logo

Gli uomini d'affari da caccia sono spesso preoccupati della domanda: "Come affittare i terreni di caccia?" Dove, dove e in Russia, c'è davvero qualcosa tra cui scegliere!

La superficie totale dei terreni di caccia, cioè gli habitat di animali selvatici, nella Federazione Russa è di 1,5 miliardi di ettari. Il numero di specie animali su cui è consentita la caccia (risorse di caccia) è 228. Il settore venatorio prevede un fatturato di 80-100 miliardi di rubli.

È più redditizio che nutrire i recinti di visoni, volpi. La classificazione tradizionale distingue i terreni aperti, forestali, palustri e acquatici. Le relazioni sociali associate alla loro attività sono regolate dalla legge federale "Sulla caccia e la conservazione delle risorse di caccia..."

Le più popolari sono le risorse forestali. Nel loro ambiente, i terreni di caccia privati ​​più spesso organizzati. Ci sono diverse classificazioni di loro. Il primo di questi (per età dello stand) utilizza una gradazione decennale per gli alberi a foglie caduche e una ventennale per le conifere. (I gradi 1 e 2 sono giovani, 3 e 4 sono di mezza età, quindi - stand di maturazione, maturazione e temperatura eccessiva).

La seconda classificazione, secondo D. N. Danilov, distingue una foresta rocciosa paludosa, muschiosa, alluvionale, complessa, secca e lichenica. Queste sono le classificazioni più comuni, infatti ce ne sono molte altre.

La classificazione legale coinvolge tre gruppi: il primo è un terreno di caccia all'aria aperta (che, secondo la legge, occupa almeno il 20% del totale), il secondo è assegnato a persone fisiche e giuridiche (in senso stretto, l'argomento di questo articolo) e infine il terzo è la terra, la caccia che è limitato o vietato dal regime stabilito di aree protette.

Coloro che sono interessati ad affittare i terreni di caccia dovrebbero concentrarsi sul secondo gruppo.

La scelta del terreno in affitto. Pre-pianificazione

È ovvio che l'imprenditore nel settore della caccia sceglie da sé un simile affitto di terreni forestali, che è promettente e potenzialmente redditizio, mentre utilizza le tecniche di gestione della caccia. Le attività che include sono divise in preparatorio, campo e cameral.

Certo, è necessario "misurare sette volte" prima di affittare un terreno di caccia. Durante gli eventi preparatori, vengono studiati i documenti dei dipartimenti di terra dei comitati esecutivi distrettuali, delle organizzazioni ambientali, dei servizi veterinari e dei dipartimenti dell'agricoltura. Il significato del lavoro sul campo è la valutazione qualitativa della popolazione del territorio affittato.

La fase finale del processo di valutazione è il lavoro camerale, durante il quale vengono riassunte le informazioni sulle fasi preparatorie e sul campo, le foreste sono valutate in termini di valore, la caccia è pianificata geograficamente, le riprese sono razionate, le misure biotecniche e di sicurezza sono pianificate, le carte opto-economiche e gli schemi sono elaborati. Il numero delle specie di risorse venatorie, il modo in cui sono distribuite spazialmente, la sufficienza del cibo naturale sono stimate.

Quindi, chi è interessato a come affittare i terreni di caccia non può fare a meno di un sondaggio cacciatore dei motivi.

Qual è l'area da affittare? Le opinioni, ovviamente, possono essere diverse. Crediamo che il punto di vista di Alexey Danilkin, Dr. Sc. (Biol.), Meriti attenzione: ritiene che nella zona moderata un'area di diecimila ettari sia adatta per una regolamentazione efficace del numero di ungulati. Un approccio più moderato coinvolge un'area di trentamila ettari. Il costo di un tale affitto nella sua forma moderata costerà ad un imprenditore $ 600.

Registrazione dell'affitto

Se rispondi da un punto di vista giuridico alla domanda "come affittare i terreni di caccia", allora, naturalmente, parleremo delle operazioni documentarie. Le fasi principali di un contratto di locazione sono l'acquisizione dello status di un singolo imprenditore o di una persona giuridica, la selezione e l'affitto di terreni specifici, la conclusione di un accordo di caccia con l'ispezione forestale dello Stato (come risultato della vincita di un'asta), ottenendo una licenza statale per l'utilizzo delle risorse venatorie.

Le licenze richiedono l'applicazione all'autorità esecutiva competente del governo, contenente informazioni sulla futura attività venatoria, nonché i parametri di qualità e tempo previsti per l'utilizzo del mondo animale (riprese e recupero). È ragionevole fare una domanda simile sulla base del lavoro camerale. In realtà - questo è un progetto di business plan per la caccia.

L'opzione di acquisire un terreno di caccia come proprietà è possibile, tuttavia, è un ordine di grandezza più costoso e, di conseguenza, possiamo parlare di redditività solo per lunghi periodi di tempo. È piuttosto un investimento di capitale rispetto all'imprenditorialità.

Modi di sviluppo della caccia moderna

Dopo aver acquisito i diritti d'uso, diventa pertinente la questione di come organizzare una fattoria di caccia. Un imprenditore, avendo affittato una fattoria da caccia, non solo ne ricava un profitto, ma lavora anche intenzionalmente per aumentare il guadagno.

Di fondamentale importanza è l'accuratezza nel determinare il numero di animali in una determinata azienda all'inizio della stagione di caccia. Questa è la pietra angolare dalla quale sono pianificati tutti i principali indicatori dell'economia venatoria. In primo luogo, vengono presi in considerazione gli animali da pelliccia e gli animali da groviglio di grossa taglia. Il loro numero è stimato nel numero di individui per mille ettari di terra. Per fare ciò, viene dapprima calcolato su trame e percorsi di prova, quindi questo campione viene arrotondato per l'intera area di terra.

Il criterio per la qualità della caccia è il coefficiente di produttività della terra (questo indicatore è calcolato per ciascun tipo di animale).

Per una buona terra è 250, per quelli con qualità superiore alla media - 165, per media - 100, per qualità inferiore alla media - 50, per quelli cattivi - 15 Ciò significa, ad esempio, che 2,5 volte più animali sono in buone condizioni di caccia, della media.

Ottenere buona terra in affitto è, naturalmente, una grande fortuna. E, di regola, non succede. Sii realistico, ti verrà dato un affitto come massima economia media.

Devi migliorare la sua qualità: migliorare la base del foraggio, aumentare le proprietà protettive e nidificanti aumentando la copertura forestale e l'arricchimento delle piantagioni. Potrebbe anche essere necessario recuperare una determinata area. Solo sulla base di un affidabile "foraggio posteriore" sarà possibile sviluppare ulteriormente l'attività venatoria.

Con una quantità sufficiente di mangime, un buon effetto è dimostrato da ulteriori misure per la compilazione artificiale di terreni con animali e uccelli.

Il successo della caccia dipende dai ranger

È ovvio che la comprensione di come organizzare la caccia privata, deve combinare non solo gli approcci dell'imprenditorialità, ma anche gli aspetti specifici dei chasseurs. Un'adeguata gestione della caccia dovrebbe garantire la riproduzione estesa di animali e uccelli.

Per fare ciò, è necessario navigare nella migrazione, conoscere la biologia delle principali specie di animali e la loro capacità di ripristinare il bestiame. Tuttavia, non è corretto ritenere che sia consigliabile aumentare la popolazione di alcuni animali di gioco oltre quella ottimale. La fornitura di cibo peggiora e iniziano le malattie. Tale attività mirata, che risolve il problema di come organizzare una fattoria di caccia, è chiamata gestione della caccia, è professionalmente impegnata dai cacciatori.

Alcune questioni economiche

Come iniziare l'attività economica della caccia? In primo luogo, dovrebbero essere prese misure per ridurre al minimo il numero di strade. Idealmente, dovrebbe essercene uno che porti alla silvicoltura, dotato di un checkpoint e di una barriera.

