logo

Cos'è un caffè d'arte?

Art cafe è come un club di interessi, dove puoi mangiare e prendere del cibo spirituale, spesso è un caffè artistico, musica, letteratura. Il pubblico è di solito permanente. Abbiamo un caffè simile vicino al Teatro Drammatico.

Istituto d'arte del caffè insolito. In un luogo di questo tipo, viene prestata particolare attenzione all'interno dell'istituzione e al programma di intrattenimento. Frequentemente, un pubblico straordinario, élite di club, creativi, musicisti, artisti e artisti si riuniscono in un caffè d'arte. Spesso, un art cafe diventa un trampolino di lancio per le esibizioni di gruppi musicali, poeti e scrittori in erba. Il design di tali stabilimenti è sempre straordinario e rivendica l'originalità. Fondamentalmente, ogni art cafe ha una propria festa, costituita da visitatori abituali dell'istituto.

A mio parere, un art cafe è un'istituzione in cui non solo puoi pranzare e cenare, ma anche trascorrere del tempo in comunicazione con un artista ospite, un poeta, un bardo o un gruppo di musicisti. Ad esempio, ti parlerò di quotazione di art-cafe "Fox nora", dove io e i miei amici abbiamo camminato per anni. Questa primavera eravamo in un incontro con la poetessa Veronika Dolina, e anche prima - con il gruppo originale "Camerataquot", che suona la musica e le composizioni più diverse senza un accompagnamento strumentale. Questi artisti cantano e cantano i suoni di vari strumenti. L'impressione è sorprendente dai loro discorsi.

Art Cafe

Ogni volta che vuoi uscire di casa e trascorrere una piacevole serata, le porte di migliaia di istituzioni per tutti i gusti sono aperte per te. Vuoi - un club alla moda, e vuoi - un ristorante accogliente. Se sei stanco della cucina standard e sei stanco della musica primitiva, potresti volere qualcosa di più, insolito e stravagante. In questo caso, ha senso visitare l'art cafe, dove l'intrattenimento è qualitativamente diverso dal solito.

Cos'è un caffè d'arte?

Art Cafe è sicuramente un posto speciale. Qui, oltre alla cucina e al servizio, viene prestata particolare attenzione all'intrattenimento dei visitatori. Qualsiasi cosa tu sia offerto come spettacolo, sarà diverso dal solito programma del city cafè.

I caffè d'arte raramente rappresentano un posto lussuoso, spesso sono seminterranzi ordinari, decorati in uno stile strano o porte poco appariscenti nelle strade secondarie, che non si aprono a tutti. Solo poche istituzioni di questo tipo sono ampiamente conosciute e pubblicizzate. Questo è un genere di club di interesse in cui si riuniscono persone che apprezzano la stessa direzione in musica, pittura, letteratura o altra arte.

Nelle province, un art cafe è un normale bar che offre un set minimo di bevande e piatti, attraendo con un ambiente insolito o, come si dice, informale. In una grande città, un art cafe è una cucina esotica o semplice, un design stravagante e un culto sotterraneo in tutto.

Art Cafe è una piattaforma per spettacoli di principianti, poeti, cantanti, artisti di talento. Chiamato per riunirsi per l'arte raramente degnati della loro attenzione, zalchiki accoglie a malapena 50 persone, ma i visitatori abituali di tali istituzioni hanno una buona possibilità di partecipare alla nascita di una nuova stella.

In una tale istituzione, le persone si riuniscono in un modo o nell'altro in relazione all'arte o semplicemente ai fan e ai simpatizzanti.

Art Cafe è un ottimo modo per farti conoscere da chi non ha la possibilità di andare su un grande schermo, in gallerie famose, su migliaia di piattaforme. Per alcuni, esibirsi su un piccolo palco con una cerchia di amici è un hobby particolare che non si trasformeranno in una professione.

È noto che lo stesso Majakovskij iniziò la sua carriera di lettura in un caffè d'arte di Mosca dell'epoca, e non senza successo.

Non confondere il pubblico di tali caffè con i bohémien, questo è tutt'altro che vero. Qui si possono incontrare rappresentanti della Boemia, ma tutta l'azione che si svolge sulle fasi di tali istituzioni non è destinata a loro.

Perché andare lì?

Innanzitutto, l'art cafe è davvero una valida alternativa ai banali bar e club. In secondo luogo, c'è una grande possibilità che troverai un'istituzione in cui le persone che ti sono vicine in spirito si esibiscono. I caffè d'arte non sono un gruppo di perdenti, in ogni caso, l'idea di questi caffè non è quella di collezionare geni non riconosciuti. Puoi incontrare un talentuoso DJ che suona qualcosa di nuovo e insolito, oltre a un promettente chitarrista, poeta, scultore.

Gli organizzatori di questi caffè di solito cercano di diversificare il tempo libero dei loro visitatori, quindi organizzano serate a tema. Alcuni di loro sono così oltraggiosi da poter essere goduti solo da una ristretta cerchia di persone, mentre altri sono progettati per il consumatore di massa e sono il segno distintivo di un bar.

In terzo luogo, non solo puoi mangiare bene e vedere qualcosa di interessante, ma anche comunicare con persone le cui preferenze di gusto potrebbero coincidere con le tue. E trovare persone che la pensano allo stesso modo è sempre un piacere. È così che si formano le società coese, che costituiscono la spina dorsale di tali istituzioni.

Cosa potrebbe non piacere?

Tuttavia, l'istituzione di questo tipo non è una garanzia di qualità. A volte i proprietari del bar d'arte si sforzano così duramente di sorprendere il pubblico che attraversano tutti i confini - servono piatti stravaganti, decidono il design più scandaloso e invitano i musicisti più ambigui.

C'è un grande rischio che, dopo aver speso per il design originale del caffè e una cucina insolita, l'immaginazione dei proprietari dell'istituzione si esaurirà. In questi casi, i visitatori devono sedersi in un caffè alla moda in stile vintage e ascoltare musica da pub normale con un bicchiere di vino da collezione.

Succede che l'istituzione si trasforma in un altro angolo pretenzioso di glamour, dove i prezzi non sono disponibili per il visitatore medio, e invece i tavoli ospitali all'ingresso si aspettano un controllo fas stretto.

Succede che i visitatori di tali caffè sono in attesa di vedere alcune celebrità al tavolo accanto e, non avendo trovato, sono delusi. Certo, succede che le star partecipino a feste particolarmente interessanti, ma solitamente queste sono feste private, che sono quasi impossibili da raggiungere.

Non bisogna nemmeno presumere che l'art cafe sia un paradiso per i rocker, i motociclisti e altri rappresentanti delle sottoculture radicali. Certo personalità insolite si trovano spesso nei caffè di questo tipo, ma non sono pensate per le violente feste thrash. Di solito, un art café offre un'atmosfera più rilassata e accogliente.

È impossibile prevedere se ti piacerà un caffè così come se vuoi diventare il suo regolare, ma è ovvio che vale la pena provare a passare la serata in un ambiente insolito. Forse sei fortunato, e puoi esprimere la tua individualità in pubblico, se hai abbastanza talento e coraggio, e forse trovi solo nuovi amici.

Come aprire un art cafe?

Il formato delle istituzioni tematiche concettuali per la Russia non è più una novità. E nonostante le previsioni scettiche, i ristoranti e i club, offrendo ai loro visitatori non solo cibo ordinario, ma anche intellettuale, si è rivelato molto popolare.

Più della metà dei visitatori di caffè letterari, teatrali e cinematografici diventano i loro clienti abituali. Allo stesso tempo, il pubblico di riferimento di tali strutture è il più attivo e solvibile. Di norma, si tratta di persone di età compresa tra 25 e 40 anni con livelli di reddito medio e alto.

Più tempo passano i visitatori in un centro di ristorazione, più alto sarà il profitto di quest'ultimo. Il programma culturale sotto forma di musica "dal vivo", karaoke e danza, che offre qualsiasi caffè, non può più soddisfare tutte le esigenze dei clienti più esigenti. Pertanto, vengono sostituiti da istituzioni intellettuali che combinano le funzioni di un bar, un club e una biblioteca.

La posizione del tuo futuro caffè gioca un ruolo importante. È auspicabile che si trovi nel centro della città o nelle vicinanze. Anche la vista dalle finestre dei locali affittati o acquistati è importante: una discarica o una recinzione di mattoni non causerà appetito o ispirazione creativa ai tuoi visitatori.

L'area del caffè dovrebbe anche essere spaziosa, dal momento che solo una sala per i visitatori occuperà almeno 50 metri quadrati. Lo spazio ufficio richiede spesso più spazio: una stanza per la cucina e un posto dove riporre cibo, piatti, utensili, due bagni (per i visitatori e il personale del bar), un posto per cambiare i vestiti e riporre i vestiti per il personale di servizio, ecc.

Invece di un armadio separato per i clienti, puoi sistemare i normali appendiabiti da pavimento per i capispalla in ogni tavolo. Ciò farà risparmiare spazio e, allo stesso tempo, creerà l'atmosfera creativa necessaria.

La persona principale in una tale istituzione è l'art director. È lui che definisce il concetto del futuro caffè, seleziona i designer e il progetto di design, ne monitora l'implementazione e realizza campagne pubblicitarie per promuovere la sua creazione.

Più originale è l'idea alla base del tuo stabilimento, maggiore sarà la sua popolarità. Lo stesso concetto di base definisce anche i metodi di pubblicità e promozione che scegli per attirare i clienti.

Ad esempio, se il formato del tuo caffè è letterario, puoi organizzare riunioni di autori famosi con lettori, letture letterarie, club di discussione. Naturalmente, non è necessario essere limitato a un solo argomento.

Sessioni di cinema alla moda, serate teatrali, concerti o piccole mostre d'autore possono essere tenute in qualsiasi bar d'arte, indipendentemente dalla direzione e dal formato scelti. L'iscrizione a tali eventi può essere pagata. A volte è più vantaggioso introdurre un limite sull'importo minimo dell'ordine per visitatore.

Prima di aprire, dovrai passare attraverso il sistema standard di registrazione e registrazione di tutti i permessi necessari dalla Stazione Sanitaria ed Epidemiologica, dall'ispezione antincendio, dall'ottenimento di un brevetto commerciale e delle licenze per alcolici e prodotti a base di tabacco.

Non dimenticare il costo delle riparazioni, il pagamento del progettista, l'acquisto delle attrezzature necessarie. Ad esempio, per organizzare una sola cucina, avrai bisogno di più lavabi per piatti, lavelli separati per prodotti, tavoli per piatti pronti, forni, stufe, cappe.

Una voce separata di spesa - l'acquisto di mobili, piatti, posate, tessuti, lampade. Inoltre, nel budget, i costi del personale pagano ai camerieri, ai baristi, ai cuochi, alle lavastoviglie e ai detergenti. In alcuni casi (ad esempio, se un bar si trova vicino ai centri commerciali), vale la pena spendere anche per fornire ai propri clienti l'accesso wireless a Internet WiFi. Tuttavia, in questo caso, è probabile che molti dei tuoi visitatori verranno esclusivamente per sedersi su Internet gratuitamente.

Per l'apertura del caffè, secondo le stime più modeste, saranno necessari almeno 1,5-2 milioni di rubli. Va tenuto presente che gli istituti di ristorazione hanno un periodo di recupero dell'investimento relativamente lungo (nella migliore delle ipotesi 1,5-2 anni). Questo è connesso con le dimensioni dell'investimento iniziale e con il costo della promozione e l'attrazione dei clienti verso il tuo caffè.

Insieme alle solite forme di pubblicità (all'aperto, su carta stampata, distribuzione di volantini e opuscoli, pubblicità radiofonica), utilizzare metodi di promozione non standard. Molti di loro non richiedono un budget impressionante e superano la pubblicità tradizionale in termini di efficienza.

Ulteriori entrate portano vendite di beni tematici durante vari eventi. Ad esempio, in una galleria di caffè d'arte puoi tenere mostre di opere di un certo artista e venderle agli amanti dell'arte, ricevendone una piccola percentuale e le biblioteche di caffè offrono ai visitatori l'opportunità di acquistare un libro che li interessi. Tuttavia, tali vendite, ovviamente, non porteranno un profitto sostanziale.

settore auto. Calcolo rapido della redditività dell'impresa in questo settore

Calcola il profitto, il recupero, la redditività di qualsiasi attività in 10 secondi.

Inserisci gli allegati iniziali
ulteriormente

Per iniziare il calcolo, inserire il capitale iniziale, fare clic sul pulsante successivo e seguire le ulteriori istruzioni.

Profitto netto (al mese):

Vuoi fare un calcolo finanziario dettagliato per un business plan? Utilizza la nostra app Android gratuita per le aziende su Google Play o ordina un piano aziendale professionale al nostro esperto in pianificazione aziendale.

Business plan art cafe: dall'attrezzatura necessaria ai requisiti di SES

Oggi, una varietà di istituzioni tematiche sono diventate una tendenza molto alla moda sia all'estero che in Russia e nei paesi della CSI. Tra questi, specialmente l'art cafe. Pertanto, se hai in programma di aprire, in effetti, un'istituzione di ristorazione pubblica, allora quest'area potrebbe essere una grande idea per il tuo business. Discuteremo ulteriormente che cos'è un art cafe e come stabilire questo business. Quindi iniziamo.

In evidenza

Art Cafe è uno studio tematico di ristorazione concettuale che offre ai visitatori, oltre al solito cibo, anche cibo "spirituale". Allo stesso tempo, nonostante la standardizzazione dei servizi di ristorazione, questo approccio è molto popolare. Di regola, gli art café hanno il seguente orientamento: teatro, cinema, musica o letteratura.

Pertanto, una tale istituzione è una sorta di club di interessi, dove non solo puoi comunicare con persone che la pensano in un'atmosfera confortevole e rilassante, ma anche mangiare cibo gustoso. I visitatori principali sono persone di età compresa tra 25 e 40 con reddito medio o alto. A proposito, il vantaggio di tali istituzioni è che più della metà dei visitatori diventa clienti regolari, portando un reddito costante.

documentazione

Poiché hai intenzione di avviare un'impresa, prima di tutto devi registrarti presso le autorità competenti. Questo può essere PI o LLC. Tuttavia, tieni presente che un singolo imprenditore non sarà in grado di ottenere una licenza per la vendita di alcol, e il tuo menu molto probabilmente riguarderà la vendita di vino, birra, cocktail, ecc. Pertanto, l'opzione migliore sarebbe LLC.

Indipendentemente da quali idee per un bar che si intende implementare, senza avere i permessi e le approvazioni appropriati per aprire l'istituzione non funzionerà. Per questo motivo, questo articolo dovrebbe essere uno di quelli fondamentali nel tuo piano aziendale.

Prima di tutto, il design della stanza richiede approvazione. Se effettui la riqualificazione, allora avrai bisogno di: una conclusione tecnica, un progetto tecnologico, un piano di riqualificazione e ricostruzione della facciata, ventilazione, riscaldamento, aria condizionata, nonché fornitura di acqua ed elettricità. Di norma, le società di riqualificazione assistono i proprietari di immobili nell'ottenere la documentazione pertinente.

Non fare a meno dei permessi di SES. Se non soddisfi almeno uno dei requisiti per gli enti di ristorazione imposti da questa organizzazione, non potrai aprire un bar. Quindi, gli esperti di SES controlleranno il sistema di conservazione degli alimenti, la presenza di acqua e fognature, esamineranno attentamente il menu e le ricette dei piatti che contiene.

Il prossimo passo sarà la notifica di Rospotrebnadzor sull'avvio del tuo caffè. Tuttavia, dovresti aver cura di ottenere una licenza per il commercio al dettaglio di bevande alcoliche.

Scelta della stanza

Disegnando un business plan per un art cafe, dovresti innanzitutto pensare alla selezione della sua posizione. Ideale se questo è il quartiere centrale o storico della tua città. Se non riesci a prendere il primo piano dell'edificio, prendi in considerazione l'opzione di posizionare il tuo caffè concettuale nel seminterrato o nel seminterrato.

Tuttavia, in quest'ultimo caso è necessario un grande sforzo per portare questo posto nella giusta forma. Tuttavia, ci sono vantaggi: ad esempio, non è necessario costruire una recinzione per ridurre il rumore delle strade trafficate, e non dovrete lottare con il modo di nascondere il cantiere che si è improvvisamente aperto sotto le finestre.

