logo

Amazon ha iniziato a utilizzare piccoli droni per consegnare piccoli acquisti ai clienti nel Regno Unito nell'ambito del programma Amazon Prime Air. Attualmente, il servizio di consegna drone è disponibile solo per due clienti, ma nei prossimi mesi, Amazon prevede di aumentare il numero di partecipanti al programma a diverse decine, secondo il sito web dell'azienda.

Nella logistica, c'è il concetto di "ultimo miglio", che viene utilizzato per indicare l'ultima fase della consegna delle merci - direttamente al cliente. L '"ultimo miglio" è economicamente il più costoso per le aziende perché il carico raggiunge i punti intermedi alla rinfusa. Al fine di accelerare e ridurre i costi di consegna, Amazon ha sviluppato un programma chiamato Prime Air, all'interno del quale, attraverso l'uso di UAV, gli acquisti fino a 2,3 chilogrammi vengono consegnati entro 30 minuti dall'ordine.

Il primo centro logistico di Amazon, che viene consegnato ufficialmente tramite veicoli aerei senza equipaggio, si trova nell'area di Cambridge, l'azienda ha riferito di aver ricevuto i permessi necessari dalle autorità quest'estate. La prima consegna del drone è avvenuta il 7 dicembre 2016 e ha impiegato 13 minuti dal pagamento finale sul sito web del negozio online fino a quando il cliente non ha ricevuto la merce: il quadricottero ha portato un set-top box Amazon Fire TV e un pacchetto popcorn.

Per la consegna nell'area di Cambridge, viene utilizzato un nuovo prototipo di drone cargo.

I droni per la consegna di piccoli carichi sono utilizzati in altri paesi. Ad esempio, in Svizzera e Singapore, sono stati realizzati progetti pilota per la consegna di posta con multicotteri, in Nuova Zelanda la pizza viene consegnata per via aerea e negli Stati Uniti sono già stati utilizzati droni per erogare caffè e ciambelle, oltre ai burritos. In India e Cina vengono sviluppati droni per trasportare gli innesti, mentre in Ruanda i droni consegnano sangue e medicine. Anche i medici militari russi stanno pianificando di utilizzare i droni per consegnare medicinali in aree difficili da raggiungere. Si deve notare che in Russia in precedenza multato per la consegna del carico tramite multicopter e oggi, nonostante di "legalizzazione" Piani droni polmonari, lo status giuridico di consegna del carico commerciale tramite multicopter rimane poco chiaro.

Amazon verifica la consegna delle merci tramite droni

Amazon, il più grande rivenditore online al mondo, intende testare il sistema di consegna utilizzando droni non presidiati. Questo era il capo della compagnia, Jeff Bezos, ha dichiarato in un'intervista alla CBS.

Bezos ha condiviso con i giornalisti i piani per lo sviluppo di un nuovo sistema di consegna delle merci, che permetterà agli acquirenti di ricevere il loro ordine entro 30 minuti dalla data di registrazione. Gli esperti definiscono ancora tale idea almeno audace e in alcuni casi persino futuristica. Tuttavia, Amazon non promette che il sistema verrà introdotto in uso permanente domani. Anche con i risultati dei test più favorevoli, ciò avverrà solo tra qualche anno, ha affermato Bezos.

Inoltre, è probabile che la consegna di merci tramite droni sia disponibile solo come parte del programma bonus Amazon Prime a pagamento. Il capo di Amazon riconosce che il sistema ha sia vantaggi che svantaggi.

I professionisti sono molto ovvi. Questa è principalmente la velocità di consegna, così come i costi minimi di spedizione da Amazon. I droni di Amazon saranno in grado di consegnare merci che pesano non più di 2,3 kg e si allontaneranno dal magazzino a una distanza di non più di 16 km. Secondo Bezos, tale raggio consentirà di coprire una parte significativa della popolazione urbana.Per quanto riguarda la massa, solo il 14% non passa da questo valore I prodotti di Amazon (ad esempio, i droni saranno in grado di sollevare e consegnare l'86% di tutte le merci).

Ma gli svantaggi, a loro volta, non sono meno significativi, perché per ogni drone è necessario il permesso delle autorità aeronautiche, e inoltre il rivenditore prevede di utilizzare piccoli droni, quindi non sarà in grado di trasportare carichi ingombranti. Anche su strada con un veicolo senza equipaggio, possono verificarsi varie aggressioni, come guasti o furti da parte di terzi, che comportano la perdita del prodotto stesso.

Tuttavia, Amazon prende ancora sul serio la questione e intende portare la questione fino alla fine. Oltre a problemi puramente tecnici e legali, Bezos rileva una serie di altre difficoltà associate alla messa in funzione di tale sistema su base continuativa. Tuttavia, il desiderio di innovazioni tecnologiche finora supera chiaramente tutti i dubbi.

Nel video puoi vedere come funziona il nuovo sistema di consegna di Amazon.

Quadricotteri e droni

kvadrokoptery.com

Amazon ha lanciato con successo la consegna di merci tramite droni

Il più grande servizio al mondo per la vendita di prodotti su Internet, Amazon ha annunciato la consegna di merci da parte di droni nel 2013 e ha iniziato a creare il sistema Prime Air.

Molti consumatori e funzionari erano scettici su questo progetto e non credevano che potesse funzionare normalmente. Ma oggi, Amazon ha fornito un video di conferma che la consegna dei droni sta funzionando con successo.