Strade non necessarie, se anche con il loro aiuto viene effettuata la deforestazione, è necessario cercare di chiudere legalmente. E poi - scavare e riempire. In questo modo viene posta una barriera all'autocononerizzazione e in futuro verrà impedita una certa quantità di rischi. Il costo di sgombero della strada e l'attrezzatura del post sarà di circa $ 1000.

Accompagnamento documentario alla caccia

Quali documenti servono al business della caccia? Secondo la legge federale "In caccia", ogni cacciatore deve avere a disposizione un biglietto per la caccia campione federale unificato a tempo indeterminato rilasciato dall'Ispettorato forestale dello Stato. (La restrizione per ottenerlo è una condanna nuova o eccezionale per un reato intenzionale).

Il secondo documento ricevuto dal cacciatore è un buono (licenza) da cacciare. Funziona all'interno del rilascio della sua caccia. A sua volta, la fattoria di caccia riceve spazi (licenze) dall'ente territoriale dell'Ispezione Forestale dello Stato.

Durante la caccia agli animali autorizzati, cioè ottenendoli seguendo e perseguendo nello stato della loro libertà naturale, invece di un buono, il cacciatore riceve una licenza dalla fattoria di caccia o firma un contratto. Va notato che l'effetto di entrambi i permessi e licenze è limitato nel tempo. Dopo aver utilizzato le forme di questi documenti sono cacciatori nell'economia della caccia. Inoltre, il controllo del rispetto delle condizioni di caccia, la contabilizzazione delle forme di buoni (licenze) è funzione della fattoria di caccia.

Organizzazione dell'attività di caccia

In generale, l'organizzazione dell'attività della fattoria di caccia è regolata e prodotta dal suo personale. Sono queste persone che sanno come organizzare la caccia, determinare il livello di servizio per i cacciatori che visitano le aree pertinenti. Il complesso di base dei servizi forniti comprende l'organizzazione di alloggi e pasti, i servizi cacciatori e la gestione dei trofei.

Aumentare significativamente la redditività dell'economia venatoria Servizi aggiuntivi: servizi balneari, massaggi, piscina, corsi d'acqua, giochi (biliardo, pallavolo, ping-pong), pic-nic con barbecue, impianti sportivi, tiro (tiro), lavanderia, internet, servizi di trasporto, ecoturismo per la caccia.

L'attività complessiva dell'impresa in questione è svolta sulla base di un piano che tiene conto, oltre ai prodotti ottenuti direttamente dall'economia venatoria stessa, degli investimenti in esso. Dovrebbe immediatamente fare una riserva che i primi due o tre mesi dopo la sua organizzazione, la fattoria di caccia sta lavorando per raggiungere un punto di pareggio. Nello stesso periodo, gli imprenditori nel settore delle attività venatorie per aumentare il flusso di finanziamento sono incoraggiati a stipulare accordi con terzi.

Stato di caccia

Il personale minimo di caccia include un manager, un cacciatore e un cuoco. Il gestore pianifica il suo sviluppo e controlla l'attuazione di questo piano. Requisiti per lui: l'istruzione superiore (preferibilmente speciale), la presenza di veicoli, l'esperienza di benvenuto nel settore alberghiero.

Personalmente, negozia e conclude contratti con partner, clienti, organizza lavoro, controlla il personale.

Il cacciatore deve avere un'istruzione superiore speciale o secondaria e due anni di esperienza lavorativa in questa specialità. Prende in considerazione il numero di animali, controlla il rispetto delle regole della caccia, conduce misure di conservazione e misure per regolare il numero di animali. Prepara mangime, salatini, equipaggia aree di alimentazione e mangiatoie, nidi artificiali.

Lo chef, ovviamente, deve essere un vero esperto nel cucinare piatti di selvaggina. Il successo dell'attività di caccia dipenderà anche dalle sue capacità. Cook e ranger dovrebbero essere dotati di alloggio separato dalle pensioni.

profitto

Poiché i principali tipi di costi sono già stati menzionati da noi in questo articolo, rimane per noi mostrare le direzioni della redditività dell'economia venatoria. Ciascuna di queste fattorie approva le sue tariffe per i trofei ottenuti dai cacciatori. Solo una piccola percentuale di essi costituisce il reddito derivante dalla vendita di buoni e licenze (300-1000 rubli).

La principale fonte di reddito è il pagamento da parte dei cacciatori (clienti della fattoria di caccia) dei servizi di trasporto, servizi di cacciatori, cucine, alloggi, servizi relativi alla lavorazione dei trofei raccolti (decapaggio, affumicatura, congelamento della carne, scuoiatura e lavorazione delle pelli, servizi di mediazione per la produzione di animali impagliati). Se durante la caccia c'è un corpo idrico, riceve un reddito aggiuntivo dal noleggio di attrezzature da pesca e una tassa per il pesce pescato (il prezzo è in base al peso).

Affari di caccia

Gli imprenditori, i cacciatori, specialmente dai cittadini, sono spesso interessati a ciò di cui hai bisogno per aprire un negozio di caccia? Per fare questo, in primo luogo, dovresti navigare nei regolamenti legali che regolano la vendita di armi. Per aprire un business, è necessario investire in esso circa 3 milioni di rubli. Il documentario avrà bisogno dell'autorizzazione delle autorità locali e del controllo del traffico aereo locale e una licenza per vendere armi. Il suo prezzo è di 150 mila rubli.

Le rimanenti voci di costo sono tipiche, relative a tutti gli imprenditori che iniziano la propria attività. Si tratta di registrazione statale e fiscale, registrazione in un'agenzia di statistica, affitto, un contratto di servizi di sicurezza, nonché sistemi di allarme antincendio. E, naturalmente, l'apertura di un negozio di caccia è associata all'acquisto di attrezzature ($ 8-10 mila) e merci ($ 5-6 mila).

conclusione

Organizzare una redditizia economia di caccia è una questione specifica. Per il suo funzionamento di successo, è importante combinare le abilità dei ranger, eccezionali capacità organizzative, entusiasmo nello stabilire il servizio, cucina unica.

Le fattorie che hanno concluso contratti con grandi imprese per il resto dei cacciatori tra i loro dipendenti lavorano con successo e ritmicamente. Altrettanto promettente è l'organizzazione della caccia d'élite, con trofei pianificati, lo sviluppo del turismo ecologico.

Di grande importanza è il passaparola: la caccia efficace, la garanzia di trofei e un servizio ben consolidato sono la chiave del successo commerciale della caccia.

Fattorie di caccia, terreni, quote (vendita, affitto)

Postato da al_sol, il 16 luglio 2009 in Varie

Messaggi in primo piano

Per pubblicare messaggi, creare un account o accedere

Devi essere un membro per lasciare un commento.

Crea un account

Registra un nuovo account nella nostra comunità. È molto facile!

Accedi

Hai già un account? Accedi al sistema.

Contenuto correlato

Ultimi visitatori 0 utenti online

Nessun utente registrato sta visualizzando questa pagina.

L'affitto della foresta non è necessario

Membri del Consiglio della Federazione Gorbunov G.A., Lebedev V.A., Lisovskiy S.F. e deputato della Duma di Stato Yazev V.A. una bozza di emendamenti alla legge federale "Sulla caccia e sulla conservazione delle risorse di caccia e sugli emendamenti a determinati atti legislativi della Federazione russa" e gli articoli 36 e 81 del Codice forestale della Federazione russa in termini di miglioramento dell'uso delle foreste per l'attuazione di attività nel campo della caccia.

Foto di Anton Zhuravkov

La "Russian Hunting Gazette" ha scritto più volte su vari "squilibri" che sorgono durante la locazione di aree forestali per le esigenze di caccia. Attualmente, gli utenti venatori sono obbligati ad affittare tutte le aree forestali situate entro i confini dei terreni di caccia per l'attuazione di attività nel campo della caccia.

Per gli utenti di caccia, affittare una foresta è ora un tipo insolito di uso forestale, oltre a richiedere l'adempimento di una serie di obblighi previsti dalla legislazione forestale (ad esempio, assistenza alle foreste - abbattimento sanitario, pulizia di vari tipi di rifiuti).

