logo

Qual è il frutto più popolare al mondo? Certo, una banana! La domanda è garantita. Ma non è sempre possibile consegnare i frutti gialli in modo sicuro e sicuro al consumatore. Su come viene effettuato il trasporto delle banane, parliamo nell'articolo.

Panoramica del mercato

Difficilmente è possibile affermare che un'azienda di questo tipo si distingue per la stabilità. Il ruolo giocato dalla stagionalità e dai volumi di offerta in continua evoluzione dei concorrenti. Per sei mesi all'anno, il mercato della frutta è pieno di prelibatezze locali, così le banane si ritirano sullo sfondo.

Ma con l'inizio del freddo e fino all'estate, i fornitori hanno l'opportunità di compensare tutte le perdite, perché durante questo periodo le banane diventano quasi gli unici frutti disponibili per i consumatori. Da dicembre, i prezzi sono aumentati bruscamente, solo in una settimana, l'aumento del valore può essere dal venti al trenta percento. Allo stesso tempo, il mercato della domanda si sta espandendo.

Un nuovo fornitore di banane verso la Russia affronterà sicuramente la concorrenza, perché nel nostro mercato oggi ci sono tre leader in questo mercato che hanno fornito questi frutti al paese per molto tempo. Questi sono Banex Group (PrimaDonna), Tender (la catena di negozi Magnit) e JFC (Bonanza). Le loro posizioni dominanti, i volumi di offerta e l'esperienza nel settore causano difficoltà ai nuovi partecipanti di entrare nel mercato. Il nuovo fornitore di banane deve considerare attentamente la campagna pubblicitaria, altrimenti è probabile che fallisca.

Ha senso?

Secondo gli esperti, per essere trasportato in un contenitore del vostro paese preferito tutti i frutti, a condizione che acquistano immaturo e quindi portare ad uno stato pronto dovrà spendere circa 700-800.000 rubli. Puoi guadagnare circa 1,2 milioni. Il rischio che le merci non vengano realizzate è minimo. Quindi non ha senso fare una cosa del genere.

Dove comprare le banane

Oggi, la stragrande maggioranza delle vendite di questi frutti (circa il 90 per cento) viene eseguito cinque società con sede negli Stati Uniti (Dole e Chiquita), Irlanda (Fyffes), Cile (Del Monte) ed Ecuador (Noboa, chiamato anche Bonita). Tuttavia, il trasporto di banane da questi paesi a causa della loro considerevole distanza sarà molto costoso e ciò inciderà senz'altro sul costo della frutta. È più conveniente acquistare merci da produttori che sono geograficamente più vicini.

I fornitori dovrebbero essere ricercati in India. Ad esempio, la società indiana Naushie Exports è un produttore che vende banane per tre dollari per scatola (circa 13,5 chilogrammi), a condizione che l'importo minimo di acquisto sia di 1.540 scatole. Così, in un momento dovrai ordinare beni per un valore superiore a centosessantamila rubli. Un altro paese vantaggioso per la produzione di banane è la Cina.

Contattare il produttore

Per questo ci sono portali Internet speciali. Utilizzando la semplice navigazione, è possibile selezionare il prodotto desiderato e vedere le offerte dei fornitori, nonché contattarli quando trovano l'opzione giusta. I produttori sul sito pubblicano tutte le loro coordinate: numeri di telefono, indirizzi di ufficio, e-mail, così da poter stabilire un contatto diretto con facilità.

Documenti richiesti

Prima di contattare i fornitori, è necessario registrare un'attività. La forma legale ottimale per un'azienda come il trasporto di banane è LLC. Secondo la legislazione della Russia, le attività nel campo dell'importazione di prodotti alimentari, frutta e verdura non sono obbligate a concedere la licenza. Ma le banane importate sono soggette a certificazione e dichiarazione. Il certificato conferma che i frutti soddisfano i requisiti di sicurezza e gli standard dichiarativi.

Quando si importa ogni partita di merce dovrà ottenere una nuova dichiarazione. Viene rilasciato solo ai residenti in Russia, ovvero il richiedente può essere un produttore russo o un importatore registrato nel paese o un rappresentante russo di un fornitore straniero. In media, la dichiarazione dovrà pagare quindici-ventimila rubli. Ottenere un certificato richiederà metà del costo. Va notato che la legislazione della Federazione Russa non limita i volumi di frutta forniti.

Caratteristiche di trasporto

In media, il trasporto e la logistica impiegano dai tre ai quattro mesi. Dal paese di origine, le banane vengono inviate nel paese di destinazione in una nave frigorifero. Ad esempio, il costo del trasporto di un contenitore di frutta di sei metri di lunghezza dalla Cina a San Pietroburgo ammonterà a centocinquantamila rubli. Nel momento in cui il trasporto delle banane durerà dai trenta ai cinquanta giorni. La prossima fase del trasporto è su rotaia. Le spese di spedizione variano a seconda della distanza dalla città di destinazione.

Specifiche aziendali

Non si verificano danni alle merci nel processo di trasporto a lungo termine, perché le banane maturano non sulle palme, ma già in magazzino. Sono stati fatti a pezzi da grandi fasci ancora abbastanza verdi, quando passano solo quattro mesi dal momento in cui appaiono i frutti. Un fascio di cinquantacentocinquanta banane pesa circa ottanta novanta sterline. Sono divisi in quelli più piccoli (quelli che vediamo nei supermercati), lavati e ordinati. I frutti con macchie e danni sono gettati via, e il resto è confezionato in speciali scatole protettive in cartone fibroso e distribuito in unità di refrigerazione in tutto il mondo.

Eppure c'è un alto rischio che le banane si deteriorino durante il trasporto. Al fine di evitare la maturazione prematura, vengono trasportati nelle stive delle navi refrigerate, dove la temperatura viene mantenuta a quattordici gradi di calore. Pertanto, sulla spiaggia, i frutti sono ancora acerbi. Il trasporto di banane a terra fino alla destinazione dovrebbe essere effettuato il prima possibile, poiché è durante questo periodo che si verificano le perdite maggiori.

Se il regime di temperatura non viene osservato almeno un paio di gradi, si possono sviluppare varie malattie nel frutto, quindi dovresti essere molto responsabile delle regole per conservare i frutti. Ad esempio, se la temperatura nel magazzino è inferiore a quattordici gradi, le singole celle delle banane si estingueranno, provocando l'annerimento del frutto. Di conseguenza, la presentazione andrà persa, potrebbero esserci problemi con l'implementazione.

Come accelerare la maturazione delle banane

Molti fornitori raggiungono la maturazione artificiale. L'etilene è usato per questo. È alimentato da cilindri in una camera di stoccaggio a una concentrazione di un metro cubo di gas per mille metri cubi d'aria. Solo quando l'etilene viene continuamente rifornito di frutta per tutto il giorno, è l'effetto che si ottiene su di loro, quindi i fornitori utilizzano spesso sistemi di alimentazione automatica del gas.

Per dotare la camera di aerazione, avrete bisogno di alcune attrezzature, vale a dire:

  • refrigeratori d'aria, condensatori;
  • unità di compressione;
  • umidificazione e sistemi di ventilazione;
  • sistema di alimentazione dell'etilene;
  • sistema di monitoraggio remoto;
  • dosaggio del processore di controllo

Il costo dell'attrezzatura dipenderà dalle dimensioni della telecamera installata. In media, il sistema di ventilazione è il prezzo di 50-90 mila rubli, sistema di umidificazione - 120-250 mila rubli, unità di refrigerazione e di riscaldamento - fino a 700 mila rubli, etilengeneratora concentrato - 70 mila rubli. Con materiali aggiuntivi e costi di installazione, la fotocamera finita avrà un costo di circa mezzo milione di rubli. È possibile ordinare una telecamera "chiavi in ​​mano".