Inoltre, non dimenticare che la stanza dovrebbe essere confortevole, spaziosa e con soffitti alti. Inoltre, considerare dove saranno collocati cucina, magazzino, servizi igienici, congelatori, camerini per artisti, ecc.

Decorazione d'interni

Il business plan di un art cafe è inconcepibile senza un punto sulla creazione di un design unico per il tuo stabilimento. Ricorda che qui il grande ruolo è giocato dai dettagli, permettendo di creare stilistiche uniche e di dare alla stanza un tocco di classe. Il design deve necessariamente riflettere il concetto di un caffè.

Pertanto, è meglio in questa fase ricorrere all'aiuto di professionisti in grado di sviluppare un interno che soddisfi pienamente sia l'idea del tuo stabilimento che le caratteristiche della stanza. Assicurati di ricordare che più il tuo istituto sarà originale, meno saranno i mezzi finanziari che dovrai spendere per la sua pubblicità e promozione in futuro.

Acquisto di attrezzature

Questo articolo è identico sia per l'apertura di un caffè d'arte, sia per un caffè normale o un piccolo ristorante. Quindi, sarà necessario acquistare un set minimo di attrezzature, che comprenderà: celle frigorifere, una stufa elettrica, un armadio refrigerato, una presa d'aria, bilance elettroniche, un tavolo di produzione, una vasca di lavaggio, un forno a microonde, un bollitore, un mixer e una friggitrice. Inoltre, avrete bisogno di attrezzature da bar sotto forma di caffettiere, macinacaffè, frullatori, tostapane, ecc.

Il personale

Non dimenticare che il successo del tuo art cafe dipende dalle persone che ci lavorano. E con grande attenzione dovrebbe essere affrontato sia l'assunzione dello chef e dei suoi assistenti, sia i camerieri, i baristi e persino i pulitori. Il numero di dipendenti dipenderà dalle dimensioni del tuo stabilimento. Inoltre, prestare la dovuta attenzione alla divisa dei camerieri e del barista. Dovrebbe essere in armonia con lo stile generale del tuo caffè.

promozione

Dal momento che, senza alcuno sforzo da parte tua, è improbabile che i potenziali visitatori scoprano il nuovo stabilimento, il business plan del cafe d'arte deve anche includere un articolo sulla sua promozione nel mercato. Quindi, prima di tutto, dovresti ricorrere alla pubblicità diretta, il che implica il posizionamento di layout pubblicitari su supporti di stampa locali e su Internet. Inoltre, la performance sarà facilitata dalle esibizioni di autori famosi, mostre e installazioni, così come concerti di gruppi e artisti popolari all'interno della vostra istituzione.

Modi per fare soldi extra

Tieni presente che gli art café sono in grado di portare i loro proprietari, oltre al reddito standard derivante dalla vendita di cibo e bevande, oltre a entrate aggiuntive. Stiamo parlando della vendita di prodotti tematici durante vari eventi nel vostro istituto.

Ad esempio, in un caffè d'arte è possibile di volta in volta organizzare mostre di dipinti di uno o più autori con la loro successiva vendita, da cui si riceverà una certa percentuale. Nei caffè letterari, i visitatori possono anche essere offerti per acquistare un libro che li interessi.

Business plan art cafe: il lato finanziario del problema

Per aprire un'istituzione di questo tipo, secondo gli esperti, è necessario investire circa due milioni di rubli. Allo stesso tempo, la redditività aziendale va dal 150 al 250%, che è una cifra molto alta. Per quanto riguarda il recupero dell'investimento iniziale, questo periodo è di almeno 1,5-2 anni.

Idea imprenditoriale di apertura di un caffè d'arte

La ricerca di mercato conferma la crescente popolarità delle istituzioni tematiche tra i russi, il cui livello di reddito è superiore alla media.

  • Quanti soldi sono necessari per aprire un art cafe
  • Come iniziare l'apertura del caffè d'arte
  • Camera per art cafe
  • Quale attrezzatura scegliere per un caffè d'arte
  • Quanto puoi guadagnare al bar d'arte
  • Programma passo-passo per aprire l'art cafe
  • Quanti soldi sono necessari per iniziare
  • Cosa deve essere specificato OKVED quando si registra un art cafe
  • Quali documenti sono necessari per aprire le attività
  • Quale sistema fiscale scegliere per il business
  • Hai bisogno dell'autorizzazione per avviare un'impresa?
  • Tecnologia di apertura art cafe
  • Nuovo arrivato al business all'apertura del cafe d'arte

Ciò è dovuto alle avanzate opportunità di svago, che vengono fornite in tali luoghi.

I caffè d'arte moderna sono una simbiosi di bar, ristorante e sala da concerto, questa idea imprenditoriale attrae con la sua originalità.

Questi sono luoghi in cui ascoltare musica dal vivo in compagnia di amici e assaporare il gusto dei piatti preparati al momento.

Inoltre, l'art cafe è una sorta di club di interessi in cui puoi fare molti contatti utili e trovare persone che sono vicine nello spirito.

Quanti soldi sono necessari per aprire un art cafe

Aprire un art cafe nel segmento a medio prezzo può essere un progetto di investimento promettente.

Per la sua attuazione richiederà un minimo di 2 milioni di rubli.

Come iniziare l'apertura del caffè d'arte

Nella fase iniziale, l'uomo d'affari deve scegliere la posizione del caffè d'arte.

È consigliabile scegliere l'area della città con un livello minimo di competizione.

Camera per art cafe

Accanto ai caffè d'arte di apertura non dovrebbero essere ristoranti, rock bar e altri stabilimenti di un formato simile.

Naturalmente, l'opzione ideale è affittare una stanza nella parte centrale o storica della città.

Tuttavia, in questo caso, l'uomo d'affari deve essere pronto per il dumping da parte dei concorrenti.

Inoltre, il tasso di noleggio in tali aree potrebbe essere troppo alto.

Ecco perché ha senso pensare di aprire un caffè d'arte in una zona residenziale densamente popolata.

Se si prevede di aprire un istituto con una capacità di 100 persone, l'area dei locali in affitto (in base agli standard esistenti) deve essere di almeno 500 metri quadrati.

In caso contrario, l'imprenditore potrebbe avere problemi con le autorità di regolamentazione.

In una stanza in affitto, è necessario assegnare aree come un bar, un ristorante e un palco.

Quale attrezzatura scegliere per un caffè d'arte

Per l'attrezzatura del bar avrete bisogno di un set standard di mobili (bancone, sedie, ecc.), Così come frigoriferi, colonne di birra, elettrodomestici da cucina, una TV al plasma.

Si consiglia di invitare uno chef professionista a sviluppare il menu dello stabilimento.

Un'opzione imbattibile sarà la specializzazione del caffè d'arte su piatti americani ed europei.

Quanto puoi guadagnare al bar d'arte

Per massimizzare il profitto, ha senso aprire un ristorante alle 9 e chiuderlo non prima di mezzanotte.

Nei giorni di concerti o altri eventi culturali e di intrattenimento, la modalità di funzionamento potrebbe essere diversa (ad esempio, fino alle 3-4 del mattino).

La quantità media degli art-cafe degli assegni sarà di circa 500-600 rubli al giorno e di circa 1.200 rubli la sera.

Nei giorni di eventi su larga scala, può aumentare a 1.500 rubli.

Il profitto netto di un caffè d'arte può raggiungere 170 mila rubli al mese.

Il periodo approssimativo di rimborso di un simile progetto di investimento è di circa 12 mesi.

Programma passo-passo per aprire l'art cafe

  1. Elaborazione di un piano aziendale.
  2. Affitto della camera.
  3. Arrangiamento art cafe.
  4. Acquisto di attrezzature, mobili.
  5. Attività di registrazione
  6. Elaborazione di un programma culturale.

Quanti soldi sono necessari per iniziare

L'apertura del caffè artistico si riferisce a un'attività che richiede un investimento solido. Organizzare un'attività ad alto livello richiederà più di 1 milione di rubli. Costo da ricordare, gli istituti di ristorazione pagano dopo 1 anno di lavoro.

Cosa deve essere specificato OKVED quando si registra un art cafe

Quando si registra un art cafe, il codice è OKVЄD 56.10.2, che viene utilizzato per la preparazione e la vendita di piatti.

Quali documenti sono necessari per aprire le attività

La procedura per la creazione di un caffè d'arte è standard. La registrazione dell'imprenditorialità individuale o della persona giuridica è idonea.

Quale sistema fiscale scegliere per il business

Ottimale per gli stabilimenti di ristorazione per utilizzare il sistema fiscale semplificato con un tasso del 15%. Per la sua applicazione scritta dichiarazione presso l'ufficio delle imposte.

Hai bisogno dell'autorizzazione per avviare un'impresa?

Art cafe non è un'attività autorizzata. Se prevedi di vendere bevande alcoliche, viene rilasciata una licenza. Inoltre, è necessario ottenere tutti i permessi dal SES, ispezione incendi, Rospotrebnadzor.

Tecnologia di apertura art cafe

Art Cafe è un posto dove ascoltare musica dal vivo, incontrare persone di interesse, mangiare cibi gustosi e freschi. L'organizzazione aziendale richiede l'uso di aree spaziose. Nei tavolini dei caffè si trovano a una grande distanza l'uno dall'altro.

L'interno del caffè gioca un ruolo importante. È molto importante creare una certa atmosfera nella sala. Ecco perché il design della sala è rivolto al designer.

Quando si crea un art cafe, viene prestata particolare attenzione alla compilazione del menu. Il cibo gustoso e salutare aiuterà ad attirare clienti fedeli.

Nuovo arrivato al business all'apertura del cafe d'arte

Webinar più vicini

Iscriviti per un webinar

Le migliori idee imprenditoriali del 2018

Che cosa fare nel 2018: consigli per i neofiti

Come fare soldi su Avito - suggerimenti e tipi di guadagni per i principianti

Come fare soldi sulle aste di fallimento senza uscire di casa

Art Cafe Gallery è un'insolita attività di ristorazione

Immaginiamo: un luogo accogliente, luci soffuse, cibo delizioso, bevande invitanti... Ma questo non è tutto ciò che attrae i visitatori qui. Ci sono sempre molti ospiti qui, ci sono discussioni animate ai tavoli... Perché non è solo un caffè, è una galleria d'arte-caffè. Cos'è? Questo è un posto dove non solo puoi mangiare e rilassarti con gli amici, ma anche conoscere le ultime novità nel mondo dell'arte e della letteratura. Alle pareti appendono quadri di giovani artisti di talento, ci sono scaffali con libri. Tutto questo può essere visualizzato e, se desiderato, e acquistato.

Art Cafe Gallery è una grande opportunità per i nuovi talenti per ottenere il loro riconoscimento e mostrarsi partecipando alla mostra e alla vendita. Per gli ospiti è un'occasione per unirsi al mondo dell'arte, per soggiornare in un'atmosfera unica, per vedere foto e leggere nuovi articoli nel mondo della letteratura. Per ristoratori questa nuova luoghi formato, un sacco di idee interessanti che può essere implementato, un ottimo modo per attirare nuovi visitatori e di trovare una clientela permanente - la gente verrà a l'arte Gallery Cafe ancora e ancora, perché l'esposizione è in continua evoluzione.

I nomi di piatti e bevande possono anche essere ideati secondo il formato dell'istituzione, ad esempio chiamandoli artisti, sculture o scrittori famosi. Anche la cucina può essere speciale - perché non preparare piatti che amavano i famosi talenti del passato? In breve, l'apertura di una galleria d'arte è uno spazio per l'immaginazione.

La cosa più importante - le istituzioni di questo tipo di un po 'di competizione è bassa, quindi se si vuole aprire un'attività nel campo della ristorazione, si può prendere in considerazione l'apertura di un Art Cafe - sarà molto popolare. Tempi in cui i visitatori hanno voluto solo per mangiare, andati - ora la gente vuole immergersi nel mondo dell'arte e della cultura, unendo l'utile al dilettevole.

Art Cafe

Il formato di un caffè d'arte sta diventando sempre più comune in Russia. L'idea di istituzioni tematiche e concettuali ci è venuta dall'Occidente e sta gradualmente prendendo piede sempre di più. La principale ricchezza del caffè d'arte - visitatori abituali.

In un caffè d'arte, un'attenzione particolare dovrebbe essere prestata al divertimento dei visitatori, in genere gli spettacoli offerti in questi stabilimenti resistono allo stile generale e non si ripetono in altri caffè o ristoranti della città. Cioè, in questo caso, l'enfasi è sull'unicità. Gli art café sono raramente decorati in uno stile decisamente costoso e lussuoso, di solito sono cantine decorate almeno in modo originale. Con o senza gusto, questo è già qualcuno che ti piace, e qualcuno come lui verrà ancora e ancora. Art Cafe è una sorta di club di interessi, in cui le persone si riuniscono con le stesse opinioni su qualsiasi direzione musicale, pittura e altre forme d'arte.

Benefici di un caffè d'arte

Art Cafe è anche un buon modo per fare una dichiarazione ai musicisti principianti, ai poeti, ecc., Perché le star più o meno grandi non si esibiranno in una piccola istituzione di fronte a 50 persone.

La posizione del caffè d'arte gioca un ruolo importante, preferibilmente vicino al centro città, il territorio adiacente dovrebbe essere ben curato, la porta accanto al bidone della spazzatura o la vista dalla finestra sul muro sudicio dell'edificio vicino molto probabilmente non aggiungerà visitatori a voi. Quando si pianifica un'area di un caffè, è necessario tenere conto del fatto che potrebbe essere necessario più spazio per lo spazio ufficio: una cucina, un posto per conservare il cibo, un bagno (o due migliori), un posto per cambiare i vestiti e tenere i vestiti per i dipendenti. Non ha senso organizzare un armadio per un piccolo caffè - è più facile mettere ganci separati in ogni tavolo.

Il menu può essere selezionato in modo indipendente, in base ai propri gusti. Sarà molto utile scoprire dai clienti abituali cosa vorrebbero aggiungere lì. Non dovresti infastidire le domande, ma se le persone esprimono un'opinione, vale la pena ascoltarle.

Ma il direttore artistico farà senza dubbio il lavoro principale e il più importante. Che determinerà il concetto, progetterà, selezionerà artisti, organizzerà campagne pubblicitarie. L'opzione migliore se sei l'art director è se l'art cafe è la tua attività principale, e non solo un investimento.

Accedere a qualsiasi evento può essere pagato, a volte è possibile inserire l'importo minimo dell'ordine per visitatore. Quando si organizzano eventi, a volte è più proficuo ottenere profitti non momentanei, ma "mantenere il marchio". Cioè, se, per esempio, ogni sabato hai diversi interpreti che suonano la chitarra, dovrebbero suonare ogni sabato. Tutto ciò contribuirà a creare una "casta" di visitatori abituali e vincerai a lungo termine.

Prima di aprire l'art cafe, oltre alla preparazione di documenti ordinari, è necessario ottenere i permessi dalla Stazione Sanitaria ed Epidemiologica, dall'Ispettorato del Fuoco, ottenere una licenza per la vendita di alcol e un brevetto commerciale (permesso di commercio).

Lato finanziario

Calcola il costo della riparazione della stanza, il suo design (il design originale è solitamente più costoso). Nel bilancio è necessario stabilire il costo di acquisto delle attrezzature necessarie per la cucina, il salario dei cuochi, i camerieri, i pulitori. Forse vale la pena pensare di fornire l'accesso a Internet - Wi-Fi. Una voce separata di spesa dovrebbe essere invitata a musicisti, poeti, scrittori. A proposito, un altro modo per fare soldi è vendere dischi di un gruppo di servizio o libri di uno scrittore. È possibile organizzare mostre di artisti, anche in opzione - per appendere quadri alle pareti, che, se lo si desidera, chiunque può acquistare.

Quanto costa aprire un art cafe? Si tratta ovviamente di prezzi puramente individuali e diversi nelle diverse regioni. Ma l'ammontare di meno di un milione di rubli è difficile da contare. Tieni anche presente che gli esercizi di ristorazione hanno un lungo periodo di ammortamento, nel migliore dei casi 2-3 anni. Ciò è dovuto al grande investimento iniziale, che attrae i clienti. Ma se sei interessato a questo argomento, allora l'art cafe è un buon investimento a lungo termine, specialmente se ti concedi questo business con tutto il cuore.