Allo stesso tempo, il costo di questi lavori è piuttosto significativo. L'inosservanza di tali obblighi può comportare la risoluzione dei contratti di affitto delle foreste e servire da base per la risoluzione del contratto di caccia. Gli oggetti delle infrastrutture di caccia (cacciatori, strutture biotecnologiche) non influenzano la foresta come un ecosistema, mentre la loro dimensione relativa è insignificante.

A questo proposito, il disegno di legge propone di rendere la legge federale "In caccia". »E il Codice Forestale della Federazione Russa sono emendamenti volti ad armonizzare la legislazione sulla caccia e la foresta. Si propone di eliminare la necessità di affitto con la caccia agli utenti di terreni forestali, ad eccezione dei terreni forestali destinati alla conservazione e alla riproduzione degli animali da caccia (gabbie).

Ora, sulle terre del fondo forestale, è consentito detenere misure biotecniche per gli utenti venatori che hanno stipulato accordi di caccia, se ciò non comporta il disboscamento e la costruzione di oggetti di costruzione del capitale. Basi di caccia, leccalecca, mangiatoie e altre strutture biotecniche non sono soggette alla necessità di affittare le foreste.

Noleggio di terreni di caccia

Sono interessato a come affittare una trama?
Dove andare con questa domanda?
Quanto costerà circa?
Come limitare l'accesso agli estranei e ai bracconieri?

Sì, ci sono riserve e "zone verdi" per Bonz, perekolbasit sarebbero tutti loro.

Sono in tali questioni, una persona non è una grammatica, con quale area vuoi prendere e affittare (comprare)?

IMHO meno di 40-60 ettari da prendere non ha senso. E quanto costa un ettaro di foresta?

Solo se ti avvicini, in termini di "E quanto otterrò da questo?" Sarà redditizio allevare verri, alci o orsi nella loro terra?

Cordialmente, Pashanya.

l'interazione con il settore privato è davvero difficile. e la gestione dei giochi interagisce facilmente. Il capo della supervisione chiama il comandante delle forze speciali della milizia e dice: "Dammi un ramo nel raid domani". e dare, perché sono bracconieri insieme (per esempio, sul territorio del filo di qualcuno di una fattoria privata). e guai a tutti quelli che si avvicinano. tuttavia, non saranno in grado di catturare il vero bracconiere nella foresta, anche se il distaccamento lascia la foresta in piena forza. d'altra parte, è bene ferire i "macchinisti", quelli che cacciano direttamente dalle ruote. e nel trasporto di gru da miniera illegale. in generale, sulle strade, non direttamente nella foresta.
Per quanto riguarda i generali, c'è una generale della milizia nella regione (a meno che, ovviamente, questa non sia la regione di Mosca). se questo è il generale di polizia di qualcun altro, è certamente al sicuro dalle manette e dal lancio delle uova. ma sulle licenze verrà chiesto di non fumare, e se no, arriveranno. per la vodka non correranno di sicuro e non risponderanno secondo le regole. se è un estraneo e non un generale della milizia, lo riceverà volentieri. l'odio per l'esercito e l'FSB sta crescendo rapidamente con ogni viaggio nel Caucaso. tuttavia, questi sono i nostri poliziotti del nord. più a sud, più tutto è marcito e corrotto.
nella regione di Murmansk, ci sono stati scambi di fuoco sulla base del bracconaggio (due volte con i feriti) tra strutture come:
OMON - frontiere (bracconieri)
ispezione della protezione del pesce - frontiere
Ispettorato per la protezione del pesce - Marina
in quest'ultimo caso, i bracconieri (cacciatori di granchi) hanno vinto a causa della potente soppressione del fuoco.
era nella regione di Novgorod - la parte della stazione. era con il cacciatore a caccia. lì è stata istituita un'unità ambientale di polizia nella regione (disboscamento illegale, caccia e bracconaggio del pesce). i gruppi di battaglia sono costantemente nella foresta. il cacciatore, avendo scoperto il bracconaggio, era collegato via radio o tramite telefono cellulare (l'intera area era coperta da una rete - gli era stato dato un tubo di servizio) - prima che i freni lasciassero la foresta, venivano lavorati a maglia. il cacciatore non deve combattere da solo con una folla di punti di rottura. tutti sono felici, tutto funziona. Davvero non so come sia con i generali e i deputati - prendono tangenti.

[a cura di headhunter]

Tutti sono fermati dal problema degli stranieri e dei bracconieri sul loro territorio: nessuno vuole investire denaro in ciò che qualcuno userà.

DIRITTI E OBBLIGHI DEGLI UTENTI DELLE AREE DI CACCIA. PROTEZIONE DEGLI ANIMALI DA CACCIA NEL CANONE DA CACCIA FORNITO IN AFFITTO O GRATUITO

30. Gli utenti dei terreni di caccia hanno il diritto di:

continuare a cacciare e utilizzare gli animali da caccia che vivono in terreni di caccia in affitto in conformità con il presente Regolamento e altre normative;

vendere, nel modo stabilito, buoni di caccia, permessi per cacciare animali selvatici e buoni di caccia per loro;

effettuare la costruzione nei terreni di caccia in affitto di strutture di caccia, basi di caccia e pesca, punti di arresto e altri oggetti secondo la procedura stabilita dalla legislazione;

citare in giudizio i danni derivanti dalla distruzione o dal danneggiamento degli animali selvatici e del loro habitat;

disporre indipendentemente dei prodotti venatori legalmente ottenuti, salvo diversa disposizione di atti legislativi;

esercitare altri diritti previsti dal presente regolamento, da altri atti legislativi e da un contratto di affitto per i terreni di caccia.

31. Gli utenti dei terreni di caccia sono tenuti a:

rispettare le presenti norme, altri atti legislativi sulla protezione e l'uso del mondo animale, i termini dell'accordo per la locazione dei terreni di caccia e la documentazione di caccia;

pianificare e attuare una serie di misure volte a proteggere gli animali da caccia, aumentare, mantenere e migliorare la popolazione di questi animali, il loro uso razionale e sostenibile, per garantire la conservazione della biodiversità;

prendere misure per portare il numero di animali da gioco al meglio e mantenerlo a questo livello, anche regolandone la distribuzione e il numero;

organizzare la regolamentazione della distribuzione e del numero di animali da gioco, compresi quelli affetti da malattie pericolose per la loro vita o la salute di altri animali e (o) cittadini;

Garantire la protezione degli animali da caccia nei terreni di caccia affittati da un numero di lavoratori (cacciatori, direttori di caccia, ingegneri di caccia, direttori e vice capi dell'utilizzatore di terreni di caccia), calcolati sulla base delle norme minime dei terreni di caccia per cacciatori dei terreni di caccia che proteggono gli animali da caccia, terreni di caccia, secondo l'appendice 3;

assicurare lo svolgimento della gestione della caccia, lo sviluppo e l'approvazione della documentazione di gestione della caccia nei modi e nei tempi specificati dal Consiglio dei ministri della Repubblica di Bielorussia

mantenere un passaporto utente per le zone di caccia nella forma stabilita dal ministero delle Foreste, concordato con il ministero delle risorse naturali e della protezione ambientale;

installare entro un anno dalla data di conclusione della locazione dei terreni di caccia o dalla fornitura di terreni di caccia per l'uso gratuito di cartelli informativi (avvisi) in base alla documentazione di gestione della selvaggina che indica i nomi dell'utente delle aree di caccia, zone di caccia, altre unità della divisione del territorio in azienda, informazioni sul regime di caccia nel territorio, contattare i numeri degli utenti dei terreni di caccia, nonché monitorare il corretto contenuto di questi indici e fornire trucchi La disponibilità di informazioni pubblicate su di loro;

assicurare il diritto preferenziale di cacciare alle persone di cui al paragrafo 2 della clausola 97 del presente regolamento e registrate per luogo di residenza in insediamenti situati entro i confini dei terreni di caccia presi in affitto da tali utenti;