Realizzazione di beni

Per organizzare la vendita di frutta, è necessario concordare la cooperazione con negozi di alimentari e supermercati. Tuttavia, ci sono sfumature in questa materia. Quindi, se consegni la merce per i grandi supermercati, di regola, il tuo compito è solo quello di organizzare il trasporto delle banane nel magazzino del negozio. Cioè, il processo di maturazione dei frutti in questo caso non ti riguarda.

Tali grandi punti vendita hanno le proprie attrezzature per una corretta conservazione. Se avete intenzione di consegnare i frutti per i mercati oi piccoli negozi sotto forma di già maturato, allora si deve attrezzare un locale adibito a deposito di banane e di dotarlo di container frigo e camere refrigeranti.

Si noti che i venditori sono guidati dai più rapida commercializzazione dei prodotti, in modo che quando la scelta tra prezzo e qualità, essi preferiscono la seconda opzione, cioè pagare di più, ma il frutto diventerà la presentazione.

Speriamo che l'articolo ti abbia aiutato a capire le specifiche del business della banana. Buona fortuna!

Commercio di banane in Russia

Il mercato delle banane in Russia ha la febbre. Il più grande giocatore - la compagnia JFC di San Pietroburgo - ha intentato una causa per dichiararsi in bancarotta. Questa non è la prima volta che gli importatori di frutta esotica (sebbene già abituale per i russi) hanno problemi finanziari.

Una banana nel commercio di frutta è una "locomotiva", dice il proprietario di uno dei minimarket metropolitani. La sua presenza sullo scaffale "per la gamma" è necessaria, ma non guadagnerai molto su di essa. Sì, e si guasta molto rapidamente. "Porterò due scatole al negozio, le venderò per metà, tirerò fuori le mezze scatole" sospira il commerciante. Ma i compratori non dimenticano mai le banane, dice. In inverno, per i russi poveri, questo è probabilmente l'unico frutto conveniente.

La Russia consuma un bel po 'di banane: nel 2011 le importazioni, secondo le stime preliminari, ammontavano a 1,2 milioni di tonnellate. Allo stesso tempo, l'Ecuador è praticamente il monopolista nella fornitura di questi frutti al nostro paese; fino al 90% delle banane sul mercato vengono importate da lì attraverso le "porte delle banane" della Russia - il porto di San Pietroburgo.

In termini di consumo e domanda potenziale, il mercato delle banane è abbastanza stabile. Negli ultimi anni, è costantemente aumentato. "Nel 2010, abbiamo registrato un aumento del 5%, quasi uguale a quello degli ultimi dieci anni", afferma Andrei Semenov, responsabile marketing di JFC. Ma il 2011, secondo lui, è diventato "anomalo": "Abbiamo ricevuto un aumento del 25% del volume del mercato russo".

Oggi, secondo i giocatori, in termini di volume di banane acquistate in Ecuador, tre società dominano il mercato: JFC, il gruppo Banex che si avvicina (importazione di banane sotto il marchio Prima Donna) e Tander (catena di negozi Magnit) sono tra i primi rivenditori in Russia, ha iniziato a importare in modo indipendente le banane. Oleg Goncharov, vicedirettore della rete, conferma che l'azienda importa una quantità "piuttosto grande" di banane, ma non fornisce dettagli. JFC rappresenta il 30-40% delle spedizioni nel paese. Questo importatore si è specializzato nelle banane per 10 anni, portando la sua quota nella gamma all'80%. Grandi volumi sono anche importati dalla società ecuadoriana Palmar, che fornisce banane su base contrattuale a giocatori russi, a San Pietroburgo "Ahmed Fruit" e "Fruit Brothers". In precedenza, la società Optipud si occupava anche delle importazioni dirette, che, secondo le proprie stime, erano al terzo o al quarto posto in termini di offerta. "Due anni fa abbiamo interrotto la consegna di banane dall'Ecuador e siamo passati agli acquisti domestici", dice la compagnia. Mezzo anno fa, le consegne di banane provenienti dall'Ecuador e dal "Baltfruit" di San Pietroburgo si sono fermate. "Nel momento in cui lo abbiamo fatto, tutti hanno lavorato insieme a una grossa perdita sul mercato", dice un impiegato della società.

Quattro anni fa, prima della crisi del 2008, il mercato sembrava diverso: oltre a JFC, le azioni significative erano occupate da Sorus e Sunway, con sede a Petersburg, che erano tra i tre leader, ma hanno lasciato il mercato durante la crisi, annunciando la loro insolvenza. Rappresentavano circa un terzo del mercato, la quota JFC era stimata al 15%. Nel febbraio 2012, JFC ha presentato istanza di fallimento. Cosa è successo all'attuale leader di mercato?

Su una lunga distanza

I partecipanti al mercato delle banane dicono sempre che conducono affari in condizioni molto difficili. I prezzi delle banane sono molto instabili: possono viaggiare con un'ampiezza del 20-30% per una settimana. Dipendono da due fattori: la stagione e il volume di importazione. Cinque a sei mesi l'anno (estate, inizio autunno e primavera) sono bassa stagione per una banana, quando ci sono un sacco di frutta stagionale a buon mercato sugli scaffali: bacche, mele, pere. I prezzi della banana si stanno abbassando. L'inverno è alta stagione: sullo sfondo di una fame infruttuosa sul mercato, una banana si distingue con un "colosso", e gli importatori aumentano i prezzi, giocando per perdite pregresse. Ma "sul cerchio", alla fine dell'anno, i giocatori esperti rimangono in nero. Di norma, gli operatori di mercato necessitano di una fonte di credito stabile, poiché i frutti sono tradizionalmente importati per i fondi presi in prestito: il denaro viene "congelato" per 3-6 mesi (trasporto marittimo, la logistica impiega molto tempo). Per quanto riguarda i volumi di importazione, cambiano a seconda di molte cose: ci sono rischi associati alla spedizione e ai rendimenti, il mercato viene "spezzato" dalle aziende che vendono merci in un punto e non da contratti a lungo termine, ecc.

A febbraio e marzo di quest'anno, ci sono state notizie sulla stampa che le banane in Russia stanno diventando catastroficamente veloci. Ad esempio, a febbraio, per due settimane, il prezzo al quale JFC ha distribuito le banane ai grossisti è aumentato del 50%. Prezzi del 30-50% raccolti e altri fornitori.

Gli operatori di mercato non negano di aver aumentato i prezzi. Ma questo è, in generale, una cosa normale per l'inverno. Ogni anno, le banane sono più costose da dicembre. Nello stesso anno, l'aumento dei prezzi è iniziato più tardi del solito. Il fatto è che, secondo un rappresentante dell'importatore di frutta, non esisteva un mercato che potesse accettare una banana a un prezzo conveniente: "C'erano mele a basso costo, meno di 40 rubli per chilogrammo, e le banane dovevano muoversi. Sì, e poi hanno venduto duro. La gente vede le banane come le patate ogni anno e le mele a basso costo sono più interessanti per loro in inverno ". Moldavia, Polonia, Serbia sono entrate nel mercato con frutta a basso costo.

I prezzi delle banane per lungo tempo non hanno potuto raggiungere il loro livello abituale, il che ha impedito agli importatori di ricevere guadagni tradizionali durante il periodo invernale. Ma anche a prezzi bassi, la banana ha venduto male. Il mercato della frutta in generale rimane in crisi: le persone non sono pronte a spendere molto su articoli non essenziali.