Amazon ha lanciato con successo la consegna di merci tramite droni

Il video mostra l'ultima versione del drone, che è stata presentata dal creatore di Top Gear, Jeremy Clarkson, che ora collabora con Amazon.

Drone per la consegna di merci ha un contenitore speciale per il carico. La sua gamma di volo raggiunge 15 miglia e l'altitudine di volo verticale può arrivare a 400 piedi.

Proprio affare: consegna di cibo da droni

La consegna di cibo da parte di droni è un'attività che promette di apparire tra qualche anno. Su quali tentativi di lancio esistessero già, sul quadro giuridico in continua evoluzione, nonché sulla situazione attuale con i droni in Russia e nel mondo e sulle possibili prospettive - leggi il nostro articolo.

La consegna tramite droni è qualcosa per cui i rappresentanti dei più grandi marchi mondiali nel campo dell'IT, della vendita al dettaglio, dell'e-commerce, della ristorazione, dei servizi postali e dei servizi di consegna sono perplessi. Amazon, DHC, Google, Wallmart, Domino's Pizza, Foodpanda, 7-Eleven, Alibaba - queste e molte altre aziende vedono un grande potenziale in questa direzione. La consegna via aerea è l'assenza di ingorghi, la possibilità di accorciare il percorso dal punto A al punto B, evitando curve, incroci e semafori. Questa è un'opportunità per consegnare dove non ci sono strade normali, sorvolare l'acqua e volare fino agli uffici dei grattacieli. L'opportunità di risparmiare sui servizi di corriere: il suo stipendio, il costo del servizio di trasporto e della benzina. Più veloci e meno costosi - questi sono due barili del miele più dolce che attirano le api di tutti i tipi e strisce.

La maggior parte dell'altra passione per i droni, ovviamente, sono ristoranti e negozi online che organizzano la consegna di cibo ai clienti. Quest'ultimo vuole mangiare solo pizza fresca e calda e non aspettare il maledetto corriere per ore e ore. Sembrerebbe che si attaccano alla confezione della pizza drone, ha lanciato in aria e inviato per l'acquirente, senza lasciare la pizzeria - e tutti si può respingere corrieri e redditività in modo drammatico "calpestare". Tuttavia, non è stato così facile.

Primi esperimenti

In un primo momento, la consegna del cibo è apparsa come uno stratagemma di marketing. Nel maggio 2012, il servizio TacoCopter che utilizzava i droni ha promesso ai clienti la consegna di tacos. Poi è apparso lo spot di Domino's Pizza per la consegna della pizza e, a dicembre 2013, Amazon ha annunciato la sua idea di consegnare beni e condurre test ai clienti. Il numero di rotoli di produzione sulla consegna di prodotti ha iniziato a crescere nel 2014. Ad esempio, una delle pizzerie indiane, la Pizzeria di Francesco, è decollata, mostrando come un drone con una pizza si fa strada, iniziando a un paio di metri dal forno e atterrando sul tetto di un grattacielo.

Molti considerano la prima consegna commerciale come merito russo. Il 21 giugno, nella città di Syktyvkar, un drone con una pizza in una termobox con un modulo di discesa ha consegnato il primo ordine al cliente. Dodo Pizza e lo sviluppatore CopterExpress si sono distinti. Per il primo giorno, sono stati ricevuti sei ordini per l'importo di 3270 rubli. La consegna è stata effettuata con l'aiuto di un agente in abbigliamento di marca, che ha preso l'ordine e ha effettuato il pagamento, essendo in un luogo pubblico con un grande raduno di giovani Syktyvkar. Come spiegato in azienda, la necessità di un intermediario è spiegata dal fatto che volare verso indirizzi sconosciuti è pieno di molti problemi. Ad esempio, potrebbero esserci interferenze radio o linee elettriche lungo il percorso, che potrebbero impedire al drone di raggiungere il punto. Inoltre, non è chiaro come trasferire le merci al cliente e non a una persona non autorizzata. Pertanto, il formato di uno spettacolo di strada è stato scelto per la consegna e il processo di consegna è stato girato da tutti e spettatori.

Franchising e fornitori

Ma presto la compagnia dovette sospendere la consegna. I voli di elicottero sono interessati all'ufficio dell'accusatore locale dei trasporti. Per la violazione dello spazio aereo, gli organizzatori sono stati minacciati con una multa di 200 mila rubli, ma alla fine solo il direttore generale di CopterExpress è stato multato come individuo. Ma i problemi non sono finiti qui a causa del fornitore di aria. Quindi le compagnie hanno dovuto contestare una multa di 50 mila rubli per la consegna di merci senza licenza. Sebbene fosse possibile evitare la penalità, rimanevano delle domande. La legislazione russa non era pronta nel Copter ed era guidata dalle vigenti leggi generali relative ai velivoli senza pilota (UAV). I concetti di "kopter" o "drone" nel codice aereo non erano disponibili.