Art Cafe come parte dello spazio culturale

contenuto

1. Approcci scientifici per la comprensione dello spazio socio-culturale e dello spazio urbano

1.1 Approcci di base alla definizione di spazio

1.2 Struttura dello spazio culturale urbano

2. Un'analisi empirica del fenomeno di un caffè d'arte come parte dello spazio culturale di una città

2.1.La struttura del modello normativo di un caffè d'arte

2.2. Analisi dei casi e conformità con il modello normativo

Elenco delle fonti utilizzate

introduzione

La rilevanza del tema di ricerca è determinata da un numero di punti. Lo spazio culturale è una forma di essere che è stato al centro dell'attenzione di filosofi e sociologi per più di un millennio. Ogni elemento della struttura dello spazio viene gradualmente studiato dagli scienziati. Tuttavia, vi è una grande lacuna nello studio del caffè d'arte come parte di questo spazio culturale. Il fenomeno del caffè artistico rimane inesplorato. Non c'è praticamente nessuna letteratura dedicata a questo fenomeno. Richiede studio e analisi.

Nella moderna conoscenza scientifica c'è una situazione paradossale. Da un lato, nei lavori dedicati all'analisi della cultura o ai singoli fenomeni culturali, viene utilizzato attivamente il termine "spazio". È utilizzato in un'ampia varietà di contesti ("lo spazio della cultura quotidiana", "lo spazio spirituale della società", "spazio per il tempo libero", "spazio mitologico", "spazio della cultura russa", "spazio della cultura moderna", ecc.). D'altra parte, la maggior parte dei ricercatori usa i concetti di "spazio culturale" e "spazio culturale" piuttosto intuitivamente senza una definizione chiara.

L'esistenza della cultura come sistema è in gran parte determinata dai piccoli spazi culturali che esistono e coesistono all'interno di un singolo campo di cultura.

Il riconoscimento dello spazio culturale strutturato richiede lo studio di ogni singolo elemento di questo spazio e delle connessioni interne tra di essi. Considerando il luogo e le funzioni di una componente separata dello spazio culturale, l'art cafe, abbiamo l'opportunità di approfondire le nostre conoscenze sul funzionamento della cultura in generale e sui prerequisiti del suo sviluppo. Per fare ciò, dobbiamo determinare da dove provenga la storia dell'emergere di tali istituzioni e il significato primario della parola art cafe.

Nel concetto di "art cafe" gioca un ruolo importante prefisso ART. L'istituzione differisce dagli altri nella sua originalità, programma interessante e attenzione all'arte. Per l'arte, sia visiva e teatrale, musicale, coreografia moderna, l'arte di lana infeltrita, fare bambole, letteratura e molti altri tipi e direzioni.

Art Cafe - un'istituzione interna con un'atmosfera piacevole e un programma creativo. Il pubblico è composto da persone creative che sono interessate a varie tendenze musicali, letteratura e altre forme d'arte. Questo è un centro culturale in cui si svolgono importanti eventi culturali. Il compito principale del cafe d'arte come elemento dello spazio culturale della città è sviluppare l'attività sociale e il potenziale creativo dell'individuo. Organizzare varie forme di svago e ricreazione, creando le condizioni per una completa autorealizzazione nel campo del tempo libero.

Uno dei problemi reali del caffè d'arte sulla strada per risolvere questo problema è l'organizzazione del lavoro di una tale istituzione che svolge tutte le funzioni appropriate e ha caratteristiche che contraddistinguono il caffè d'arte da caffè e ristoranti normali. Sfortunatamente, a causa delle difficoltà socioeconomiche della società, di un gran numero di disoccupati e di un'attenzione insufficiente all'organizzazione del tempo libero dei cittadini da parte delle autorità locali e delle istituzioni culturali e per il tempo libero, mancano un numero sufficiente di istituzioni che trasmettano valori e arte culturale alle masse. Il tempo libero è uno dei mezzi più importanti per formare la personalità di un giovane. L'uso del tempo libero da parte dei giovani è una sorta di indicatore della sua cultura, gamma di bisogni spirituali e interessi di una particolare personalità di un giovane o di un gruppo sociale.

Migliorare le attività del caffè d'arte oggi è un problema urgente. E la sua soluzione dovrebbe andare attivamente in tutte le direzioni: lo sviluppo di concetti di istituzioni nelle nuove condizioni, il contenuto delle attività delle istituzioni. È necessario non solo conoscere le richieste culturali odierne dei giovani, prevedere il loro cambiamento, ma anche essere in grado di rispondere rapidamente a loro, di essere in grado di offrire nuove forme e tipi di strutture per il tempo libero. Per questo è necessario indagare su questo fenomeno.

Il significato sociale delle attività del bar d'arte sta nella sua influenza sullo sviluppo delle inclinazioni e delle capacità creative di un giovane e sul livello della sua soddisfazione per questa istituzione.

Oggi dobbiamo tutti renderci conto che la cultura è entrata in uno stadio di sviluppo qualitativamente nuovo. Una nuova situazione sorge nell'interazione tra cultura e sfera sociale. La cultura agisce come una forza dinamica che forma la vita della società, ha un enorme impatto decisivo sullo sviluppo delle relazioni sociali. In questo senso, gli art café dovrebbero essere un mezzo importante per migliorare la natura organica dello sviluppo socio-culturale.

Al momento, l'attività del bar d'arte dovrebbe risolvere, prima di tutto, i problemi sociali nella regione, offrendo nuovi modelli di vita. Le attività del bar d'arte dovrebbero mirare a creare le condizioni più favorevoli e ottimali per la ricreazione, lo sviluppo delle capacità spirituali e creative di un giovane.

I caffè d'arte, come altre istituzioni culturali, offrono alle attività socio-culturali dei giovani una certezza qualitativa, l'importanza, sia per un individuo che per gruppi di persone, per la società nel suo complesso. Allo stesso tempo, c'è uno sviluppo dell'attività sociale e del potenziale creativo, la formazione di bisogni e richieste culturali, l'organizzazione di varie forme di svago e ricreazione, la creazione di condizioni per lo sviluppo spirituale e la realizzazione più completa della giovane personalità nel campo del tempo libero.

Il posizionamento iniziale di tali istituzioni è dovuto al prefisso "arte". Un ristorante o un bar rivendica automaticamente l'esclusività. Un'altra cosa è che per la maggior parte dei moderni caffè d'arte questo prefisso è solo una campagna pubblicitaria formale, un tributo alla moda e alle ambizioni ingiustificate dei loro organizzatori. L'istituzione può posizionarsi come un caffè d'arte, ma in realtà essere un luogo comune per la ristorazione, senza il minimo accenno di individualità. In questi casi, il prefisso "Arte" non porta alcun carico semantico e l'istituzione non svolgerà le funzioni di avvicinare le persone per soddisfare i bisogni culturali, imparare nuove cose e svilupparsi come individui. C'è un lato negativo del problema. Alcuni caffè non si posizionano come un caffè d'arte, non usano un prefisso, il che spiega che il luogo è incentrato sull'introduzione dell'arte alle masse, ma allo stesso tempo ha caratteristiche di questa classificazione delle strutture per il tempo libero e funge da caffè d'arte.

In Russia, la situazione nel mercato della ristorazione è molto eterogenea. Il business della ristorazione è moderatamente sviluppato rispetto a qualsiasi altro paese europeo; tuttavia, i suoi oggetti sono distribuiti in modo non uniforme. Una mostra "Shop. Bar. Restaurant" si è tenuta a Samara, in una conferenza stampa i partecipanti hanno notato che oggi il mercato dei ristoranti Samara non è nemmeno pieno al 30%, rispettivamente, la stessa situazione accade con un art cafe [53].

Il tema prescelto è alla congiunzione di un certo numero di studi umanistici e richiede un appello alla letteratura filosofica, culturale, antropologica, storica e sociologica. Nel processo dello studio, è stata utilizzata una varietà di letteratura, che include monografie, riferimenti e periodici, fiction e fonti Internet.

Nella conoscenza culturale russa un posto significativo appartiene alla direzione semiotica nello studio dello spazio culturale.

Nelle moderne conoscenze culturali, una certa base metodologica è emersa nello studio dei problemi dello spazio culturale: nella cultura teoretica, queste sono le opere di A. Bystrova. "Lo spazio culturale come soggetto di riflessione filosofica" [4, p.38], Kagan M. S. "Spazio e tempo come categorie culturali" [14, p.29]. Allo stesso tempo, c'è un bisogno urgente di far emergere una ricerca specializzata sulle caratteristiche dello spazio culturale nel suo complesso, lo studio della sua struttura e i meccanismi di interazione dei suoi singoli elementi.

La tesi utilizzava anche la letteratura sul fenomeno dei luoghi di ristorazione.

Degno di nota è il libro di B. V. Markov "Il tempio e il mercato. Uomo nello spazio della cultura "[28, c.159]. Nel lavoro di Markov, la città "... è un territorio, uno spazio che organizza, organizza e in un certo senso forma un corpo individuale e sociale" [28, c.156]. In questo articolo, un'attenzione particolare è rivolta allo spazio urbano, l'evoluzione della vita quotidiana delle persone nelle città.

Sfortunatamente, tra le fonti dedicate al café d'arte come elemento dell'élite giovanile e della sottocultura creativa, non ci sono monografie.

Durante la stesura di una tesi, sono state coinvolte opere finalizzate all'importanza dello spazio e del tempo in geografia, è stato considerato il concetto corologico di A. Hettner [6, p.46], abbiamo anche parlato della connessione delle scienze naturali e della comprensione socioculturale dello spazio in Yu.V. [18, p.52].

È stato considerato un approccio filosofico alla comprensione dello spazio. Il libro di Akhundov MD è stato utilizzato come fonte principale. Il concetto di spazio e tempo: origini, evoluzione, prospettive [1, p.78].

C'erano diversi approcci filosofici. Abbiamo descritto l'approccio sostanziale di Leucippo e Democrito [19]. Abbiamo toccato il concetto relazionale di Leibniz [20].

Analizzato l'approccio allo spazio da un punto di vista sociologico. L'approccio allo spazio sociale di P. Bourdieu [3] è stato descritto. Considerato il concetto di spazio sociale M. Weber.

Il documento analizzava l'approccio scientifico allo studio dello spazio in G. Zimmel [19, p. 5]. L'approccio di M. Heidegger alla definizione di spazio è stato analizzato [52, p. 37]. Sullo spazio nelle opere di P. Sorokin [38] e P. Bourdieu [4]. Nel lavoro di tesi sono state considerate varie definizioni di spazio culturale in sociologia e è stata data una classificazione delle città in base al loro potenziale socio-culturale.

I problemi filosofici dello spazio culturale della città si riflettono nelle opere di S.N. Ikonnikova [23, c. 61].

La situazione problematica dello studio universitario è considerata in due aspetti. Da un lato, il problema della ricerca è di natura epistemologica. Siamo di fronte a una mancanza di conoscenza dello stato e delle tendenze di sviluppo di un fenomeno culturale come un caffè d'arte. Non sappiamo quale ruolo svolgono questi luoghi nello spazio culturale, né quali funzioni socialmente importanti svolgono.

D'altro canto, il problema è di natura ontologica e consiste nella necessità di considerare questo fenomeno come parte dello spazio culturale della città. Gli art café, come parte dello spazio culturale di una città, dovrebbero svolgere una gamma molto più ampia di funzioni rispetto ai caffè "tradizionali", dovrebbero avere caratteristiche che li distinguono dai caffè "ordinari", dovrebbero svolgere un ruolo di primo piano nella vita culturale della città. Ma questo non è attualmente osservato. Qui sta la contraddizione, che divenne il punto di partenza dello studio.

L'oggetto di questa tesi sono art cafe.

L'art cafe, come fenomeno socioculturale, come parte dello spazio culturale di una grande città, funge da soggetto dello studio universitario.

In accordo con il problema di ricerca, lo scopo della tesi è quello di analizzare l'art cafe come un fenomeno socioculturale.

Lo scopo della tesi è specificato in una serie di compiti.

I compiti della tesi sono:

1. Analizzare gli approcci scientifici alla definizione di spazio.

2. Fornisci un'interpretazione del concetto di spazio culturale urbano.

3. Analizzare la struttura dello spazio culturale urbano.

4. Costruire un modello normativo di un caffè d'arte.

5. Identificare le caratteristiche distintive di un caffè d'arte. Analizzare la loro conformità con il modello normativo.

6. Analizzare le funzioni dell'arte caffè e la loro conformità con il modello normativo.

7. Analizzare il luogo degli art caffè Samara nello spazio socioculturale della città e la sua conformità con il modello normativo.

In questo documento, abbiamo seguito una metodologia di ricerca qualitativa. La strategia di ricerca della nostra ricerca empirica è una strategia di case study. Nell'ambito di questa strategia, i metodi di analisi del documento, osservazione e interviste sono stati utilizzati come metodi di raccolta delle informazioni.

Con l'aiuto dell'analisi qualitativa dei documenti, abbiamo costruito un modello standard (ideale) per un caffè d'arte. Il campione include tutti i casi trovati nella città di Samara. Di conseguenza, il campione del nostro studio è continuo.

Nel corso dello studio sono stati selezionati e analizzati diversi casi: club artistico "Paper Moon", ristorante Art-gallery, ristorante Art-show e Art-cafe nella House of Officers. In tutti e quattro i casi è stata effettuata l'osservazione inclusa. Per ottenere informazioni oggettive più affidabili e profonde, abbiamo utilizzato il metodo di indagine sociologico: interviste approfondite e non formalizzate ai dipendenti di queste istituzioni (fondatori, art director, baristi, camerieri) e ai loro visitatori (clienti abituali).

La tesi consiste in due capitoli. Il primo capitolo è dedicato alla considerazione dei fondamenti teorici e metodologici dello studio dello spazio culturale e dello spazio nel suo insieme dalle varie scienze. Il primo paragrafo descrive i diversi approcci alla comprensione dello spazio. Da filosofico, geografico, a sociologico. Successivamente, è stata analizzata la definizione dello spazio culturale della città e descritta la struttura dello spazio culturale di vari insediamenti.

Il secondo capitolo è dedicato all'analisi empirica del fenomeno del caffè d'arte, riassume i principali risultati della ricerca empirica. Il primo paragrafo del secondo capitolo descrive la struttura del modello normativo dello stato ideale dell'oggetto di studio. Il secondo paragrafo è dedicato all'analisi dei risultati della ricerca, descrive la conformità dei risultati dello studio del modello normativo.

Nella conclusione della tesi vengono formulate conclusioni generali, riassumendo i risultati, vengono mostrate le soluzioni ai problemi di ricerca. Quello che segue è un elenco di riferimenti. L'appendice presenta un programma di ricerca, una guida all'intervista, uno schema di un modello normativo di un caffè d'arte ed esempi di trascrizioni di interviste online e un diario di osservazione di uno dei casi.

1. Approcci scientifici per la comprensione dello spazio socio-culturale e dello spazio urbano

1.1. I principali approcci alla definizione di spazio

Un'analisi delle fonti vicine al nostro soggetto mostra che lo studio dello spazio coinvolto: etnografi e antropologi, sociologi e geografi, storici e filosofi.

Quasi tutte le scienze, indipendentemente dal fatto che siano sociali, naturali o umanitarie o tecniche, includono il concetto di "spazio" nel loro set di strumenti. Tuttavia, ci sono poche scienze per le quali questo concetto sarebbe uno di quelli fondamentali. Insieme alla fisica e alla geometria, la geografia è indubbiamente una di queste. Nella geografia, con l'aiuto del concetto di spazio, l'unità (compatibilità) di cose eterogenee e l'integrità del mondo vengono afferrate con successo. L'importanza del concetto di spazio per la geografia è evidenziato dal fatto che l'approccio spaziale è parlato come il nucleo della conoscenza geografica.

Nella maggior parte delle scienze e delle aree di conoscenza che usano il concetto di "spazio", viene usato, ma non specificamente discusso come un problema metodologico e teorico. La geografia non può rimanere distaccata dalla discussione del concetto di "spazio", perché quest'ultimo serve anche come soggetto (dal momento che la geografia è talvolta definita come studi spaziali) e uno strumento di conoscenza, un principio esplicativo chiave. La situazione è complicata dal fatto che per la geografia è fondamentalmente necessario "legare la scienza naturale e la comprensione socioculturale dello spazio" [25 p.35-55], mentre altre discipline (per esempio la fisica) possono trascurarlo.