La complessità della situazione è indicata anche dalla politica delle reti commerciali Quando il mercato era "ricco", spiegavano i giocatori, le reti conducevano costantemente vendite di frutta sull'orlo dei costi, attirando gli acquirenti. Inoltre, ha venduto piuttosto un prodotto "vivo". Le azioni sono ora detenute, ma il loro "concetto" è cambiato: loro prendono i beni che sono già viziati e altrimenti andrebbero al bidone della spazzatura in vendita per una miseria.

Secondo alcuni giocatori, tra cui JFC, "pressava" il prezzo di una banana all'inizio di questo inverno e la saturazione del mercato. Le scorte sono aumentate a 1,7-1,8 milioni di scatole (19-20 kg ciascuna) a settimana, mentre il mercato potrebbe mangiare, secondo i calcoli del direttore generale della Nevskaya Fruit Company, Alexander Frenkel, non più di un milione di scatole a settimana. Tuttavia, non è successo nulla di straordinario: dopo tutto, nel 2008, ad esempio, è stata osservata una situazione simile. Non appena una banana diventa richiesta in inverno, i piccoli importatori "abbattono" il mercato. Un fattore più importante è ancora un fattore come la generale situazione sfavorevole sul mercato: è difficile vendere prodotti deperibili a causa della ridotta domanda di frutta in generale.

Dalla fine di gennaio le consegne sono state ridotte a 1,2-1,3 milioni di scatole a settimana: molti importatori che hanno subito perdite a causa dell'incapacità di vendere merci a un prezzo speciale, si sono stancati di lavorare in modo negativo e hanno lasciato la gara.

Tecnicamente, ora ci sono molte opportunità per entrare nel mercato delle banane. Il numero degli importatori ha iniziato a crescere due o tre anni fa, quando i principali vettori hanno iniziato a fornire servizi di trasporto di banana con contenitori separati (non è necessario noleggiare l'intera nave), e da allora è aumentato più volte: circa i tempi in cui 4-5 operatori hanno riempito il mercato, solo ricordi. "Ora dozzine di piccole aziende lavorano qui", afferma Andrey Semenov (JFC). "L'ostacolo all'ingresso sul mercato delle importazioni di banane è quasi scomparso: la dimensione minima del lotto è scesa a mille scatole".

In base alle dimensioni dell'investimento, il business delle banane è abbastanza conveniente: costa circa $ 20.000 per portare un container, mentre puoi guadagnare $ 30.000. "Il mercato delle banane è uno dei più difficili: se non vendi subito il prodotto, colpisci", avverte un piccolo importatore. Le banane sono trasportate in una forma verde, sul posto devono essere portate alla maturità in camere speciali (come dicono i partecipanti al mercato, "bandire" una banana, cioè portare a un colore giallo). È necessario acquistare telecamere o noleggiarle, il che non è facile: l'attrezzatura non è economica. Il ciclo di gassazione richiede diversi giorni. Ma i piccoli giocatori spesso "guidano una banana", "gasing" per un giorno. Da qui una serie di frutta di bassa qualità nel mercato. Dopo aver gasato, devi vendere una banana in tre o quattro giorni, altrimenti "scorrerà".

Dobbiamo ancora pensare alla qualità, perché dobbiamo vendere nelle condizioni di una concorrenza difficile. Anche i rivenditori di frutta nel mercato (tradizionalmente, una grande percentuale di persone dall'Azerbaijan) hanno imparato molto bene che una banana dovrebbe certamente essere ben otgazirovan, gialla e forte, e preferire marchi ben noti come Bonanza (di JFC). Sanno che questo è almeno una garanzia di qualità.

Per quanto riguarda le reti, sono interessate alle banane come base dell'assortimento, ma il costo del frutto è basso, e non cercano di guadagnare molto in termini di prezzo, prestando maggiore attenzione alla qualità. Di conseguenza, non sono così interessanti da combattere per nuovi fornitori. Anche se un piccolo giocatore può risparmiare denaro e offrire una banana più economica del prezzo di mercato di pochi rubli, non è necessariamente un successo. "Solo i giocatori deboli chiedono banane a un prezzo più conveniente, che quindi ritardano il pagamento portando avanti le merci", dice uno degli imprenditori che si sono cimentati nel settore delle banane.

L'interesse è mostrato, ha detto, principalmente da clienti provenienti da regioni, Bielorussia e Ucraina, dove la presenza di grandi giocatori è piccola.

Gli "arrivi di banane" (come i giocatori chiamano in gergo professionale) nel 2011 sono cresciuti non solo attraverso gli sforzi delle piccole società commerciali, ma anche per il fatto che molti mercati esteri hanno avuto seri problemi di marketing e leader mondiali nel settore della frutta, come Chiquita e Dole, hanno iniziato a scaricare la festa in Russia. Alcuni mercati europei erano in uno stato pre-default e la domanda effettiva è diminuita. L'instabilità della situazione politica si è sovrapposta a questo. "A causa degli eventi della primavera araba, un certo numero di mercati nel Mediterraneo meridionale erano in realtà chiusi ai venditori di banane", dice Andrei Semenov (JFC), "e poiché il mercato europeo è strettamente regolato, una banana non venduta all'estero è stata versata in Russia". Di conseguenza, per l'intero anno passato, gli importatori hanno avuto solo due o tre mesi positivi dall'effetto, spiega Alexander Frenkel della Nevskaya Fruit Company.

Sono rimasti solo i clienti

Oggi, la situazione è diventata più favorevole per quegli importatori che disponevano di riserve sufficienti per sopravvivere a periodi difficili. La banana è molto richiesta, i volumi di importazione sono diminuiti. "Ora le persone guadagnano 100-200 rubli da una scatola - tanto quanto hanno perso in estate", afferma Alexander Frenkel. Ma, secondo un certo numero di giocatori, gli importatori non hanno ancora iniziato a realizzare un profitto, stanno solo battendo le loro perdite. Allo stesso tempo, la fine della stagione delle banane si sta avvicinando e i prezzi dovranno inevitabilmente essere ridotti.

"Dopo un catastrofico calo dei prezzi in inverno", ha commentato Andrei Semenov di JFC, "ora stiamo assistendo a una sorta di" rimbalzo ". La quantità di banane che arrivano in Russia a marzo è inferiore di circa il 3% rispetto a marzo dell'anno scorso. Speriamo che i piccoli speculatori, che hanno allagato il mercato con una banana la scorsa stagione e abbiano perso i loro soldi, abbiano imparato una lezione ".

Allo stesso tempo, i dati Rosstat sui prezzi al dettaglio delle banane sono più "calmi". A febbraio 2012, rispetto allo stesso periodo del 2011, sono diminuiti in media del 5% (47 rubli contro 50). Rispetto al mese precedente, i prezzi a febbraio nella Federazione Russa sono aumentati del 7,4%. Tuttavia, i prezzi al dettaglio rispetto al commercio all'ingrosso non sono del tutto corretti. "Chiunque può e vende", dice uno degli attori del mercato.

Nonostante le assicurazioni degli operatori di mercato sul fatto che il forte aumento dei prezzi all'ingrosso delle banane osservato tra febbraio e marzo è piuttosto scontato e naturale, alcuni esperti ritengono che sia "speculativo". "La ragione fondamentale per l'aumento dei prezzi, vale a dire, il forte calo della domanda o di aumento dell'offerta, no, - dice Anton Safonov, analista senior" Investkafe". - I fornitori di banane potrebbero aumentare i prezzi a seguito di JFC, che, in qualità di maggiore importatore, rende il tempo sul mercato. JFC potrebbe fare questo per migliorare le sue prestazioni finanziarie. "

Gli operatori del mercato insistono: la situazione è abbastanza normale. "Il marchio Bonanza, di proprietà di JFC, è considerato di altissima qualità", affermano in una delle aziende produttrici di frutta. - Stanno andando a scambiare ora in meno per "uccidere" il prezzo? Commerciano ad un prezzo normale. "

La situazione sul mercato torna alla normalità e, in linea di principio, questo standard non si discosta molto, affermano gli importatori, e le ragioni per le quali JFC ha dichiarato l'insolvenza non sono del tutto ovvi.