Quadro legale

Dopo i primi precedenti con il passaggio dei droni vicino agli aeroporti, un dilemma sorse di fronte allo stato (e non solo al nostro). Da un lato, i droni sono una cosa che viene acquisita principalmente per "l'intrattenimento per il gusto di": fotografare, creare video, gare e così via. Ma allo stesso tempo, le caratteristiche tecniche dei droni sono così impressionanti che non puoi chiamarle giocattoli ordinari. Lo confermano l'uso di droni da parte dell'esercito come attrezzatura da spia e il trasferimento di oggetti proibiti ai detenuti. Ma come distinguere quale dispositivo è utilizzato a quali scopi? Ad oggi, l'uso di UAV ha richiesto la presentazione di un piano di volo all'agenzia statale, ottenendo il permesso di utilizzare lo spazio aereo e altra burocrazia, che dura più di un giorno. Dal lato dei proprietari di elicotteri, sono emerse proposte per individuare classi di mini-UAV di peso compreso tra 3 e 30 kg e prescrivere nuove regole per loro.

Il primo problema con i droni decise di stabilirsi negli Stati Uniti, dove a dicembre 2015 ottenne una registrazione online sul sito web della Federal Aviation Administration (FAA) statunitense. A meno di un mese da quando una legge simile scritto in russo, e alla fine di marzo 2016 in Russia è entrato in vigore nuovo Codice Air, secondo il quale tutti i droni sono più pesanti di 250 (!) Grammi sono stati oggetto di registrazione obbligatoria con l'Agenzia federale del trasporto aereo per ottenere un certificato dal Servizio di Sicurezza Federale. Tuttavia, non è stato creato alcun portale online per la registrazione online. Già all'inizio di luglio è stata abolita una legge redatta frettolosamente e la registrazione obbligatoria di droni con un peso fino a 30 kg o meno è stata annullata. La situazione al momento tornò al periodo precedente all'adozione degli emendamenti in generale, con l'unica differenza che le forze dell'ordine divennero più esperte in materia di droni.

Passarono ancora alcuni mesi e apparve un'altra notizia che sconvolse nuovamente i proprietari dei droni. Il fatto che a partire dal 5 luglio 2017, tutti i droni con un peso compreso tra 250 e 30 kg dovranno avere targhe. È stato riferito che lo stato prevede di creare un sistema per l'identificazione dei droni, sul meccanismo con cui opera l'impresa statale ZaschitaInfoTrans. È noto che un tag RFID attivo verrà utilizzato come targa, che ti consentirà di leggere le informazioni sul drone e il suo proprietario a una distanza di oltre 200 metri. La procedura di registrazione per il drone deve essere stabilita dal Ministero dei Trasporti. Si presume che la registrazione sarà organizzata via Internet, e il costo del contributo sarà paragonabile al costo di creazione e consegna del tag RFID e sarà di circa 200-300 rubli.

In altre parole, dal 5 luglio dovrebbero essere registrati droni con un peso superiore a 250 grammi. Non ci sono informazioni su come esattamente farlo al momento della stesura di questo articolo. Inoltre, non è chiaro cosa si debba considerare esattamente come un drone. La formulazione del velivolo senza pilota per legge russa è molto confusa, e recita come segue: "aerei senza pilota - aerei, controllato, controllato in volo dal pilota, che si trova al di fuori del lato del velivolo (pilotaggio esterno)." Il fumetto della situazione è che, di conseguenza, non solo i droni possono essere attribuiti ai droni, ma, ad esempio, i piloti di elicotteri giocattolo e persino gli aquiloni.

E la legislazione attualmente disponibile ("Regole federali per l'uso dello spazio aereo", pag 49) afferma che i voli di veicoli aerei senza equipaggio si verificano quando gli utenti dello spazio aereo hanno il permesso dell'autorità di autogoverno competente. Si scopre che nella zona locale è necessario chiedere il permesso dei proprietari, e in città o dietro di esso - le autorità locali. Ancora più oscura è la questione del trasporto commerciale. Dopo tutto, il trasporto di merci per scopi commerciali è soggetto a licenza. E senza una licenza, i violatori stanno bene. Per i singoli imprenditori - per 100 mila rubli, per le persone giuridiche - fino a 400 mila rubli.

Quello che abbiamo ora

Entro la fine del 2016, il mercato globale dei veicoli aerei senza equipaggio è salito a 7,3 miliardi di dollari con la prospettiva di una crescita entro il 2020 del 9,5% miliardi di dollari. Se nel 2015 sono stati venduti più di 4 milioni di piccoli droni, entro il 2025 le loro vendite cresceranno fino a raggiungere i 100 milioni. Le vendite al dettaglio per uso privato e le vendite a singoli imprenditori, che utilizzano i droni per organizzare registrazioni video, contribuiscono maggiormente alla crescita. Allo stesso tempo, il grande business ha iniziato a mostrarsi più attivo, interessato, in particolare, all'uso dei droni come mezzo per consegnare pacchi e cibo.

Nel 2016 sono stati annunciati piani ambiziosi per la consegna di cibo da parte di droni in 24 paesi dal marchio internazionale di e-commerce, Foodpanda, una piattaforma di distribuzione di cibo mobile. Il direttore generale della compagnia ha annunciato il superamento dei test e il servizio per i residenti di Singapore nel prossimo lancio. Il primo successo nelle consegne commerciali anche detta rete 7-Eleven negli Stati Uniti, ha consegnato la autonoma acquirente drone Flirtey da Nevada ciambelle, caffè, sandwich di pollo e una soda, Pizza Domino, consegnato la carbonara pizza con il pollo in città Nuova Zelanda Vangaparao, Amazon, consegnato il prefisso e un pacchetto di popcorn, il negozio online giapponese Rakuten, che ha organizzato una consegna di prova di cibo ai golfisti e ad altre società. Gli ordini vengono effettuati utilizzando applicazioni mobili che comunicano al cliente l'arrivo del drone.

