria. Il numero di imprese di cambio attive nel paese e il volume delle operazioni da esse svolte sono notevolmente aumentati negli ultimi anni. Il documento governativo principale che regola l'attività di un ISC è la Risoluzione della Banca Centrale degli EAU del 29/11/1992 N 123/7/1992.

Una delle disposizioni più importanti della risoluzione è la limitazione della gamma di affari del cambio di valuta da parte di persone giuridiche a società e organizzazioni stabilite in conformità con la legge federale sulle società commerciali 1984 N 8 (come modificata dalla legge dell'Unione del 26/26/1988 N 13). Inoltre, è stato stabilito che se un individuo è impegnato in questo business, deve essere un cittadino degli Emirati Arabi Uniti di almeno 21 anni. Nelle società - persone giuridiche, la quota di residenti dovrebbe essere almeno pari al 60% del capitale versato, il cui livello è fissato nell'intervallo da 1 a 2 milioni di dirham (272,3 - 544,6 migliaia di dollari USA) a seconda del volume dichiarato e dei tipi di operazioni.

Insieme al business degli scambi di valuta negli Emirati Arabi Uniti, l'intermediazione finanziaria è anche consentita quando si acquistano e vendono azioni e obbligazioni denominate in valute nazionali e straniere, oltre a valute e materie prime. Questo tipo di attività è regolata dalla Delibera del Consiglio di Amministrazione della Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti del 25 giugno 1995 N 126/5/95. In conformità con esso, un intermediario - un individuo deve essere un cittadino degli Emirati Arabi Uniti, e se questa è una società, allora almeno il 60% del suo capitale versato deve appartenere ai residenti degli EAU.

I gradi di capitale versato dipendono dalla scala stimata dell'intermediazione e sono fissati a 1 milione di dirham ($ 272,3 mila), 2 milioni di dirham ($ 544,6 mila) e 3 milioni di dirham ($ 817 mila Stati Uniti). L'emissione di licenze a intermediari e commercianti di valori mobiliari è affidata alla Commissione degli Emirati Arabi Uniti per operazioni sulle borse di merci e merci (Autorità degli Emirati Arabi Uniti e degli Emirati) e l'emissione di licenze per il diritto di svolgere attività di intermediazione nello scambio di valute, l'acquisto e la vendita di oro e oggetti di valore sulla Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti.

Uffici di rappresentanza

Si tratta di uffici che rappresentano banche estere o istituzioni finanziarie negli EAU. Oltre agli altri elementi della struttura del sistema finanziario e bancario degli EAU, gli uffici di rappresentanza possono operare solo con una licenza e all'interno dell'autorità determinata dalla Banca Centrale degli EAU. L'emissione di licenze e il rifiuto di emetterli sono effettuati su decisione del Consiglio di amministrazione della Banca centrale degli EAU, a proposito della quale il richiedente viene informato per iscritto. Un requisito necessario è anche che l'ufficio di rappresentanza abbia la licenza dell'autorità competente del paese di registrazione della sede centrale per rappresentare gli interessi della banca o dell'istituzione finanziaria negli EAU. Gli uffici di rappresentanza sono soggetti al monitoraggio e alla verifica da parte dell'autorità che ha rilasciato la licenza o la sede centrale, in base ai requisiti della legislazione del paese di costituzione della banca.

Secondo la Delibera del Consiglio di Amministrazione della Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti del 14 aprile 1996 N 57/3/1996, gli uffici di rappresentanza svolgono una o più delle seguenti funzioni:

  1. rappresentanza di un istituto finanziario autorizzato a condurre operazioni negli EAU, compresi negoziati per suo conto con vari dipartimenti e organizzazioni al fine di promuovere i servizi offerti dall'istituto finanziario nel mercato locale;
  2. preparazione di newsletter sullo sviluppo dell'economia del paese ospitante per la sede principale;
  3. preparazione di indagini informative per i clienti dell'istituto finanziario rappresentato sul mercato finanziario locale;
  4. informare le organizzazioni degli EAU interessati che intendono condurre affari nei paesi in cui la banca rappresentata esercita già la propria attività, sullo stato dell'ambiente in cui operano;
  5. fornire ai clienti servizi di consulenza in materia bancaria, finanziaria e di investimento.