La richiesta corrispondente di CJSC JF Group presentata al tribunale arbitrale di San Pietroburgo il 20 febbraio 2012. Il 16 marzo, la corte ha deciso di introdurre una procedura di monitoraggio della durata di sei mesi nella società. Ufficialmente, il servizio stampa ha spiegato che la società ha subito perdite a causa di problemi sui mercati internazionali, dove ha realizzato fino al 30% delle vendite, che hanno portato a crediti non rimborsabili e il Gruppo JF è diventato temporaneamente "insolvente". La società ha spiegato che una causa fallimentare aiuterà a proteggere i creditori.

JFC non è il primo nel mercato delle banane che ha difficoltà a pagare i debiti. L'alto indebitamento ha causato fallimenti ai leader di Sorus e Sunway. Entrambi i giocatori hanno costantemente preso grandi prestiti, aumentando i fatturati che hanno "presentato" alle banche quando hanno ricevuto nuovi prestiti e, come JFC, hanno acquisito piantagioni in Ecuador per avere una base produttiva stabile e persino la marina.

"JFC è riuscito a resistere più a lungo, ma ha avuto problemi per molto tempo", afferma uno degli attori del mercato. Quindi, nel 2008, l'agenzia Standart Poor's, abbassando il rating di JFC, prevedeva che la probabilità di default di un'azienda durante l'anno fosse del 30%. Ciò era dovuto al rischio di mancato pagamento delle passività a breve termine.

Per 9 mesi del 2011, i debiti di JFC ammontavano a 12,2 miliardi di rubli, il fatturato per quest'anno era di circa 600-650 milioni di $ Nel 2008, secondo le stime della società, oltre 700 milioni di dollari, tuttavia, nella struttura dei debiti, la maggior parte conta un debito con scadenza superiore a un anno - 7 miliardi di rubli, fino a un anno - 4,5 miliardi. Questo è un fattore relativamente positivo. Allo stesso tempo, l'utile netto della società nel gennaio-giugno 2011 è diminuito 6,6 volte rispetto allo stesso periodo del 2010, a 45,5 milioni di rubli, i ricavi sono diminuiti del 10,7%.

il 5 marzo in corrispondenza della posizione del direttore generale nominato JFC Vladimir Kehman, fondatore e appassionato di teatro-frequentatore, per lungo tempo, un allontanamento dalla gestione operativa e passato a guidare il Teatro Mikhailovsky di San Pietroburgo. Dichiarò che intendeva salvare la compagnia in tre mesi negoziando con i creditori. I principali creditori di JFC sono Sberbank e Raiffeisenbank.

Le ragioni per le quali JFC si è dichiarato in bancarotta sono osservatori che associano non solo il desiderio di proteggersi secondo la legge dei creditori, ma anche il contenzioso che JFC ha con la compagnia di navigazione britannica Star Reefers. Quest'ultimo richiede il recupero da una società affiliata a JFC (Kalistad Ltd) perdite subite a seguito della risoluzione anticipata di un certo numero di contratti di trasporto di banane. L'ammontare totale delle richieste ha raggiunto $ 21 milioni Nel gennaio 2012, l'Alta Corte di Londra ha deciso di congelare tutte le attività di JFC, che costano più di $ 25 mila. "La compagnia è stata costretta a insistere sull'introduzione di procedure di fallimento nell'interesse dei creditori russi per proteggere le attività di Star Reefer" Vladimir Kekhman, citato dal servizio stampa JFC. Dal momento che la corte inglese ha deciso di accelerare la preclusione delle attività estere di JFC, la società intende chiedere il riconoscimento delle procedure fallimentari russe nei tribunali esteri, ha detto Kekhman.

Quindi, JFC può rendere Star Reefer più conforme, poiché avrà il fallimento del suo debitore in prospettiva (da cui poi sarà certamente difficile ottenere qualcosa). "Semplicemente prendono le loro risorse all'estero, cercando di proteggere sia i loro fondi che i fondi dei loro azionisti qui in Russia", ha detto il partecipante al mercato della frutta. "E le banche russe a cui devono sostenere questa impresa, dal momento che vogliono ricevere i soldi che hanno investito in loro."

Il mercato crede che JFC possa continuare a lavorare, pagando gradualmente con i creditori. Almeno fino a quando le banane non saranno state spedite nei volumi precedenti, migliaia di ettari di piantagioni JFC in Ecuador e Costa Rica non sono in vendita. Lasciando il mercato, impantanato nei debiti, come facevano i concorrenti (Sorus e Sunway avrebbero dovuto lasciare il mercato a circa $ 400 milioni, come disse Vladimir Kekhman in una volta), JFC non pianifica, almeno a parole. "Oggi l'azienda sta incontrando alcune difficoltà, ma rimane il leader del mercato", afferma Andrey Semenov. "Le difficoltà sono temporanee e gli istituti di credito comprendono questo", afferma Anton Safonov di Investkafe. "È molto probabile che tra qualche tempo la compagnia ripristinerà la sua posizione."

Ma anche se JFC dovesse lasciare il mercato, il disastro, ovviamente, non accadrà. "Per il commercio, il segmento delle banane non è fatale", afferma Ksenia Anoshina, analista del settore consumer della Grandis Capital Investment Company. "Anche se si verificasse una carenza temporanea interna, ci sarà semplicemente una sostituzione delle banane con altri frutti poco costosi, ma non ci saranno enormi aumenti di prezzo".

Nelle reti di Dixie, Auchan, Metro Cash & Carry dicono di continuare a lavorare con JFC negli stessi volumi. I prezzi al dettaglio per le banane sono saliti davvero quest'inverno, ammette il portavoce di Dixy, Laurenty Gubin: questo è dovuto al fatto che diversi porti nel porto si sono congelati e c'è stato un deficit a breve termine, oltre a certi stati d'animo speculativi sullo sfondo del fallimento della JFC. "Questa storia ha aperto il mercato", dice Gubin. In Metro Cash & Carry, i prezzi delle banane sono aumentati in media del 10% in febbraio-marzo, ha detto il rappresentante della rete Oksana Tokareva, ma allo stesso tempo il prezzo di acquisto è aumentato di oltre il 20%. Rispetto agli stessi mesi del 2011, il prezzo di acquisto delle banane è aumentato del 16-18%, mentre in vendita sono diventati meno costosi dell'1-2%. "Nonostante l'aumento del costo degli acquisti, non aumentiamo i prezzi di vendita", afferma Tokarev. La maggior parte delle reti funziona con diversi fornitori di banane. Quindi, per Auchan, JFC non è il principale fornitore. "Collaboriamo con altre sette aziende che ci fanno offerte redditizie", afferma Maria Kurnosova, responsabile delle comunicazioni esterne di Auchan in Russia. Nell'azienda all'ingrosso "Optifood" notano che anche senza la fornitura di JFC, il mercato non resterà vuoto: i frutti "hanno qualcuno da portare".

"In generale, il consumo di banane potrebbe diminuire del 10% a causa dell'aumento dei prezzi", afferma Anton Safonov. "Ma se nei prossimi tre mesi i prezzi torneranno al livello standard di fino a 30 rubli per chilogrammo, allora il consumo per l'intero anno rimarrà lo stesso."