A differenza dei primi esperimenti, sono stati recentemente usati droni autonomi. Cioè, tali droni che non hanno bisogno di essere accompagnati da un operatore a terra. Il lavoro dell'operatore è limitato al caricamento dei pacchi e all'installazione del luogo. I droni autonomi arrivano al cliente da soli, usando i canali di comunicazione GPS e codificati. L'ordine scende sul cavo o si sgancia quando il drone atterra a terra. La verità è che la consegna è principalmente in un formato di prova - gli organizzatori concordano in anticipo con i residenti che vivono nelle vicinanze che desiderano prendere parte agli esperimenti. Per lunghe distanze, i droni non volano a causa delle limitazioni della batteria. Di recente, un record di distanza ha istituito un drone giapponese, che volava zuppa calda su una distanza di oltre 12 km nella prefettura di Fukushima.

Uno dei problemi principali all'ordine del giorno è garantire la sicurezza dei voli dei droni e la creazione di infrastrutture che consentano la consegna. Al di sopra di questi grandi rivenditori come Amazon e Walmart ora lavorano. Quest'ultimo, ad esempio, otterrà un brevetto per l'utilizzo del sistema blockchain. Invece di consegnare la merce direttamente a casa, i droni getteranno i pacchi in contenitori sicuri che verranno contattati a distanza. Si apriranno automaticamente e nel momento in cui i droni saranno nelle immediate vicinanze. In questo modo, si prevede di uccidere due piccioni con una fava - per impostare il percorso esatto e per garantire la sicurezza del pacco, in modo che possa essere trasferito nella sua interezza direttamente al cliente. Con la blockchain, sarà possibile tenere traccia di molti elementi della catena, inclusa la posizione, l'autenticazione del corriere e del client, la temperatura e i suoi valori accettabili, il contenuto del pacchetto, ecc.

Vale la pena aprire un'attività di consegna con droni?

Se non sei in Russia, ma in Nuova Zelanda, dove le autorità hanno già autorizzato la consegna commerciale con i droni e non hanno paura di sperimentare, allora sì. In ogni altro caso, la risposta è ovvia. Il punto non è tanto negli aspetti legali quanto in un gran numero di problemi tecnici non risolti sopra descritti. Non è ancora chiaro da dove i droni voleranno e dove atterrare. Se metti tali scatole, scatole sulla strada, può essere scomodo per il cliente. Ci sono difficoltà con la consegna alla finestra. Inoltre, nessuno ha annullato atti di vandalismo e teppismo - i dispositivi che intercettano i droni di altre persone sono già stati implementati attivamente sul mercato. E se per le gocce accidentali drone a causa delle azioni di teppisti o di uccelli sviluppatori scioperi propongono di affrontare con l'aiuto di assicurazioni aeronautiche, che cosa fare con il cattivo tempo non è così chiaro. Anche il freddo non è stato cancellato. Nel nostro paese, ovunque usiamo i droni che temono le basse temperature, nel prossimo futuro non funzionerà. Date le possibili multe e il costo dei droni stessi, l'attività di consegna senza equipaggio è un piacere molto costoso. A proposito, i droni di consegna sono già disponibili in commercio. Ad esempio, il drone automatizzato russo CopterExpress1 costerà al compratore 99 mila rubli. Tuttavia, è improbabile che sia vantaggioso per i ristoranti acquistare i propri droni: sarà molto più facile ed economico esternalizzare i servizi alle società di servizi. Molto probabilmente, prima di prendere una decisione sull'uso dei droni in un ristorante o in un bar, non resta che confrontare quanto una tale sottoscrizione sarà più economica del proprio servizio di corriere.

Cosa aspettarsi nei prossimi anni

Per cominciare, il graduale ritiro dei droni dal formato "hobby illegittimo" alla tecnologia riconosciuta dallo Stato per fare soldi. Recentemente, il Ministero dell'Industria e del Commercio insieme a Sberbank (che, a proposito, sta testando l'idea di utilizzare droni invece di collezionisti con potenzialità e principali) ha preparato una bozza di "Strategia di sviluppo dell'e-commerce". Questo documento afferma che entro il 2025 un sistema logistico dovrebbe apparire in Russia e iniziare a lavorare, il che consentirà di consegnare merci da negozi online utilizzando droni "a un prezzo ragionevole entro 3 giorni". Rileva inoltre che a tal fine è necessario indicare la stimolazione, lo sviluppo di tecnologie per lo sviluppo di mezzi e metodi di consegna, l'automazione e la riduzione dei costi di produzione. Entro la fine del 2017, la Russia prevede di creare un comitato interministeriale che organizza un piano di attuazione graduale per il sistema di controllo di volo di droni, così come considerare la questione della loro commercializzazione e la creazione di zone pilota speciali.