A partire dal 1 ° gennaio 2012, 110 uffici di rappresentanza bancaria sono stati accreditati presso gli EAU.

Società di consulenza finanziaria, bancaria e di investimento

In conformità con la Delibera del Consiglio di Amministrazione della Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti del 18 aprile 1995 N 164/8/94, tali società sono costituite per fornire i seguenti servizi di consulenza bancaria, finanziaria e di investimento:

  1. preparazione di pareri di esperti sulla fattibilità di investimenti in progetti bancari, finanziari o di consulenza in vari mercati monetari e in vari tipi di titoli;
  2. sviluppo di varie strategie per migliorare l'efficacia degli strumenti finanziari e di investimento finanziari esistenti;
  3. fornire consulenza o esprimere un'opinione su ricorsi di persone fisiche o giuridiche in una conversazione personale, per iscritto o attraverso i mass media riguardanti il ​​valore o titoli, o qualsiasi altro strumento finanziario, o qualsiasi servizio bancario attualmente fornito nel paese o pianificato per essere fornito in il futuro;
  4. raccomandazioni a persone fisiche o giuridiche direttamente in circolazione, per iscritto o attraverso i mass media sulle questioni relative all'esercizio di un'attività bancaria o all'utilizzo di servizi forniti da banche, all'investimento in titoli o altri strumenti finanziari, nonché all'acquisto o alla vendita di tali titoli o strumenti;
  5. la ricerca di nuove tecniche per aumentare la redditività degli investimenti e la fornitura di informazioni sulle possibili direzioni per l'ottimizzazione dei pacchetti di investimento;
  6. emissione di revisioni periodiche o una tantum (a distribuzione limitata) sul sistema bancario, sui servizi bancari erogati o previsti per il rendering, sui titoli negoziati sul mercato e altri strumenti finanziari.

Un'organizzazione di consulenza può essere un'impresa individuale di una persona fisica o una società essere un'entità legale, ma in entrambi i casi il suo capitale versato deve essere di almeno 1 milione di dirham (272,3 mila USD). Nel caso di servizi di consulenza a un individuo, possono essere solo cittadini degli EAU. Nel capitale di una società di consulenza, la quota di azionisti residenti non dovrebbe essere inferiore al 51%.

A partire dal 1 ° gennaio 2010, hanno incluso 13 società.

conclusione

Nel 2013, un tasso di crescita del PIL più che modesto in termini reali dovrebbe essere del 2-3%, dietro il quale il funzionamento più volatile delle banche di Dubai è paragonato ad Abu Dhabi, e questo è metà del tasso di crescita medio annuo del 7% nel periodo pre-crisi ( entro il 2009). E anche se la situazione aziendale interna si sta riprendendo, non sarà in grado di dare un impulso più forte alla crescita dei volumi di prestito di 4-7%, mentre l'aumento dell'inflazione nel 2013 sarà 1.5-1.7%. La differenza nelle prestazioni bancarie delle istituzioni finanziarie dei due principali emirati (città) del paese rimane: Abu Dhabi continuerà a beneficiare di maggiori spese governative, mentre le prospettive di Dubai sono fortemente offuscate dall'eccesso di offerta di immobili commerciali, anche se solide prove di ripresa settore privato diversificato degli EAU.

Inoltre, la dipendenza dell'economia degli Emirati Arabi Uniti dalla produzione petrolifera e dalle industrie "core" (commercio, servizi, logistica globale e turismo) la rende vulnerabile all'impatto di possibili macro tendenze al ribasso: rallentando la crescita globale dell'economia globale e, come una delle conseguenze abbassare i prezzi del petrolio. Questo, a sua volta, attraverso un calo della spesa pubblica e un calo del livello di fiducia economica possono erodere le prestazioni del sistema bancario.

Top