Quali cambiamenti si aspettano nel mercato? La precedente crisi del 2008, quando due grossi importatori di banane hanno lasciato il mercato, ha portato al rafforzamento della posizione di società di medie dimensioni che non avevano un elevato onere del debito. Inoltre, un nuovo importante giocatore è apparso sul mercato: Magnit. L'interesse della rete per i frutti auto-importanti è una tendenza a lungo termine, afferma Ksenia Anoshina (Grandis Capital Investment Company): il risparmio sul margine degli "intermediari" consente loro di ridurre i costi, che è particolarmente importante ora quando la concorrenza al dettaglio è più feroce di prima della crisi del 2008.

Alexander Frenkel della Neva Fruit Company considera questo un tributo alla moda: l'importazione diretta solo su carta sembra interessante: "I fondatori di reti sono spesso lontani dal business operativo e prendono decisioni basate su teorie. In effetti, è più redditizio per le reti comprare una banana sul mercato interno oggi ".

In realtà, solo Magnit trasporta banane dall'Ecuador dalle reti più grandi. Dixy importa frutta e verdura, ma non banane, secondo il portavoce della compagnia, Lavrentiy Gubin. Alla domanda se stiano progettando di sviluppare un "programma banana", i rivenditori affermano di aver bisogno di troppi costi di infrastruttura. "Questo richiede la costruzione di camere per la fumigazione di banane in tutte le regioni del paese, dove abbiamo i nostri centri commerciali, e non è un core business per noi," - dice, in particolare, Oksana Tokarev dalla "Metro".

Per JFC, l'interesse delle reti nelle importazioni dirette non è terribile, afferma Andrey Semenov. Anche in un'intervista di otto anni fa, Vladimir Kekhman ha dichiarato che vorrebbe trasformarla in una società di infrastrutture. Nel settore delle banane, la logistica marina e lo sdoganamento sono le operazioni più semplici. È più difficile garantire la qualità della banana e la sua consegna al commercio. Quindi per le reti JFC può essere un partner strategico. Secondo Semenov, JFC ha una rete di terminali di frutta in tutti i milionari e ci sono piani per lo sviluppo nelle città più piccole.

Tuttavia, è difficile parlare seriamente degli investimenti nella costruzione di terminal quando i finanziatori insistono.

Si può solo ipotizzare perché il mercato abbia sviluppato una situazione in cui le grandi aziende che lavorano con una banana hanno difficoltà finanziarie, se il costo di produzione di questo frutto in Ecuador, secondo gli analisti del mercato della frutta, non supera i 10-20 centesimi al chilogrammo. Inoltre, gli importatori russi hanno a che fare con un consumatore estremamente modesto che compra qualsiasi banana, solo per essere giallo: senza capire le varietà e spesso inconsapevole che le banane ecuadoriane in questo paese vanno a nutrire gli animali. Le compagnie di frutta di livello mondiale hanno un buon margine sulle banane. Gli importatori russi dichiarano che il costo delle banane per loro è di 540-550 rubli per scatola di 19-20 chilogrammi (nel momento in cui sono già in magazzino), e devono vendere per sei mesi, durante la bassa stagione, a prezzi di 300-400 rubli.

Naturalmente, gli importatori sostengono costi elevati per l'elaborazione delle banane e della logistica, pagano le tasse e mantengono contratti stretti con le reti, il che è sempre costoso: in alcuni casi, i bonus che ricevono reti possono arrivare fino al 10% delle entrate dell'importatore di banane. Inoltre, lavorano su contratti annuali con gli ecuadoriani e pagano le multe se non scelgono le quote in bassa stagione. Ma è tutto abbastanza per rendere un'impresa non redditizia?

Secondo Alexander Frenkel, i grandi banchieri sono gravemente danneggiati dalle compagnie di frutta di livello mondiale - Chiquita, Dole - che vendono banane alla Russia, sebbene non siano direttamente rappresentate nel mercato. Competi con i mostri è difficile.

Potrebbe essere meglio se le aziende globali entrassero direttamente nel nostro mercato e aumentassero la concorrenza, il che porterebbe a un abbassamento dei prezzi delle banane. E, probabilmente, alla comparsa sul mercato non solo di banane familiari dall'Ecuador, ma anche di prodotti di altri paesi. Da Panama, Turchia, Cina, Messico.

"Paradiso delle banane". Mercato delle banane russe

In termini di importanza, la banana è la quarta produzione alimentare umana al mondo (soprattutto nei paesi situati vicino all'equatore), che rappresenta quasi un quinto delle importazioni globali di frutta in termini monetari (18% nel 2013). Il tasso di crescita dell'erba di banana, soggetto ai regimi di umidità e temperatura all'interno delle zone tropicali e subtropicali, consente di ottenere un'alta resa di frutti. Come parte delle attività di allevamento, sono state allevate molte delle specie più resistenti allo stoccaggio e al trasporto di specie, la più popolare delle quali è la varietà Cavendish (80% del mercato globale delle banane).

Nonostante le condizioni geoclimatiche della Federazione Russa siano lontane dai tropici e la banana non sia una pianta endemica per la nostra regione, la Russia negli ultimi cinque anni è rimasta non solo un importante importatore, ma anche un esportatore di banane piuttosto attivo nei mercati nazionali di altri paesi. Vale la pena notare che per il periodo di tempo specificato (2009-2013), la Federazione Russa è stata caratterizzata dalle dinamiche di crescita dell'importazione e della riesportazione di banane. Rispetto al 2009, nel 2013 il volume delle importazioni di banane verso lo stato è aumentato del 27% e le esportazioni del 76%, aiutate da una serie di motivi.

I principali partner commerciali della Russia nel mercato globale delle banane sono i paesi dell'America latina, che appartengono al gruppo dei paesi in via di sviluppo e, secondo la politica doganale della Federazione russa, hanno un certo numero di privilegi e preferenze per l'importazione dei loro prodotti. I bassi dazi doganali contribuiscono al flusso di merci, comprese le banane. Nel 2013, i maggiori fornitori di banane in Russia sono stati: Ecuador, Filippine, Costa Rica, che in questo anno ci hanno fornito quasi il 100% delle importazioni totali di banane dalla Russia.

I frutti di una banana ci arrivano con il trasporto marittimo, la maggior parte del carico passa attraverso il Grande Porto di San Pietroburgo, dove dopo aver ricevuto i contenitori con le banane vengono inviati su strada non solo alle regioni del nostro paese, ma anche ad altri paesi.

I principali mercati per la riesportazione delle banane russe sono la Bielorussia, il Kazakistan e il Tagikistan. Nel 2013, tre paesi hanno rappresentato complessivamente oltre il 99% del volume delle forniture domestiche in termini fisici.

Il commercio russo di banane, a causa della mancanza di coltivazione propria di questa coltura, dipende in tutto e per tutto dalla situazione del mercato mondiale. I principali fattori che influenzano il mercato includono: condizioni climatiche negative (alterazioni anomale della temperatura), infezione delle piantagioni di banane con funghi e parassitismo delle palme di banana con altre piante. È interessante notare che con quest'ultimo ci sono diversi metodi di controllo, in particolare, prodotti chimici speciali, pacciamatura (che copre le radici) con foglie di banano secche e persino l'uso di oche, che alcune piante infestanti mangiano prontamente, senza toccare le banane stesse.

Per ulteriori informazioni, è possibile imparare dallo studio "Mercato di verdure fresche, frutta e bacche. Situazione attuale e prospettive "del Gruppo di ricerca Intesco.

Questi valori sono calcolati dagli analisti del gruppo di ricerca Intesco sulla base di statistiche ufficiali.