Il valore dello spazio e del tempo in geografia si riflette nel concetto corologico di A. Goetner. Considerò, come soggetto di geografia, in primo luogo, la correlazione spaziale dei fenomeni di natura animata e inanimata e della società umana sulla superficie terrestre. In secondo luogo, considerava la relazione spaziale degli oggetti sociali e degli oggetti di natura animata e inanimata come oggetto della geografia [10, p. 68] e inserendoli in un sistema come un paesaggio geografico. Tuttavia, questo concetto fu criticato con veemenza dai sostenitori della dialettica materialista. Dal loro punto di vista, il concetto corologico presenta numerosi inconvenienti significativi.

Nella moderna scienza geografica, si comprende spesso che lo spazio si riferisce all'area di distribuzione, territorio, area, di certe forme vegetali o animali. È chiaro che qui c'è solo una somiglianza superficiale dello spazio come forma di essere di oggetti geografici e l'area della loro distribuzione. Ma spesso è difficile abbandonare la terminologia stabilita.

Nella letteratura economico-geografica, viene spesso utilizzata anche la categoria dello spazio e del tempo. Nota che il concetto di "spazio matematico" è anche usato in matematica. Ma nessuno dei ricercatori chiama lo spazio matematico una forma di essere della materia. Gli spazi N-dimensionali della matematica sono metodi speciali di ricerca e in questo senso non sostituiscono lo spazio come una forma di essere di sistemi materiali.

Lo spazio geografico nella geografia economica, come lo spazio in matematica, non è una forma di essere, ma "agisce come uno speciale metodo di ricerca" [35, p.58]. È possibile che vari studi di geografia economica contengano un'idea dello spazio dei sistemi sociali, che sono basati sulla produzione materiale come forma sociale del movimento della materia.

Quindi può dare molto da capire le specificità dello spazio sociale (e del tempo). Lo spazio e il tempo geografico rimangono al di fuori dello studio.

Quindi, possiamo affermare che in geografia ci sono due idee sullo spazio. Il primo riguarda lo spazio come metodo di ricerca specifico. Il secondo pone il problema di rivelare l'essenza e le caratteristiche dello spazio come una forma di essere di oggetti geografici.

Ora lo spazio e il tempo geografico sono una "simbiosi" del vero spazio geografico, biologico e sociale. Sulla base di ciò, lo spazio geografico può essere identificato con il territorio in cui avviene l'interazione tra natura e uomo.

Abbiamo già parlato della connessione tra spazio e tempo, ma alcuni autori che si occupano di geografia economica e sociale insistono sulla continuità di queste due categorie, basandosi sul fatto che ogni volta ha il proprio spazio, e ogni spazio ha il proprio tempo e suggeriscono che si chiamino "spazio temporale" ", Cioè," spazio-tempo "(VP). Questo VP è una realtà generata dall'attuale sviluppo sociale e inerente all'attuale analisi sociale. Puoi parlare dell'esistenza di almeno cinque categorie di VP: "VP geopolitico episodico, VP ciclico e ideologico, VP strutturale, VP perpetuo e VP di trasformazione".

Negli ultimi anni, una crescente comprensione dell'importanza decisiva dello spazio e del tempo è emersa in un crescente circolo di scienze umane e naturali correlate, nonché nelle scienze umane. Sia gli scienziati che i professionisti comprendono gradualmente che quasi tutti i processi fisici e le azioni umane hanno una propria geografia, oltre alla storia. Ad un certo livello, l'affermazione che tutto esiste nello spazio e nel tempo sembra piuttosto banale, ma a un livello più avanzato e significativo, questo postulato si trasforma in una sensazione acutamente tangibile di "spazio temporaneo", che rivela e santifica pienamente il tema preso. È impossibile non pensare al XXI secolo se non al "secolo dei concetti spaziali", cioè al tempo in cui il pensiero geografico ritorna di nuovo nella sua interezza nella coscienza umana. Speculativamente, sempre più scienziati stanno arrivando alla conclusione che un determinato luogo è sempre definito in uno spazio più ampio, spesso multidimensionale. In termini pratici, ciò significa che qualsiasi soluzione promettente è mediata non solo dal tempo (quando sarà), ma anche dal luogo (dove sarà), e questo "dove" è sempre fissato in uno spazio strutturato in un modo molto complicato.

Molti geografi che lavorano su una vasta gamma di problemi riconoscono immediatamente che la ricerca che non tiene conto dei cambiamenti in determinati periodi storici rimane incompleta e non può spiegare molte delle caratteristiche di ciò che sta accadendo ora. Gli studi sono completi solo quando, in termini di spazio e tempo, uno scienziato può dire come erano le cose una volta e come tutto è arrivato allo stato in cui è ora. Tutto ciò attiva di molto la ricerca geografica.

Il nuovo nella comprensione dello spazio, forse, è connesso nella sua proprietà di tridimensionalità a noi evidente. Quando una persona imparava a conquistare l'elemento aereo e, infine, lo spazio, la sua allocazione di spazio come territorio (comprensione piana dello spazio) era complicata dalla sua comprensione come contenitore di tutti gli oggetti e fenomeni (comprensione tridimensionale dello spazio).

Il concetto di spazio come rapporto tra gli oggetti nel territorio o come contenitore di oggetti materiali è necessario per l'uomo e, a quanto pare, rimarrà nella sua vita quotidiana.

Esplorando lo spazio come una forma di materia, i filosofi antichi hanno formato due approcci fondamentali per la comprensione dello spazio: sostanziale, considerando lo spazio come un contenitore di sostanze [4, p.49] e attributivo, considerando lo spazio come un ordine di cose. Questi approcci sono presentati anche dalla filosofia New Time. Inoltre è necessario parlare di vari approcci alla definizione dello spazio.

La moderna comprensione dello spazio e del tempo si è sviluppata come risultato di un lungo processo storico di cognizione, il cui contenuto, in particolare, era la lotta degli approcci sostanziali e relazionali alla comprensione della loro essenza.

C'è un approccio sostanziale alla comprensione dello spazio da parte dei filosofi. Le origini del primo approccio risalgono alla filosofia di Democrito. Credeva che lo spazio fosse qualcosa di diverso dai contenitori, "vuoto", il ricettacolo di corpi materiali, "in cui non vi è alcuna parte superiore, né inferiore, né media, né fine, né spigolo. "[30]. Ospita tutta la diversità del mondo, come una combinazione di atomi mobili. Dal punto di vista di Democrito, lo spazio e il tempo sono assolutamente e invariabilmente.

Dal punto di vista di Newton, lo spazio e il tempo sono la durata "pura" e la durata "pura" in cui sono collocati gli oggetti materiali. Puoi rimuovere dallo spazio tutto ciò che è stato collocato lì, ma lo spazio rimarrà e le sue proprietà saranno preservate. Lo stesso è vero con il tempo. Procede allo stesso modo, e il suo flusso non dipende da nulla, poiché il tempo è una durata pura, una scala costante per misurare tutti i cambiamenti specifici.

Le origini del secondo approccio cominciano nella filosofia di Aristotele e trovano la loro continuazione nella filosofia di G. Leibniz. L'essenza del concetto relazionale è che lo spazio e il tempo non sono pensati qui come entità separate dall'essere, ma come una forma di manifestazione di questo essere. Da ciò segue la loro obiettività e universalità [3, pag 157]. La comprensione dello spazio di Leibniz è interessante perché non è più un volume, ma una disposizione reciproca di particelle l'una rispetto all'altra. Spazio - "c'è solo ordine e relazione" [31, p.149]. Questo è un contributo significativo alla comprensione dello spazio come forma di essere. Per la prima volta, lo spazio è considerato come una forma di essere di materia in movimento nella sua inseparabile connessione con il tempo nella dialettica materialistica. "Il tempo e lo spazio possiedono la natura delle verità eterne, ugualmente applicabili sia al possibile che all'esistente" [31, c.153]. Lo spazio non esiste da solo. Come il tempo, è una forma di essere di materia in movimento. Le proprietà dello spazio sono determinate dal movimento. E la comprensione dell'infinità dello spazio nella dialettica materialistica si basa sul fatto che ci sono in effetti un numero infinito di forme concrete di spazio relative a specifiche forme di movimento di sistemi materiali auto-evolutivi.

È importante notare che negli approcci sostanziali, di regola, stiamo parlando di movimento ordinato - flusso (non nel senso di avere una direzione dedicata in un certo spazio, ma nel senso di aumentare la quantità di sostanza vicino alla fonte della sostanza). Negli approcci relazionali, qualsiasi ordinamento non è postulato [28, p. 17].

La pratica esistente di sviluppare approcci sostantivi e relazionali distingue in modo inequivocabile lo stato delle entità materiali, le cui caratteristiche sono identificate (l'approccio sostanziale) o corrispondono (l'approccio relazionale) con le proprietà dello spazio-tempo. Per approcci sostanziali, questo è un tipo di "materia sottile" che non è identificabile dalle moderne tecnologie scientifiche. Negli approcci relazionali, ad esempio, questi sono nucleoni, oggetti macroscopici e costellazioni supramolecolari [1, p. 34.]

Le somiglianze e le differenze tra i concetti sostantivi e relazionali possono essere spiegate nel seguente esempio allegorico. La sostanzialità è una categoria che considera lo spazio e il tempo come scenario, contro cui si svolge un'azione universale: il movimento della materia nuda. La relazionalità è una categoria che considera lo spazio e il tempo come i costumi dei partecipanti in un'azione universale che si svolge su un palcoscenico nudo [2, p.63] Entrambe le categorie riflettono una caratteristica uniforme della materia in movimento, ma ognuna dà il proprio colore. Ecco perché è più corretto chiamare i concetti sostantivi e relazionali come varietà di un concetto categoriale di spazio e tempo, soprattutto data la ben nota definizione del concetto "categoria": "Categorie (dal greco connessioni e relazioni essenziali e regolari della realtà e della cognizione, essendo forme e principi organizzativi stabili del processo di pensiero, le categorie riproducono proprietà e relazioni essere e conoscenza nella forma universale e più concentrata "[28, p.204].

Ma insieme alle proprietà generali dello spazio e del tempo ha le sue caratteristiche.

Quindi, lo spazio è caratterizzato da: tridimensionalità, simmetria e asimmetria, forme e dimensioni, posizione, distanza tra corpi, distribuzione di materia o campo.

L'apparato concettuale della sociologia ha una vasta gamma di termini che definiscono il concetto di spazio. Nel frattempo, il tradizionale e consolidato è il termine "spazio sociale". Nella definizione di un fenomeno spaziale, aderiamo a tale formulazione.

La scienza sociologica considera lo spazio in termini di simboli, significati e significati. Allo stesso tempo, tra i compiti principali che risolve è il chiarimento delle leggi e dei meccanismi per l'organizzazione della realtà sociale. I simboli sociali giocano un ruolo significativo nella strutturazione dello spazio sociale. Inoltre, questo ruolo non si limita alla semplice sanzione, al contrario, il simbolismo sociale funge da iniziatore strutturando attivamente lo spazio sociale. Scegliendo il simbolismo sociale, una persona sviluppa così uno stile di vita. Di norma, vengono scelti uno specifico circolo sociale, abbigliamento, alloggio, beni di lusso, attrezzature e forme per il tempo libero, canali di informazione, musica e altri simboli sociali.

La nostra comprensione dello spazio sociale coincide con la definizione di P. Bourdieu, per il quale la sociologia è principalmente una "topologia sociale", quindi descrive il mondo sociale sotto forma di uno "spazio multidimensionale, costruito sui principi di differenziazione e distribuzione, formato dalla totalità delle proprietà esistenti nell'universo sociale considerato "[7, c.34]. La visione dello spazio sociale come spazio multidimensionale è di fondamentale importanza per noi, poiché è la multidimensionalità dello spazio sociale che ci permette di distinguere in esso molti campi che ridefiniscono le varie relazioni di interazione tra soggetti.

Dal punto di vista del nostro studio, è importante analizzare i concetti teorici di base dello spazio sociale. Così, nelle opere di E.Durkheim, l'aspetto sociale dello spazio è articolato. Secondo la teoria di E. Durkheim, la "realtà sociale" appare come un insieme di varie connessioni, attraverso le quali viene costruito lo spazio di posizione. E. Durkheim riteneva che le principali caratteristiche spaziali: nord-yug, ovest-est, destra-sinistra, alto-basso - sono il risultato delle caratteristiche del gruppo sociale e sono generati da esso [58, p.55]. Secondo E.Durkheim, lo spazio sociale può anche essere considerato come un meccanismo per unire i fenomeni sociali che influenza direttamente lo stile di vita delle comunità sociali [64, c.66]

Lo spazio sociale di Weber è tridimensionale. È costruito sulla base di strutture gerarchiche di proprietà, potere e prestigio in ogni società. Sulla base di questo modello di spazio sociale, M. Weber determina la disposizione sociale (stato) [9, p.34]. Quindi, il concetto di spazio sociale di M. Weber si interseca con le opinioni di E. Durgeym, dal momento che entrambi gli autori considerano il fenomeno socio-spaziale come uno spazio di posizioni, inoltre entrambi gli autori fissano il loro punto di vista sulle caratteristiche statiche dello spazio sociale.

G. Zimmel collega lo spazio sociale con la possibilità di riflettere gli eventi del mondo. Egli considera il fenomeno socio-spaziale come una forma di occorrenza di eventi [57, 56]. G. Simmel esplora la relazione degli aspetti sociali, psicologici, politici e geografici dello spazio. Crede che lo spazio sia determinato da caratteristiche psicologiche, "anima". Considerando le forme spaziali, G. Zimmel vede in esse una diretta conseguenza delle forme sociali.

G.Zimmel attribuisce quanto segue alle principali caratteristiche delle forme spaziali:

- esclusività (unicità) dello spazio;

- fissazione di forme sociali nello spazio;

- prossimità spaziale e distanza;

- movimento dello spazio [61].

La selezione G.Simmel prossimità spaziale e distanza, come una caratteristica significativa dello spazio sociale, consente anche di parlare di spazio sociale, come lo spazio delle posizioni.

M. Heidegger vede la genesi del fenomeno dello spazio nel linguaggio, cioè nella parola "sciopero". Nel significato semantico di questa parola qualcosa di nascosto è nascosto, qualcosa che non è vincolato da ostacoli. Questo spazio aperto implica l'apertura dell'insediamento umano. Lui è il rilascio di posti. Secondo M. Heidegger, "allo scoperto e si fa sentire e allo stesso tempo in agguato nell'evento. Nel doppio allungamento - assunzione e preparazione - avviene la realizzazione dei luoghi" [60, p. 145]. Allo stesso tempo, il luogo non si trova in un dato spazio. Al contrario, "gli spazi ricevono il loro essere dai luoghi" [60, p. 146]. Quindi, lo spazio nel concetto di M. Heidegger è un insieme di luoghi realmente esistenti. Questo insieme di luoghi, a sua volta, aiuta una persona a prendere parte agli eventi del mondo.

Si può notare che le opinioni di M. Heidegger coincidono con le opinioni di G. Zimmel in merito alla "eventualità" dello spazio sociale. Tuttavia, a nostro parere, questa "eventualità" è di un tipo diverso, poiché G.Zimmel vede la possibilità di partecipare alla "eventualità" dello spazio mediante "forze psicologiche", in M. Heidegger, questa possibilità si realizza attraverso la "realizzazione dei luoghi". Nel frattempo, nei concetti di entrambi gli autori, la caratteristica statica dello spazio sociale rimane la definizione e lo spazio sociale continua ad essere considerato come uno spazio di posizione.

Per P.Sorokin, lo spazio geografico e lo spazio sociale sono fondamentalmente diversi. Il suo concetto è una versione naturalistica della spiegazione dello spazio sociale. P. Sorokin crede che "dove non ci sono individui umani o solo una persona vive, non c'è spazio sociale" [47, c.195]. Lo spazio sociale gli sembra tridimensionale - secondo tre assi di coordinate: economico, politico e professionale. Nel concetto di P. Sorokin, l'osservatore è al di fuori dell'interazione sociale. La posizione di una persona nello spazio sociale può essere determinata scoprendo il suo atteggiamento nei confronti di altre persone che, nel farlo, sono "punti di partenza" [48, p.87]. Così, nelle opere di P. Sorokin, la componente dinamica dello spazio sociale è segnata.