osservare le istruzioni (risoluzioni) delle autorità di controllo della caccia, presentare loro le informazioni richieste entro i termini stabiliti dalle suddette autorità (funzionari);

non consentire violazioni dei diritti degli utenti di appezzamenti di terra, appezzamenti di fondi forestali e corpi idrici, entro i cui confini si svolge la gestione della caccia;

rispettare il regime legale delle aree naturali soggette a protezione speciale e territori soggetti a contaminazione radioattiva a seguito del disastro della centrale nucleare di Chernobyl, mentre si trovano aree di caccia in affitto all'interno dei territori specificati;

pagare l'affitto in modo tempestivo in conformità con la locazione dei terreni di caccia;

utilizzare i terreni di caccia per lo scopo previsto;

tenere un registro del numero di animali di selvaggina e dei loro sequestri, nonché del conto e della valutazione dei trofei di caccia, annualmente elaborare progetti di piani per la rimozione di animali selvatici di specie normalizzate;

organizzare, in conformità con la legislazione, la sepoltura delle carcasse senza proprietario, le loro parti e gli organi interni degli animali selvatici e informare i cacciatori sulla procedura stabilita per la gestione di tali rifiuti;

rispettare le regole per la registrazione, la memorizzazione, la compilazione e l'uso di moduli di buoni di caccia, i permessi per gli animali da caccia e i buoni di caccia per loro, i fogli trofei e altre forme di documenti con un certo grado di protezione;

adottare misure per prevenire ed eliminare le conseguenze di pericolose malattie degli animali selvatici in conformità con le norme veterinario-sanitarie;

per compensare i danni causati all'ambiente nel corso della caccia e danni causati dalla distruzione di colture agricole e forestali da parte di animali da caccia.

32. Funzionari dell'utilizzatore di terreni di caccia (cacciatori, direttori di giochi, ingegneri di caccia, direttori e vice capi degli utenti di terreni di caccia), le sue organizzazioni superiori che proteggono gli animali da caccia nei terreni di caccia in affitto, hanno i seguenti poteri nell'esercizio delle funzioni ufficiali:

controllare con le persone nelle zone di caccia in affitto con prodotti e (o) strumenti di caccia, la disponibilità di documenti per il diritto di cacciare;

nei casi e secondo la procedura stabilita dagli atti legislativi, fermare i veicoli nei terreni di caccia in affitto;

per ispezionare oggetti, veicoli, prodotti e strumenti di caccia, per recedere da persone che hanno violato queste Regole, prodotti e strumenti di caccia illegale, certificato statale del diritto di caccia secondo le modalità stabilite dal Consiglio dei Ministri della Repubblica di Bielorussia;

indossare uniformi di un terreno di caccia campione definito dall'utente;

portare e utilizzare armi di servizio in conformità con la legge;

utilizzare la forza fisica per prevenire e sopprimere i reati, l'autodifesa, per superare l'opposizione ai requisiti legali di queste persone, se i metodi non violenti non garantiscono l'adempimento dei loro doveri ufficiali;

utilizzare mezzi speciali (manette, dispositivi leganti, spray meccanici, aerosol e altri dispositivi dotati di sostanze laceranti o irritanti) per respingere un attacco, sopprimere l'insubordinazione o resistere ai loro requisiti legali nell'esercizio delle loro funzioni, trattenendo e consegnando persone agli organi degli affari interni, ha commesso il reato;

utilizzare armi di servizio nei casi previsti al paragrafo 173 del presente regolamento;

utilizzare armi di servizio, ad eccezione della carabina a canna corta, per cacciare gli animali da caccia nella fornitura di servizi di caccia e nella caccia commerciale, nonché per regolare la distribuzione e il numero di animali selvatici.

Ai fini del presente regolamento, le organizzazioni madri dei terreni di caccia, se non diversamente specificato, devono essere intese come:

Associazione pubblica statale repubblicana "Società bielorussa di cacciatori e pescatori" - per le sue strutture organizzative distrettuali e regionali;

strutture organizzative regionali dell'associazione nominata - per le sue strutture organizzative regionali;

entità legali - fondatori dell'utente dei terreni di caccia.

33. Nel processo di gestione della caccia, l'uso di animali da caccia viene effettuato dall'utente dei terreni di caccia attraverso l'organizzazione di caccia amatoriale o commerciale.

34. La caccia commerciale può essere effettuata da persone che svolgono un lavoro in base ad un accordo di lavoro o di diritto civile con un utente di terreni di caccia e che sono idonei a cacciare, così come i cacciatori che hanno stipulato un accordo di diritto civile con un utente di terreni di caccia.

35. L'utente dei terreni di caccia deve nominare il capo della caccia per l'organizzazione:

caccia collettiva per animali selvatici di specie normalizzate;

caccia nel caso previsto nella prima parte del paragrafo 134 del presente regolamento;

escursioni di caccia.

Per la caccia individuale, il capo della caccia non può essere nominato. In questo caso, il cacciatore, che è stato rilasciato un permesso per cacciare un animale da caccia, e un permesso di caccia ad esso, adempie ai doveri del capo della caccia e, nei modi prescritti, è responsabile per il mancato adempimento di questi doveri.

36. Il capo della caccia può essere un funzionario dell'utilizzatore dei terreni di caccia o, per decisione dell'utente dei terreni di caccia, un cacciatore che abbia una formazione professionale speciale nella gestione della caccia o abbia esperienza di caccia di almeno cinque anni e non abbia precedenti penali per aver commesso reati premeditati o altri reati connessi all'uso di o l'uso di armi o esplosivi, crimini contro la sicurezza ambientale e l'ambiente naturale, nonché essere considerati in conformità con la legislazione e soggetto a sanzioni amministrative per violazione delle regole della caccia e della caccia.

37. Le misure volte alla protezione degli animali di selvaggina, compresa la loro riproduzione e protezione, comprendono:

reinsediamento, acclimatazione, introduzione, riacclimatizzazione, reintroduzione e incrocio di animali da caccia;

riproduzione di animali da riproduzione in cattività ai fini della successiva introduzione nei terreni di caccia;

pianificazione del sequestro del gioco di caccia;

regolamentazione della distribuzione e dell'abbondanza di animali selvatici;

individuazione e soppressione nelle aree di caccia in affitto di violazioni di queste Regole e altri atti legislativi sulla protezione e l'uso del mondo animale;

altre attività in conformità con la legislazione sulla protezione e l'uso del mondo animale.

38. Le attività biotecnologiche sono svolte conformemente ai requisiti definiti dal ministero delle Foreste in coordinamento con il ministero delle risorse naturali e della protezione ambientale.

39. La regolamentazione della distribuzione e del numero di animali selvatici nei terreni di caccia in affitto è effettuata in conformità con il presente regolamento e le norme che disciplinano la distribuzione e il numero di animali selvatici approvati dal Consiglio dei ministri della Repubblica di Bielorussia.

40. Gli animali da caccia sono contabilizzati dagli utenti di terreni di caccia in conformità con la procedura e la tecnologia per la loro azienda, determinati dal Ministero delle Foreste in coordinamento con il Ministero delle risorse naturali e della protezione ambientale e l'Accademia nazionale delle scienze della Bielorussia.

41. Le misure di controllo per la registrazione degli animali selvatici sono organizzate dal Ministero delle Foreste in collaborazione con l'Ispettorato statale per la protezione della fauna e della flora sotto il Presidente della Repubblica di Bielorussia e il Ministero delle risorse naturali e della protezione ambientale. L'ordine e la tecnologia delle misure di controllo per la registrazione degli animali selvatici sono determinati dal Ministero delle Foreste in coordinamento con il Ministero delle risorse naturali e della protezione ambientale e l'Accademia nazionale delle scienze della Bielorussia.

Se vi è una discrepanza tra i dati dei conti di controllo e i dati dell'utente dei terreni di caccia, i dati dei conti di controllo vengono utilizzati per pianificare la rimozione degli animali di selvaggina e altri scopi.