I primi passi verso il futuro senza pilota sono già stati presi. All'inizio del 2017, la nuova professione "operatore di droni" è stata aggiunta al registro delle professioni. Ora sarà possibile completare i corsi di formazione e ottenere un certificato che confermi la qualifica e un diploma di "pilota esterno" da Rosaviatsia. Tale specialista sarà in grado di gestire droni con un peso fino a 30 chilogrammi. Inoltre, Roskosmos sta già sviluppando un sistema per monitorare i voli dei piccoli UAV, il cui scopo sarà quello di garantire un equilibrio tra "la sicurezza del volo e il rapido sviluppo della giovane industria. Testeranno il sistema entro la fine del 2017 a Bashkortostan.

Amazon ha consegnato la prima consegna di droni

Amazon, il gigante dell'e-commerce, ha effettuato la consegna del primo ordine utilizzando un drone come parte del suo programma Prime Air.

È stato riferito che il drone Amazon consegnato il set-top box Amazon Fuoco TV e una confezione di popcorn "Popercorn dolce e salato Popcorn" di Richard B. dalla contea di Cambridgeshire, in Inghilterra.

Amazon ha grandi progetti per il programma di consegna di Prime Air: l'azienda spera che un giorno i droni di consegna saranno altrettanto comuni dei camion postali.

Ecco come Amazon descrive il programma Prime Air:

"Questo è un sistema progettato per la pronta consegna delle merci da parte dei droni entro 30 minuti dall'ordine. Prime Air sarà in grado di migliorare significativamente il servizio che offriamo offrendo una consegna dei pacchi ultraveloce e sicura a milioni di nostri clienti. "

Qui sotto puoi vedere il video della prima consegna commerciale del drone Amazon:

Ed ecco come l'intero processo è apparso nelle foto:

Il corriere di Amazon drone ha consegnato l'ordine per la prima volta

Per la prima volta, Amazon ha effettuato la consegna commerciale di merci con l'aiuto di un drone. Il primo cliente del servizio sotto il programma Amazon PrimeAir era residente a Cambridge nel Regno Unito, che vive vicino ai magazzini di un negozio online. Il drone ha consegnato il pacchetto a lui 13 minuti dopo aver effettuato l'ordine.

Il primo utente del servizio era un residente della parte rurale di Cambridge, che ha soddisfatto i tre requisiti dell'azienda. Dovrebbe avere un grande giardino, dovrebbe vivere vicino ai magazzini di Amazon, e il peso della merce ordinata non dovrebbe superare i 2,6 kg. Il drone ha consegnato al cliente un pacchetto popcorn e un dispositivo di streaming video, ordinato sul sito web di Amazon.

La società ha pubblicato un video in cui ha dimostrato come il drone lascia il magazzino su rotaia su una piattaforma come un tram. Da questa piattaforma, il quadricottero decolla e viaggia a destinazione utilizzando il sistema GPS. Per l'atterraggio il drone richiede una mini-piattaforma di atterraggio - è stato installato nel giardino dell'acquirente. Il processo è completamente autonomo, rilevato in Amazon, e la persona non è coinvolta nella gestione del dispositivo.

Al momento, il servizio può essere utilizzato da due clienti del servizio Amazon PrimeAir, ma nei prossimi mesi il servizio sarà disponibile per decine di utenti, riporta The Guardian. Tuttavia, senza restrizioni la prima volta non lo farà. Sebbene i droni funzionino sette giorni su sette, possono volare solo durante le ore diurne e solo con il bel tempo.

Il sito di test di Amazon a Cambridge ha iniziato a lavorare nell'estate 2015. Quindi la società ha invitato l'autorità dell'aviazione civile del Regno Unito ad osservare i test sui droni da corriere. Le regole britanniche che regolamentano i droni coincidono ampiamente con le regole negli Stati Uniti. Durante i test, i droni devono essere nel campo visivo dell'operatore e le prove possono essere eseguite solo nelle zone rurali o nelle periferie urbane. Amazon potrebbe non soddisfare il primo requisito, in quanto il regolatore ha fatto un'eccezione per l'azienda.

Per la prima volta, Amazon ha annunciato i suoi piani per il lancio di corrieri con droni nel 2013. Il CEO Jeff Bezos ha pianificato di fornire tali servizi dal 2018. Finora, Amazon non ha rivisto questa data.

Il principale concorrente della società in questo campo è Google. La società sta conducendo test di droni da corriere come parte del progetto Wing. Recentemente è stato reso noto che l'Alfabeto dell'azienda, che possiede Google, sta negoziando con ristoranti e catene di fast food per creare un mercato online per la consegna di merci tramite droni.

Amazon inoltre non si ferma e quasi ogni settimana presenta prodotti e idee innovative. Di recente, la società ha annunciato un servizio di consegna dei dati di petabyte su un camion e ha anche aperto un negozio Amazon Go completamente automatizzato senza bancomat, venditori e code.

Consegna Amazon da droni

Mercoledì scorso, la società ha pubblicato un video che mostra il caricamento nel drone della merce ordinata, il lancio del dispositivo da una piattaforma mobile, il volo e lo scarico di un acquisto su un prato vicino alla casa. Il primo cliente di questo servizio è diventato un residente della campagna vicino alla Cambridge britannico, l'ordine costituito da un pacchetto di popcorn e un piccolo set-top box, per il servizio in camera ha preso 13 minuti, scrive il Wall Street Journal.