P. Bourdieu, considerando lo spazio sociale, procede dalla necessità di mettere l'osservatore nella posizione dell'individuo che agisce. Stiamo parlando dei cosiddetti "agenti". P. Bourdieu crede che l'oggetto della sociologia dovrebbe essere "la realtà sociale e la sua percezione con prospettive e punti di vista che gli agenti hanno di questa realtà, a seconda della loro posizione nello spazio sociale oggettivo" [7, P. 192]. con lo spazio geografico, P. Bourdieu nota che la vicinanza di agenti, gruppi sociali e istituzioni spiega la comunanza delle loro proprietà: nei rapporti di intimità questa comunanza è più pronunciata di quella dei gruppi sociali, delle istituzioni e degli agenti che sono lontani Tuttavia, la coincidenza teorica delle distanze spaziali e sociali rimane solo una teoria e, come sottolinea P. Bourdieu, non esiste nello spazio reale [7, pp. 186-187]. Pertanto, Bourdieu determina agenti e gruppi di agenti per le loro posizioni relative in questo spazio.

M. Weber, G. Simmel e O. Spengler interpretarono in un modo nuovo e presentarono la storia della civiltà moderna come la storia della formazione del modo di vivere urbano. Nell'ambito di questo approccio, la città è considerata come una forma qualitativamente nuova di unire le persone sulla base delle pubbliche relazioni.

Per descrivere la forza dell'interazione di persone e gruppi sociali tra loro, Simmel ha attivamente utilizzato il concetto di "spazio sociale", sottintendendo l'area che il partecipante considera suo e separa il confine convenzionale dalle sfere di influenza di altre persone o gruppi sociali. Grazie a Simmel, il concetto di "spazio sociale" e dei suoi derivati ​​(per esempio "distanza sociale") era tra i principali termini sociologici, è anche usato nella sociologia moderna.

Lo spazio è un concetto che molte scienze affrontano. L'approccio geografico unisce la comprensione della scienza naturale dello spazio e quella socioculturale. La geografia considera il rapporto tra i fenomeni di natura animata e inanimata e la società umana in un particolare territorio. La cultura è distribuita e fissata nello spazio geografico, quindi lo spazio geografico e lo spazio culturale sono strettamente interconnessi.

I filosofi inizialmente consideravano lo spazio come un ricettacolo di corpi. Quindi è stato sviluppato un approccio sostanziale, che considerava lo spazio come un contenitore di sostanze e un attributo [4], considerando lo spazio come un ordine di cose. Ma in entrambi gli approcci sostantivi e relazionali, il tempo e lo spazio sono forme di movimento della materia. Negli approcci sostanziali, l'enfasi è posta sui portatori del movimento, e negli approcci relazionali, sul movimento stesso o su una certa relazione tra gli elementi della materia, che può anche essere considerato come movimento. Ma proprio come non c'è relazione senza la loro portatrice, quindi una sostanza senza movimento non produce volatilità.

L'approccio sociologico, più vicino al nostro studio, considera lo spazio in termini di simboli, significati e significati, considera lo spazio come multidimensionale, con una struttura complessa, i cui elementi dovrebbero essere studiati separatamente. Un posto importante nella letteratura sociologica è il concetto di "spazio sociale". M. Weber e E. Durheim spazio sociale come spazio di posizione. G. Zimmel esplora la relazione degli aspetti sociali, psicologici, politici e geografici dello spazio.

G. Simmel usa il termine spazio sociale come l'interazione di persone e gruppi sociali l'uno con l'altro in un determinato territorio. Questa interpretazione dello spazio sociale è vicina al nostro studio, se parliamo dello spazio socio-culturale, può anche essere applicato.

1.2. La struttura dello spazio culturale urbano.

Il concetto di spazio culturale urbano relativamente recentemente entrato in una rivoluzione scientifica. È usato da varie scienze - filosofia, studi culturali e linguistica. Spesso nello "spazio culturale" si fa riferimento alla totalità delle condizioni culturali di una particolare località.

"Lo spazio culturale fissa l'esistenza della cultura nel processo del suo funzionamento" [14, p. 13], - considera О.V. Gutkin.

SN Ikonnikova sostiene che "lo spazio culturale ha un'estensione territoriale" [23, p. 6].

Nel lavoro di N.M. Inyushkina "Cultura provinciale: una visione dall'interno" desidera nuove qualità "[24, p.25]. Inyushkin indica la proprietà cronotopica dello spazio culturale come una delle qualità principali e determinanti. La base dell'autore per l'interpretazione di questo concetto è il fattore geografico, il cosiddetto topos culturale.

Sembra che il concetto di spazio culturale sia in qualche modo più ampio della definizione territoriale. Pertanto, sembra più precisa e voluminosa la definizione di spazio culturale come ". forme di esistenza della cultura nella mente umana, "cultura". coscienza mappata..., essendo cultura nella coscienza dei suoi portatori. " Implica non solo la coesistenza di diversi valori e istituzioni culturali all'interno di specifici confini spaziali, non solo la loro percezione, ma principalmente l'interazione con loro della persona umana, l'individuo. Lo spazio culturale di una città può agire come una somma di spazi culturali delle sue personalità costituenti, "il risultato totale della continua attività creativa di tutti coloro che vivono in essa" [66, p. 75]. Molti ricercatori moderni sottolineano che il ruolo principale nello spazio culturale è svolto dall'attività umana. AV Babaeva crede che lo spazio culturale nella scienza moderna sia associato alla coscienza umana.

Secondo V. B. Ustyantsev esiste un tipo speciale di memoria sociale - "la memoria della città", che può fungere da "istituzione sociale unica tra istituzioni culturali" (musei, biblioteche, teatri) e come "sistema informativo complesso" in cui il testo scritto svolge il ruolo di vettore e trasmettitore di informazioni. "Nel senso ampio del termine", osserva VB. Ustyantsev - la memoria sociale costituisce uno speciale spazio vitale della cultura, in cui le persone sono continuamente coinvolte nel mondo dei valori culturali delle generazioni precedenti, assimilando varie forme sociali di attività mnemonica "[54, p. 20]

Il processo di complicazione delle strutture dello spazio culturale viene talvolta considerato come un'espansione del caos, a seguito della quale si verifica una perdita o "erosione" dei punti di riferimento del valore, incluso un carattere euristico, dei fondamenti della creatività. Lo stesso vale per il tempo sociale, da cui dipende la natura del funzionamento della cultura. YF Askin ha osservato: "La natura creativa del tempo sociale lascia il segno sul fenomeno della funzionalità della cultura. I soggetti del tempo sociale sono organismi sociali (tra cui personalità, gruppo sociale, educazione sociale, umanità) e fenomeni culturali. Il flusso del tempo storico è dovuto alla connessione con lo sviluppo culturale e storico della società. La creatività come componente del valore sociale in termini di valore produttivo viene presentata sotto forma di fenomeni culturali, poiché esiste un processo di funzionamento temporaneo della cultura, la cultura è essenzialmente una trasformazione nel tempo e ogni trasformazione è impossibile senza creatività "[57, p.50].

YM Lotman ha scritto che la città è una specie di "generatore di cultura", che "rappresenta un calderone di testi e codici, diversamente disposti ed eterogenei, appartenenti a lingue e livelli diversi" [34, c. 112].

Se parliamo della struttura dello spazio culturale, possiamo distinguere il seguito delle sue componenti: lo spazio del mondo reale (geografico, fisico); spazio sociale; spazio informativo e intellettuale.

Lo spazio culturale della natura si sviluppa nel processo del suo sviluppo dal gruppo etnico che vive in esso. I tipi di attività che un etnos, gli strumenti di lavoro dipenderanno dall'ambiente geografico dipendono sia dal tipo di attività che dalla disponibilità dei materiali necessari, dall'immagine del mondo che si sviluppa nei luoghi del suo spiegamento, usi, tradizioni, valori, ideali, ecc. Associati. lo spazio diventa culturale nel quadro generale del mondo sotto l'influenza delle attività dei gruppi etnici che vivono in questa biosfera e lo trasformano in una noosfera.

Va notato che, nonostante l'atteggiamento critico nei confronti del determinismo geografico, non tutti i parametri dell'interazione della cultura con l'ambiente geografico sono sufficientemente studiati.

Tuttavia, se prendiamo in considerazione solo alcuni aspetti dell'ambiente geografico, possiamo arrivare a una certa posizione, secondo cui i processi culturali sono relegati in secondo piano e diventano dipendenti, secondari. Allo stesso tempo, la pienezza del quadro dello spazio culturale si perde, nonostante il fatto che l'interazione dell'uomo e della società con l'ambiente includa sia la sfera materiale che quella spirituale, così come tutti gli aspetti della vita della società nel suo insieme. Cioè, lo spazio culturale naturale è lo spazio per attuare il modo di vivere della società.

Una sfera speciale di spazio culturale è lo spazio culturale della società. "Correlando non con le unità ecologiche dello spazio, ma con certi sistemi sociali, lo spazio sociale caratterizza l'ordine e l'interazione dei processi sociali, la loro portata, saturazione e densità" [32, p. 14-15]. È questo che modella i processi sociali, dando loro integrità e certezza. E se il tempo comporta l'alternanza di passato, presente e futuro, allora lo spazio caratterizza i processi sociali nel loro "presente", componendo l'unità con il fattore tempo.

Quindi, la consapevolezza dello spazio sociale è una certa complessità, poiché non è esaurita dalla posizione geografica di una particolare società.

Va notato che gli autori moderni definiscono a volte lo spazio culturale di una società come uno specifico "spazio di significati" separato. Non è espresso direttamente in nessuna disposizione di oggetti materiali, ma esprime le posizioni dei valori culturali l'uno rispetto all'altro "[29, p. 20]. Sembra che questo non sia abbastanza giusto. Il fatto è che, proprio come nel sistema di visione del mondo, è impossibile separare i suoi aspetti epistemologici e assiologici dal sistema di comportamento, così come dai segni, significati e significati, dalle azioni e attività, dalle aspettative di fondo; Uno di questi fenomeni, portandolo oltre la cultura, significa restringere e restringere l'intera gamma di spazi culturali. Nel frattempo, essere una cultura è un essere omogeneo della società e essere una persona sia come un essere generico sia come un singolo fenomeno individuale.

Pertanto, a nostro avviso, lo spazio culturale di una società include il suo lato di civiltà, spazio sociale e spazio di valore. Sia l'uno che l'altro rappresentano lo stato dell'esistenza umana, che solo nella sua pienezza e integrità forma l'essere aggregato della cultura.

E nel sistema di questo spazio, il suo elemento essenziale è il flusso di informazioni, che costituisce una sorta di principio di cementazione per la società nel suo complesso. Questo flusso di informazioni comincia sempre più ad essere considerato come una sfera speciale di spazio culturale.

Nelle opinioni sullo spazio informativo nelle opere di vari ricercatori, sono state considerate le forme, i metodi, i modi, i mezzi di diffusione dell'informazione, il ruolo e le possibilità dei mass media, sono stati fatti tentativi per misurare le informazioni in vari fenomeni culturali diffusi artificialmente. Ad esempio, A. Mole considera come cultura lo spazio in cui le informazioni si diffondono e le funzioni (ad esso si riferisce principalmente a opere d'arte replicate e ogni genere di informazione). All'interno di questo spazio, identifica diversi livelli di cultura: ciò che lui chiama "il ricordo del mondo" o "il muro del libro" è l'informazione accumulata dall'umanità nel corso della storia. Quindi - la cultura del collettivo, del gruppo sociale, della società nel suo insieme. Per Mol, questo livello di cultura è associato allo sviluppo dei mass media e al grado di padronanza di queste informazioni da parte di questo gruppo. L'elemento più stretto di Mole è la cultura dell'individuo, che dipende sia dai primi due livelli sia dalle capacità dell'individuo, nonché dai suoi interessi e dal grado di "coinvolgimento" nei primi due livelli.

Una talpa distingue due dei suoi aspetti: il sociale e l'individuo. Attribuisce anche al sistema della cultura sociale ciò che definisce "la memoria del mondo". Per Mol, la cultura individuale è uno "schermo di conoscenza" su cui vengono proiettate immagini, segni, messaggi ricevuti dal mondo esterno, le percezioni nascono dalle loro basi e quindi, a loro volta, sono espresse in parole e segni. Questi "schermi", secondo le opinioni di Mole, differiscono nella loro vastità, o erudizione, in profondità, densità e originalità. Da un lato, sono determinati dal livello di sviluppo e dallo stato della cultura collettiva, o dal "tavolo socioculturale", che dà cibo "per la vita intellettuale della maggior parte della gente"; d'altra parte, un certo insieme di "elementi intellettuali che una persona ha. e avendo una certa stabilità "[38, p. 84, 83].

Mole comprende lo spazio culturale esclusivamente come uno spazio del processo comunicativo, che determina il trasferimento della conoscenza dallo spazio della cultura collettiva allo spazio individuale-culturale. Lo spazio di una cultura individuale può coincidere con il pieno volume della cultura sociale solo sotto la condizione di povertà della "memoria del mondo", per esempio, nelle condizioni della comunità tribale in una fase iniziale di sviluppo. Nel periodo dell'Antichità, lo spazio culturale di una persona può essere percepito come collettivo solo a condizione che una persona sia rivelata nella sua attività di vita come una persona polisny. Tutto ciò che rimane "fuori" dallo spazio culturale della polis è percepito come "barbarico", estraneo e si riflette in immagini, trame e concetti mitologici. Quindi, per A. Mol, la cultura è uguale al suo spazio. Se rimani nel quadro del paradigma dell'informazione, devi anche selezionare almeno due aspetti della cultura. Da un lato ci sarà uno spazio geografico che rappresenta l'habitat delle persone. Trasporta un significativo flusso di informazioni, segni naturali della natura, che in un certo modo influenzano le attività, il pensiero, la visione del mondo delle persone di questo ambiente. L'habitat a sua volta è una fonte di creazione di simboli, miti, religioni, lingua, caratteristiche di attività scientifiche e pratiche. D'altra parte, simboli, segni, conoscenza oggettivata, i risultati di diverse attività umane diventano il linguaggio della cultura, l'ambiente informativo in cui c'è una persona e la società nel suo insieme. Il linguaggio della cultura copre anche lo spazio sociale, le sue forme e i suoi tipi. Gli elementi individuali della lingua e la loro totalità possono essere percepiti come uno spazio di informazione.

Pertanto, il sistema dello spazio culturale-informativo difficilmente può essere percepito come una sfera di cultura completamente separata. Nessuno di questi tipi di spazio culturale non "si sovrappone" all'altro, ma possono essere intesi come un sistema, i cui elementi possono non solo "entrare" l'un l'altro, ma anche cambiare il posto della loro "localizzazione" e il loro significato nell'uno o nell'altro periodo, per integrare, resistere e persino "escludere" l'un l'altro.

Lo spazio culturale di una città può essere rappresentato come una classificazione degli insediamenti in base al suo sviluppo socio-culturale. I tipi di insediamenti differiscono nelle forme di organizzazione della vita comune e delle attività delle persone. La forma attuale della tipologia di quest'ultimo comprende unità come il villaggio - una piccola città - una città media - una grande città - una metropoli (compresa la capitale) [59, p. 94]. I tipi di insediamenti variano in base al loro potenziale culturale, secondo le strategie del comportamento del tempo libero, e questo determina la configurazione specifica dello spazio culturale di ciascuna società. La capitale, i centri regionali e le grandi città costituiscono un'area di insediamento qualitativamente definita dei membri della società con un centro per la capitale. Quest'area è caratterizzata da un alto grado di concentrazione delle persone nel territorio dell'insediamento e dalla complessità delle forme di stile di vita e organizzazione sociale. Le decisioni prese qui hanno un significato sociale generale o conseguenze culturali su larga scala. I limiti inferiori che frenano la diffusione delle innovazioni culturali prese in prestito dall'estero o formate nella capitale sono grandi città con una natura relativamente conservatrice in quest'area dello spazio culturale.