42. La pianificazione per la rimozione degli animali di selvaggina è effettuata sulla base della documentazione di gestione della caccia secondo le modalità stabilite dal ministero delle Foreste in coordinamento con il ministero delle risorse naturali e della protezione ambientale e l'accademia nazionale delle scienze della Bielorussia.

43. Nelle zone di caccia in affitto possono essere assegnate zone di caccia e, se necessario, altre unità della divisione intra-economica del territorio:

case di caccia o silvicoltura.

In una zona di caccia affittata di oltre 10 mila ettari, al fine di creare condizioni favorevoli per la riproduzione di preziose specie di animali da caccia, è obbligatoria una zona di riposo di almeno il 5 per cento dell'area di tali aree di caccia.

Nei terreni di caccia in affitto con una superficie di oltre 25 mila ettari, una zona di addestramento (addestramento, addestramento, addestramento e altro addestramento) di cani da caccia, rapaci e altri animali utilizzati per la caccia (di seguito - zona di addestramento) con un'area di almeno 1 000. ettari.

Altre zone di caccia possono essere assegnate anche in base alla specializzazione della gestione della caccia, compresa l'area di gestione della caccia principalmente per gli ungulati selvatici, la zona di caccia principalmente per la selvaggina piccola e (o) altri gruppi o specie di animali selvatici.

44. I confini delle zone di caccia e altre unità della divisione del territorio, le condizioni per condurre la caccia e la caccia in loro sono determinati dalla documentazione di gestione della caccia.

45. La caccia è vietata nelle zone di sosta, ad eccezione della regolamentazione del numero di lupi e (o) volpi in conformità con le clausole 134 e 135 delle presenti Regole.

Solo le aree di caccia e di riposo dovrebbero rasentare le riserve e le aree protette dei parchi nazionali.

46. ​​L'assegnazione delle zone di caccia e la gestione della caccia nelle aree naturali soggette a protezione speciale dovrebbero essere effettuate conformemente al regime di protezione e uso di queste zone.

47. I comitati esecutivi regionali possono decidere in merito alla ripartizione all'interno delle zone di esclusione per le zone di caccia (ad eccezione delle aree ricreative di massa) per l'addestramento di cani da caccia, rapaci e altri animali utilizzati per la caccia, di cui informano lo Stato Ispettorato della protezione della flora e della fauna sotto il Presidente della Repubblica di Bielorussia.

48. L'ordine di condurre la caccia e la caccia nei territori soggetti a contaminazione radioattiva a seguito del disastro della centrale nucleare di Chernobyl è stabilito dal ministero delle Foreste in coordinamento con l'Accademia nazionale delle scienze della Bielorussia, il ministero delle situazioni di emergenza.

49. La creazione di gabbie all'aperto, tra cui la caccia alle gabbie all'aperto, la custodia, l'allevamento e l'uso di animali selvatici in esse contenuti, compresa la detenzione di gabbie a cielo aperto, viene effettuata secondo le modalità stabilite dal Consiglio dei ministri della Repubblica di Bielorussia.

Piano aziendale per la caccia. Come affittare i terreni di caccia

La superficie totale dei terreni di caccia, cioè gli habitat di animali selvatici, nella Federazione Russa è di 1,5 miliardi di ettari. Il numero di specie animali su cui è consentita la caccia (risorse di caccia) è 228. Il settore venatorio prevede un fatturato di 80-100 miliardi di rubli.

È più redditizio che nutrire i recinti di visoni, volpi. La classificazione tradizionale distingue i terreni aperti, forestali, palustri e acquatici. Le relazioni sociali associate alla loro attività sono regolate dalla legge federale "Sulla caccia e la conservazione delle risorse di caccia..."

Le più popolari sono le risorse forestali. Nel loro ambiente, i terreni di caccia privati ​​più spesso organizzati. Ci sono diverse classificazioni di loro. Il primo di questi (per età dello stand) utilizza una gradazione decennale per gli alberi a foglie caduche e una ventennale per le conifere. (I gradi 1 e 2 sono giovani, 3 e 4 sono di mezza età, quindi - stand di maturazione, maturazione e temperatura eccessiva).

La seconda classificazione, secondo D. N. Danilov, distingue una foresta rocciosa paludosa, muschiosa, alluvionale, complessa, secca e lichenica. Queste sono le classificazioni più comuni, infatti ce ne sono molte altre.

La classificazione legale coinvolge tre gruppi: il primo è un terreno di caccia all'aria aperta (che, secondo la legge, occupa almeno il 20% del totale), il secondo è assegnato a persone fisiche e giuridiche (in senso stretto, l'argomento di questo articolo) e infine il terzo è la terra, la caccia che è limitato o vietato dal regime stabilito di aree protette.

Coloro che sono interessati ad affittare i terreni di caccia dovrebbero concentrarsi sul secondo gruppo.

La scelta del terreno in affitto. Pre-pianificazione

È ovvio che l'imprenditore nel settore della caccia sceglie da sé un simile affitto di terreni forestali, che è promettente e potenzialmente redditizio, mentre utilizza le tecniche di gestione della caccia. Le attività che include sono divise in preparatorio, campo e cameral.

Certo, è necessario "misurare sette volte" prima di affittare un terreno di caccia. Durante gli eventi preparatori, vengono studiati i documenti dei dipartimenti di terra dei comitati esecutivi distrettuali, delle organizzazioni ambientali, dei servizi veterinari e dei dipartimenti dell'agricoltura. Il significato del lavoro sul campo è la valutazione qualitativa della popolazione del territorio affittato.

La fase finale del processo di valutazione è il lavoro camerale, durante il quale vengono riassunte le informazioni sulle fasi preparatorie e sul campo, le foreste sono valutate in termini di valore, la caccia è pianificata geograficamente, le riprese sono razionate, le misure biotecniche e di sicurezza sono pianificate, le carte opto-economiche e gli schemi sono elaborati. Il numero delle specie di risorse venatorie, il modo in cui sono distribuite spazialmente, la sufficienza del cibo naturale sono stimate.

Quindi, chi è interessato a come affittare i terreni di caccia non può fare a meno di un sondaggio cacciatore dei motivi.

Qual è l'area da affittare? Le opinioni, ovviamente, possono essere diverse. Crediamo che il punto di vista di Alexey Danilkin, Dr. Sc. (Biol.), Meriti attenzione: ritiene che nella zona moderata un'area di diecimila ettari sia adatta per una regolamentazione efficace del numero di ungulati. Un approccio più moderato coinvolge un'area di trentamila ettari. Il costo di un tale affitto nella sua forma moderata costerà ad un imprenditore $ 600.

Registrazione dell'affitto

Se rispondi da un punto di vista giuridico alla domanda "come affittare i terreni di caccia", allora, naturalmente, parleremo delle operazioni documentarie. Le fasi principali di un contratto di locazione sono l'acquisizione dello status di un singolo imprenditore o di una persona giuridica, la selezione e l'affitto di terreni specifici, la conclusione di un accordo di caccia con l'ispezione forestale dello Stato (come risultato della vincita di un'asta), ottenendo una licenza statale per l'utilizzo delle risorse venatorie.

Le licenze richiedono l'applicazione all'autorità esecutiva competente del governo, contenente informazioni sulla futura attività venatoria, nonché i parametri di qualità e tempo previsti per l'utilizzo del mondo animale (riprese e recupero). È ragionevole fare una domanda simile sulla base del lavoro camerale. In realtà - questo è un progetto di business plan per la caccia.

L'opzione di acquisire un terreno di caccia come proprietà è possibile, tuttavia, è un ordine di grandezza più costoso e, di conseguenza, possiamo parlare di redditività solo per lunghi periodi di tempo. È piuttosto un investimento di capitale rispetto all'imprenditorialità.

Modi di sviluppo della caccia moderna

Dopo aver acquisito i diritti d'uso, diventa pertinente la questione di come organizzare una fattoria di caccia. Un imprenditore, avendo affittato una fattoria da caccia, non solo ne ricava un profitto, ma lavora anche intenzionalmente per aumentare il guadagno.