Nel corso di tre anni, Amazon ha sviluppato il suo progetto Prime Air per creare una rete di trasporto aereo per consegnare merci ai consumatori, e i droni sono una parte importante di esso. Inizialmente, l'iniziativa ha suscitato un grande scetticismo e, in aggiunta, Amazon ha dovuto risolvere problemi relativi agli standard normativi. La consegna senza equipaggio di dicembre ha segnato l'inizio dell'operazione commerciale di droni come corrieri. "La prima consegna dei prodotti al cliente #AmazonPrimeAir è elencata nei libri contabili", ha twittato il CEO di Amazon Jeff Bezos.

Al momento, Prime Air utilizza droni con una lunghezza di circa 1 m, il carico consegnato dovrebbe entrare in un contenitore con circa una scatola per le scarpe, il suo peso può raggiungere fino a 2,4 kg. Il volo è completamente autonomo - i droni sono controllati dall'elettronica integrata. A luglio, Amazon ha ricevuto l'autorizzazione dall'ente per l'aviazione civile del Regno Unito di utilizzare i droni per consegnare il carico in luoghi arbitrari. Gran Bretagna - uno dei Paesi con l'approccio più liberale, alla regolamentazione in materia di UAV, anche se le autorità chiedono che i dirigenti con stazioni di osservazione di terra controllate droni lavoro e interferiscono nella gestione della minaccia di un incidente.

Consegna del carico con droni

Nel prossimo futuro, i droni diventeranno parte integrante degli schemi logistici globali. I rivenditori americani stanno iniziando a utilizzare attivamente i droni (oktokoptery) per consegnare le merci dai loro negozi.

Aziende che utilizzano la consegna di droni

  • Particolarmente distinto in questo campo, il gigante di Internet Amazon. Questa azienda utilizza Octocopter speciale per consegnare merci fino a 2,5 kg. Innanzitutto, i prodotti sono confezionati in uno speciale contenitore di plastica arancione. Dopodiché, il drone consegna la merce all'acquirente entro 30 minuti. Oktokopteram non ha paura degli ingorghi e delle cattive strade. I residenti di insediamenti remoti e città con infrastrutture mal sviluppate riceveranno merci da grandi magazzini nel più breve tempo possibile. Lo sviluppo di dispositivi che saranno in grado di sollevare carichi fino a 100 kg. Ci sono progetti di "garage" per droni, che sono alte torri con celle (il progetto di una tale costruzione è già brevettato da Amazon).
  • Nel 2014, la società russa Dodo Pizza ha consegnato il suo prodotto utilizzando un drone.
  • Sberbank ha testato un oktokopter collettore speciale in volo. Questo drone ha volato per 10 chilometri e ha consegnato con successo un container con denaro alla destinazione.

La flotta di droni sarà controllata dall'intelligenza artificiale, che pianificherà le rotte degli optocopters. Per la consegna ininterrotta del carico, è previsto l'equipaggiamento di droni con batterie solari. Il tracciamento del volo dell'opotocottero verrà effettuato utilizzando il sistema GPS.

Problemi con la consegna di merci da parte di droni

Attualmente, l'uso di droni da carico pone una serie di difficoltà. Esistono restrizioni legali al movimento di piccoli velivoli in molti paesi del mondo. La consegna di merci per via aerea mediante optocopters è nella maggior parte dei casi un atto illegale. I droni moderni non possono muoversi attraverso l'aria in condizioni climatiche avverse. Vento forte, pioggia e grandine disattivano l'aereo.

Ci sono problemi con la consegna di merci ai residenti di condomini e uffici. L'organizzazione del volo di massa di droni richiede la creazione di complessi sistemi software e hardware. L'introduzione di nuove tecnologie è associata a ingenti costi finanziari.

In futuro, la maggior parte di questi problemi sarà risolta. Gli scettici smetteranno di sorridere e ridere delle dichiarazioni di Jeff Bezos, che promette di rendere Amazon il leader nel campo della "logistica optocopter". Il settore del trasporto merci cambierà per sempre. Le regole della strada devono ovviamente riscrivere.

Postini Bezos: perché i droni non diventeranno il metodo di consegna primario di Amazon

Una ricerca su Google per la frase "drone Amazon" produce 313 milioni di risultati. Anche se il rivenditore online nel più grande mai consegnato utilizzando "oktokopterov" no premessa Domenica il discorso del mondo del fondatore e CEO di Amazon.com Jeff Bezos (stato secondo Forbes - $ 27,2 miliardi) nel programma di 60 minuti sulla CBS già ha aiutato molto la compagnia Gli analisti ChannelAdvisor, la vendita del gigante di Internet nel "Cyber ​​Lunedi" 2 dicembre, rispetto allo scorso anno salito al 44% (questo è, ad esempio, 2,5 volte superiore al risultato di IBM). "Non voglio che nessuno pensi che stiamo parlando del prossimo futuro", ha assicurato Bezos agli spettatori.

Tuttavia, poche persone hanno già ascoltato queste parole.