La relativa semplicità della vita culturale nelle città di medie dimensioni porta ad un basso livello del suo dinamismo. Inoltre, i cambiamenti qui, di regola, non sono determinati dalla necessità interna, ma sono indotti dall'esterno. È vero che tali impulsi esterni sono generalmente piuttosto deboli e le loro conseguenze nel senso di un cambiamento reale non sono affatto obbligatorie. Dopotutto, quasi nulla dipende dallo stato delle cose in questi insediamenti nelle decisioni e nei processi a livello sociale. Questo spiega il conservatorismo della popolazione di tali città, il rifiuto passivo qui di ogni tentativo di introdurre innovazioni che possano complicare lo spazio culturale. Di conseguenza, se parliamo dell'area simbolica e comunicativa di questo spazio, esso si distingue dallo stereotipo quotidiano e dalle idee mitologiche su un contesto più ampio di vita sociale. Nella maggior parte di questi insediamenti non ci sono luoghi per la conoscenza filosofica e scientifica, e l'arte è limitata dalle sue funzioni di intrattenimento e di segno.

Dovrebbe, tuttavia, effettuare una prenotazione. Il conservatorismo e la molteplicità delle città di medie dimensioni nelle società moderne frenano il loro dinamismo. Pertanto, al momento, ci sono alcune tendenze della loro integrazione nei processi di modernizzazione culturale. Uno di questi riguarda l'organizzazione di città medie e piccole nell'agglomerato intorno a grandi insediamenti. Stiamo parlando della formazione di territori uniti da una comune attività economica e politica, accompagnata da una divisione intenzionale delle funzioni tra i loro componenti. Un'altra tendenza riguarda l'impianto di moderne attività ricreative in città medie (meno spesso piccole). Queste possono essere imprese high-tech; associazioni artistiche come "case di creatività" [63, p. 114]. Spesso luoghi organizzati per la comunicazione di rappresentanti del mondo degli affari, della scienza, dell'arte - case per vacanze, hotel con sale conferenze e luoghi per scambi informali di opinioni. Entrambe le tendenze sono finalizzate a introdurre innovazioni culturali, dinamiche e complicazioni nella vita conservatrice di tali città attraverso la partecipazione diretta dei membri mobili della società da grandi insediamenti modernizzanti.

Tuttavia, i risultati di tali tentativi di ammodernare i paesi, inclusa la Russia, sono considerevolmente meno efficaci del previsto. I rappresentanti in visita delle grandi città e la popolazione locale dei medi non formano ancora una comunità culturale, e c'è un divario tra questi strati e non una graduale scala di transizioni. Lo strato innovativo viene reintegrato, mentre ci sono opportunità per questo, a spese degli immigranti di grandi città che hanno un'istruzione di qualità superiore e un livello più alto di competenza culturale generale rispetto ai residenti locali. Inoltre, le possibilità di rifornimento sono piuttosto rapidamente esaurite a causa dei limiti della crescita organizzativa, e sta diventando sempre più chiusa e conservatrice. L'unico tipo di insediamento che conserva dinamismo è città universitarie. Ma, come è noto, lo stesso campo educativo è una delle componenti più conservatrici dello spazio culturale istituzionale. Pertanto, anche le città di medie dimensioni di tipo universitario sono caratterizzate da un pronunciato orientamento conservatore. I summenzionati tentativi di superare il conservatorismo delle città di medie dimensioni, nonostante la loro scarsa efficienza, aprono ancora la possibilità di una socializzazione più complessa a quelli dei loro residenti, specialmente i giovani, che sono inclini a cercare attività e attività sociali [45, c. 23-29].

Da tutto ciò, ne consegue che le città di medie dimensioni sono determinate dalla presenza nella società di numerose enclavi di spazi culturali conservatori. A causa delle peculiarità dell'organizzazione sociale (economica, politica, legale), non sono fonti di innovazioni su larga scala e socialmente significative. Sono caratterizzati principalmente dall'esecuzione di attività nel sistema di divisione sociale del lavoro e dal tipo di vita che viene praticata abitualmente. E anche se la qualità della vita qui, come nei paesi sviluppati, non può differire da quella caratteristica delle grandi città, lo stile di vita è completamente diverso. La relativa semplicità e stabilità dello spazio culturale non incoraggia i residenti a cercare l'innovazione delle attività. Qualsiasi tentativo di questo tipo viene soppresso sia con l'aiuto di sanzioni sociali negative sia a causa della mancanza di un campo culturale per la loro attuazione. Ma la riproduzione di stereotipi culturali è incoraggiata. Poiché lo spazio culturale di tali insediamenti può essere rappresentato come un insieme di reti sociali intersecanti, diventa ovvio che tali incentivi e censure sono accordi. Questo spiega il basso livello di criminalità organizzata in tali insediamenti. Sono più caratteristici dei reati domestici e del teppismo.

Tutti questi tratti dello stile di vita e delle relazioni sociali si traducono nelle generazioni più giovani nei processi di socializzazione. Dal momento che praticamente non partecipano a forme complesse di vita culturale, la loro esperienza è limitata a una conoscenza superficiale del significato funzionale dei processi rilevanti e dei risultati ottenuti dai loro libri e media. Nei processi di tale socializzazione, le persone non acquisiscono abilità pratiche di vivere in un ambiente culturale multidimensionale e dinamico e operano con complessi sistemi simbolici e codici culturali. L'ambiente esterno mobile e diversificato rimane per loro incomprensibile e viene ordinato in rappresentazioni di un ordine mitologico. Ecco perché anche i rappresentanti più attivi di quest'area dello spazio culturale, che migrano verso le grandi città, sono costretti a passare attraverso i processi di ri-socializzazione. Ma la mancanza di istituzionalizzazione di tali processi nelle grandi città spesso non li esenta dalle abitudini di semplificare tutto ed è guidato dallo sviluppo delle decisioni strategiche e dalla previsione delle loro conseguenze socialmente significative.

La cultura del tempo libero nelle condizioni delle città di medie dimensioni è limitata ai singoli elementi che strutturano lo spazio culturale, ma non ne esaurisce il potenziale. Inoltre, le città di medie dimensioni, che svolgono il ruolo di centri di piccoli soggetti di autogoverno, diventano il luogo di intersezione delle strategie urbane e rurali del comportamento del tempo libero.

Le grandi città che non hanno segni di capitale si distinguono per le loro peculiarità dello spazio culturale. Solitamente tali insediamenti sono formati da diverse caratteristiche funzionali. Molto spesso sono associati all'area economica dello spazio culturale, ad esempio, città portuali, insediamenti, fondazioni basate su una produzione industriale complessa o una grande azienda, ecc. In tali città, la vita istituzionale è costruita attorno alle loro funzioni principali.

Il funzionamento di grandi unità economiche comporta complesse attività multidimensionali di lavoratori di diverse, tra cui alte qualifiche. Accanto a loro ci sono strutture sufficientemente sviluppate di produzione, distribuzione, scambio e consumo. Alcuni di essi sono incentrati sull'assicurazione di un livello soddisfacente e della qualità della vita dei cittadini. L'altra parte è legata alla distribuzione di prodotti prodotti dalle unità economiche chiave della città. Ha anche un vasto settore di servizi - domestico, medico, educativo, intrattenimento. Quando tali città hanno una lunga storia di esistenza, il loro spazio culturale risulta piuttosto complicato. Innanzitutto, la loro struttura istituzionale è ramificata. Le autorità qui di solito sono divise tra entità economiche ed enti municipali eletti. Nel rapporto tra la tensione esiste costantemente, se solo si fondono in un unico insieme, quando l'entità economica occupa le prime posizioni del governo municipale. Ma ci sono anche collegamenti istituzionali esterni. Una direzione di tali relazioni è dovuta all'identità regionale dell'insediamento. L'altra è la relazione delle entità economiche dominanti con strutture statali o pubbliche del livello sociale generale (grandi partiti, organizzazioni sindacali, religiose, ecc.) [51, p. 45].

Su queste basi, si può giudicare la complessità della stratificazione culturale in insediamenti di questo tipo. Le posizioni chiave qui sono occupate da pochi rappresentanti della più alta classe media, direttamente collegati con le strutture statali più alte. I gradi di libertà del loro comportamento sociale sono spesso più plurali di quelli delle autorità regionali. La classe media della classe media è rappresentata qui in una varietà qualitativa più piccola che nella capitale. Questi sono relativamente pochi rappresentanti di una grande gestione economica e municipale. Va sottolineato che le decisioni prese a livello degli strati superiori e centrali in tali insediamenti hanno importanza locale e regionale (a scala funzionale determinata). Solo a volte e all'interno di limiti molto stretti tali decisioni sono importanti per le autorità di livello superiore. Ma le decisioni prese nelle singole città non hanno un impatto significativo sullo spazio culturale sociale generale. La popolazione principale di tali città è lo strato intermedio della classe media e lo strato superiore della classe inferiore, che svolgono le loro funzioni esecutive. Sono lavoratori di grandi unità produttive situate qui; proprietari medi e piccoli; persone coinvolte nell'educazione, educazione, salute; funzionari di basso rango. Gli strati inferiori della classe inferiore qui sono le persone con disabilità e pensionati, così come i disoccupati, che, più che nelle capitali, si sforzano di mantenere una posizione sociale decente a causa della migrazione verso altre città e regioni, lavorando in aree residenziali o spostandosi nelle aree più piccole. affari [50].

In sintesi, va sottolineato che lo spazio culturale delle grandi città ha una configurazione complessa e dinamica. Tuttavia, queste caratteristiche sono limitate dal controllo normativo, a causa della loro subordinazione amministrativa, da un lato, e della mancanza di un bisogno urgente di cambiamenti strutturali, dall'altro. Pertanto, la forma delle dinamiche culturali qui può essere descritta come principalmente variabile e non innovativa. Le innovazioni culturali - filosofiche, scientifiche, artistiche - sono raramente generate, dagli individui e non sono spinte dai tentativi di organizzare e sintetizzare un complesso ambiente dinamico, ma dal desiderio di compensare la routine dello stile di vita, per superare lo stress della monotonia. Di conseguenza, la socializzazione in tali insediamenti è incentrata sullo sviluppo e il mantenimento di uno spazio culturale complesso, ma completamente controllato. Allo stesso tempo, i soggetti della socializzazione non sono richiesti, e quindi la ricerca trattenuta, l'attività innovativa. Incoraggia a seguire, sconfiggere modelli complessi, cognitivi, estetici e ideologici che sono già stati stabiliti nella cultura, e le loro variazioni o applicazioni a specifici materiali locali sono considerate come innovazioni. Ecco perché coloro che hanno orientamenti di ricerca sono più forti delle abilità e dei luoghi della loro implementazione sviluppati nei processi di socializzazione, tendono a lasciare questo tipo di soluzione. Migrano verso quelli in cui lo spazio culturale è più complesso e dinamico, paragonabile al potenziale di ricerca.

In una megalopoli, le vie delle relazioni internazionali, nazionali, regionali, economiche e politiche convergono: gli eventi scientifici, religiosi, artistici di tutti questi livelli sono concentrati. Da qui provengono l'esperienza e l'autorizzazione di programmi educativi e di sensibilizzazione. Le informazioni operative e di borsa significative per diagnosticare lo stato attuale delle cose nel paese e nel mondo e per risolvere problemi e problemi attuali sono drenate qui. Le decisioni prese qui hanno un significato sociale generale e persino internazionale. Ciò implica un'organizzazione speciale del loro sviluppo e implementazione. Prima di tutto, le persone coinvolte in questo hanno la più alta autorità. Hanno accesso alle informazioni più riservate e tempestive. Ai loro servizi consulenti di alto rango e mass media centrali.

A causa dell'elevato grado di intensità dei processi istituzionali, il sistema di divisione sociale del lavoro nella capitale è fornito da personale altamente qualificato e dalle tecnologie più avanzate. Senza questo, i processi di comunicazione ad alta velocità, il processo decisionale operativo, il monitoraggio degli eventi attuali, il controllo dei processi che si verificano nel paese sarebbe impraticabile.

In altre parole, la struttura istituzionale della capitale e dei centri regionali è il più differenziata e ramificata possibile. Le funzioni svolte qui sono legate al controllo dei processi sociali e le decisioni prese sono di importanza sociale generale. Le funzioni dei centri amministrativi nella società sono associate alla concentrazione di professionisti altamente qualificati nel campo dell'economia, della politica e del diritto. Il dinamismo dell'intensità di tale funzionamento implica la sintesi e la fissazione dei molteplici processi culturali da essa generati in una forma simbolica. Ecco perché qui dominano le rappresentazioni più complesse dell'informazione istituzionale e del suo scambio.

Pertanto, lo spazio culturale dei maggiori centri uranizzati, compresi i capitali, si distingue per la massima completezza e complessità di differenziazione. La coesistenza di unità culturali multiple ed eterogenee implica una vasta struttura di coordinamento e relazioni subordinate tra di loro. Il dinamismo della vita in tali città implica la mobilità dei meccanismi sociali e culturali per regolare le relazioni esistenti qui.

Queste rappresentazioni a livello di sistema dovrebbero essere integrate da uno socio-antropologico, vale a dire prendere in considerazione. Ciò che le persone stesse creano, controllano e modificano questo spazio. E più è difficile da realizzare, più conoscenze e abilità di alto livello devono essere padroneggiate da coloro che sono responsabili della sua ordinatezza e della sua riproduzione efficace. Ma, ea livello performativo, le persone che vivono in questi tipi di insediamenti devono padroneggiare un'esperienza di adattamento piuttosto complessa e anche un semplice adattamento in un ambiente altamente urbanizzato multidimensionale e dinamico [62, p.85]. Di conseguenza, i processi di socializzazione sono qui distinti da un alto grado di complessità, differenziazione culturale, differenze qualitative tra gli agenti di socializzazione e le informazioni culturali trasmesse dal mimo. L'efficacia dei risultati di questi processi è verificata dal modo in cui le generazioni più giovani riescono a mantenere o migliorare la posizione sociale fornita dalla famiglia; la misura in cui possono controllare le dinamiche del loro livello e della qualità della vita; qual è la misura della loro libertà nel plasmare il proprio stile di vita.

Il livello di sviluppo socioculturale nelle megalopoli è determinato dallo sviluppo relativamente elevato del loro tempo libero, che è rappresentato sia negli aspetti istituzionali che in quelli di valore. Nell'aspetto istituzionale, la cultura del tempo libero nello spazio culturale della megalopoli è rappresentata da una vasta rete di strutture per il tempo libero specializzate (club, luoghi di svago, caffè, ecc.). La specializzazione di questi luoghi è determinata da una chiara definizione di categorie e segmenti della popolazione che preferiscono questo tipo di comportamento nel tempo libero. Ad esempio, a Mosca ci sono un gran numero di club focalizzati su categorie specifiche (a volte molto strette) della popolazione - dipendenti del settore bancario, appassionati di golf, ecc. [17, p. 78-79]. In termini di valore, nelle megalopoli c'è un orientamento al pluralismo delle attività del tempo libero e una varietà di comportamenti prestigiosi.

La conseguenza delle tendenze dichiarate è il fatto che le megalopoli sono i centri della piegatura delle industrie del tempo libero, costituite dai seguenti elementi:

1. Strutture commerciali responsabili della produzione e trasmissione di campioni di comportamento per il tempo libero (pubblicità, tecnologie di pubbliche relazioni);

2. Imprese creative, che sono parte integrante del settore del tempo libero e si consolidano attorno a grandi centri commerciali che utilizzano i servizi di imprese creative nello sviluppo di progetti culturali individuali, in particolare, nuovi tipi di attività ricreative o singole istituzioni culturali (centri ricreativi integrati);

3. Organizzazioni statali della cultura del tempo libero (teatri, musei, biblioteche), che forniscono, prima di tutto, servizi educativi, che vengono utilizzati in condizioni di consumo prestigioso in una domanda estremamente limitata [17, p. 180].