I "re delle banane" russi hanno commesso un errore collettivo

Il più grande operatore del mercato russo delle banane, JFC (40% del mercato, piantagioni in Ecuador e il proprio marchio Bonanza!) Ha depositato una petizione di fallimento il 20 febbraio presso il tribunale arbitrale di San Pietroburgo e la regione di Leningrado. Nella società stessa, controllata dal direttore del Teatro Mikhailovsky Vladimir Kekhman, la deplorevole condizione finanziaria è spiegata dalle conseguenze della "primavera araba" - fino al 30% delle vendite di JFC erano nei paesi del Mediterraneo meridionale, è lì che la società ha subito perdite significative e perso partner commerciali. Lo stesso Kekhman ha rifiutato di commentare più dettagliatamente, citando il fatto che "non è impegnato nella gestione operativa dell'azienda". Altri operatori sono fiduciosi che la società più grande abbia sofferto maggiormente di un errore strategico: la rivalutazione del mercato russo della frutta.

Tra le notizie sulla bancarotta del più grande importatore di banane, altri importatori mercoledì hanno iniziato ad aumentare i prezzi all'ingrosso. Alexander Nikishin, a capo del programma banana di Areal Fruit, racconta cosa sta succedendo nel mercato della frutta.

- Come sarà possibile la partenza di un giocatore così grande come JFC?

- Non sono sicuro che la società lascerà il mercato. C'erano già esempi in cui attori così importanti come Sunway e Sorus continuavano a lavorare, ma con nomi diversi. Piuttosto, si tratta di un tentativo di allontanarsi dall'adempimento dei propri obblighi nei confronti dei creditori. Un'altra domanda è che la richiesta di fallimento presentata da JFC, ha già dato un segnale al mercato e sono iniziati aumenti speculativi dei prezzi. Una scatola di banane vale ora 850-870 rubli a Mosca, anche se il prezzo normale per questo mese è di circa 750 rubli. È difficile dire che il prezzo sale solo sulle notizie di fallimento. Probabilmente un altro fattore: l'inizio della primavera.

- La compagnia di Vladimir Kekhman sostiene che una delle ragioni della difficile condizione finanziaria è la "primavera araba".

- Il motivo principale è una rivalutazione strategica comune del volume del mercato russo per tutte le società. Il mercato era stimato a 1,5-1,7 milioni di scatole di banane a settimana. Le aziende più ottimiste in generale hanno dato 2 milioni! Allo stesso tempo, il consumo reale in Russia era e rimane al livello di 1,2-1,4 milioni di scatole. Cioè, tutte le aziende hanno consegnato almeno il 20% dei prodotti in più di quanto il mercato potrebbe consumare. Le banane vengono conservate per una settimana, al massimo due. Dopo di ciò, possono essere scartati in sicurezza. Abbiamo tutti affrontato un dilemma: distruggere merci o abbassare i prezzi in un mercato già in declino. I prezzi più bassi hanno fatto crollare il mercato ancora di più. Tutto ciò è avvenuto sullo sfondo di una diminuzione generale del consumo di frutta in Russia - del 10-15% circa. Molto probabilmente è una conseguenza della crisi finanziaria. La gente ha iniziato a risparmiare sulla frutta. Come risultato di tutto ciò, nei mesi più difficili per l'industria dello scorso anno, il prezzo di una scatola di banane verdi è più che raddoppiato: nel porto di San Pietroburgo invece di 450-550 rubli è costato 250-260 rubli. Tutti gli operatori hanno subito perdite di 6-8 settimane.

- Come potrebbero tutti gli operatori del mercato commettere errori nelle previsioni contemporaneamente e così tanto?

- Ognuno ha fatto la propria previsione. Pertanto, tale diffusione - da 1,5 milioni a 2 milioni di scatole. Forse alcune aziende speravano di aumentare la loro quota di mercato. Piuttosto, tutte le società hanno ugualmente sovrastimato le prospettive e la portata della crescita del mercato. E ha colpito più duramente le più grandi e gravate compagnie di infrastrutture.

- Perché JFC ha sofferto così tanto di questa crisi?

- È sbagliato concludere che i problemi di JFC sono causati solo dalla stagione. I loro problemi sono principalmente sistemici. Penso che i costi strutturali abbiano avuto un ruolo importante: la società possiede molte aziende per la maturazione delle banane, molti terminali e molti dipendenti.

Riferimento: la Russia è uno dei maggiori importatori di banane nel mondo. Il volume del mercato russo è di circa 900-1000 milioni di dollari l'anno e il volume fisico supera 1,1-1,2 milioni di tonnellate, mentre il russo medio consuma 7 kg di banane all'anno. Il principale esportatore è l'Ecuador, il volume delle esportazioni di banane da questo paese è di circa $ 800 milioni. Fonte: Investcafe

Il mercato delle banane in Russia nel periodo 2001-2016

Gli esperti del Centro di analisi e analisi di Agribusiness AB-Center hanno preparato una revisione periodica del mercato russo delle banane. I seguenti sono estratti dallo studio. La versione completa del lavoro è presentata qui: Revisione del mercato russo della frutta.

Il volume del mercato russo delle banane, che non tiene conto delle scorte di riporto, è paragonabile al volume delle importazioni di banane verso la Federazione russa. Il mercato russo delle banane è uno dei più grandi al mondo. Il paese è al 4 ° posto in termini di importazioni.

Consumo di banane in Russia

Consumo di banane pro capite in Russia nel 2001-2013 in costante aumento nel 2013, secondo le stime di AB-Center, ha raggiunto 9,3 kg (senza tenere conto delle eventuali perdite durante lo stoccaggio). L'unica eccezione è stata nel 2009, quando, a fronte di una valuta nazionale più debole, i volumi sono leggermente diminuiti rispetto al 2008. Nel 2014 e nel 2015 C'è stato un altro giro di svalutazione del rublo, che ha portato a una riduzione della fornitura di banane nella Federazione russa. Il consumo di banane pro capite nel 2015 è sceso a 8,3 kg.

Importazioni di banane in Russia

Il volume delle importazioni di banane verso la Russia nel 2015 è stato pari a 1.222,1 migliaia di tonnellate, ossia 3,1% o 39,3 mila tonnellate in meno rispetto al 2014. Per due anni, le forniture sono diminuite dell'8,6%, per tre anni, il calo è stato del 3,1%. Il valore delle importazioni nel 2015 è stato pari a 904,9 milioni di USD - è diminuito del 4,5% rispetto al 2014, rispetto al 2013, il calo è stato del 9,0%.

Il principale fornitore di banane verso la Russia è l'Ecuador. Nel 2015, la quota di questo paese rappresentava il 98,5% di tutte le forniture di banane alla Federazione russa (1204,4 mila tonnellate). Nel 2014, la quota dell'Ecuador era del 97,1% (1.224,4 mila tonnellate). I volumi delle importazioni per l'anno sono diminuiti dell'1,6% o di 20,0 mila tonnellate.

La quota di Costa Rica, il secondo maggiore fornitore di banane nella Federazione russa, nel volume totale delle importazioni di banane verso la Federazione russa è significativamente inferiore - solo lo 0,8%. Nel 2015, rispetto al 2014, le consegne da questo paese sono diminuite del 31,9% o di 4,5 mila tonnellate e ammontano a 9,7 mila tonnellate.

L'importazione di banane dalle Filippine è diminuita significativamente - dell'80,0% o di 14,1 mila tonnellate a 3,5 mila tonnellate. La quota delle Filippine nella fornitura totale di banane nella Federazione russa nel 2015 è stata dello 0,3%.

La quota del Messico nel 2015 è stata dello 0,2% della fornitura totale di banane nella Federazione russa. Il volume delle importazioni di banane messicane per l'anno è aumentato del 92,4% a 3,0 mila tonnellate.

Forniture di banane dal Vietnam nel 2015 e 2014 è rimasto quasi allo stesso livello - 0,7 mila tonnellate (meno dello 0,1% delle importazioni totali nel 2015).