Di fondamentale importanza è l'accuratezza nel determinare il numero di animali in una determinata azienda all'inizio della stagione di caccia. Questa è la pietra angolare dalla quale sono pianificati tutti i principali indicatori dell'economia venatoria. In primo luogo, vengono presi in considerazione gli animali da pelliccia e gli animali da groviglio di grossa taglia. Il loro numero è stimato nel numero di individui per mille ettari di terra. Per fare ciò, viene dapprima calcolato su trame e percorsi di prova, quindi questo campione viene arrotondato per l'intera area di terra.

Il criterio per la qualità della caccia è il coefficiente di produttività della terra (questo indicatore è calcolato per ciascun tipo di animale).

Per una buona terra è 250, per quelli con qualità superiore alla media - 165, per media - 100, per qualità inferiore alla media - 50, per quelli cattivi - 15 Ciò significa, ad esempio, che 2,5 volte più animali sono in buone condizioni di caccia, della media.

Ottenere buona terra in affitto è, naturalmente, una grande fortuna. E, di regola, non succede. Sii realistico, ti verrà dato un affitto come massima economia media.

Devi migliorare la sua qualità: migliorare la base del foraggio, aumentare le proprietà protettive e nidificanti aumentando la copertura forestale e l'arricchimento delle piantagioni. Potrebbe anche essere necessario recuperare una determinata area. Solo sulla base di un affidabile "foraggio posteriore" sarà possibile sviluppare ulteriormente l'attività venatoria.

Con una quantità sufficiente di mangime, un buon effetto è dimostrato da ulteriori misure per la compilazione artificiale di terreni con animali e uccelli.

Il successo della caccia dipende dai ranger

È ovvio che la comprensione di come organizzare la caccia privata, deve combinare non solo gli approcci dell'imprenditorialità, ma anche gli aspetti specifici dei chasseurs. Un'adeguata gestione della caccia dovrebbe garantire la riproduzione estesa di animali e uccelli.

Per fare ciò, è necessario navigare nella migrazione, conoscere la biologia delle principali specie di animali e la loro capacità di ripristinare il bestiame. Tuttavia, non è corretto ritenere che sia consigliabile aumentare la popolazione di alcuni animali di gioco oltre quella ottimale. La fornitura di cibo peggiora e iniziano le malattie. Tale attività mirata, che risolve il problema di come organizzare una fattoria di caccia, è chiamata gestione della caccia, è professionalmente impegnata dai cacciatori.

Alcune questioni economiche

Come iniziare l'attività economica della caccia? In primo luogo, dovrebbero essere prese misure per ridurre al minimo il numero di strade. Idealmente, dovrebbe essercene uno che porti alla silvicoltura, dotato di un checkpoint e di una barriera.

Strade non necessarie, se anche con il loro aiuto viene effettuata la deforestazione, è necessario cercare di chiudere legalmente. E poi - scavare e riempire. In questo modo viene posta una barriera all'autocononerizzazione e in futuro verrà impedita una certa quantità di rischi. Il costo di sgombero della strada e l'attrezzatura del post sarà di circa $ 1000.

Accompagnamento documentario alla caccia

Quali documenti servono al business della caccia? Secondo la legge federale "In caccia", ogni cacciatore deve avere a disposizione un biglietto per la caccia campione federale unificato a tempo indeterminato rilasciato dall'Ispettorato forestale dello Stato. (La restrizione per ottenerlo è una condanna nuova o eccezionale per un reato intenzionale).

Il secondo documento ricevuto dal cacciatore è un buono (licenza) da cacciare. Funziona all'interno del rilascio della sua caccia. A sua volta, la fattoria di caccia riceve spazi (licenze) dall'ente territoriale dell'Ispezione Forestale dello Stato.

Durante la caccia agli animali autorizzati, cioè ottenendoli seguendo e perseguendo nello stato della loro libertà naturale, invece di un buono, il cacciatore riceve una licenza dalla fattoria di caccia o firma un contratto. Va notato che l'effetto di entrambi i permessi e licenze è limitato nel tempo. Dopo aver utilizzato le forme di questi documenti sono cacciatori nell'economia della caccia. Inoltre, il controllo del rispetto delle condizioni di caccia, la contabilizzazione delle forme di buoni (licenze) è funzione della fattoria di caccia.

Organizzazione dell'attività di caccia

In generale, l'organizzazione dell'attività della fattoria di caccia è regolata e prodotta dal suo personale. Sono queste persone che sanno come organizzare la caccia, determinare il livello di servizio per i cacciatori che visitano le aree pertinenti. Il complesso di base dei servizi forniti comprende l'organizzazione di alloggi e pasti, i servizi cacciatori e la gestione dei trofei.

Aumentare significativamente la redditività dell'economia venatoria Servizi aggiuntivi: servizi balneari, massaggi, piscina, corsi d'acqua, giochi (biliardo, pallavolo, ping-pong), pic-nic con barbecue, impianti sportivi, tiro (tiro), lavanderia, internet, servizi di trasporto, ecoturismo per la caccia.

L'attività complessiva dell'impresa in questione è svolta sulla base di un piano che tiene conto, oltre ai prodotti ottenuti direttamente dall'economia venatoria stessa, degli investimenti in esso. Dovrebbe immediatamente fare una riserva che i primi due o tre mesi dopo la sua organizzazione, la fattoria di caccia sta lavorando per raggiungere un punto di pareggio. Nello stesso periodo, gli imprenditori nel settore delle attività venatorie per aumentare il flusso di finanziamento sono incoraggiati a stipulare accordi con terzi.

Stato di caccia

Il personale minimo di caccia include un manager, un cacciatore e un cuoco. Il gestore pianifica il suo sviluppo e controlla l'attuazione di questo piano. Requisiti per lui: l'istruzione superiore (preferibilmente speciale), la presenza di veicoli, l'esperienza di benvenuto nel settore alberghiero.

Personalmente, negozia e conclude contratti con partner, clienti, organizza lavoro, controlla il personale.

Il cacciatore deve avere un'istruzione superiore speciale o secondaria e due anni di esperienza lavorativa in questa specialità. Prende in considerazione il numero di animali, controlla il rispetto delle regole della caccia, conduce misure di conservazione e misure per regolare il numero di animali. Prepara mangime, salatini, equipaggia aree di alimentazione e mangiatoie, nidi artificiali.

Lo chef, ovviamente, deve essere un vero esperto nel cucinare piatti di selvaggina. Il successo dell'attività di caccia dipenderà anche dalle sue capacità. Cook e ranger dovrebbero essere dotati di alloggio separato dalle pensioni.

profitto

Poiché i principali tipi di costi sono già stati menzionati da noi in questo articolo, rimane per noi mostrare le direzioni della redditività dell'economia venatoria. Ciascuna di queste fattorie approva le sue tariffe per i trofei ottenuti dai cacciatori. Solo una piccola percentuale di essi costituisce il reddito derivante dalla vendita di buoni e licenze (300-1000 rubli).

La principale fonte di reddito è il pagamento da parte dei cacciatori (clienti della fattoria di caccia) dei servizi di trasporto, servizi di cacciatori, cucine, alloggi, servizi relativi alla lavorazione dei trofei raccolti (decapaggio, affumicatura, congelamento della carne, scuoiatura e lavorazione delle pelli, servizi di mediazione per la produzione di animali impagliati). Se durante la caccia c'è un corpo idrico, riceve un reddito aggiuntivo dal noleggio di attrezzature da pesca e una tassa per il pesce pescato (il prezzo è in base al peso).

Affari di caccia

Gli imprenditori, i cacciatori, specialmente dai cittadini, sono spesso interessati a ciò di cui hai bisogno per aprire un negozio di caccia? Per fare questo, in primo luogo, dovresti navigare nei regolamenti legali che regolano la vendita di armi. Per aprire un business, è necessario investire in esso circa 3 milioni di rubli. Il documentario avrà bisogno dell'autorizzazione delle autorità locali e del controllo del traffico aereo locale e una licenza per vendere armi. Il suo prezzo è di 150 mila rubli.