Ci sono molte definizioni diverse di spazio culturale, abbiamo dato a questo concetto sia un'interpretazione ampia che una ristretta. Un'ampia interpretazione è fornita dal dizionario linguoculturologico edito da I.V. Zakharenko. Parla dello spazio culturale come forma dell'esistenza della cultura nella mente umana. In questa interpretazione, lo spazio culturale implica non solo la coesistenza di diversi valori e istituzioni culturali all'interno di specifici confini spaziali, non solo la loro percezione, ma prima e soprattutto l'interazione della personalità umana e dell'individuo con essi. Nella ristretta interpretazione, sotto lo spazio culturale si riferisce all'intero insieme di condizioni culturali di un'area particolare. Secondo la nostra opinione, la definizione di una talpa può anche essere attribuita a una interpretazione ristretta, egli comprende lo spazio culturale esclusivamente come uno spazio del processo comunicativo.

È molto importante capire che lo spazio culturale ha un'estensione territoriale, quindi lo spazio culturale di una città può essere fondamentalmente diverso da un altro. La struttura dello spazio culturale include componenti come - lo spazio del mondo reale (geografico, fisico); spazio sociale; spazio informativo e intellettuale. Lo spazio geografico diventa culturale nel quadro generale del mondo sotto l'influenza delle attività delle persone che vivono in una particolare area. In conseguenza di ciò, gli insediamenti possono essere suddivisi in base al loro potenziale culturale e secondo le strategie di comportamento del tempo libero dei loro abitanti, e questo determina la configurazione specifica dello spazio culturale di ogni società.

Lo spazio culturale dei maggiori centri uranizzati, compresi i capitali, si distingue per la massima completezza e complessità di differenziazione.

Lo spazio culturale delle grandi città ha una configurazione complessa e dinamica. Molto spesso sono associati all'area economica dello spazio culturale.

La cultura del tempo libero nelle condizioni delle città di medie dimensioni è limitata ai singoli elementi che strutturano lo spazio culturale, ma non ne esaurisce il potenziale. Inoltre, le città di medie dimensioni, che svolgono il ruolo di centri di piccoli soggetti di autogoverno, diventano il luogo di intersezione delle strategie urbane e rurali del comportamento del tempo libero.

Nel nostro studio empirico, verrà analizzato lo spazio culturale della città di Samara, secondo la nostra classificazione, molto probabilmente si riferisce a una grande città.

2. Un'analisi empirica del fenomeno di un caffè d'arte come parte dello spazio culturale di Samara

2.1.La struttura del modello normativo di un caffè d'arte

Sulla base dell'analisi del feedback dei visitatori e degli articoli sui bar d'arte, è stato costruito un modello normativo dello stato ideale dell'oggetto della nostra ricerca, che fino ad ora non esisteva. Il modello normativo riflette lo stato desiderato dell'oggetto. Per capire questo stato ottimale, è necessario conoscere bene l'oggetto.

Un modello è un oggetto così materiale o mentalmente immaginato che, nel processo di ricerca, sostituisce l'oggetto originale in modo tale che il suo studio diretto fornisca nuove conoscenze sull'oggetto originale. La modellazione è il processo di costruzione, studio e applicazione dei modelli.

La caratteristica principale della simulazione è che è un metodo di cognizione mediata con l'aiuto di oggetti sostitutivi. Il modello agisce come una sorta di strumento di conoscenza, che il ricercatore mette tra sé e l'oggetto e con l'aiuto del quale studia l'oggetto di interesse. È questa caratteristica del metodo di modellazione che determina le forme specifiche dell'uso di astrazioni, analogie, ipotesi, altre categorie e metodi di conoscenza.

Il processo di modellazione include tre elementi:

• modellare, mediando la relazione tra il soggetto conoscente e l'oggetto conoscibile.

La modellazione non è l'unica fonte di conoscenza sull'oggetto. Il processo di modellazione è immerso in un processo cognitivo più generale. Questa circostanza viene presa in considerazione non solo nella fase di costruzione del modello, ma anche nella fase finale, in cui avviene la fusione e la generalizzazione dei risultati della ricerca ottenuti sulla base di diversi mezzi di cognizione. Quindi, nel nostro caso, il metodo di simulazione è stato utilizzato prima di condurre uno studio completo, un'analisi è stata fatta sulla base del modello costruito. I risultati ottenuti utilizzando metodi come interviste e osservazioni sono stati confrontati con il modello ideale e sono state tratte conclusioni sulla conferma di ipotesi.

Durante la costruzione di un modello normativo, è stata analizzata la letteratura dedicata a un caffè d'arte, sono state analizzate le recensioni dei visitatori di un bar d'arte e le foto degli interni di un caffè d'arte pubblicato su Internet. Un'interpretazione è stata data anche nella comprensione del termine "arte". Questo ci ha permesso di rivelare la funzione della console nel nome degli stabilimenti. Grazie all'analisi, sono state identificate le caratteristiche speciali del caffè d'arte, le funzioni del bar d'arte e un ritratto sociale del pubblico del bar d'arte. È stato anche descritto il luogo che occupa l'art cafe nello spazio socio-culturale della città.

In un modello idealmente normativo, l'oggetto di studio si presentava sotto forma di un certo numero limitato di misurazioni di base che lo descrivevano con una completezza più o meno sufficiente, ma con un'enfasi sul carattere desiderato (ideale). Quindi tutti gli stati possibili che un determinato oggetto può assumere sono stati identificati e valutati.

L'oggetto della simulazione era l'art cafe.

Le caratteristiche principali che descrivevano questo oggetto in modo più completo erano: funzioni di un caffè d'arte, caratteristiche speciali di un caffè d'arte, un pubblico di un caffè d'arte, un luogo nello spazio urbano.

Nel modello normativo sono state delineate diverse funzioni del caffè artistico. Includevano tutte le funzioni svolte dai normali caffè e ristoranti, oltre a funzioni aggiuntive che dovrebbero essere eseguite da veri caffè moderni.

Funzione ricreativa Rimozione dello stress fisico, mentale, intellettuale; recupero attraverso la ricreazione attiva.

Funzione di socializzazione L'inclusione di individui nella vita pubblica, l'assimilazione di esperienze sociali, conoscenze, valori, norme di comportamento dell'ambiente sociale in cui vivono. Il processo di socializzazione consente all'individuo di diventare membro a pieno titolo della società. Essendo nato, l'uomo, a differenza di un animale, non ha quasi nessun programma d'azione innato. Ottiene questi programmi dalla cultura, impara a vivere, pensare e agire in accordo con loro.

La funzione comunicativa copre i processi di formazione, trasmissione e ricezione di informazioni, la sua attuazione ha diversi livelli: il primo è l'allineamento delle differenze nella consapevolezza iniziale delle persone che entrano in contatto psicologico; il secondo livello prevede il trasferimento di informazioni e il processo decisionale (qui la comunicazione attua gli obiettivi di informazione, formazione, ecc.); il terzo livello è associato al desiderio di una persona di comprendere gli altri (comunicazione finalizzata a formare valutazioni dei risultati raggiunti).

Funzione cognitiva La cognizione presuppone la propria attività cognitiva, che è fornita da tutte le forme di dominio mentale del mondo che hanno preso forma nella cultura. I meccanismi culturali aiutano a sviluppare e affinare le capacità cognitive, garantendo una persona non solo la partecipazione a forme culturali già consolidate (arte, scienza), ma anche la comprensione diretta e sperimentata del mondo.

Coinvolgere l'individuo nel processo di educazione continua; sviluppo di vari tipi di arte amatoriale; assicurare una comunicazione personale e significativa; realizzazione di opportunità compensative per il tempo libero di spesa, espandendo la sfera della manifestazione delle qualità personali, l'autoaffermazione, l'autorealizzazione del potenziale creativo.

Funzione di sviluppo Questa funzione è una sorta di funzioni educative ed educative. Qui, tuttavia, è importante sottolineare che l'introduzione all'esperienza acquisita da altri e l'acquisizione della propria esperienza attraverso l'uso di risultati culturali, testi culturali (nel senso lato del termine) allargano gli orizzonti di una persona, aiutano, da una parte, a imparare e capire gli altri, dall'altra. mano, gli permette di rendersi conto della sua differenza dagli altri, dalla sua caratteristica. La consapevolezza di sé come persona serve come fattore nel plasmare il mondo interiore di una persona, e questa diventa una condizione aggiuntiva per la sua certezza culturale e stabilità psicologica nella squadra. L'autorealizzazione creativa della personalità di una persona - l'attualizzazione degli istinti geneticamente programmati, così come la realizzazione di abilità formate nel processo di attività sociale, non possono essere meglio trasferite nel tempo libero, la cui essenza è la libera attività creativa

Le caratteristiche distintive del caffè artistico, evidenziate nel modello normativo, sono state divise in una componente visiva e in una significativa.

La componente visuale è l'interno dell'istituzione. Dovrebbe sempre essere inusuale e memorabile. Sulle pareti di questa istituzione dovrebbero appendere poster di soggetti diversi, fotografie (antiche, moderne, ecc.), Dipinti.

L'interno dovrebbe essere usato con colori vivaci o creare un senso di luminosità con oggetti interni, vasi, candele, mobili.

L'interno dovrebbe contenere elementi che non sono solo decorativi, ma anche utilizzati nel loro scopo principale, ad esempio libri e dischi.

Alla componente di contenuto, abbiamo attribuito - il programma delle serate (poster); servizi aggiuntivi forniti dall'istituzione; direzione musicale dell'istituto e del pubblico.

La principale caratteristica distintiva del caffè artistico dovrebbe essere un programma culturale diversificato. Il programma di tali luoghi dovrebbe essere basato sull'arte, nelle sue varie manifestazioni. Pertanto, il poster nel modello regolamentare include: fiere artigianali; proiezione di film; spettacoli e musica dal vivo; mostre; danze e serate di musica etnica; e anche interviste con personaggi famosi.

La musica trasmessa dall'art cafe può essere molto diversa, ad eccezione della musica pop russa e straniera, della canzone russa, della house music elettronica. Abbiamo riflettuto questa osservazione nel modello normativo. Le tendenze musicali del caffè artistico includono il classico jazz, il blues, il rock and roll. Altre direzioni della musica (più moderne) dovrebbero essere molto sviluppate: rap, rock, alternative, musica sperimentale, musica etnica, reggae, ska, ska-punk e alcune correnti di musica elettronica (ad esempio trip-hop, techno, trance). Tutti questi generi musicali sono elencati nel nostro modello ideale.

Art Cafe dovrebbe fornire servizi aggiuntivi. I clienti dovrebbero essere in grado di diversificare la serata attraverso questi servizi. Il modello normativo ne presenta alcuni: un menu letterario (una scelta di libri da leggere mentre si visita un bar d'arte); negozio di giochi (deve esserci l'opportunità di giocare a giochi da tavolo con gli amici (scacchi, backgammon, janga, ecc.), corsi di formazione e master class dovrebbero essere tenuti (lezioni di cinema, lezioni di arte applicata, ecc.) ; cinematica (raccolta di film o visione di film in determinati giorni).

Il pubblico di un caffè d'arte sono persone che sono interessate all'arte (pittura, teatro, coreografia, arte applicata, fotografia, cinema, musica e letteratura). Forse, non sono solo interessati, ma lo stanno facendo professionalmente.

Il pubblico di un art cafe nel nostro modello regolamentare ha diverse caratteristiche: classe, età, interessi. Gli interessi del pubblico descritti nel modello ideale erano elencati sopra.

Il pubblico di un caffè d'arte è un giovane. I limiti di età che consentono alle persone di essere classificati come giovani variano da paese a paese. Di norma, il limite di età più basso dei giovani è di 14-16 anni, il più alto è di 28-35 anni.

L'età assegnata da noi nel modello normativo va dai 18 anni ai 35 anni, perché a questa età, le persone partecipano attivamente ai rapporti sociali. In gran parte, i giovani hanno il livello di mobilità, attività intellettuale e salute che li distingue favorevolmente dagli altri gruppi della popolazione. Ecco perché i principali visitatori del bar d'arte dovrebbero essere i giovani dai 18 ai 35 anni.

La classe che abbiamo identificato nel modello normativo è media e superiore alla media.

Il posto che l'art cafe nello spazio socio-culturale della città dovrebbe occupare nel nostro modello normativo è diviso in caratteristiche qualitative e quantitative. Per qualità si riferisce - il ruolo nello spazio culturale della città. A quantitativo: il numero e la posizione. Poiché il nostro modello è un modello dello stato desiderato dell'oggetto, quindi il ruolo del bar d'arte dovrebbe essere evidente, la posizione dovrebbe essere tutte le aree di Samara. E in termini di numero di caffè d'arte, dovrebbero occupare almeno un quinto del mercato di tutti i ristoranti nella città di Samara.

Il modello stesso divenne la base per la costruzione di un sistema di indicatori empirici.

2.1. Risultati del case study

In totale, lo studio ha selezionato e analizzato diversi casi: club d'arte "Paper Moon", art cafe "Gallery", ristorante "Art Show" e "Art Cafe" nella House of Officers. Sono stati selezionati i casi, nel titolo di cui è apparso il prefisso "arte". A Samara c'erano solo quattro di questi posti, quindi tutti i casi trovati erano inclusi nel campione.

Sono state effettuate osservazioni incluse in tutti e quattro i casi, oltre a utilizzare il metodo delle interviste approfondite non formalizzate, sono stati intervistati 6 intervistati, tra cui quattro lavoratori del bar d'arte e due visitatori.

Ogni caso in studio è stato identificato caratteristiche e caratteristiche distintive.

Utilizzando il metodo di osservazione, sono state identificate caratteristiche specifiche all'interno, il repertorio, la direzione musicale del caffè d'arte di Samara. Considera ogni caso separatamente.

Caso "Paper Moon". Nel club artistico, la zonizzazione gioca un ruolo importante, le zone molto inusuali sono cinque. Diverse aree chiuse: "soggiorno in stile inglese", "sala da tè orientale", "sala rossa" (per gli amanti). Diverse aree aperte: "Balloon", "Ship" e tavoli serviti di fronte al palco. Ogni ospite può trovare un posto a loro piacimento. Nel salotto inglese ci sono molti libri classici sugli scaffali, se vuoi, puoi leggerli, anche nel soggiorno c'è un mappamondo, una macchina da scrivere e molti pezzi d'antiquariato diversi.

Nella "camera orientale" sono divani morbidi, cuscini di velluto, un grande tavolo basso. I colori sono brillanti, bordeaux; la luce è attutita. Tutto corrisponde allo stile orientale.

"Balloon" e "Ship" sono fatti di legno scuro. Luoghi atmosferici Balloon ti dà l'opportunità di sentire il volo. Sopra di te una palla e se sei nel cestino. La nave ha un albero e una vela. Su una parete vicino alla nave sono scritti poesie, hoke, citazioni, dedicate al mare, dall'altra - un acquario con gli squali.

In un'intervista a uno dei visitatori della "Luna di carta", l'intervistato ha affermato che se gli stranieri vengono a Samara, devono essere portati in questo posto. "La" luna di carta "è uno di quei posti per i quali non ci vergogniamo. Atmosfera molto interessante, buon repertorio, design insolito e persone intelligenti. " L'intervistato ha anche menzionato diversi casi in cui egli stesso ha portato conoscenti in visita in questo particolare posto. Ciò suggerisce che l'art-café "Paper Moon" abbia un ruolo significativo nella vita culturale della città.

L'art club "Paper Moon" può offrire ai suoi ospiti un programma vario. A seconda del giorno della settimana, qui si svolgono diversi eventi. Ogni giovedì e sabato il jazz suona qui, si tengono jam jazz e concerti di jazz band. Il direttore artistico dell'istituzione afferma che l'art cafe "invita spesso artisti e musicisti diversi, non solo per le esibizioni, ma anche per le conferenze stampa in cui i visitatori possono porre diverse domande agli artisti". Ogni lunedì in "Paper Moon" organizzano la visione di film leggendari, e "il nome dell'istituzione è stato tratto dal film omonimo" Paper Moon ", realizzato nel 1973 da Peter Bogdanovich", ha detto l'art director del caffè d'arte. Il Paper Moon ospita spesso serate letterarie. L'art club organizza anche fiere di artigianato. Questo non mette fine al repertorio del club artistico. Tengono concerti di gruppi musicali completamente diversi. In "Paper Moon" si è svolta la selezione di gruppi musicali per il festival rock, di cui ci ha parlato l'art director del club. A. Troitsky ha condotto la selezione.