L'offerta totale nel 2015 di banane provenienti da altri paesi è stata pari a 0,8 migliaia di tonnellate, pari allo 0,1% della fornitura totale.

Fornitori di banane in Russia. Nel 2015, le banane hanno importato 46 aziende importatrici russe in volumi relativamente grandi (da 1.000 tonnellate e oltre). La quota dei primi 10 maggiori importatori di banane ha rappresentato il 76,9% di tutte le consegne.

Importazioni di banane nel 2016

Le importazioni di banane nella Federazione Russa nel gennaio-febbraio 2016 sono ammontate a 250,6 mila tonnellate.

In relazione a gennaio-febbraio dell'anno precedente, le consegne sono aumentate del 47,0% o 80,1 mila tonnellate, in due anni la crescita è stata del 14,6% o 31,9 mila tonnellate, in tre anni le consegne sono aumentate del 5,6 % o di 13,3 mila tonnellate, per quattro - del 22,1% o di 45,4 milioni di tonnellate.

Prezzi di banana

Prezzi mondiali per le banane. I prezzi all'esportazione di banane dall'Ecuador (prezzi FOB) si sono notevolmente rafforzati all'inizio del 2016. A febbraio 2016 erano al livello di 1.052,4 USD / t, per l'anno in cui sono cresciute dell'8,8%, per due anni - dell'11,2%, per tre anni - del 13,7%, per quattro - di 0,7%.

Prezzi delle banane in Russia. I prezzi medi delle banane importate in Russia (il valore statistico medio delle importazioni) sono aumentati anche all'inizio del 2016. A febbraio 2016, ammontavano a 748,3 USD / t. Rispetto a dicembre 2015, l'aumento dei prezzi è stato del 2,5%. Tuttavia, questo è inferiore dello 0,1% rispetto ai prezzi di febbraio 2015. Rispetto a febbraio 2014, la riduzione dei prezzi è stata dello 0,5%, rispetto a febbraio 2013 - 0,7%, nel 2012 - 0,3%.

La situazione è diversa se converti queste cifre in rubli. I prezzi medi delle banane importate nella Federazione russa nel febbraio 2016, ricalcolate in rubli alla data di importazione, sono ammontate a 57.861,2 RUB / ton. Nel corso dell'anno, i prezzi sono aumentati del 19,7%, da febbraio 2014 i prezzi delle banane importate sono aumentati del 118,4%, da febbraio 2013 - del 154,6%, da febbraio 2012 - del 157,9%.

Come fare soldi per una carenza di banane

Gli uomini d'affari russi Oleg Dobrovolsky e Alexander Bychkov hanno creato la banana farm BananaCoin in Laos, entro la fine di febbraio, raccogliendo $ 2,5 milioni da 10 mila investitori per espandere la compagnia durante il crowdfunding. E su questo non si fermeranno. Il segreto del successo è il prezzo molto basso dell'offerta di gettoni: l'80% in meno rispetto al prezzo di mercato delle banane, che fornisce investimenti attratti.

Fattoria di Banane in Laos

BananaCoin Farm si trova in Laos, nella provincia di Vientiane. La compagnia con lo stesso nome è registrata qui. Attualmente, l'area di piantagione è di 100 ettari. Terra affittata dai contadini per 30 anni. BananaCoin ha coltivato le banane Lady Fingers per tre anni utilizzando il sistema Organic Farm per l'esportazione in Cina, dove le piantagioni vengono chiuse a causa dell'uso di pesticidi. Qui, i pesticidi non vengono utilizzati: vengono usati prodotti chimici organici invece di fertilizzanti chimici. Un concetto simile di agricoltura biologica aderisce, ad esempio, al russo LavkaLavka con partner, che hanno anche rilasciato il loro biokouin di criptovaluta; a febbraio hanno completato l'ICO, accumulando $ 16 milioni

Nel prossimo futuro, il team BananaCoin espanderà le dimensioni delle piantagioni a 360 ettari. Per fare ciò, è necessario attirare poco più di $ 7 milioni.Il ciclo di produzione, dalla preparazione del terreno alla prima coltura, dura circa 18 mesi e il primo raccolto è stato ricevuto nel dicembre 2016. A lungo termine, il team BananaCoin intende aumentare la superficie di produzione a 1000 ettari e attrarre cooperare con grandi organizzazioni internazionali e regionali.

BananaCoin ha i permessi delle autorità locali, così come le preferenze fiscali, perché in Laos l'azienda non paga le tasse nei primi quattro anni. In Cina, condurre una simile attività è molto più costoso, e il Vietnam appartiene a territori ambientalmente sfavorevoli nel settore agricolo (inquinamento chimico dopo la guerra). I fondatori di BananaCoin hanno investito circa $ 2 milioni nella loro attività e nel 2016 hanno guadagnato $ 4 milioni.

Il team del progetto comprende Alexander Magomedov, che vive in Laos da 17 anni, parla correntemente il Laos, ha contatti con il governatore locale ed è responsabile del funzionamento della piantagione. Agronomist BananaCoin - Prasan Sangsatjtham, la cui famiglia possiede grandi piantagioni di banane in Tailandia. Ma i fondatori di BananaCoin - due uomini d'affari russi - erano lontani non solo dal business della coltivazione delle banane, ma anche dall'agricoltura nel suo complesso. Uno dei comproprietari di BananaCoin, Alexander Bychkov, ha fondato in Russia un distributore di attrezzature per lo skateboard e abbigliamento sportivo Freestyle.Dist. Oleg Dobrovolsky, secondo il servizio Kontur.Focus, detiene il 50% del montepremi automatico di Mosca N1 LLC, l'IP con lo stesso nome, e in passato possedeva una partecipazione nel St. Petersburg Dunayskaya Hotel.

Opzione di banana

Un gettone BananaCoin viene fornito con 1 kg di banane. BananaCoin è, in effetti, un'opzione per le banane della varietà Lady Finger, un chilogrammo di cui fino a febbraio di quest'anno potrebbe essere acquistato per soli 50 centesimi, secondo i termini dell'opzione, mentre il prezzo di mercato di un chilogrammo di banane è $ 1,14-3,5. Questo prezzo è superiore ai prezzi nei negozi di Mosca, in quanto BananaCoin offre banane ecocompatibili.

BananaCoin è anche uno strumento finanziario che può essere scambiato su uno scambio di criptovaluta. La piantagione di banane dà i suoi frutti otto mesi dopo la semina, BananaCoin soddisfa le condizioni dell'opzione: o scambia un gettone per le banane, o denaro in un anno e mezzo. Cioè, BananaCoin può essere venduto in borsa ad un prezzo interessante, o venire in Laos per le banane. BananaCoin può spedire in Cina, ma il volume deve essere di almeno 16 tonnellate o un camion. Lady Finger è una delle varietà elite ed è popolare in Cina. Gli investitori BananaCoin possono contare su un doppio incremento del costo di un gettone in 18 mesi, siamo fiduciosi nella società di produzione. E se il prezzo di BananaCoin cade in borsa, la compagnia è pronta a riacquistarla in 18 mesi al doppio del prezzo.

"$ 2,5 milioni sono circa 4mila tonnellate di banane", dice il consulente del progetto Nikolai Kardashov a Invest-Forsythe, "meno di un raccolto di un'azienda agricola".

Le monete di banana, secondo Kardashov, sono state acquistate da investitori privati: ce ne sono circa 10 mila, tra cui non ci sono grandi esportatori e rivenditori.

"La grande distribuzione non è ancora al corrente di BananaCoin", spiega l'azienda.

Alexander Bychkov dice che non venderà banane in Russia:

"Abbiamo un mercato stabile in Cina e vogliamo vendere banane per almeno $ 1,14 per kg."