Le rimanenti voci di costo sono tipiche, relative a tutti gli imprenditori che iniziano la propria attività. Si tratta di registrazione statale e fiscale, registrazione in un'agenzia di statistica, affitto, un contratto di servizi di sicurezza, nonché sistemi di allarme antincendio. E, naturalmente, l'apertura di un negozio di caccia è associata all'acquisto di attrezzature ($ 8-10 mila) e merci ($ 5-6 mila).

conclusione

Organizzare una redditizia economia di caccia è una questione specifica. Per il suo funzionamento di successo, è importante combinare le abilità dei ranger, eccezionali capacità organizzative, entusiasmo nello stabilire il servizio, cucina unica.

Le fattorie che hanno concluso contratti con grandi imprese per il resto dei cacciatori tra i loro dipendenti lavorano con successo e ritmicamente. Altrettanto promettente è l'organizzazione della caccia d'élite, con trofei pianificati, lo sviluppo del turismo ecologico.

Di grande importanza è il passaparola: la caccia efficace, la garanzia di trofei e un servizio ben consolidato sono la chiave del successo commerciale della caccia.

Caccia privata

Creare condizioni ottimali per lo sviluppo delle risorse di base della caccia. Gestione a livello scientifico della popolazione di cervo. Mantenere un numero ottimale di lupi e la distruzione dei cani randagi. Organizzazione di una vasta rete di complessi alimentari.

Facendo clic sul pulsante "Scarica archivio", si scarica gratuitamente il file necessario.
Prima di scaricare questo file, ricorda i buoni saggi, test, tesine, dissertazioni, articoli e altri documenti non reclamati sul tuo computer. Questo è il tuo lavoro, dovrebbe partecipare allo sviluppo della società e giovare alle persone. Trova questi lavori e invia alla base di conoscenza.
Noi e tutti gli studenti, i dottorandi, i giovani scienziati che usano la base di conoscenze nei loro studi e nel loro lavoro saranno molto grati a voi.

Per scaricare l'archivio con il documento, nel campo sottostante, inserire un numero a cinque cifre e fare clic sul pulsante "Scarica archivio"

Il progetto dell'organizzazione e dello sviluppo della gestione venatoria dell'istituzione forestale statale "Brest Forestry" del Fondo forestale regionale di Brest.

Caratteristiche delle condizioni naturali: zona di vegetazione, area, complesso forestale. Analisi del numero di popolazioni di animali da gioco. Misure per migliorare le condizioni di vita degli animali selvatici, per regolare il numero e proteggere piantagioni di valore.

termine, aggiunto 10/10/2014

L'organizzazione del progetto e lo sviluppo di FME caccia "Brest leshoz" RFB Brest

Informazioni generali sul leshoz. Caratteristiche delle condizioni naturali: zona vegetale, rilievo, suolo, complesso forestale. Analisi delle dimensioni della popolazione. Misure per proteggere le piantagioni preziose dal danno degli ungulati. Biologia della caccia di animali e uccelli e specie di caccia.

termine, aggiunto 10/10/2014

Analisi delle attività di Vologda ROOIR

L'attività di caccia "Vologda" nella crisi economica. Lo sviluppo della caccia amatoriale e della pesca. Valutazione dello stato delle materie prime dell'economia, della sua base materiale e tecnica. Il livello di organizzazione dei processi produttivi.

tesi, aggiunta il 14/07/2015

Organizzazione del territorio di caccia del quartiere "Kyun" Suntarsky della Repubblica di Sakha (Yakutia)

Terreni di caccia e loro classificazione. Creazione e organizzazione di fattorie di caccia nei territori del Far North. Caratteristiche del clima, acqua, foreste, risorse minerarie e agricole. Ridistribuzione della terra. Gestione del piano aziendale.

tesi, aggiunto il 20/01/2013

Cani da servizio per cani

Analisi dell'allevamento di cani nel mondo. L'uso di cani da servizio nella protezione degli oggetti. Caratteristiche della fattoria e condizioni di lavoro nel canile per l'allevamento di cani da lavoro. Metodi di trasferimento di cani da un tipo di alimentazione a un altro. Zoo igiene e medicina veterinaria.

astratto, aggiunto il 21/11/2016

Sviluppo di un sistema di trattamento ottimale per cani con forme tipiche e complicate di sarcoptosi e cani ottektoz nella città di Brjansk

Caratteristiche generali del centro diagnostico e di cura "Veterinario". Considerazione delle caratteristiche di Epidemiologia, patogenesi e clinica rogna sarcoptica nel cane nella città di Bryansk. Lo studio dei metodi di trattamento in una forma tipica di sarcoptosi e otodecosi canina.

Termine aggiunto il 16/05/2014

Organizzazione della base di foraggi per bovini da latte nella SEC "Bocheikovo"

La creazione e l'uso del pascolo. Analisi della performance produttiva dell'economia. Valutazione della base di approvvigionamento alimentare ed efficienza economica delle aree seminate. Determinazione della necessità di mangime sotto il volume della produzione di latte.

tesi, aggiunto il 17/03/2015

Analisi dell'attività economica del VUE "Yuzhnoye"

Valutazione della struttura dei prodotti commerciali dell'economia. Il livello di sicurezza delle risorse e l'efficienza economica della produzione di latte e carne. Specializzazione e dimensione della pastorizia. Migliorare l'organizzazione dell'uso della meccanizzazione nelle aziende agricole.

Termine aggiunto il 26/01/2015

Analisi delle condizioni organizzative ed economiche dell'azienda agricola collettiva Michurin

Lo studio delle direzioni delle attività economiche dell'organizzazione. Caratteristiche delle condizioni climatiche, del terreno e del suolo. Caratteristiche dei principali indicatori economici dell'economia. Intensificazione e intensità della produzione agricola.

Esame, aggiunto il 10.05.2010

Analisi della "Agro-ramo" delle imprese agricole della JSC "Vetkovskiy AGROSERVIS"

Studio dell'attività economica della SFC "Agro-Vetka" di OJSC "Vetka agroservice", analisi dello stato del suo approvvigionamento alimentare. Descrizione del processo di mungitura delle mucche. Organizzazione della remunerazione e garanzia di condizioni di lavoro sicure in un'azienda agricola.

rapporto di pratica, aggiunto il 21/09/2011

caccia Proprietà

Il sistema di gestione della natura razionale organizzativa ed economica (Vedi Gestione della natura), che prevede la raccolta di animali selvatici e uccelli per ottenere la quantità massima di prodotti di caccia (vedi Caccia) mantenendo il numero ottimale di animali per la popolazione.

Nell'URSS, O. h. È una branca dell'economia nazionale che garantisce l'uso, la protezione e il ripristino del fondo di caccia statale (vedi il fondo di caccia statale) (animali selvatici e uccelli nei terreni di caccia). Nell'economia della Russia pre-rivoluzionaria, il commercio delle pellicce ha giocato un ruolo importante (vedi Pelliccia), la fauna venatoria è stata rapacemente sfruttata. Molte specie animali (castori di fiume, zibellino, martora, sigillo di pelliccia, lontra marina, alci, saiga, cervo rosso, ecc.) Erano sull'orlo dell'estinzione. Fin dai primi anni di potere sovietico, è stato fatto molto lavoro in URSS per ripristinare il numero e l'uso razionale delle risorse degli animali da gioco. Una serie di importanti leggi e regolamenti governativi (Decreto sulla caccia, 1919, Regole per la produzione di caccia, termini e metodi, 1922 e altri) stabilirono nuovi regolamenti sull'uso delle risorse venatorie. I termini e i metodi di caccia sono stati determinati tenendo conto delle caratteristiche geografiche e stagionali della riproduzione di animali e uccelli; dal 1935, i tempi della caccia iniziarono ad essere adeguati in base alle previsioni annuali del numero di partite. Sono vietati i metodi di caccia pericolosi, l'estrazione di animali utili durante il periodo di riproduzione e alimentazione della prole, ecc.. Sono organizzate riserve, santuari e strutture per la caccia di riserva per la protezione e la riproduzione di preziose specie di animali selvatici. Si iniziò a pianificare l'acquisto e l'acquisto di pellicce e selvaggina (vedi il gioco); Sono stati introdotti prezzi e norme statali uniformi per materie prime e prodotti di caccia. Fornitore centralizzato di pellicce e altri prodotti O. x. divenne Tsentrosoyuz URSS. O. x. trasformato in un ramo indipendente dell'economia nazionale.