La consegna di pacchi su Internet utilizzando velivoli intelligenti ha catturato la mente della base di clienti multimilionari di Amazon ed è diventata l'argomento numero uno in tutte le principali pubblicazioni tecnologiche e commerciali. Il piano futuristico del direttore generale dell'azienda per il reclutamento di robot aviotrasportati che possono atterrare nel tuo cortile 30 minuti dopo l'ordinazione tramite la navigazione GPS sembra troppo bello per essere vero. Tuttavia, non è vero. Per diversi motivi

Innanzitutto, le brillanti prospettive del progetto sono a rischio di contrapporsi alle realtà della legislazione nazionale. Come ha notato lo stesso Bezos, negli Stati Uniti volare droni postali con pacchi a bordo sono considerati illegali. La dichiarazione di Amazon secondo cui ci vorranno due anni per ottenere il permesso dalle autorità sembra troppo ottimistica. L'American Aviation Regulator della FAA conferma che è in discussione la possibilità di liberalizzare le condizioni per i droni volanti, ma non è necessario attendere la certificazione completa di dispositivi innovativi prima del 2020.

Oggi, con il permesso della FAA, solo i droni della polizia e del governo possono sorvolare gli Stati Uniti. I dispositivi privati ​​sono limitati a progetti di appassionati che sono severamente vietati di sollevare i loro robot sopra i 120 me li perdono alla vista. Il Congresso ha già adottato una risoluzione sulla cancellazione dello spazio aereo per l'uso commerciale dei droni dal 2015. Ma per ora queste sono solo dichiarazioni di intenti. Naturalmente, Amazon testerà attivamente il sistema di consegna di Prime Air nei prossimi anni, ma ciò non significa che il design del nuovo servizio sarà disponibile sul sito Web del rivenditore domani o nel prossimo trimestre.

In secondo luogo, la società negli ultimi anni ha investito miliardi di dollari nella costruzione di centri logistici, che non sono progettati geograficamente per voli di droni di 30 minuti. La scadenza di mezz'ora annunciata da Bezos per pacchi fino a 2,5 kg, a condizione, rimane realistica se si vive entro un raggio di 16 km dall'azienda amazzonica. Anche questa gamma non include forza maggiore, in cui i droni non hanno spianare un percorso diretto ed evitare gli ostacoli, a rallentare a causa delle condizioni meteorologiche e vietato fly zone. Ma facciamo uno sconto e siamo d'accordo: sì, la carica della batteria di "Octocopter" è sufficiente.

Questa è una buona notizia se vivi nella città di Carrollton, in Texas, vicino all'enorme centro di smistamento di 100.000 mq. m in Coppell.

Ma i ragazzi del sobborgo di Dallas non hanno quasi bisogno della fornitura ininterrotta di merci con i droni.

Lo stesso in Florida, dove le più grandi città dello stato - Tampa e San Pietroburgo - sono vicine al raggio caro, ma non ancora accessibili a Prime Air con l'attuale funzionalità di postini volanti. In California, i droni saranno in grado di raggiungere San Bernadino (213.000 abitanti) e Tracy (85.000) relativamente grandi, ma i residenti di Los Angeles, San Jose, San Francisco e San Diego rimarranno senza pacchi.

Naturalmente, non si può escludere che Amazon costruirà nuove strutture logistiche, ma perché, se il rivenditore ha già una vasta rete di 52 centri di distribuzione con un'area di stoccaggio totale di 3,7 milioni di metri quadrati negli Stati Uniti. m? Inoltre, è stato creato con la condizione di economia obbligatoria a causa della locazione di terreni lontani dalle città. Quindi un cambiamento radicale di strategia dal punto di vista del business ha poco senso per l'azienda.

Ecco alcuni altri argomenti.

La consegna nelle aree urbane è un progetto utopico in pratica. Anche se i droni imparassero idealmente a navigare nello spazio ed evitare collisioni tra loro e con oggetti estranei, la navigazione attraverso le aree di edifici caotici di grattacieli con un rilievo eterogeneo li priverebbe del loro principale vantaggio: la velocità. Dovranno o volare troppo in basso, mettendo in pericolo persone e veicoli, o salire troppo in alto, dove il vento può facilmente modificare la velocità e il movimento vettoriale.

E quando, avendo superato tutte le difficoltà, un postino innovativo si avvicina alla tua casa - cosa succederà dopo?

Nei condomini avrebbe dovuto lasciare il pacco con il portiere. Dato che questo non è sempre il caso con corrieri UPS attivi, ci sono dei dubbi sulla funzionalità dei loro "colleghi" elettronici. Amazon dice che ha già posto questi rischi nell'invenzione. La via più realistica priva l'idea di un tocco futuristico: i droni collocheranno i pacchi in appositi contenitori presso il negozio 7-Eleven più vicino, in modo che il destinatario possa prenderli in qualsiasi momento opportuno. Un altro scenario più intrigante in teoria è la consegna al balcone (anche se non tutti gli appartamenti hanno un balcone).

La velocità dei droni è il loro indubbio vantaggio, ma impone requisiti rigidi per il peso del pacchetto.

La consegna tradizionale in questo senso non limita i clienti. Sì, il pacco non viene consegnato entro mezz'ora, ma è così importante? Google, eBay e altre aziende stanno migliorando costantemente i servizi di consegna in un giorno, ed è improbabile che i rivenditori online rimarranno così impressionati dall'offerta di Amazon che opteranno immediatamente per una bella, ma non supportata da abbastanza alternative.

Il tempo è un altro aspetto importante che non può essere ignorato. Le condizioni meteorologiche inevitabilmente "atterrano" regolarmente i robot postali di Bezos. La magia di Amazon è la semplicità: ti registri, fai un paio di clic - e in un massimo di un paio di giorni (se sei residente negli Stati Uniti) la cosa è a casa tua. Logistica, geografia, centri di smistamento, eventuali problemi - non la vostra preoccupazione.