La mancanza fa profitto

Le esportazioni di banane del Laos verso la Cina sono aumentate dal 2011 al 2012. è quasi raddoppiato e continua a crescere. Nel 2012, il Laos e la Cina hanno firmato un accordo sull'esportazione di banane in Cina, regolando le procedure doganali, il controllo di qualità e la sicurezza dei prodotti. Ogni anno la Cina consuma circa 13 milioni di tonnellate di banane. Per 8 anni, il consumo di banane è aumentato di 12 volte e continua a crescere. Inoltre, il Laos ha vietato ai cinesi l'uso di sostanze chimiche per coltivare banane sul loro territorio. E nella vicina Thailandia, le piantagioni di banane stanno morendo a causa dei forti venti provenienti dal mare, in Laos no - il paese non ha accesso al mare.

Un altro fattore che contribuisce alla crescita del business delle banane in Laos è la malattia della frutta. Un'epidemia di funghi di banana della varietà Cavendish più famosa si sta diffondendo in tutto il mondo. Entro la fine del 2017, la malattia aveva già colpito oltre il 30% delle piantagioni di banane asiatiche e australiane; Il fungo si trova in Africa e nel Medio Oriente. Ora i produttori stanno cercando un sostituto per la varietà Cavendish in tutto il mondo. Anche a Mosca, le interruzioni nella fornitura di banane sono evidenti e la qualità degli ultimi lotti non è diversa: hanno un bell'aspetto, all'interno sono marci.

L'autore: Natalia Kuznetsova

Il mercato delle banane russe è diviso tra molti piccoli giocatori.

Il mercato russo delle banane, controllato per 10 anni da tre importatori di San Pietroburgo guidati da JFC Vladimir Kekhman, è entrato in una nuova fase, condivisa da attori regionali e catene di negozi.

Alcuni mesi dopo l'inizio della bancarotta di JFC, che controllava circa il 40% del mercato delle banane in Russia, il nuovo leader non era formato.

Vladimir Kekhman ritarda la bancarotta

Vladimir Kekhman ritarda la bancarotta

La quota della compagnia era divisa tra molti piccoli giocatori. Ma le catene di vendita al dettaglio hanno prestato attenzione al segmento promettente.

Il cancello principale del paese

Attraverso Pietroburgo, che è considerata la principale porta delle banane del nostro paese, vengono importati fino all'86% di questi frutti. Come prodotto economico e ad alto contenuto calorico, le banane sono tra i primi 5 articoli più venduti nei negozi. Il volume annuale del mercato al dettaglio russo è di quasi 1 milione di tonnellate (39 miliardi di rubli). 4 anni fa, il 70% del mercato delle banane era controllato da tre giocatori di San Pietroburgo: Sunway, Sorus e JFC.

Di proprietà di Vladimir Kekhman, direttore generale del Teatro Mikhailovsky, JFC, che controlla circa il 40% del mercato, è ora in procinto di bancarotta. Debito JFC a banche russe e straniere ha raggiunto 15,8 miliardi di rubli. A novembre, l'Alta Corte di Londra ha deciso di far fallire la società. Allo stesso tempo, importanti beni di Vladimir Kekhman in Gran Bretagna furono arrestati.

Sunway e Sorus hanno lasciato il mercato ancora prima. Come la JFC, durante la crisi non erano in grado di servire numerosi prestiti, e le banche non erano pronte a fornire loro nuovi soldi.

"Con la partenza di grandi importatori, il mercato è stato preso da altri giocatori, ma nessuno di loro è diventato un leader chiaro", ha detto il rappresentante di O'Kay Artem Glushchenko, osservando che oggi Globus e Artes sono considerati importanti importatori. anche Palmar ecuadoriano.

Quasi l'80% delle verdure e dei frutti importati a San Pietroburgo attraversano il più grande magazzino di verdure della città in via Sofiiskaya, 60. Secondo SPARK, 119 persone giuridiche sono registrate a questo indirizzo, molte sono controllate da persone dall'Azerbaigian.

Kekhman alla testa del forum

Kekhman alla testa del forum

qualità di leadership

È possibile che nel prossimo futuro la società Aysel, che appartiene a SPARK-Interfax, sia nota al 99% nel mercato ortofrutticolo all'ingrosso di San Pietroburgo all'imprenditore Elchin Akhmedov, emergerà come leader del mercato.

Come detto in X5 Retail Group, Aysel è oggi uno dei maggiori fornitori di reti nel Nord-Ovest, i volumi di forniture di questa azienda sono in crescita. "È possibile che sia con questo fornitore che sostituiremo JFC", ha affermato in X5.

In "Aysel" ha rifiutato di commentare. Il suo sito web dice che da ottobre 2012 la compagnia fornirà banane con il marchio Hormiguita al mercato russo.

"Aysel" ha magazzini con una superficie totale di 10,5 mila m2, dotati di moderni frigoriferi. Inoltre, l'importatore dispone di camere speciali in cui le banane sono messe a disposizione regolando l'ambiente gassoso, la loro capacità consente di produrre 7mila scatole di banane mature al giorno.

A proposito, è stato Elchin Akhmedov che l'anno scorso ha acquistato magazzini presso la base vegetale di Kalininskaya (pr. Nepokorenny, 63, sezione 37), che apparteneva al fallito Sorus.

Altre reti di vendita al dettaglio intervistate da dp.ru lavorano con altri fornitori. Quindi, Prisma è un "Paese della frutta" nella rete finlandese, "Globus" e "Artes" in "O`Key".

Uno dei fornitori banani di Dixie è Jay Service, che è al 100% di proprietà dell'ex direttore di JJC Maxim Sayapin.

Secondo Irina Koziy, direttore generale di FruitNews, la struttura del mercato delle banane sta cambiando non solo per la partenza dei leader, ma anche per il fatto che le attrezzature per questo tipo di attività sono diventate più accessibili.

"La presenza di telecamere utilizzate per la maturazione delle banane tra gli importatori di frutta in Russia sta già diventando la norma, e non la maggior parte dei più grandi operatori del mercato, a nostro avviso questa diversificazione delle catene di approvvigionamento rimarrà sul mercato nei prossimi anni".

Importazione di reti

Le stesse catene di negozi iniziano a importare banane. Dal 2010, produce "Magnet". "Ad oggi, il volume delle importazioni di banane soddisfa pienamente le esigenze della rete", ha osservato nel "Magnete", rifiutandosi di rispondere alla domanda sulla presenza delle proprie piantagioni in Ecuador.

Nella modalità test, quest'anno ha iniziato a importare banane e X5 Retail Group, chiudendo le esigenze dei propri negozi nella regione di Mosca. Dal 2011, è stato impegnato in importazione e un importante attore regionale TD "Intertorg", sviluppando la rete "People's Family", "Idea" e Spar. "Tuttavia, i volumi che importiamo finora sono ancora molto piccoli", ha affermato il direttore dell'azienda Oleg Rybakov.

Le importazioni indipendenti consentono ai dettaglianti di fissare bassi prezzi al dettaglio e ottenere un ampio margine. In particolare, tale opzione viene elaborata da Dixy e, secondo i dati di DP, O`Kay.

Inoltre, i rivenditori vogliono espandere la gamma. "La quota di frutta e verdura rappresenta il 5-7% delle entrate delle reti e molti di loro hanno annunciato un aumento di questa quota", ha dichiarato Elena Komkova, partner di Reatil Training Group.

"Le reti sicuramente penseranno sempre di più all'importazione diretta di determinati beni", dicono in O'Kee.

Una situazione in cui il 70% del mercato russo delle banane era controllato da tre giocatori è improbabile che accada di nuovo, dicono gli esperti.

Top