La direzione musicale del club d'arte "Paper Moon" è molto versatile. Se parliamo di musica dal vivo, può essere compreso analizzando il poster dell'istituzione e secondo un'intervista con l'art director, ha detto che hanno molte esibizioni dal vivo: "abbiamo concerti rock, musicisti jazz suonano ogni giovedì e sabato". Durante l'osservazione, è stato notato che la musica di sottofondo, che suona in momenti liberi dal programma di intrattenimento, è anche ricca di diversità: jazz, rock and roll e musica sperimentale elettronica.

Il contingente di questa istituzione, così come il suo programma di intrattenimento, è molto diverso. A seconda del programma e del giorno della settimana, diverse persone si riuniscono qui. Entrambi i poeti letterari dai 25 ai 50 anni e i giovani dai 18 ai 25 anni, che scrivono poesie solo per i loro hobby, vengono alla serata letteraria. "I giovani vengono naturalmente ai concerti rock", afferma l'art director di Paper Moon, "... e un pubblico completamente diverso, più adulto, intelligente, va ai concerti jazz, alcuni di questi spettatori possono essere annoverati tra l'élite di Samara. Certo, i giovani amano anche il jazz, ma se i giovani dai 17 ai 25 anni vanno ai concerti rock, allora i giovani dai 20 ai 35 anni vengono al jazz ". Di conseguenza, si può concludere che persone di diverse fasce d'età e diversi strati sociali vanno al club d'arte "Paper Moon". Questo posto è stato creato per le persone che sono impegnate nell'arte e ne sono interessate, e la loro età non conta molto, tuttavia, durante l'osservazione sono stati notati molti giovani tra i 19 ei 30 anni, e le persone anziane erano molto più piccole, ma molto probabilmente questo collegato con il programma questa sera, ha eseguito un gruppo di San Pietroburgo, che suona musica in stile ska, ska-punk.

Case Two, galleria d'arte "Gallery", un ristorante molto bello, con interni di alta qualità, ma senza un'idea. Belle pareti dipinte, mobili costosi, tavoli serviti. Immagini di artisti appese alle pareti, ma da nessuna parte è indicato che tipo di artisti sono. L'amministratore del caffè artistico ha detto che l'esposizione sta cambiando ".. una volta ogni sei mesi. Al momento dell'apertura, era previsto che cambiasse più spesso, ma in pratica risulta così.... " Quindi non puoi considerare questo art cafe una galleria a tutti gli effetti. "Abbiamo una presentazione nel giorno di apertura della mostra... diverse persone di arte vengono da noi, artisti o critici d'arte parlano dei dipinti e dei loro autori, in che stile dipingono.. In questo giorno lo champagne invitato gratuito è servito a tutti gli ospiti invitati. Viene organizzato un piccolo buffet, "l'amministratore dello stabilimento racconta l'apertura di nuove mostre. Poiché l'esposizione cambia raramente, anche le presentazioni sono rare. Fondamentalmente questo posto serve da ristorante.

Sebbene l'amministratore affermi che la "Galleria" non è solo un ristorante, ma un vero e proprio luogo d'arte, in cui "le persone non possono semplicemente venire a pranzo o a cena e guardare le persone vicine, ma guardare le opere d'arte e discutere e parlare della bellezza". In realtà, questo è solo un ristorante con dipinti alle pareti. Molti ristoranti hanno foto sui muri della loro istituzione, ma non sono chiamati un art cafe e non sono chiamati "Gallery".

In un'intervista, l'amministratore del ristorante ha spesso affermato che "... le persone bevono, mangiano, si divertono, celebrano le vacanze in una parola" che "gli uomini d'affari spesso pranzano qui". Ciò suggerisce che per lo più le persone che vengono in questo luogo soddisfano i loro bisogni di cibo e riposo.

Art-cafe "Gallery" offre l'opportunità per mostre, banchetti, matrimoni, anniversari. C'è anche un pranzo di lavoro al bar. Il ristorante non offre altri servizi.

Il bar suona musica di sottofondo, la selezione è piuttosto interessante, è per lo più leggera, musica elettronica, soul, lounge, voce femminile. La musica dal vivo non è qui.

Il gruppo caffè include persone che non sono al di sotto del reddito medio, questo è confermato dall'amministratore del caffè in un'intervista con persone di diverso tipo. I caffè della Galleria sono visitati sia da "giovani coppie che cenano romanticamente" sia da "gruppi di amici, solitamente arrivano in auto", ma "a volte arrivano gli anziani, sono più interessati all'arte che ad altri".

La maggior parte degli ospiti del caffè artistico sono uomini d'affari, manager, persone con ricchezza. L'amministratore dice agli ospiti dell'istituzione che "se loro vanno da noi, sono interessati all'arte" e si contraddicono, dicendo che la maggior parte della gente viene da loro per cena o per pranzo. Quindi l'arte in questo caffè non è in primo luogo. Alcuni ospiti sono ancora interessati all'arte, "ma loro stessi non sono affatto coinvolti".

Le funzioni svolte dalla galleria d'arte-caffetteria sono principalmente una funzione di ricreazione e comunicazione, i visitatori di questo posto vengono principalmente qui solo per ottenere relax psicologico e riposo. Mangiano, chiacchierano e bevono, nient'altro accade al momento della loro permanenza in questo ristorante.

Art-cafe "Gallery" nella sua essenza è un ristorante regolare, senza particolari caratteristiche distintive insite in un caffè d'arte.

Il terzo caso, il ristorante Art Show, è "il primo ristorante d'arte di Samara, come approva l'amministratore del ristorante. "Un'istituzione unica, in cui c'è musica degna di ammirazione, che è accompagnata da una deliziosa cucina", dice il direttore del ristorante. In realtà, questo ristorante con mobili eleganti, specchi e luci soffuse è solo un ristorante con un'atmosfera teatrale interessante. A volte si suona il jazz, dice l'amministratore, "suoniamo musicisti jazz nei fine settimana", ma durante l'osservazione, la radio ha suonato. Ecco perché puoi mettere in discussione la relazione di questa istituzione con l'art cafe.

Il programma della struttura non è vario. L'Art-Restaurant offre agli ospiti una cucina deliziosa, nei fine settimana - musica jazz eseguita da musicisti dal vivo, qui si tengono anche premi in palio. Dal momento che l'art-ristorante collabora con il sito "bilet-samara.ru", quando si ordina per una certa somma forfettaria si vince un biglietto per uno dei teatri di Samara. Questo è naturalmente uno stratagemma di marketing, ma si riferisce anche alla funzione del caffè d'arte - in via di sviluppo, dal momento che l'individuo come persona segue lo sviluppo, ovviamente, se si avvale di questo ticket.

Oltre a fornire banchetti, il ristorante non offre servizi aggiuntivi.

Il pubblico, come dice l'amministratore dell'istituzione, "è diverso per noi. Arriveranno anche artisti del nostro teatro drammatico e musicisti, "ma" qualsiasi persona comune verrà a cena con piacere ". "Spesso celebriamo matrimoni, anniversari qui", dice l'amministratore del ristorante Art Show. L'amministratore ha anche detto che "naturalmente, gli ospiti sono più spesso persone con redditi di mezza età", Alla domanda "Le persone che vengono al tuo ristorante sono interessate all'arte?" L'amministratore ha risposto: "se una persona non è associata ai nostri teatri, allora è interessata all'arte".

È molto importante notare che alla domanda sul prefisso "arte", l'amministratore ha risposto che "sono amici dei teatri di Samara, al termine della stagione gli artisti spesso ordinano banchetti da noi". E sono un ristorante con "pregiudizi artistici perché abbiamo un interno, come un teatro. "

Quarto caso "Art Cafe" nell'ODL. Il direttore di questa istituzione è un militare, è lontano dall'arte. Art Cafe è stato creato come luogo per rilassarsi e socializzare tra gli artisti. Il regista dice che l'istituzione si chiama "Art Cafe", perché "gli artisti mangiano e riposano". Oltre agli artisti, i militari spesso cenano qui, poiché il bar si trova nella House of Officers distrettuale. Alla domanda "La gente comune può venire da te?" Il regista rispose, "qui abbiamo i militari e ceniamo, ea volte i generali pranzano". Di conseguenza, si può concludere che il pubblico del bar d'arte sono persone militari e persone che lavorano nel teatro.

Se parliamo del programma culturale, non è qui. Il direttore di Art-Cafe dice che "a volte un cantante ospite canta in un bar", ma questo è solo in una sala per banchetti separata - "in vacanza".

I servizi aggiuntivi includono l'ordinazione di banchetti. Non forniscono servizi inusuali relativi all'arte.

Come risultato dello studio, si è scoperto che la direzione musicale che i dirigenti dell'istituzione hanno scelto per se stessi non è assolutamente adatta per un caffè d'arte - "chanson, canzoni militari", il direttore di Art Cafe elenca il repertorio della sua istituzione.

L'interno dell'istituzione è uno stile classico di ristoranti del periodo sovietico, un po 'come una mensa o un buffet. Quindi non c'è niente nell'interno che collega il caffè con l'arte.

Se combinate tutto ciò che riguarda l'Art Cafè, possiamo concludere che l'istituzione svolge solo le funzioni di ricreazione e comunicazione, la funzione di cognitivo, di sviluppo, di socializzazione, non funziona.

Come lo studio ha dimostrato, molti casi sono caratterizzati da una mancata corrispondenza del modello normativo. Molti posti hanno il prefisso ART, ma in realtà non hanno nulla a che fare con l'arte. Oltre al fatto che lì, come il direttore di un posto chiamato "Art Cafe" ha detto: "Gli artisti stanno mangiando", nulla che colleghi questo luogo con l'arte sia stato notato.

L '"Art Cafe" in ALC svolge una funzione comunicativa e ricreativa, ma tutte le funzioni di base che l'art café deve svolgere non vengono eseguite. Il direttore di questo posto ha posto la domanda posta durante l'intervista: "Perché hai chiamato questo stabilimento" Art Cafe "?" Ho risposto: "Lo volevo". E quando gli è stato chiesto se ci fosse qualche parte di Art in the Art Cafe, ha risposto: "Oh. Ho degli artisti che mangiano, riposano. " Si può concludere che oltre a soddisfare il bisogno di cibo, riposo e socializzazione, questo caffè non può svolgere altre funzioni.

L'amministratore del ristorante Art-SHOW, basandosi sul suo interno e sul pubblico, considera anche il suo ristorante un vero e proprio luogo d'arte. In realtà, questo è solo un buon ristorante, con una piacevole atmosfera del teatro, ma a parte la musica di sottofondo e la deliziosa cucina, non possono offrire al loro pubblico qualcosa di originale e creativo.

Il terzo caso, la galleria d'arte "Galleria" svolge la funzione di ricreativa, comunicativa e cognitiva. Art Cafe organizza mostre di dipinti, fotografie. L'esposizione viene cambiata ogni sei mesi. Secondo l'amministratore dell'istituto: "al momento dell'apertura, era programmato di cambiare le mostre più spesso, una volta al mese, ma in realtà non funziona". La fotografia e l'arte sono senza dubbio arte. Naturalmente, questa è una direzione piuttosto stretta di un caffè d'arte, ma ancora questo posto ha giustificato il suo nome. Anche se, in realtà, questo è un normale ristorante in cui sono appesi bellissimi dipinti alle pareti.

L'ultimo caso, l'art club "Paper Moon", si è rivelato più vicino al nostro modello normativo.

Le funzioni svolte dall'art club coincidono con le funzioni presentate nel modello normativo.

Art Cafe svolge la funzione di socializzazione. Nel club artistico, gli individui sono inclusi nella vita sociale, assimilando la loro esperienza sociale, le conoscenze, i valori e le norme comportamentali di questo ambiente creativo.

"Paper Moon" svolge le funzioni di ricreazione e comunicazione. Qui le persone si rilassano, socializzano, si divertono, ma ricevono ancora molte cose nuove.

Il club d'arte svolge una funzione evolutiva. Coinvolge l'individuo nel processo di illuminazione continua con l'aiuto delle serate letterarie, guardando film intellettuali ed è impegnato nello sviluppo di vari tipi di arte amatoriale: a mostre fatte a mano, corsi di perfezionamento nella modellazione, si svolgono feltri di lana. Il club d'arte offre ai suoi ospiti la comunicazione con vari personaggi famosi delle arti. Il direttore artistico di "Paper Moon" in un'intervista ha menzionato la conferenza stampa con Peter Mamonov.

Le persone che vengono in questo posto troveranno sicuramente una compagnia di persone con le quali è possibile scambiarsi informazioni di interesse.

Cafe svolge una funzione evolutiva.

Grazie a un programma eterogeneo, a persone creative interessanti e alla comunicazione con loro, l'individuo si rende conto di essere "una persona che si sente realizzata in modo creativo". È così che un visitatore del club artistico "Paper Moon" ha descritto i suoi sentimenti quando ha risposto a una domanda; "Perché i residenti della città di Samara hanno bisogno di un caffè d'arte?"

L'osservazione ha rivelato una discrepanza tra le caratteristiche distintive del caffè d'arte. Molti caffè d'arte esistenti a Samara non hanno rivelato alcuna somiglianza con le caratteristiche descritte nel modello normativo, ad eccezione degli interni.

Nel primo caso, "Art Cafe" nella Camera degli ufficiali non è stata vista una singola caratteristica, descritta nel modello normativo. Il caffè è come un buffet nel teatro. La musica è radio russa. Il pubblico, come descritto dal direttore del bar d'arte, "è completamente diverso, abbiamo entrambi i militari che pranzano qui e artisti dopo le prove".

Nel ristorante "Art SHOW" non c'era un programma culturale, ad es. Tutti i tipi di serate elencate in NM sono stati ridotti alla musica di sottofondo.

Nei casi 1,2,3 non c'erano servizi aggiuntivi, ad eccezione di matrimoni e anniversari.

Nella "Art Cafe", "Art SHOW", la "Galleria" Art Cafe è stata rivelata la discrepanza del pubblico del caffè d'arte in base alle loro caratteristiche. Le persone che visitano questi luoghi non sono per lo più interessate all'arte, ma "vieni solo per cena".

Abbiamo avanzato diverse ipotesi. Come risultato dello studio, è diventato chiaro quali ipotesi sono state confermate.

L'ipotesi che i caffè d'arte di Samara abbiano solo una caratteristica distintiva è un interno insolito confermato. In tre casi su quattro, vi è una mancanza di caratteristiche che riguardano le caratteristiche di un caffè d'arte secondo un modello normativo.

La seconda ipotesi del nostro studio, che afferma che il pubblico di un bar d'arte include persone con ricchezza, che non sono in alcun modo legate alla creatività, ma che sono interessate in parte confermate, come in "Art Cafe", "Art-SHOW", "Paper La luna "è spesso visitata da attori di teatri, cantanti d'opera, poeti, e queste sono persone associate all'arte. La "galleria" si è rivelata l'unico luogo in cui, come affermato nell'ipotesi, il pubblico include persone con ricchezza, che non sono in alcun modo legate alla creatività, ma che sono interessate a questo.

Molti caffè a Samara si posizionano come un caffè d'arte, ma non svolgono le funzioni di tali luoghi. Questa ipotesi è stata confermata. Nel nome di tali luoghi c'è un prefisso "arte", ma nel processo di osservazione è stato rivelato che questi caffè sono un luogo comune per mangiare.

L'ipotesi che il repertorio musicale del caffè d'arte di Samara non differisca dal repertorio dei night club e dei caffè ordinari di Samara è stato parzialmente confermato. In "Paper Moon" il repertorio è molto diverso e corrisponde a quello elencato nel modello normativo.

Lo studio ha avanzato l'ipotesi che nella città di Samara non ci sia un caffè d'arte che rispetterebbe pienamente il modello normativo. Questa ipotesi non è stata confermata, dal momento che a Samara c'è un art-cafe "Paper Moon", questo caffè è pienamente coerente con il modello normativo.

Un'altra ipotesi avanzata nel lavoro che a Samara ha dato pochi posti con il nome di "art cafe" è stata confermata. Ce ne sono solo quattro.

I caffè d'arte non svolgono un ruolo significativo nella vita culturale della città di Samara. Ma ci sono delle eccezioni, dal momento che l'art-cafè "Paper Moon" svolge un ruolo significativo nella vita culturale della città. Tutti gli altri caffè non sono traduttori d'arte e non svolgono un ruolo nello sviluppo e nell'arricchimento culturale della società.

Top