Lo stadio attuale nello sviluppo di O. x. determinato dalla decisione del Consiglio dei ministri dell'URSS "Sulle misure per migliorare la gestione della caccia" (1959). L'imitazione è eliminata nell'uso dei terreni di caccia e nella costruzione di cemento O. x. tipo di produzione. Più di 1 miliardo di ettari di terreni di caccia sono riservati alla cooperazione statale e alle organizzazioni pubbliche. I principali tipi di O. x. URSS: 1) aziende statali (industriali) e cooperative (cooperative) di caccia e pesca, fattorie commerciali e fattorie collettive del Nord (zona della taiga) - i principali fornitori di pellicce e selvaggina; 2) le fattorie statali di caccia e di caccia da riserva, sono impegnate nello sviluppo e nell'attuazione di forme scientifiche di manutenzione, protezione e riproduzione di preziosi animali selvatici di O. x per stabilirsi in nuove aree di habitat, in parte - preparazione di pellicce e selvaggina; 3) sport O. x. (Unioni di cacciatori e società di pescatori, All-Army Military Hunting Society (Vedi All-Army Militare Society) e Dynamo Society), hanno lo scopo di attirare le persone a praticare sport di caccia e assistere le organizzazioni di appalti nell'adempimento dei piani statali per la raccolta di pellicce e selvaggina. Nei sindacati delle società di cacciatori e pescatori oltre 2,5 milioni di persone. (1973). Sport O. x. non solo è coinvolto nella preda di animali e uccelli, ma svolge anche le attività biotecniche necessarie nei terreni di caccia. O. x. Tutte le categorie consegnano a organizzazioni di procacciatori fino a 50 milioni di pellicce di animali da pelliccia, fino a 20 mila tonnellate di carne selvatica ungulata, fino a 800 mila carcasse di uccelli selvatici, così come varie materie prime (pelli ungulate, piume, piumino, Panta, ecc.). Rete O. x. si stanno espandendo, si stanno intensificando - aumentando la produttività dei terreni di caccia attraverso la bonifica dei terreni, l'arricchimento con nuove preziose specie di animali selvatici, l'allevamento di selvaggina, la selezione di animali in natura e lo sfruttamento normalizzato di determinate popolazioni.

All'estero O. x. nella maggior parte dei paesi non è un'industria indipendente, ma fa parte dell'agricoltura o della silvicoltura. Nei paesi socialisti O.x. È sotto la giurisdizione degli enti statali (il ministero dell'Agricoltura e dell'alimentazione in Cecoslovacchia, il ministero delle Foreste e dell'industria del legno in Polonia, il comitato statale forestale della RDT, ecc.). La direzione diretta di O.

x. nelle foreste, i boscaioli vengono spesso condotti con una preparazione di caccia speciale. I terreni di caccia sono distribuiti tra fattorie statali e società di cacciatori (ogni cacciatore deve essere un membro della società). Stato O. x. di solito si trova sul territorio delle aree forestali e sono sotto la loro giurisdizione. Le società di caccia affittano terreni di caccia statali a pagamento con l'obbligo di tenere in vigore le misure biotecnologiche. Nei paesi capitalisti, i terreni di caccia sono prevalentemente di proprietà privata, affittati a società di caccia o a singoli cacciatori per un canone. Vedi Caccia, Caccia.

Lett.: Danilov D. N., industria di caccia dell'URSS, M., 1963; Malinovsky A.V., The Hunting Economy of European Socialist Countries, M., 1973.

Idee per il business -> Intrattenimento e business alberghiero, turismo, ristorazione, bellezza, salute, medicina

Caccia turistica: chi ha bisogno di riposo, chi ha bisogno di lavoro.


Il business che voglio descrivere, porta circa $ 3000-3500 al mese. Questo è un tipo di attività turistica estremamente impegnativa.

Spieghiamo in ordine.

Uno dei miei amici è un avido cacciatore. Ha tutti gli attrezzi da caccia, in genere un cane da caccia (non ricordo la razza, ma questa è una razza "da caccia"). Ogni fine settimana andava a caccia. È arrivato senza fallire con il bottino.

E la figlia (una ragazza intelligente, che lavora come manager a Mosca) è stata consigliata da un business interessante: cacciare persone che non hanno esperienza in questo, ma stanno bruciando con un desiderio irresistibile di cacciare.

Naturalmente, per i soldi.

Mia figlia ha concordato con due agenzie di viaggio di Mosca che forniranno i clienti. Per questo, il loro 10% riceverà.

Ora ogni venerdì da Mosca (400 km) arrivano gruppi di persone, una media di 3 persone (succede 2 e 4, ma meno spesso) e trascorrono la caccia del fine settimana. Li lascia per vivere nella sua casa di campagna, e c'è anche un bagno russo (per cambiare, altrimenti i moscoviti sono abituati alle saune finlandesi).

Non conosco il programma di questi eventi, ma i clienti sono sempre soddisfatti. E amici / compagni / conoscenti / colleghi / parenti sono invitati a recarsi nella regione di Ivanovo per cacciare. Telefonchik sicuramente condividerà. L'effetto del cosiddetto. "passaparola".

Ora il lato finanziario della domanda:

Il costo di un fine settimana di caccia è $ 1000. Non importa, arriverà 1 persona o una compagnia di 4 persone (questo è il massimo). Immediatamente devono pagare il 100% alla società di viaggi in ufficio, il resto è in contanti.

Ma succede (sempre più spesso negli ultimi tempi) che le persone che sono state in caccia o quelle che vengono con un consiglio amichevole vengano. Qui, naturalmente, il pagamento del 100%, ad es. Migliaia di verde nella tasca del cacciatore.

I "turisti" del cibo portano con sé (o comprano nel negozio più vicino), ma prodotti come patate, carote, pasta e tutto in questo spirito il proprietario si offre. Spesso, la preda viene preparata e mangiata qui, come la logica conclusione della caccia.

In generale, come ho già scritto, in questo business puoi guadagnare $ 3000-3500 al mese, lavorando (o meglio riposando, perché non puoi chiamare il lavoro che ami) solo nei fine settimana.

È importante che questa attività abbia segnato l'inizio di molti altri casi di questo cacciatore. Nel processo di conversazione informale, incontra persone e spesso ci sono situazioni che portano a nuovi progetti di business.

E un'altra cosa: pistole, munizioni, indumenti (a volte scarpe) sono forniti da un cacciatore. È vero, per quanto riguarda le licenze, la situazione è - non lo so. Dopotutto, abbiamo bisogno di permessi per cacciare. Forse questo con tatto è silenzioso, e forse tutto è completamente legale.

In effetti, ci sono alcune sfumature e alcune "trappole" qui. E ce ne sono molti.

Se tutto è fatto all'interno della legge, allora è permesso cacciare nel periodo primaverile per un massimo di due settimane e nel periodo autunno-inverno da agosto a febbraio. Quindi gli affari sono praticamente stagionali.

Inoltre, le licenze per sparare a una grande bestia non sono molto economiche, i prezzi nelle diverse fattorie sono diversi, ma non meno di $ 500 ovunque. I cacciatori-turisti dovrebbero avere la propria arma, ovviamente, con il permesso appropriato per farlo.

D'altra parte, la cosa principale è presentare un'idea, e gli stessi professionisti entusiasti saranno in grado di "mettere tutto al suo posto". Buona fortuna!

Top