La complessa catena dell'impero Bezos funziona perfettamente ed efficientemente.

Immaginiamo che il gigante online abbia costruito un'impresa vicino a Boston e abbia abbracciato Prime Air e la città stessa e i suoi satelliti. Improvvisamente, il tempo peggiora, ti ammali e desideri ordinare rapidamente un farmaco senza dover uscire di casa. Tuttavia, sul sito web di Amazon, imparerai che l'intera flotta di droni è costretta a rimanere a terra, poiché le previsioni meteorologiche promettono forti raffiche di vento e nevicate. Non è una tale fantasia. Le innovazioni di Amazon devono ancora dimostrare la loro fattibilità in condizioni di "combattimento": solo un pacchetto su mille potrebbe non essere consegnato al destinatario, altrimenti i droni non soddisfano gli standard di qualità stabiliti da Bezos sul mercato. Sì, il robot può fare cose incredibili, ma un drone a otto eliche è un oggetto troppo pericoloso nel cielo in caso di maltempo. Il cattivo tempo è sicuramente una delle principali minacce per il brillante futuro dei droni postali.

Il tempo non è arrivato. I sogni di Bezos si avverano, ma non nel futuro prevedibile. Come ha correttamente annotato l'analista Samil Shah, Prime Air -

è "uno scherzo, un trucco o una trovata pubblicitaria".

"O stanno solo provocando scettici?" Ha scritto sul suo Twitter. Come mossa PR, i droni funzionavano davvero alla perfezione. Sì, e gli scettici hanno versato un sacco di bile su Bezos. Tuttavia, il direttore generale di Amazon può giocare come nessun altro. Sta già investendo nella tecnologia del prossimo decennio, mentre la maggior parte dei CEO pensa a come vivere nel prossimo trimestre.

Recentemente Amazon è stata molto criticata per le violazioni del diritto del lavoro. Bene, in questo caso, Prime Air è una buona notizia per i subordinati di Bezos: nel prossimo futuro, i robot volanti non li sostituiranno.

Il corriere di Amazon drone ha consegnato l'ordine per la prima volta

Per la prima volta, Amazon ha effettuato la consegna commerciale di merci con l'aiuto di un drone. Il primo cliente del servizio sotto il programma Amazon PrimeAir era residente a Cambridge nel Regno Unito, che vive vicino ai magazzini di un negozio online. Il drone ha consegnato il pacchetto a lui 13 minuti dopo aver effettuato l'ordine.

Il primo utente del servizio era un residente della parte rurale di Cambridge, che ha soddisfatto i tre requisiti dell'azienda. Dovrebbe avere un grande giardino, dovrebbe vivere vicino ai magazzini di Amazon, e il peso della merce ordinata non dovrebbe superare i 2,6 kg. Il drone ha consegnato al cliente un pacchetto popcorn e un dispositivo di streaming video, ordinato sul sito web di Amazon.

La società ha pubblicato un video in cui ha dimostrato come il drone lascia il magazzino su rotaia su una piattaforma come un tram. Da questa piattaforma, il quadricottero decolla e viaggia a destinazione utilizzando il sistema GPS. Per l'atterraggio il drone richiede una mini-piattaforma di atterraggio - è stato installato nel giardino dell'acquirente. Il processo è completamente autonomo, rilevato in Amazon, e la persona non è coinvolta nella gestione del dispositivo.

Al momento, il servizio può essere utilizzato da due clienti del servizio Amazon PrimeAir, ma nei prossimi mesi il servizio sarà disponibile per decine di utenti, riporta The Guardian. Tuttavia, senza restrizioni la prima volta non lo farà. Sebbene i droni funzionino sette giorni su sette, possono volare solo durante le ore diurne e solo con il bel tempo.

Il sito di test di Amazon a Cambridge ha iniziato a lavorare nell'estate 2015. Quindi la società ha invitato l'autorità dell'aviazione civile del Regno Unito ad osservare i test sui droni da corriere. Le regole britanniche che regolamentano i droni coincidono ampiamente con le regole negli Stati Uniti. Durante i test, i droni devono essere nel campo visivo dell'operatore e le prove possono essere eseguite solo nelle zone rurali o nelle periferie urbane. Amazon potrebbe non soddisfare il primo requisito, in quanto il regolatore ha fatto un'eccezione per l'azienda.

Per la prima volta, Amazon ha annunciato i suoi piani per il lancio di corrieri con droni nel 2013. Il CEO Jeff Bezos ha pianificato di fornire tali servizi dal 2018. Finora, Amazon non ha rivisto questa data.

Il principale concorrente della società in questo campo è Google. La società sta conducendo test di droni da corriere come parte del progetto Wing. Recentemente è stato reso noto che l'Alfabeto dell'azienda, che possiede Google, sta negoziando con ristoranti e catene di fast food per creare un mercato online per la consegna di merci tramite droni.

Amazon inoltre non si ferma e quasi ogni settimana presenta prodotti e idee innovative. Di recente, la società ha annunciato un servizio di consegna dei dati di petabyte su un camion e ha anche aperto un negozio Amazon Go completamente automatizzato senza bancomat, venditori e code.

Top